mercoledì 15 maggio 2024

Cosa si cela dietro il Simbolo della Rana?

EcoHealth Alliance: Dietro il Simbolo della Rana si Cela la più Spietata e Criminale Organizzazione “Filantropica” del Pianeta

Avete presente il simbolo della Rana che i Complottisti hanno eretto come simbolo della nuova normalità la quale vuole che la gente si converta ad una alimentazione a base di cavallette?

Provate ad indovinare chi ha sparso questa voce? Ma si!! sempre loro! Quale miglior stratagemma per screditare con facilita dei Tossicodipendenti Digitali via Social che di questi tempi si bevono praticamente tutto, la campagna per screditare questa falsità è stata facile, non dobbiamo dimenticare che i mezzi di informazione sono monopolio del Maistream e quando vogliono gli obbiettivi li raggiungono sempre.

È stato un lavoro certosino atto a nascondere ciò che la gente non deve conoscere e che ha rivalutato quella che è in questo momento è la più spietata e criminale organizzazione filantropica messa in atto da strutture legate ai soliti noti fondi di Investimento che dettano le regole del gioco, Blackrock, Vanguard e State Street.

Al termine della lettura voglio ancora vedere che cosa hanno da dire i centri di distribuzione alimentari che trattano i loro clienti come dei benemeriti imbecilli frutto della nuova normalità, i quali devono assecondare un viatico che non lascia scampo alla ragione che ormai ha preso un viatico senza ritorno.

Toba60

La salute pubblica attraverso lo Stato di sorveglianza

MERCOLEDI’. 01 maggio 2024, quattro lunghi anni dopo che l’epidemia di SARS-CoV-2 ha fatto crollare l’economia e i numeri della popolazione mondiale, il presidente di EcoHealth Alliance Peter Daszak ha affrontato il Comitato ristretto bipartisan della Camera sulla pandemia da Coronavirus, durante l’udienza di mercoledì;

 
Il dottor Peter Daszak è stato convocato davanti al Comitato ristretto sulla pandemia da coronavirus, mercoledì mattina 01 maggio 2024, per rispondere delle azioni di EcoHealth Alliance.

Daszak, con pochi o quasi nessun alleato, è stato messo sotto torchio da democratici e repubblicani in relazione alla sicurezza della ricerca di EcoHealth, alla sua supervisione del lavoro presso il laboratorio di virologia di Wuhan e ai ritardi nella condivisione delle informazioni sulla rischiosa ricerca “gain-of-function” con i funzionari federali;

I rapporti, presentati due anni dopo l’epidemia, mostrano che EcoHealth Alliance si è impegnata in esperimenti rischiosi condotti nel 2019 che hanno reso più patogeno un coronavirus nei topi –l’approccio noto come ricerca “gain-of-function”.

Mentre il governo degli Stati Uniti e le agenzie di regolamentazione sono divisi sulle origini dell’epidemia di SARS-CoV-2, la convinzione della narrativa del “salto zoonotico” si è dimostrata quasi 10 miliardi di dollari più redditizia da promuovere;

In seguito a una sovvenzione di 300 milioni di dollari da parte dell’American Rescue Plan, l’USDA ha immediatamente iniziato a implementare nuove modifiche alle norme per l’obbligo di tracciamento, rintracciamento e sorveglianza attraverso l’Animal Plant Health Investigation System (APHIS), utilizzando marchi auricolari di identificazione a radiofrequenza (RFID) nei bovini e nei bisonti. 

Oltre a implementare le etichette RFID, l’USDA sta proponendo attualmente una ricostruzione totale del suo programma APHIS, eliminando le “Piante” dal suo sistema di sorveglianza per concentrarsi esclusivamente sulla “Sorveglianza delle malattie animali”, nella nuova proposta APHIS-15, creata a partire dall’approccio One Health;

Secondo il Sottosegretario dell’USDA per la commercializzazione e i programmi normativi, Jenny Lester Moffitt, “l’utilizzo di questo approccio One Health porterà benefici al Paese per molti anni a venire, consentendoci di individuare rapidamente le nuove minacce di malattia e di fornire informazioni ai nostri partner della sanità pubblica”.

Il nuovo Strategic Framework, rilasciato nel febbraio del 2022, ha delineato come l’agenzia avrebbe “fatto avanzare la sorveglianza della SARS-CoV-2 e di altre malattie zoonotiche emergenti, come previsto dall’American Rescue Plan (ARP) del presidente Biden”. L’individuazione precoce e la risposta agli agenti patogeni con potenziale zoonotico quando sono ancora negli animali è essenziale per limitare o prevenire i focolai umani”.

Come già riportato in precedenza, le giustificazioni per queste drastiche azioni di regolamentazione sono interamente basate sull’unica affermazione che i salti zoonotici sono possibili attraverso il consumo di carne. 

Tuttavia, un esame superficiale di queste azioni normative sembra rivelare un altro tentativo di manipolazione del mercato da parte del settore pubblico-privato dell’era Covid, piuttosto che uno sforzo onesto per “limitare o prevenire i focolai umani”.

Etichette auricolari RFID

Con poche eccezioni, la vendita, il commercio o l’acquisto di tutti i prodotti a base di carne richiedono la certificazione dell’USDA. Lo stretto controllo dell’USDA sul programma di certificazione ha portato a un consolidamento artificiale delle strutture di lavorazione della carne. Circa l’85% degli impianti di lavorazione negli Stati Uniti è di proprietà di quattro conglomerati multinazionali;

Inoltre, negli ultimi tre anni, gli Stati Uniti sono diventati un importatore netto di carne bovina, mentre le scorte di bovini statunitensi hanno toccato i minimi da 50 anni. Sebbene il Congresso abbia recentemente approvato l’obbligo di etichettatura del Paese d’origine, i bovini statunitensi che devono essere dotati di marchi auricolari RFID sono di gran lunga superiori alle carni importate da Paesi come il Brasile, che non hanno simili oneri normativi. Questo dà a società come la JBS, di proprietà brasiliana, un notevole vantaggio sui produttori statunitensi che devono rispettare i regolamenti dell’USDA per avere accesso allo stesso mercato;

Delle 5.500 strutture totali rimaste nel Paese, la maggior parte del bestiame statunitense viene lavorato attraverso una manciata di questi siti centralizzati e certificati dall’USDA. Per esempio, un impianto di lavorazione di proprietà della Cargill a Wichita, in Kansas, lavora 5.400 capi di bestiame al giorno. Una volta iniziata la lavorazione, non c’è assolutamente alcun modo di tracciare gli hamburger o i tagli di carne provenienti da 5.400 mucche diverse, cancellando completamente qualsiasi affermazione secondo cui i marchi auricolari RFID aiuterebbero a prevenire le infezioni umane.

Per quanto riguarda i marchi auricolari RFID, lo stesso concetto si applica ai prodotti lattiero-caseari. Sebbene l’USDA stia testando solo i bovini da latte per l’H5N1 (influenza aviaria), e non i bovini da carne, i marchi auricolari non sono in grado di fornire l’identificazione della fonte una volta iniziato il processo;

I caseifici, simili alle quattro multinazionali del settore bovino, sono riforniti da piccole aziende agricole a conduzione familiare. Il latte viene raccolto e trasportato in impianti di lavorazione consolidati come Land-O-Lakes, Tillamook, Kraft Heinz, Dairy Farmers of America, Nestlé o Danone.

