venerdì 28 gennaio 2022

Almanacco di gennaio 2022

Science Backgrounds (57+ images)

Vuoi la scienza? -- Ecco la scienza

<< Avviso e appello urgenti: l'Ecuador ora sta reprimendo duramente l'unv(@)xxseen8ted, di cui io sono uno. All'unv(@)xxseen8ted viene negato l'accesso a negozi di alimentari, supermercati, mercati municipali, ristoranti, attività commerciali di vario genere, autobus, compagnie aeree, aeroporti, terminal degli autobus e altro ancora. Il fascismo "medico" viene imposto, come in Australia, Francia, Italia, Bolivia, Germania, Nuova Zelanda, molte parti dell'USSA, Cina, ecc. (nda) Per comodità vi lascio l'articolo tradotto QUI

********************************

 

Rapporto: gli studenti di Yale avvertono che la tirannia del COVID ha trasformato il campus in uno "Stato di sorveglianza" simile alla Stasi

La scuola emette avvisi di conformità a chiunque venga sorpreso a violare le restrizioni e segnalato alle autorità dai compagni studenti

Alcuni studenti di Yale avvertono che la litania di restrizioni e regole, e il sistema che l'università ha implementato per denunciare chiunque sia stato visto violarle, ha trasformato il campus in uno "stato di sorveglianza" sorvegliato da studenti simili alla Stasi che sono infastiditi da altri violando i decreti in continua evoluzione.

Il Washington Free Beacon riporta che le denunce vengono registrate in forma anonima contro chiunque non indossi una maschera o si conceda "strette di mano, abbracci e batte il cinque". (nda) articolo tradotto QUI

********************************

L'accerchiamento dello "Stato sentinella" armato d'America 
 
"Accerchiamento" e "contenimento" sono effettivamente diventati la politica estera predefinita di Biden, scrive Alastair Crooke.

La chiave della risposta di sicurezza della Cina agli Stati Uniti è legata a due parole che non vengono dichiarate nei documenti politici formali statunitensi, ma la cui presenza silenziosa tuttavia soffusa e sbiadisce il testo del National Defense Authorization Act del 2022.

Il termine 'contenimento' non compare mai, né la parola 'accerchiamento'. Eppure, come scrive il professor Michael Klare , la legge “fornisce un progetto dettagliato per circondare la Cina con una rete potenzialmente soffocante di basi statunitensi, forze militari e stati partner sempre più militarizzati. L'obiettivo è consentire a Washington di barricare le forze armate di quel paese all'interno del proprio territorio; e potenzialmente paralizzare la sua economia in qualsiasi crisi futura”. (nda) l'articolo tradotto continua QUI

********************************  

INCHIESTA | documenti espongono esperimenti biologici statunitensi sui soldati alleati in Ucraina e Georgia
 
entre gli Stati Uniti stanno pianificando di aumentare la loro presenza militare nell’Europa orientale per “proteggere i loro alleati contro la Russia”, i documenti interni mostrano cosa significhi concretamente la “protezione” americana.

Il Pentagono ha condotto esperimenti biologici con un esito potenzialmente letale su 4.400 soldati in Ucraina e 1.000 in Georgia. Secondo i documenti trapelati, tutte le morti di volontari dovrebbero essere segnalate entro 24 ore (in Ucraina) e 48 ore (in Georgia).

Entrambi i paesi sono considerati i partner statunitensi più fedeli nella regione con una serie di programmi del Pentagono implementati nel loro territorio. Uno di questi è il programma di impegno biologico della Defense Threat Reduction Agency (DTRA) da 2,5 miliardi di dollari che include la ricerca su agenti biologici, virus mortali e batteri resistenti agli antibiotici in fase di studio sulla popolazione locale. Continua a leggere QUI 

********************************  

La Danimarca pone fine a quasi tutte le restrizioni C-O-V-I-D

La narrativa del tecnocrate COVID di blocchi, maschere, distanziamento e passaporti continua a sgretolarsi. La Danimarca è stata la prima nazione in Europa a imporre rigide restrizioni e ora è la prima a rinunciarvi. Ciò significa che due anni di panico artificiale sono tutto ciò che le persone possono tollerare prima di dire "game over". ⁃ Editore TN

