Intervista di Florinda Balli a Giuliana Conforto

venerdì 23 novembre 2012

IL PREVISTO SISTEMA DI DISOCCUPAZIONE


E' incredibile vedere la partita giocata dai politici di tutto il mondo sulla disoccupazione. I governi cercano di nascondere questi fatti per convincere la gente a fare corsi estenuanti e altre soluzioni insolite, che non creano posti di lavoro e spesso non portano da nessuna parte, se non ad una spersonalizzazione dell'individuo nel precariato (quando va bene) perenne ed imperituro.

Ma diamo un'occhiata a questa anomalia da un punto di vista sobrio - cerchiamo di ridurre tutta la nebbia intorno ad essa. Non ci sarebbe affatto nessuna disoccupazione, se tutte le parti avessero cercato di risolvere questo problema, questo problema endemico, sarebbe stato risolto molto tempo fa.

Se tutti i governi mondiali, si fossero seduti con gli imprenditori dei loro paesi e,  gli imprenditori e i politici avessero entrambi la pura intenzione di risolvere la questione, sarebbe venuto fuori qualcosa di simile a questo:

Governo: Cosa sarebbe necessario per voi assumere più persone?

Aziende leader:
Abbassare le tasse in modo che possiamo permetterci di assumere persone.

Governo: Quindi, se abbassiamo le tasse, voi imprenditori sareste in grado di garantire e di assumere più persone nell'arco di un anno?

Capi di aziende leader:
Certo!






Inoltre, rendere più facile per le piccole imprese ad assumere per espandersi e non essere uccise dalla tasse. Se quanto sopra venisse fatto, le aziende impiegherebbero più persone per poi espandersi in imprese più grandi, che a loro volta pagheranno più tasse e con la produzione di nuovi prodotti e migliori per far si che le persone possano acquistarli e utilizzarli. Dopo di che, saremo forse pronti ad andare all'estero con i nostri prodotti ed aumentare il reddito generale, e così assumere ancora di più persone.

Le persone che lavorano con salari equi, pagherebbero più tasse alla comunità, acquisterebbero più prodotti, che sarebbero a sua volta tassati e così ci sarebbero più denari in arrivo anche per lo stato. Questa tassa-denaro potrebbe a sua volta tornare al popolo in forma di servizi di prima necessità buona assistenza sanitaria, scuola, trasporti e altri servizi di pubblica utilità.

Sarebbe una società in cui tutti possono vivere con dignità. Ora invece abbiamo la disoccupazione. La gente va in cassa integrazione, assistenza ridicola ma sempre assistenza sborsata a fondo perduto dallo stato come la  disoccupazione, ottenendo soldi dal nulla, che è una spesa enorme per lo stato e degradante per la persona. Così si ottiene la criminalità, la violenza e la droga, che costerà ancora di più!

Chiunque sano di mente. ora in questo momento può vedere che siamo governati da governi che sono solo messi lì per sopprimere la loro gente. Con le aziende farmaceutiche che spacciano legalmente, rendendo le persone dei tossicodipendenti in quanto destinati da quelli al potere, perché i politici e lo stato possiedono un vasto numero di azioni in tali società, nessuno di loro potrà mai interferire con il diritto del push-farmaco (anche le case farmaceutiche sono uno dei più grandi contribuenti fiscali nel mondo, quindi perché interferiscono?) Psichiatri e medici avidi, che vengono pagati dalle case farmaceutiche, saranno in grado di continuare il loro sporco lavoro drogando la società. E, con tutte le frontiere aperte, i narcotici possono fluire liberamente da tutto il mondo.

Quello che vogliono, (in un mondo nel caos e nella confusione), è una miriade di tossicodipendenti, disoccupati. E ci sarà un giorno in cui qualcuno dirà: "Basta" con i politici non possono creare lavoro, sono troppo corrotti e collusi con conflitti di interesse, quindi facciamolo noi illuminati! Quel giorno sarà veramente finita e, si attuerà il progetto millenario NWO, oggi chiamato globalizzazione per renderlo più soft.


http://www.theforbiddenknowledge.com/hardtruth/intended_unemployment.htm

Frase di Gaio Sallustio Crispo 

"Omnis homines, qui sese student praestare ceteris animalibus, summa ope niti decet ne vitam silentio transeant, veluti pecora, quae natura prona atque ventri oboedientia finxit."

Tutti gli uomini che mirano ad emergere su gli altri esseri animati debbono impegnarsi con il massimo sforzo, se non vogliono trascorrere l'esistenza oscura, a guisa di pecore, che la natura ha create prone a terra e schiave del ventre.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page