Ancora una volta, i marchi auricolari RFID non servono assolutamente a rintracciare le malattie una volta che il latte entra nel processo di pastorizzazione;

Ironia della sorte, la pastorizzazione, il processo di cottura del latte per rimuovere gli agenti patogeni, è stata introdotta all’inizio del secolo durante il primo cambiamento alimentare industriale. Per poter spedire su distanze più lunghe e fornire accesso alle popolazioni globali, le aziende agricole a conduzione familiare con latte allevato al pascolo e ricco di vitamine hanno lasciato il posto a linee di produzione di formaggio, panna e prodotti lattiero-caseari altamente trasformati;

Come per la maggior parte delle nostre forniture alimentari e per quasi tutte le industrie di oggi, quello che era iniziato come un mezzo innocente per raggiungere in modo sicuro i mercati globali ha dato origine a monopoli centralizzati e a potenti tattiche di intervento governativo;

Negli Stati Uniti, queste strutture sono diventate particolarmente problematiche, in quanto le agenzie amministrative e di regolamentazione operano come una porta girevole per società selezionate e protette. Spesso definiti accordi di partenariato pubblico-privato o capitalismo degli stakeholder, interi spostamenti di mercato sono pianificati, attuati e applicati tra le clausole di questi accordi di partenariato tra imprese e governo;

Il futuro – il nostro mondo in dati

L’USDA ha appena annunciato che non fornirà più un importante rapporto sull’inventario del bestiame. Il Rapporto sull’inventario del bestiame di luglio, che è solo uno dei due rapporti sull’inventario pubblicati ogni anno, non ci sarà più.

Il Servizio nazionale di statistica agraria (NASS) ha annunciato la cancellazione di tutte le stime delle contee per i raccolti e il bestiame a partire da quest’anno, dopo aver subito forti tagli di bilancio dalle ultime leggi di finanziamento;

L’amministrazione Biden ha usato la sua autorità discrezionale per riassegnare i fondi dell’USDA agli alloggi, all’assistenza per gli affitti, alla rendicontazione delle emissioni di gas serra, ai progressi delle imprese di proprietà delle minoranze, alla tracciabilità, al rintracciamento e alla sorveglianza delle acque reflue e alla sorveglianza delle malattie;

H.R 4366 Sviluppo rurale e bilancio degli stanziamenti

In mezzo a questi massicci spostamenti di priorità, le etichette auricolari RFID serviranno solo a consolidare ulteriormente l’agricoltura attraverso limitazioni nell’accesso ai dati;

Senza il rapporto sul bestiame di luglio, gli esperti del settore temono che solo coloro che hanno accesso ai dati dei marchi auricolari RFID sapranno esattamente la posizione del mercato del bestiame. Allo stesso modo, i prodotti di base “Climate-Smart Commodities” sono stati considerati prioritari. Un’intera sezione del sito web dell’USDA fornisce ora dati specifici sui “Climate-Smart Commodities”. In un mercato sempre più volatile, l’accesso ai dati potrebbe modificare gli indici di rischio di liquidità degli istituti di credito che privilegiano i portafogli Climate-Smart rispetto alle commodity tradizionali;

Locale-decentrato-KYC-TRUST

I fatti sono semplici. Se il vero obiettivo è ridurre i rischi di infezione umana, a prescindere dalle possibilità zoonotiche, l’attenzione dovrebbe concentrarsi sul ripristino di catene di approvvigionamento locali, decentralizzate e ridondanti;

Nel caso in cui un animale risulti positivo a una Malattia degli Animali Stranieri (FAD), la scienza Covid-19 ci dice che l’isolamento e la quarantena sono passi fondamentali da compiere per fermare la diffusione dell’infezione. Entrambe le azioni sono molto più facili da realizzare in piccoli allevamenti decentralizzati, dove l’immunità naturale diventa immunità di branco;

Tuttavia, anziché collaborare con gli Stati per approvare rapidamente impianti di lavorazione più localizzati, l’USDA e l’EPA stanno invece lavorando per farli chiudere. 

Alla fine, le etichette auricolari RFID saranno utilizzate come unico mezzo per tracciare le vaccinazioni, le emissioni di gas serra e la conformità, un sistema che ha attirato critiche a causa della sua interoperabilità e dei paralleli con l’identità digitale, o passaporti vaccinali.

La spinta alla sorveglianza alimentare globale potrebbe sembrare una nuova canzone, ma la storia che viene tessuta è vecchia come il mondo. È una storia di conformità e controllo forzati. Una storia originale che inizia con la pianificazione di chi ha accesso al mercato e finisce solo con la ridistribuzione e l’ulteriore consolidamento delle risorse.

Breeauna Sagdal

Fonte: realleft.substack.com

Pubblicato sul sito web: https://toba60.com/

®wld

mercoledì 8 maggio 2024

Il WEF chiede un monitoraggio 24 ore su 24 del pubblico

Klaus Schwab Yuval Noah Harari

di Frank Bergman 23 aprile 2024 dal sito web SlayNews
 

Il World Economic Forum (WEF) spinge affinché

il "monitoraggio 24 ore su 24" del pubblico in generale utilizzando "sensori biometrici - sopra o anche dentro i loro corpi".

I dettagli del piano sono stati rivelati da Yuval Noah Harari, consigliere senior del WEF e dal suo fondatore Klaus Schwab.

 

Secondo Harari, un sedicente “transumanista” considerato l’architetto dietro l’agenda antiumana del WEF, monitorare il pubblico 24 ore su 24, 7 giorni su 7 aiuterà i globalisti a fornire loro “un’assistenza sanitaria molto migliore”.

 

Harari sostiene che la tecnologia consentirà alle aziende Big Tech, tra cui Facebook e Google, di accedere al flusso di dati 24 ore su 24.

 

In modo allarmante, Harari ha anche suggerito che il Partito Comunista Cinese “monitorerebbe costantemente ciò che sta accadendo” all’interno del pubblico in generale.

 

Durante un'intervista, Harari afferma:

"La maggior parte delle persone sarà disposta a rinunciare alla propria privacy in cambio di un'assistenza sanitaria migliore, basata sul monitoraggio 24 ore su 24 di ciò che accade nei loro corpi."

 

"Molto presto, le persone andranno in giro con sensori biometrici - sopra o anche dentro i loro corpi - e consentiranno a Google, o Facebook, o al governo cinese, o chiunque altro, di monitorare costantemente ciò che sta accadendo all'interno del [loro] corpo."

Harari continua spiegando che la tecnologia potrebbe essere utilizzata dalla dittatura per sradicare coloro che provano rancore privato o “cattive emozioni” nei confronti del governo.

Il World Economic Forum (WEF) sta spingendo per il “monitoraggio 24 ore su 24” del pubblico in generale utilizzando “sensori biometrici, sopra o addirittura all’interno dei loro corpi”. Il principale consigliere del WEF, Yuval Noah Harari, spiega: pic.twitter.com/f8GROeUTW1 - Slay News (@Slay_News_) 24 aprile 2024

Mentre Harari sostiene che il piano si basa sulla fornitura di “un’assistenza sanitaria migliore”, il WEF ha promosso piani simili come un modo per controllare il pubblico.

 

Durante il vertice del WEF a Davos, in Svizzera, lo scorso anno, i membri hanno discusso:

tecnologia che legge e manipola le onde cerebrali...

Durante una presentazione, i globalisti hanno pubblicizzato la capacità della tecnologia di controllare e manipolare facilmente i comportamenti della forza lavoro e della popolazione in generale.

 

Il piano è stato svelato dal CEO di The Atlantic, Nicholas Thompson, e dalla direttrice di Scienza e Società della Duke University, Nita Farahny, durante il vertice di Davos.

 

La presentazione dei due "Agenda Contributors" del WEF presenta un video inquietante che illustra come le tecnologie emergenti potrebbero rendere possibile il monitoraggio dell'attività cerebrale.

 

In modo preoccupante, si vantano di come tale tecnologia potrebbe essere utilizzata per controllare i comportamenti del pubblico ...

La spinta del WEF a fondere la tecnologia con le persone è diventata sempre più aggressiva negli ultimi mesi.