Il 26 gennaio il primo ministro danese Mette Frederiksen ha annunciato che la Danimarca avrebbe eliminato la maggior parte delle restrizioni imposte dalla pandemia di C-O-V--ID-1-9, compresi i mandati di maschere. Continua a leggere QUI

Foto del Dipartimento della Difesa di EJ Hersom

La Carolina del Sud propone una legge per rendere illegale la richiesta dello status di V@x

I legislatori della Carolina del Sud sono elogiati nella loro applicazione della legislazione per fermare l'apartheid nel loro stato. Ciò dimostra che gli stati hanno il potere di ignorare i mandati e i dettami esterni del governo federale e dell'industria. I tecnocrati medici digrigneranno i denti per questo poiché li costringerà a tornare all'assistenza sanitaria legittima. ⁃ Editore TN

Una nuova proposta Carolina del Sud la legge renderebbe illegale per alcune istituzioni chiedere a una persona il loro C-O-V-I-D-1-9 stato vaccinale.

"Il governo non ha spazio per costringerti o dirti di fare la vaccinazione o minacciare il tuo sostentamento se non lo fai", ha detto il rappresentante statale William Chumley, co-sponsor del disegno di legge, noto come H.4848.

Continua a leggere QUI

Il segretario ai trasporti Pete Buttigieg ha promesso giovedì di arginare l'aumento delle vittime del traffico imponendo una serie di nuove restrizioni ai conducenti di tutti i giorni e incoraggiando coloro che scelgono di camminare o usare la bicicletta.

A tal fine, come parte del piano, cerca corsie per autobus e ciclabili più dedicate per far scendere le persone dalle loro auto, segnali remoti per favorire i pedoni, autovelox potenziati, maggiori forze dell'ordine e limiti di velocità inferiori.

Buttigieg detto i nuovi dati federali dell'Associated Press che verranno pubblicati la prossima settimana mostreranno un altro aumento delle vittime del traffico nel terzo trimestre del 2021. Continua QUI

®wld

mercoledì 26 gennaio 2022

Il nostro mondo è una delle tante simulazioni?

 Metaverse: tecnocrati scatenati che credono che stiamo già vivendo in una simulazione

 

Per i tecnocrati che già vivono in una bolla intellettuale staccata dalla realtà e credono che l'universo sia già una gigantesca simulazione, il Metaverso è il veicolo perfetto e naturale per creare una nuova realtà. Se tutto è comunque virtuale, pensano, qual è il problema nel crearne uno tuo? Uno è solo un'estensione dell'altro. ⁃ Editore TN 

Immagina che quando i tuoi bisnonni erano adolescenti, mettessero le mani su un nuovo gadget rivoluzionario, il primo sistema di intrattenimento di realtà virtuale completamente immersivo al mondo.

Non erano quegli stupidi occhiali che vedi ovunque adesso. Questo dispositivo era più Matrix-y: un'elegante fascia imbottita di elettrodi che in qualche modo attingeva direttamente al sistema percettivo del cervello umano, sostituendo qualsiasi cosa chi la indossava vedesse, udisse, sentisse, annusasse e persino assaporasse con nuove sensazioni generate da una macchina.

Il dispositivo è stato un successone; le fasce magiche divennero presto un fatto inevitabile della vita quotidiana delle persone. I tuoi bisnonni, infatti, si sono incontrati a Headbandland, e i loro figli, i tuoi nonni, raramente hanno incontrato il mondo al di fuori di esso. Le generazioni successive - i tuoi genitori, tu - non l'hanno mai fatto.

Tutto ciò che hai mai conosciuto, l'intero universo che chiami realtà, ti è stato alimentato da una macchina.

Questo, comunque, è il tipo di scenario a cui continuo a pensare mentre rifletto ipotesi di simulazione — l'idea, ultimamente molto discussa tra tecnologi e filosofi, che il mondo intorno a noi possa essere un frutto digitale, qualcosa come il mondo simulato di un videogioco.