 

Da quando la “pandemia” è emersa per la prima volta nel 2020, il WEF ha intensificato gli appelli a schiavizzare l’umanità utilizzando la tecnologia.

 

Come riportato, il WEF ha recentemente avanzato piani per l’utilizzo della tecnologia di identificazione digitale come strumento per garantire la conformità globale alle vaccinazioni.

 

Il WEF sta spingendo affinché il sistema di “identità digitale” includa il supporto agli utenti per dimostrare il loro “stato di vaccinazione”.

 

Poiché l’ID digitale sarà richiesto per utilizzare determinati servizi, ai membri del pubblico in generale potrebbe essere negato l’accesso in base alla cronologia dei vaccini.

 

Nello specifico, il WEF vuole che le persone dimostrino di aver ricevuto determinati vaccini prima di poter accedere al cosiddetto metaverso .

 

Il metaverso è

una versione emergente di realtà virtuale di Internet in cui le persone possono "vivere", lavorare, acquistare oggetti, "incontrare gli amici" e accedere ai social media.

È ampiamente considerato come la prossima evoluzione di Internet...

Tuttavia, le élite globaliste si stanno affannando per trovare modi per controllare la tecnologia prima che il pubblico la adotti completamente.

 

Un suggerimento chiave è quello di rendere l’identità digitale un requisito.

Come abbiamo  riportato, globalisti come

...stanno spingendo aggressivamente affinché l'umanità sia vincolata agli ID digitali.

 

Gates, che sta guidando la spinta per la tecnologia, che sta testando sulle nazioni del terzo mondo, ha recentemente chiesto che “cartelle sanitarie” e “pagamenti” siano incorporati nei piani per gli ID digitali.

 

All'incontro annuale del WEF di gennaio è stata proposta l'identificazione digitale come mezzo per tracciare i non vaccinati.

 

La regina Máxima dei Paesi Bassi ha invitato le élite globaliste al vertice di Davos del WEF a:

espandere i piani per gli "ID digitali" globali per garantire che possano tenere traccia dello "stato vaccinale" degli individui e di altre informazioni private... 

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

 

venerdì 3 maggio 2024

Una Storia lunga 432.000 anni

La Storia degli Anunnaki: Le 14 Tavole di Enki

Perché le istituzioni di tutto il mondo hanno programmato che la storia prossimamente non deve essere insegnata nelle scuole? Io un idea me la sono fatta e penso di sapere la risposta….e voi?

Toba60

La Storia degli Anunnaki

Si ritiene che circa 445.000 anni fa, degli astronauti siano giunti sulla Terra da un altro pianeta del cosmo in cerca di oro. La storia degli Anunnaki è spiegata in modo molto dettagliato nelle quattordici tavole di Enki (una delle antiche divinità Annunaki). Le tavole fanno luce anche sull’origine della “vita” e su come è nata la civiltà sulla Terra.

Questi “antichi astronauti” sono atterrati in uno degli oceani della Terra e hanno fondato Eridu, la “casa lontano da casa”.

Secondo le traduzioni dell’autore e ricercatore Zecharia Sitchin, l’iniziale missione di esplorazione sulla Terra si espanse in una vera e propria missione in cui i cosiddetti Anunnaki stabilirono centri operativi sulla Terra, sulla Luna e persino su Marte.

Alla fine, gli Anunnaki non avevano manodopera, così usarono l’ingegneria genetica per creare lavoratori primitivi, noti anche come Homo sapiens.

Genesi 1:26 – E Dio disse: “Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e abbia dominio sui pesci del mare…”.

Tavoletta sumera raffigurante Enki nel mito della creazione.
 
Quando oggi si parla degli Anunnaki, c’è molto scetticismo e molti rifiutanol’idea che antichi astronauti spaziali chiamati Anunnaki siano atterrati sulla Terra migliaia di anni prima della storia scritta.

Tuttavia, numerosi studiosi e teologi hanno riconosciuto che le storie bibliche della creazione, di Adamo ed Eva, del Giardino dell’Eden, del Diluvio e della Torre di Babele risalgono in realtà ad antichi testi scritti migliaia di anni prima nell’antica Mesopotamia dagli antichi Sumeri.

Gli antichi Sumeri, invece, sostengono di aver tratto la loro conoscenza degli eventi passati dagli insegnamenti e dagli scritti degli Anunnaki (“coloro che vennero dal cielo alla terra”).

La prima tavoletta di Lord Enki

Capitolo 1.1 – Questo pannello spiega ciò che ci appare come una guerra nucleare tra gli Anunnaki sulla Terra. Il vento maligno a cui si fa riferimento sembra essere una nube radioattiva che uccide chiunque si trovi sul suo cammino, dei e umani. Molto interessante è la parte in cui si dice che questa è la cosa peggiore che sia accaduta dopo il Diluvio.

Capitolo 1.2 – Questo pannello racconta l’epoca del pianeta natale degli Anunnaki, Nibiru. Sembra che credano di essersi evoluti da quello che gli evoluzionisti chiamano brodo primordiale. Anche se sappiamo che questo non è possibile, loro credono che lo sia. Citano la densa atmosfera e la vegetazione del pianeta. I suoi cicli intorno al sole con periodi caldi e freddi. Durante i periodi freddi, il calore interno del pianeta mantiene Nibiru caldo. Sono iniziate delle dispute che si sono concluse con l’uso di quelle che noi chiamiamo bombe nucleari. Questo ha distrutto il loro pianeta. Poi fu fatta la pace e fu stabilita una regalità per l’intero pianeta (One World Government).

Capitolo 1.3 – Questa tavoletta racconta la stirpe reale su Nibiru. Racconta dei matrimoni dei re. O sposò addirittura la figlia di suo fratello.

Capitolo 1.4 – Questo video mostra che il pianeta natale degli Anunnaki ha problemi con una crepa nell’atmosfera. La soluzione è quella di portare oro finemente polverizzato nell’atmosfera superiore per ripararla. Questa decisione è stata presa solo dopo che una battaglia tra di loro si è conclusa con l’uccisione del re. (Il fratello uccide il fratello come Caino e Abele).

Capitolo 1.5 – Questa tavoletta contiene la decisione del Consiglio Anunnaki di assegnare il trono all’Anunnaki che ha ucciso il re, un suo lontano parente. Non viene nemmeno presa in considerazione una punizione per l’uccisione del re.

Capitolo 1.6 – Questo riquadro descrive come il re cerchi di risanare l’atmosfera del pianeta facendo esplodere bombe nucleari nei vulcani. È inutile e gli Anunnaki si arrabbiano. Il prossimo pretendente al trono sfida il re e lo sconfigge in un incontro di wrestling. Il re sfugge agli Anunnaki saltando su un’astronave e volando sulla Terra. (È quasi come la sconfitta di Satana).

La seconda tavoletta di Lord Enki

Capitolo 2.1 – Questo pannello racconta la fuga dei re sconfitti da Nibiru con un piano per volare verso la Terra innevata. L’astronave che portò con sé aveva bombe nucleari a bordo e il suo piano era di far saltare un percorso attraverso la cintura di asteroidi che aveva impedito agli Anunnaki di volare sulla Terra.

Capitolo 2.2Descrive l’arrivo dei re sconfitti sulla terra.

Capitolo 2.3 – Questa tavoletta racconta i primi giorni dei re sconfitti sulla Terra e di come abbiano trovato aria, frutta e pesce buoni. Ha anche trovato tracce d’oro, di cui il pianeta Nibiru ha bisogno per riparare l’atmosfera. Chiama il nuovo re di Nibiru e vuole fare un accordo.

La terza tavoletta di Lord Enki

Capitolo 3.1 – Questa tavoletta racconta i tentativi del re sconfitto di corrompere il nuovo re con la sua conoscenza dell’oro sulla terra e di riconquistare la sua regalità.

Capitolo 3.2 – Questa parte contiene la fine dei negoziati. Una squadra viene inviata sulla Terra per vedere se c’è dell’oro. Se c’è oro, il re sconfitto avrà un altro incontro di lotta con il nuovo re per il trono.

Capitolo 3.3 – Il seguente pannello video mostra gli Anunnaki nel loro viaggio verso la Terra. Si fermano brevemente su Marte per prendere l’acqua. La loro astronave è ovviamente alimentata ad acqua. Poi volano verso la Terra e vi atterrano.

Capitolo 3.4 – Questa parte racconta i primi 6 giorni trascorsi dagli Anunnaki sulla Terra. C’è abbondanza di cibo, acqua, pesci e animali.

Capitolo 3.5 – Questa parte descrive come il capo della squadra Anunnaki dichiara il settimo giorno un giorno di riposo. I metalli furono elaborati dalle acque. Il giorno, il mese e l’anno ricevettero il loro nome.

Capitolo 3.6 – Questa parte della tavoletta riporta la ricerca e il ritrovamento dell’oro, ma non in grandi quantità. Le bombe nucleari rimaste sull’astronave dei re sconfitti sono state portate fuori dall’astronave e nascoste in una grotta. Non devono più essere usate per trovare una via attraverso la cintura di asteroidi. Un membro della squadra Anunnaki lascia la Terra per portare le prime ceste d’oro a Nibiru.

La quarta tavoletta di Lord Enki

Capitolo 4.1 – Questo pannello inizia con l’arrivo dell’astronave che porta i primi cesti d’oro. Dalla Terra è stato riferito che i più grandi giacimenti d’oro si trovano nel sottosuolo. Un Anunnaki di alto rango è stato incaricato delle operazioni sulla Terra. Ha lasciato Nibiru ed è arrivato sulla Terra.

Capitolo 4.2 – In questa parte della tavoletta, il nuovo re di Nibiru viene sulla Terra per vedere di persona dove si trova l’oro sotto la terra. Viene elaborato un piano per scoprire chi dei suoi figli tornerà su Nibiru e chi resterà sulla Terra a dirigere le operazioni. Questo è necessario perché c’è rivalità tra i suoi due figli, in quanto entrambi sono in lizza per la prossima regalità.

Capitolo 4.3 – In questa parte, il nuovo re e i suoi due figli vengono estratti a sorte per vedere quali compiti dovranno svolgere. Quando le decisioni vengono annunciate, il re sconfitto ripete le sue argomentazioni a favore del secondo incontro di lotta per il trono. L’incontro di lotta termina con il nuovo re che sconfigge nuovamente il re precedentemente sconfitto. Al termine dell’incontro, il re sconfitto morde il pene del nuovo re e lo ingoia e Viene legato . Mentre il nuovo re si riprende, il ventre del re sconfitto si gonfia grazie allo sperma del pene. Si riunisce un tribunale che decide cosa fare del re sconfitto. Il figlio del nuovo re vuole ucciderlo.

Capitolo 4.4 – In questa parte del pannello, il nuovo re decide di esiliare il re sconfitto, che dovrebbe morire per aver ingoiato il pene del nuovo re, su Marte mentre lui muore. Il nuovo re torna su Nibiru e riferisce tutto quello che è successo e i piani per raccogliere l’oro sulla Terra. I piani includono la creazione di stazioni di collegamento su Marte e forse sulla Luna. La Terra viene nuovamente chiamata Eden.

Capitolo 4.5 – Questa parte descrive la costruzione di speciali dispositivi di movimento della terra, astronavi e razzi su Nibiru da utilizzare sulla Terra. I cicli più brevi e l’atmosfera della Terra influenzano gli Anunnaki. Un gruppo di altri Anunnaki, tra cui alcune donne con capacità di guarigione, lascia Nibiru per la Terra. Si fermano su Marte per vedere se il re sconfitto è morto e per installarvi una stazione di collegamento. Il resto del gruppo prosegue il viaggio verso la Terra.

La quinta tavoletta di Lord Enki

Capitolo 5.1 – Questo pannello inizia con l’arrivo dell’ultimo gruppo sulla Terra. Il figlio, a cui è stato affidato il comando del supporto per la raccolta dell’oro, saluta la sorella, che è una delle guaritrici. I due volano verso l’abitazione del figlio del re, che ha costruito su una montagna. I due esprimono il loro amore reciproco e parlano del figlio che vuole venire sulla Terra su Nibiru (qui sono fratello e sorella). Tornano all’Eden e lui vola con lei, raccontandole i suoi piani. Sempre più Anunnaki arrivano da Nibiru.

Capitolo 5.2 – Ci sono ora 300 Anunnaki su Marte e 600 sulla Terra. Questa parte della tavoletta è un altro esempio delle stesse decisioni ignoranti e dell’immoralità di alcuni Anunnaki. La figlia del re, che ha un’avventura con il figlio del re, viene promessa dal re all’altro figlio del re. Quando si scopre che l’altro figlio e la figlia sono andati a letto insieme, alla figlia viene proibito di sposare chiunque. Il figlio del re, che ha dormito con sua sorella, stupra una giovane guaritrice che è subordinata alla sorella con cui ha dormito. Il figlio del re errante viene esiliato in un luogo inospitale della Terra, ma gli Anunnaki che lo portano in esilio lo conducono deliberatamente in un luogo dove le sette bombe atomiche dell’astronave del re sconfitto sono conservate in una grotta.

Capitolo 5.3 – La giovane guaritrice violentata viene portata davanti ai sette giudici e dice loro di essere incinta. Le chiedono se vuole prendere come marito il figlio del re che l’ha violentata. Lei risponde di sì. Il figlio del re esiliato viene riportato nell’Eden. Il figlio dell’altro re, responsabile del recupero dell’oro dal sottosuolo, vive in questa parte del mondo. Suo padre, il re, gli aveva promesso la figlia in sposa, ma l’ha bandita dal matrimonio quando il re ha scoperto che lei e l’altro figlio andavano a letto insieme. Ora il figlio del re, che è responsabile del reperimento dell’oro, le chiede di raggiungerlo a casa sua. Lui e la sorellastra hanno una figlia appena nata. Lui voleva un figlio maschio. Lei ha un’altra figlia. Lui grida che vuole un figlio, ma lei lo maledice (una vera e propria maledizione). Ora ha terribili problemi di salute. Solo quando lui giura di stare lontano dalla sua vagina, lei lo libera dalla maledizione. Lei torna nell’Eden. Lui chiama la moglie e il figlio su Nibiru e li invita a venire sulla Terra. Ha cinque figli da sua moglie e da altre donne Anunnaki.

 

Dopo essersi separato dalla sorella, l’altro figlio del re ha violentato una giovane guaritrice e poi l’ha sposata. Ora lui e la sorella che ama chiamano il figlio da Nibiru sulla Terra. Ma lui è sposato e ha un figlio con la moglie.

Questo porta alla rivalità tra i due figli del re sulla terra. Scoppia la guerra.

L’oro raggiunge Nibiru e viene trasformato in polvere fine, che viene rilasciata nell’atmosfera. L’atmosfera guarisce lentamente. Ora ci sono cinque città anunnaki sulla Terra.

Gli Igigi iniziano a lamentarsi del carico di lavoro. Gli Igigi di Marte sono quelli che si lamentano di più. Il comandante di Marte viene portato sulla Terra per mostrargli come funzionano le cose lì.