L'idea non è nuova. Esplorare la natura sottostante della realtà è stata un'ossessione dei filosofi sin dai tempi di Socrate e Platone. Sin da "The Matrix", tali nozioni sono diventate un punto fermo cultura pop, pure. Ma fino a poco tempo fa l'ipotesi della simulazione era una questione di accademici.

Perché dovremmo anche considerare che la tecnologia potrebbe creare simulazioni indistinguibili dalla realtà? E anche se una cosa del genere fosse possibile, che differenza farebbe la conoscenza della simulazione per qualcuno di noi bloccato nel qui e ora, dove la realtà sembra fin troppo tragicamente reale?

Per questi motivi, ho saltato molti dei dibattiti sull'ipotesi della simulazione che sono ribollenti nelle comunità tecnologiche dall'inizio degli anni 2000, quando Nick Bostrom, un filosofo di Oxford, ha lanciato l'idea in un saggio ampiamente citato.

Ma un nuovo libro sconvolgente del filosofo David Chalmers – “Reality+: Virtual Worlds and the Problems of Philosophy” – mi ha trasformato in un simulazionista hard-core.

Dopo aver letto e parlato con Chalmers, sono arrivato a credere che il mondo in arrivo della realtà virtuale potrebbe un giorno essere considerato altrettanto reale quanto la realtà reale.

Se ciò accade, la nostra realtà attuale sarà immediatamente messa in dubbio; dopo tutto, se potessimo inventare mondi virtuali significativi, non è plausibile che anche qualche altra civiltà da qualche altra parte nell'universo possa averlo fatto? Eppure, se è possibile, come potremmo sapere che non siamo già nella sua simulazione?

La conclusione sembra inevitabile: potremmo non essere in grado di dimostrare di essere in una simulazione, ma perlomeno sarà una possibilità che non possiamo escludere.

Ma potrebbe essere di più. Chalmers sostiene che se fossimo in una simulazione, non ci sarebbe motivo di pensare che sia l'unica simulazione; allo stesso modo in cui molti computer diversi oggi eseguono Microsoft Excel, molte macchine diverse potrebbero eseguire un'istanza della simulazione.

Se così fosse, i mondi simulati supererebbero di gran lunga i mondi non-sim, il che significa che, solo per una questione di statistica, non sarebbe solo possibile che il nostro mondo sia una delle tante simulazioni, ma è probabile. Come dice Chalmers, "Probabilmente siamo sim".

Chalmers è professore di filosofia alla New York University e ha trascorso gran parte della sua carriera a pensare al mistero della coscienza. È meglio conosciuto per aver coniato la frase "il difficile problema della coscienza", che, grosso modo, è una descrizione di la difficoltà di spiegare il perché una certa esperienza sembra tale per l'essere che la sta vivendo. (Non preoccuparti se questo ti fa male alla testa; non è chiamato il problema difficile per niente.)

Chalmers afferma di aver iniziato a riflettere profondamente sulla natura della realtà simulata dopo aver utilizzato visori VR come Oculus Quest 2 e aver realizzato che la tecnologia è già abbastanza buono per creare situazioni che sembrano visceralmente reali.

La realtà virtuale sta ora avanzando così rapidamente che sembra abbastanza ragionevole supporre che il mondo all'interno della VR potrebbe un giorno essere indistinguibile dal mondo esterno. Chalmers dice che questo potrebbe accadere entro un secolo; Non sarei sorpreso se superassimo quel traguardo nel giro di pochi decenni.

Ogni volta che accadrà, lo sviluppo di una realtà virtuale realistica sarà sconvolgente, per ragioni sia pratiche che profonde. Quelle pratiche sono ovvie: se le persone possono facilmente passare dal mondo fisico a quello virtuale che sembra esattamente come il mondo fisico, quale dovremmo considerare reale?

Leggi la storia completa qui ...

Pubblicato su: https://it.technocracy.news/tecnocrati-sfrenati-del-metaverso-che-credono-che-stiamo-gi%C3%A0-vivendo-in-una-simulazione/

®wld 

martedì 25 gennaio 2022

Enlil ... Nemico dell'Umanità?