Capitolo 5.4 – Il Comandante di Marte viene a conoscenza degli avvenimenti sulla Terra. Desidera segretamente essere il re, così ruba le Tavole del Destino (di cui non conosce la vera portata e il potere) all’Eden. Crede di non poter essere sconfitto finché ha le Tavole del Destino, ma viene sconfitto e condannato a morte. Morì nel venticinquesimo shar (uno shar equivale a 3.600 anni terrestri, la durata di un’orbita di Nibiru intorno al sole). Venticinque shar significa che la sua esecuzione avvenne circa 90.000 anni dopo l’arrivo degli Anunnaki sulla Terra. I leader Anunnaki sulla Terra escogitano un piano per raffinare l’oro sulla Terra e portare su Nibiru solo quello raffinato. dnaIn questo modo si lascia spazio nell’astronave a Igigi per viaggiare su Nibiru e recuperare. Il re accetta.

Capitolo 5.5 – Il figlio del re, che si occupa dell’estrazione mineraria, rivolge ora la sua attenzione alla vita e agli animali sulla Terra e alle loro differenze rispetto a Nibiru. Vengono citati gli animali degli alberi alti che usano le zampe anteriori come mani. Altre creature sono state viste nelle erbe alte camminare in posizione eretta (ominoidi). Gli Igigi delle miniere si ribellano. I due figli del re e altri escogitano un piano per riportare gli Anunnaki ribelli su Nibiru e sostituirli con nuovi lavoratori Anunnaki. Decidono anche di creare un Lulu. Un lavoratore primitivo.

La sesta tavoletta di Lord Enki

Capitolo 6.1 – Si discute molto sulla creazione di una razza di esseri primitivi schiavi del lavoro. Uno dei Figli del Re afferma che il “Padre di tutti gli inizi” ha il solo potere di creare. L’altro Figlio del Re, che sta spingendo questa impresa, dice che l’essere esiste già e che non sarebbero schiavi, ma aiutanti. Naturalmente, questa sembra un’invenzione moderna di una menzogna. Il figlio dell’altro re dice che è contro le regole del viaggio da un pianeta all’altro. Il figlio dell’altro re dice che è contro le regole venire sulla Terra. Dopo un lungo dibattito, il re decreta la creazione dello schiavo primitivo.

Capitolo 6.2 – Più faccio ricerche e più mi convinco che gli Anunnaki, in particolare il figlio del re incaricato dell’estrazione mineraria, hanno creato le creature mitiche del passato. Animali come draghi, centauri, sirene, unicorni, ecc. In questa parte della tavoletta si dice che presero parti della parte posteriore di un animale e le combinarono con la parte anteriore di un altro. In altre parole, stavano facendo esperimenti con il DNA. Il figlio di questo re aveva creato creature a partire dal DNA, infrangendo le regole ancor prima che iniziasse la controversia sulla creazione di un lavoratore primitivo. Con il permesso del re, cercarono di mescolare il DNA delle creature bipedi della Terra (ominoidi) con il proprio e di inserirlo nell’utero di una creatura bipede della Terra. Ci furono molti progetti, ma i risultati non furono buoni. Furono create molte creature con deformità.

Capitolo 6.3 – Tutti i tentativi fallirono, ma alla fine decisero di non ingravidare un’altra femmina terrestre bipede, ma una femmina Anunnaki. La donna Anunnaki che aveva stabilito il collegamento del DNA decise di farsi ingravidare. Rimase incinta e diede alla luce un maschio. Lo chiamò Adamo. Poi decisero di chiedere ai giovani guaritori anunnaki di Nibiru se volevano essere ingravidati. Sette si fecero avanti.

Capitolo 6.4 – Le sette guaritrici degli Anunnaki furono ingravidate da una combinazione della creatura terrestre femminile bipede (ominoide) e di Adamo. I sette diedero alla luce sette figli maschi. Quando si resero conto del problema della richiesta di donne Anunnaki, decisero di creare figli femmine e lasciare che si riproducessero da sole. La moglie di un Anunnaki fu interpellata e diede il suo consenso alla fecondazione. Il parto non fu normale, ma la figlia femmina era buona.

Capitolo 6.5 – Per i sette maschi furono create altre sette femmine. Adamo ed Eva vengono portati nell’Eden (la capitale degli Annunaki) e i sette maschi e le sette femmine vengono messi in gabbia tra gli alberi (alla faccia del fatto che non sono schiavi). Il tempo di riprodursi è arrivato e passato. Nessun concepimento. Una parte del DNA viene prelevata dal figlio del re e dalla donna che l’ha innestata e inserita in Adamo ed Eva. Adamo ed Eva possono quindi vagare per l’Eden a loro piacimento.

Capitolo 6.6 – In questa parte della tavoletta, il figlio del re dell’Eden nota che Adamo ed Eva hanno delle foglie addosso. Infastidito, chiama l’altro figlio del re, che aveva partecipato alla creazione, per avere una spiegazione. A sua volta chiama i suoi complici nella creazione. Tutti spiegano il DNA mancante, il che fa arrabbiare ancora di più il figlio responsabile dell’Eden. Aveva avvertito della follia. Uno dei creatori prende la parola e dice che la lunga vita degli Anunnaki non è stata data loro. Il Figlio, responsabile dell’Eden, ordina loro di portare le loro creazioni fuori dall’Eden. Adamo ed Eva non hanno lasciato l’Eden perché hanno mangiato il frutto dell’albero proibito. Furono espulsi perché gli scienziati Anunnaki diedero loro il DNA per procreare e perché il comandante dell’Eden era pazzo. Eva non fu tentata. Nulla di tutto ciò era sotto il controllo di Adamo ed Eva.

La settima tavoletta di Lord Enki

Capitolo 7.1 – Adamo ed Eva vengono portati in un recinto fuori dalla città di Eden. Ebbero molti figli. Gli Anunnaki hanno ora tre generazioni sulla Terra. Gli Adami lavorano nei campi e nelle miniere. L’oro scorre nei ruscelli. La terra si riscalda. La neve si scioglie. I vulcani eruttano e la terra trema. Su Marte, gli Igigi lamentano forti venti e tempeste di polvere. La fascia degli asteroidi è in subbuglio. Sulla Terra cadono tronchi di zolfo. Sembra che Nibiru sia passato nelle vicinanze e abbia messo in subbuglio il cielo. Un grande asteroide colpisce la Luna.

Capitolo 7.2 – In questa parte si prende in considerazione la possibilità di abbandonare la stazione di collegamento su Marte. Sono passati 80 Shar o 288.000 anni terrestri sulla Terra. Si noti che gli Anunnaki, giunti sulla Terra 288.000 anni fa, sono ancora vivi. Gli Anunnaki vanno sulla Luna e studiano molte cose. Le tre vie del cielo. Le dodici costellazioni, ecc.

Capitolo 7.3 – Poiché il Mars Relay doveva essere abbandonato, sulla Terra fu creato un nuovo spazioporto per il trasporto diretto dell’oro su Nibiru. Il Re viene sulla Terra per vedere il nuovo spazioporto.

Capitolo 7.4 – Ricomincia la divisione tra i figli del re e i loro discendenti. Gli operai primitivi (Adamo ed Eva) vengono catturati fuori dalla città di Eden e portati nella città. Vengono loro assegnati compiti e lavori. A quei tempi non si portavano sulla terra né grano né pecore. Il Figlio del Re, che ha creato l’umanità, ha un nuovo piano, ma si rende conto che l’umanità sta andando indietro.

Capitolo 7.5 – Il figlio del re, che aveva creato Adamo ed Eva, osservava Adamo ed Eva. Un giorno scoprì alcune giovani Eva e decise di ingravidarle con il suo seme. Esse nacquero. Ora è il novantaduesimo Shar, 331.200 anni, che gli Anunnaki sono sulla Terra. Il figlio del re si rallegra delle nascite e dice di aver creato l’uomo civilizzato. Incarica il suo visir di nascondere i due bambini nella sua casa, dicendo che sono stati trovati in cesti di giunco tra le canne. Il figlio del re e sua moglie li hanno cresciuti. Il figlio del re li spaccia con l’inganno non come la sua prole, ma come una nuova generazione più intelligente di Adamo ed Eva. Li chiama a portare grano e pecore sulla terra, in modo che possano curare le pecore e raccogliere il grano. Dopo che i figli maschi e femmine hanno procreato (danno alla luce due figli, Caino e Abele), il re su Nibiru vuole che il maschio terrestre venga a Nibiru per una visita.

L’ottava tavoletta di Lord Enki

Capitolo 8.1 – Arriva l’astronave inviata a prelevare il terrestre maschio. Il figlio del re manda l’altra prole ad accompagnare l’uomo. Il figlio del re inganna l’uomo dicendogli di non mangiare o bere le cose di lunga vita perché sono velenose e si muore. L’astronave decolla e arrivano su Nibiru. Il re vede per la prima volta i suoi nipoti e un terrestre.

Capitolo 8.2 – Su Nibiru, al terrestre viene offerto il pane di lunga vita e l’elisir. Egli non mangia né beve. Il re si offende e gli chiede perché non lo fa. Lui risponde che morirà. Uno dei nipoti del re dà al re una tavoletta che suo padre gli aveva dato per consegnarla a suo padre, il re. Il re la legge e capisce che il terrestre è il discendente di suo figlio. Il figlio del re vuole che il terrestre torni sulla terra e che gli tocchi vivere e morire sulla terra. Il vero motivo per cui il figlio del re non voleva che il terrestre mangiasse e bevesse il cibo della lunga vita era perché era preoccupato per le future dispute sulla regalità, visto che era suo figlio. Il Terrestre e uno dei due nipoti tornano sulla Terra.

Capitolo 8.3 – Ai due figli gemelli Caino e Abele viene mostrato come scavare canali d’acqua e raccogliere il grano, mentre all’altro viene insegnato a pascolare le pecore e a filare la lana. Al primo raccolto, c’è una festa e i due gemelli terrestri portano le loro offerte ai due figli del re. Viene celebrata una festa. In seguito, Caino è scontento perché uno dei figli del re non lo ha lodato per i suoi sforzi. Caino e Abele litigano per questo motivo e Abele viene ucciso.

Capitolo 8.4 – Questa parte della tavoletta racconta gli eventi successivi all’uccisione. Caino viene mandato in esilio.

Capitolo 8.5 – Questa tavoletta descrive gli insegnamenti per i discendenti terreni del figlio del re. Vengono menzionati anche altri insegnamenti per altri discendenti. Viene creato il culto degli Anunnaki. Questo avvenne nel novantottesimo Shar, 352.800 anni dopo lo sbarco degli Annunaki sulla Terra. Nel centoventiquattresimo Shar, o 374.400 anni terrestri, la linea reale sulla Terra ha ancora figli con le sorellastre per diverse generazioni.

Capitolo 8.6 – Questa parte della tavola racconta la fine della vita del primo abitante maschio della terra, figlio del re generato da Eva. Il maschio abitante della terra (padre di Caino e Abele) ci viene presentato come Adamo. Nacque nella novantatreesima generazione (334.800) e morì nella novantottesima generazione (388.800), quindi aveva 54.000 anni terrestri quando morì. In questo periodo, gli Anunnaki e i popoli terrestri si mescolarono.

La nona tavoletta di Lord Enki

Capitolo 9.1 – In questo periodo, gli Anunnaki e i Terrestri si mescolano. Tempi duri sulla Terra e su Marte a causa dell’eruzione solare. Uno dei figli del re vuole sposare una donna terrestre. C’è un’obiezione. Durante il dibattito, si fa notare che nella famiglia reale è consuetudine sposare le sorellastre. Il problema del matrimonio è il lignaggio reale. Se la famiglia reale sposa una terrestre, il re su Nibiru potrebbe diventare un terrestre. Il re decreta che se il discendente maschio del re sposa una terrestre, non può più tornare su Nibiru e il suo status di principe termina. Anche il figlio del re, che è comandante della Terra, dichiara che lui e la sua nuova moglie non possono rimanere nell’Eden. Il discendente maschio del figlio del re sposa una terrestre.

Capitolo 9.2 – Duecento Igigi di Marte si presentarono al matrimonio. Inosservati dai capi dell’Eden, i duecento Igigi di Marte avevano deciso di rapire le donne terrestri per farne le loro mogli. Dopo il matrimonio, portarono a termine l’impresa. Il comandante della Terra, che è sempre stato contrario alla creazione dell’umanità, è triste perché hanno distrutto la loro missione originale. Quella che una volta era una missione sacra, ora è un’azione malvagia dopo l’altra. Ora la Terra sarà invasa dall’umanità. Il discendente maschio del re, che si era appena sposato, fu esiliato in un’altra terra al di là del mare. Lì invitò gli Igigi, che avevano preso mogli terrene. Il figlio del re, che ha creato l’umanità, si è innamorato di una donna terrestre sposata. Chiede al figlio, che ha sposato una terrestre che vive nella nuova terra, di chiedere che il marito della terrestre venga trasferito lì. Il figlio del re, che ha creato l’umanità, ora visita spesso la nuova terra e osserva e seduce la donna (storia biblica di Davide e Betsabea).

Capitolo 9.3 – Betsabea rimane incinta e partorisce. Il primo terrestre dalla pelle bianca, dai capelli biondi e dagli occhi azzurri. Nasce nel centodecimo Shar, ovvero 396.000 anni terrestri dopo l’arrivo degli Anunnaki. La Terra è afflitta da pestilenze e carestie. Il Comandante della Terra ritiene che la missione della Terra sia stata pervertita e detesta i Terrestri. Le grida dei terrestri sono diventate forti. Un Anunnaki voleva insegnare ai Terrestri l’arte della guarigione. Il comandante anunnaki della Terra ha detto di no. L’acqua non sarebbe arrivata dalle sorgenti dove vivevano gli abitanti della Terra. La vegetazione non cresceva. Il comandante terrestre proibì qualsiasi insegnamento o aiuto ai terrestri. voleva che i terrestri morissero. Per uno Shar (3.600 anni), i terrestri mangiarono erba. Questo dura per circa cinque shar. Sul sole si vedono macchie nere. Gli studiosi di Nibiru dicono che la prossima volta che il sole passerà vicino a Nibiru, i pianeti si sposteranno.

Capitolo 9.4 – Gli studiosi di Nibiru dicono alla Terra che i ghiacciai si scioglieranno ed essa perderà la presa. Lo scivolamento dei ghiacciai creerà una grande onda che inonderà la terra. La Terra sarà inondata. Il re su Nibiru dice a Marte e alla Terra di prepararsi all’evacuazione. Uno studioso supremo arriva sulla Terra con un messaggio del re. Li informa che gli Anunnaki che tornano su Nibiru si sono abituati ai cicli della Terra e non riescono ad adattarsi ai cicli più lunghi di Nibiru. Muoiono più velocemente. Uno dei figli del re lo sapeva, ma il figlio dell’altro re, il comandante della Terra, è arrabbiato. È arrabbiato perché i terrestri stanno diventando come loro e perché loro stanno diventando come i terrestri. Sente che sono intrappolati sul pianeta Terra e che una volta erano padroni, ora sono schiavi. Lo studioso dice loro che dovrebbero rimanere sulla Terra. Si alzeranno in volo in astronavi per attendere la catastrofe. Agli altri Anunnaki sarà data la possibilità di scegliere se tornare o aspettare la catastrofe. Gli Anunnaki che hanno sposato donne terrestri devono scegliere tra le loro mogli e la partenza. Questa tavoletta implica che il Diluvio è un evento naturale. Nella Bibbia, Dio promette di non permettere che l’umanità venga nuovamente distrutta da un diluvio. Gli Anunnaki vengono riuniti e informati dell’evento imminente e delle loro scelte. Tutti decidono di restare o di andare.

Capitolo 9.5 – Gli Anunnaki hanno fatto la loro scelta. Si informano poi sul destino dell’umanità. Il comandante terrestre dichiara che moriranno. Gli Anunnaki rispondono che non devono morire. Il comandante terrestre ammonisce suo fratello, che li ha creati contro la sua volontà. Che ha agito alle sue spalle e ha interferito con la sua stessa creazione. Il comandante terrestre fa fare un giuramento a ogni Anunnaki. Vengono dati ordini per i preparativi. Vengono assegnate le astronavi. Il figlio del re, che ha creato l’umanità, ancora una volta agisce alle spalle del fratello e decide di raccogliere il DNA degli animali. I rumori sulla Terra aumentano.

Capitolo 10.1 – Questa tavoletta ci racconta che il figlio del re che ha creato gli abitanti della terra riceve un sogno che gli ordina di informare Noè dell’imminente catastrofe idrica. Noè deve costruire una barca robusta per salvare la sua famiglia dall’imminente diluvio.

Capitolo 10.2 – Noè convinse gli umani ad aiutarlo a costruire una barca stabile. Il sesto giorno, il navigatore arrivò con una scatola di DNA animale. Il tempo del diluvio era di centoventi shar (432.000 anni). Noè aveva dieci shar (36.000 anni). Il Diluvio fu una combinazione di onde e pioggia. Sospetto che l’onda provenisse dalla calotta polare meridionale strappata e che abbia anche piovuto per molti giorni. Tutto questo accadde mentre Nibiru volava vicino alla Terra nella sua orbita.

Capitolo 10.3 – Questa parte della tavoletta racconta del diluvio e dell’approdo della barca di Noè sulla montagna accanto al Monte Ararat. Gli Anunnaki tornano sulla terra. Il comandante terrestre trova Noè ed è pronto a uccidere il fratello per il suo inganno. Quando gli viene spiegato tutto, si calma. L’unica cosa delle loro città che non è ancora stata seppellita è il sito di atterraggio dell’astronave.

Capitolo 10.5 – Nibiru è stato danneggiato dalle forze gravitazionali di Marte e della Terra. Anche l’atmosfera di Nibiru è stata danneggiata. Nibiru ha bisogno di più oro dalla Terra. La Terra dice al re che non è possibile estrarre oro. Le miniere sono scomparse. Ma un Anunnaki che esplora l’oceano trova pepite d’oro sul terreno. Scopre anche che alcuni abitanti di Caino sono sopravvissuti. La ricostruzione e i preparativi per nuovi siti di atterraggio sono in corso.

Capitolo 10.6 – Il sito di atterraggio per le astronavi ha bisogno di due montagne. Nessun luogo era ideale. Hanno costruito le piramidi come montagne per il loro porto spaziale.

Capitolo 10.7 – In quest’ultima parte della tavoletta, gli Anunnaki sono di nuovo egoisti e lottano per il potere e i titoli. Dividono la terra tra di loro.

Capitolo 11.1 – La pace regnò per i successivi 3.600 anni. Ma è troppo bella per durare. Uno dei figli del re aveva due figli. Uno viveva con il padre in campagna e l’altro viveva nello spazioporto. Il figlio dello spazioporto divenne geloso e avido. Pensava che il padre avrebbe lasciato la sua terra in eredità al figlio che viveva con lui. Così lui e sua moglie progettarono di uccidere il fratello per fargli ereditare la terra. Organizzarono una festa e quando il fratello si addormentò per aver bevuto, lo misero in una bara e lo gettarono in mare. Lo trovarono solo quando era morto. La moglie addolorata giurò vendetta, prese lo sperma del marito morto e si inseminò. Allevò un figlio per portare a termine la sua vendetta. Il figlio crebbe e fu addestrato. Creò un esercito. Arrivò il giorno in cui il figlio fu colpito da una freccia avvelenata.

Capitolo 11.2 – In questa parte del pannello, vostro figlio sconfigge lo zio che ha ucciso suo padre. Si era schiantato sulla terra con la sua astronave. Viene accecato e gli vengono schiacciati i testicoli. Il Consiglio lo lascia vivere. Il comandante terrestre si rende conto che è la prima volta che un terrestre raduna un esercito. Controlla la sua posizione, dato che ha dei porti spaziali in luoghi e aree che non controlla. Chiama a raccolta i suoi tre figli e fa costruire uno spazioporto di cui gli altri Anunnaki non sono a conoscenza. Si è sviluppata un’altra storia d’amore. Questa volta è tra i discendenti dei tre figli del re. Tutti, tranne uno, sperano che questo porti la pace.

Capitolo 11.3 – In preparazione al matrimonio, è consuetudine che una parente femmina vesta la sposa. Mentre si veste, la sposa racconta i suoi progetti per il marito. I progetti sono così grandiosi che la parente che la veste ne parla al padre dello sposo. Il padre è preoccupato e teme che gli altri figli del re, appartenenti alla stirpe reale, vengano favoriti. Per questo motivo pensa di far ingravidare la figlia dal fratello (lo sposo). In questo modo, la discendenza reale sarà preservata dal lato della famiglia di lei. Come faccia a sapere che la prole sarà di sesso maschile, non lo so. Dopo aver ingravidato la sorella, si addormenta. Sogna la morte. Quando si sveglia, lo dice alla sorella, che crede che sarà accusato di stupro. Fugge dalla città e finisce vicino a una cascata. Le rocce sono scivolose ed egli cade e muore. Quest’ultima parte è confusa. La futura sposa si precipita sul luogo dove giace il corpo dello sposo. Viene accusata dalla sorella di voler essere ingravidata dal fratello dello sposo. Il consigliere della sorella della futura sposa dice che la sorella deve maledirla con sessanta piaghe. Il figlio del re, che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo, progetta due emissari senza sangue, che sono illesi dai raggi della morte, per riportare la sposa. Il consigliere della sorella della sposa spara un raggio ai due emissari, ma non li ferisce. Il consigliere li conduce quindi al corpo senza vita della sposa appeso a un palo. I due emissari le puntano addosso un pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e cospargono il suo corpo con l’acqua della vita.

Capitolo 11.4 – Questa parte spiega parte della confusione dell’ultima parte. La sposa era andata negli inferi alla ricerca del corpo dello sposo. Nell’antichità gli inferi erano il luogo della morte. I due emissari la riportano in vita e lasciano gli inferi, portando con sé il corpo dello sposo. La sposa vuole vendicarsi e chiede la morte del padre dello sposo, anche se non ha ucciso il figlio. La sposa vuole vendicarsi scatenando una guerra. La storia si conclude con il padre dello sposo che si chiude in una camera della piramide. Si è scavato dentro e morirà lì se non si fa nulla. Il padre fa un patto: viene mandato in esilio e rinuncia alla sua discendenza reale.

Con tutto quello che questi Anunnaki fanno e hanno fatto, questo sembra ingiusto. Ma il comandante terrestre sta giocando in politica e ha preso il sopravvento. Suo fratello, che è più anziano, avrebbe dovuto essere il prossimo re, ma grazie a questo evento, la discendenza reale assicura quasi che la regalità non sarà mai del fratello.

Capitolo 11.5 – Questa parte riguarda il salvataggio del padre dalla tomba a camera e i danni causati alle pietre, alle travi e al faro all’interno della piramide. Il Comandante della Terra riorganizza anche le terre. Ciò solleva un’altra questione che egli pone a suo padre, il re. I Terrestri si moltiplicano più velocemente degli Anunnaki. Come fanno gli Anunnaki a farsi obbedire e servire dai Terrestri? Il re decide di tornare sulla Terra.

Capitolo 11.6 – Il faro dell’astronave viene riposizionato. Il Comandante terrestre riassegna le terre. La sposa vuole ancora la terra che avrebbe ottenuto se il matrimonio fosse stato consumato. Non le viene dato nulla.

Capitolo 12.1 – Il re decide di venire sulla terra. La ricostruzione continua anche se sono passate due moltitudini (7.200 anni) dal diluvio. Qui si parla di una cosa molto strana. L'”occhio sollevato che scruta le terre, il raggio sollevato che penetra tutto”. Mi ricorda l’occhio onniveggente sulla cima della piramide. Come sul nostro biglietto da un dollaro.

Capitolo 12.2 – Questo è un passaggio molto interessante. Il re arriva e tutti celebrano una grande festa e cantano. Il re e sua moglie dormono poi per diversi giorni e notti. Il sesto giorno, il re chiama a sé i due figli e la figlia. Gli raccontano di come hanno creato il nuovo ritrovamento dell’oro, la stazione spaziale, ecc. Poi gli raccontano dell’emissario che ha inviato loro prima del diluvio. Quello che è venuto in un’astronave e ha parlato loro del diluvio e del cambiamento del loro ciclo di vita sulla Terra. Di come sarebbero morti quando sarebbero tornati su Nibiru. Poi lo stesso emissario apparve in sogno a uno dei figli. Il re spiega che non ha mandato un emissario. Sono tutti confusi.

Capitolo 12.3 – Molti cambiamenti dopo la visita dei re. Una riorganizzazione delle terre e un nuovo modo di trattare i terrestri. Essi dovevano essere mescolati con gli Anunnaki nelle città. Inoltre, fu data loro una propria città con un proprio re nominato dal comandante terrestre. Fu ideato e assegnato un sistema di punti per la regalità e l’autorità. La sposa è ancora piena di desiderio di vendetta e chiede una terra tutta sua. Escogita un piano e incarica il nonno (figlio del re) del suo sposo morto. Egli è responsabile di una cosa chiamata MEs. Lei escogita un piano per rubarglieli. Arriva alla sua residenza vestita in modo succinto e lo seduce con canti e vino. Finora lui è caduto nell’inganno.

Capitolo 12.4 – La sposa è stata catturata ma non aveva con sé i ME. Il comandante terreno sembra aver tolto la responsabilità al fratello. Il figlio del fratello, tornato dall’esilio, si arrabbiò molto. Pretendeva una città santa tutta sua. Lo zio del comandante terreno non gliela diede. Il comandante prese in mano la situazione e radunò alcuni Igi per aiutarlo. Iniziarono a costruire la Torre di Babele. Durante la notte, le truppe del Comandante della Terra distrussero la torre e dispersero il popolo. Poi diede a ogni regione una lingua e un alfabeto diversi. I re delle città andavano e venivano. Il popolo cantava canzoni sulla sposa che ora era a capo dei ME.

Capitolo 12.5 – Al figlio del re, una volta bandito, fu dato il dominio su una terra governata da suo fratello. I due litigarono per 650 anni terreni. Il fratello minore lasciò infine il paese su insistenza del figlio del re (suo padre). Si recò in una nuova terra al di là dell’oceano. È interessante notare che il figlio del re, una volta bandito, che ha creato gli abitanti della terra, si chiama ora Ra (Ra era chiamato il dio del sole in Egitto). Ra sostituisce ora il volto del leone accanto alla piramide con quello del figlio. I riferimenti al fratello minore sono stati cancellati. In Egitto sembra esserci una storia di questo tipo di distruzione dei resti degli antichi re. Gli Anunnaki avevano un sistema preciso di conteggio fino a 60. Ra lo sostituisce con il conteggio in decimi.

Capitolo 12.6 – Questa parte della tavoletta inizia con il padre che dà a Ra alcuni ME. Gli ha dato tutte le conoscenze, tranne quella di far rivivere i morti. È stata creata una terza regione e la sposa ne è stata nominata padrona. Il figlio del re, che lei ha sedotto e a cui ha rubato i ME, ora ha i ME da lei, di cui ha bisogno per governare il suo Paese. Il suo Paese riceve anche una lingua completamente nuova. La terza regione non riesce a comunicare a causa della lingua e quasi entra in guerra per questo motivo. Il commercio non si concretizza a causa della lingua. La terza regione non ha prosperato a causa di questa barriera.

Capitolo 13.1 – La terza regione non fiorì. La sposa trascurò la sua regione. Le altre regioni non le furono date. Infine, le fu tolta. Era perseguitata dallo sposo morto. Costruì una casa per il piacere notturno. Attirava uomini nel suo letto e li uccideva. Gilgamesh è un re e desidera una lunga vita. Ci prova, ma non ci riesce e muore.

Capitolo 13.2 – Ra è turbato dalle azioni della sposa. Ora è preoccupato di raggiungere l’immortalità. Ordina al popolo di cercare l’oro. Invade la terra dei suoi fratelli, che si infuriano. Ra vuole governare tutta la terra. La sposa viaggia e trova un popolo in una terra che le piace. Ai terrestri vengono insegnate le costellazioni.

Capitolo 13.3 – Gli arcinemici si preparano alla guerra. La sposa e Ra. Inizia la guerra tra le famiglie dei figli dei due re. Il comandante terreno fa un sogno con lo stesso emissario del sogno dei suoi fratelli.

Capitolo 13.4 – La guerra avanza e il figlio del re che ha creato i terrestri vince. Grida al comandante della Terra e ai suoi seguaci che lui è l’unico sovrano e che devono arrendersi. Ma il comandante terrestre ha un vantaggio. Sa dove sono nascoste le armi del terrore. Manda due di loro a caricarle e a dispiegarle, facendo attenzione a non danneggiare gli umani.

Capitolo 13.5 – Le armi del terrore scatenate. Sono passati 1.736 anni dal diluvio. Tutte le forze e i seguaci di Ra sono stati distrutti. In seguito, il vento ha soffiato una malvagia nube scura che ha ucciso tutti coloro che si trovavano sul suo cammino.

Capitolo 13.6 – Questa tabella è la continuazione della tabella precedente.

Capitolo 14.1 – L’ultimo pannello mostra i due figli del re. Enki ed Enlil volano intorno e osservano i danni causati dalle armi del terrore. I due fratelli conversano e discutono sul significato di tutto questo. Il regno tanto desiderato da RA è ora una terra desolata. Il Comandante della Terra dice al fratello che può avere ciò che Ra voleva. Ciò che ha seminato, ora può raccogliere (la terra radioattiva). Il Comandante della Terra si reca a ovest, dove si trova il giacimento d’oro, per compiere la missione originale.

Correlati: 

SINOSSI DELLA NONA TAVOLETTA

SINOSSI DELLA DECIMA TAVOLETTA 

SINOSSI DELLA XIII° TAVOLETTA 

Dialogo tra fratelli 

I libri di Zecharia Sitchin:

La Civiltà Sumerica una Grande Civiltà di Sapere

NB: all'interno di questo blogPuoi trovare altri riferimenti sugli "ANUNNAKI", digitando in alto a destra su "Cerca nel Blog"

®wld

Enki e l’ordine mondiale – e la battaglia continua ancora oggi

COSA ACCADE NEI NOSTRI CIELI? - GIORGIO PATTERA

L’OZONO POTREBBE INDEBOLIRE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI MECCANISMI DELLA TERRA

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Gli umani non sono sovrappopolati - Stiamo invecchiando e diminuendo

Li chiamano effetti collaterali - quando sapevano che sarebbe successo ... Essi sapevano che questo

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...