Wikimedia Commons 

di Sonia Gupta dal sito Web CodigoOculto © Immagine: Pinterest

Nelle antiche storie della mitologia mesopotamica, come in molte altre, si fa allusione a una triade divina, gli dei più importanti del loro pantheon:

il supremo Anu e la sua progenie Enki ed Enlil ...
Quest'ultimo finirebbe per diventare il degno successore del condottiero celeste, figura spesso esaltata nei testi per la sua grande potenza e si dice addirittura che fosse tale che il resto degli dei non osava guardarlo direttamente:
"Enlil, che siede ampiamente sulla pedana bianca, sulla pedana alta, che perfeziona i decreti di potere, signoria e principato, gli dei della terra si prostrano per paura davanti a lui, gli dei del cielo si umiliano davanti a lui..."
KRAMER, Samuel Noè
University of Chicago Press, 1971, pag. 120
Molti pensano che i miti e le leggende delle civiltà più antiche non fossero invenzioni ma al contrario:
che i narratori di quei tempi stessero proprio raccontando una serie di eventi accaduti e quindi gli dei sarebbero stati visitatori dal cielo...
Se seguiamo questa linea di pensiero, troveremo alcune voci che affermano che una delle figure divine più importanti non avrebbe apprezzato molto l'umanità.


Statuetta del dio Enlil trovato a Nippur. Credito: Osama Shukir Muhammed Amin

Wikimedia Commons (CC SA 4.0) 

 

sterminare gli esseri umani

In alcuni racconti si ricorda che proprio il dio Enlil decise di inviare un diluvio universale che inondò la Terra .

Un esempio di ciò è il poema Atrahasis in cui si racconta che la decisione di annegare tutta l'umanità è arrivata dopo diversi tentativi falliti (a causa di Enki ) di sradicare gli esseri umani.

Prima si tentò una pestilenza, dopo il 1.200 fu fatto un nuovo tentativo sotto forma di una siccità che non consentiva la crescita dei raccolti, e ancora, dopo altri 1.200 anni, Enlil mise alla prova gli esseri umani con una grave carestia.

Vedendo tutti i suoi tentativi frustrati, finalmente decide che Enki, che per lo più aveva fatto in modo che non si realizzassero, avrebbe dovuto creare un diluvio, costringendolo a giurare ulteriormente che non si sarebbe messo in mezzo.
"Il Diluvio ruggì come un toro, E, come un'aquila che stride, Il vento ululava. L'oscurità era profonda, Il sole era scomparso. La gente moriva come mosche". Atrahasis, Tavola 3, 15-20
Credito: Geralt/Pixabay

(Dominio pubblico)

 

Allo stesso modo, nell'Epopea di Gilgamesh è anche diverso dal fatto che Enlil fosse uno degli dei dopo la creazione del diluvio.

Quando Utnapishtim, sopravvissuto alla catastrofe e corrispondente al biblico Noè e al sumero Ziusudra, racconta al protagonista della storia quanto segue:
"Utnapishtim dice a Gilgamesh una storia segreta che inizia nel l'antica città di Shuruppak, sulle rive del fiume Eufrate. I "grandi dei" Anu, Enlil, Ninurta, Ennugi ed Ea hanno giurato di mantenere il segreto sul loro piano per causare il diluvio" Epopea di Gilgamesh Tavola XI, 1-2

Credito: KELLPICS/Pixabay (Dominio pubblico

Immortalità
 
L'animosità di Enlil verso l'umanità potrebbe essere motivo di discussione perché in alcune versioni si racconta che quando gli dei trovano i sopravvissuti al diluvio, è proprio lui che decide di concedere loro l'immortalità.

Nella Epopea di Gilgamesh, per esempio, è Enlil che benedice Utnapishtim e sua moglie con il dono della vita eterna.

Nella poesia di Atrahasis si afferma che era infuriato nello scoprire che c'erano esseri umani sopravvissuti alla calamità.

Nella versione sumera del mito, sono Enlil e An (Anu) che decidono di rendere Ziusudra immortale:
"An ed Enlil trattarono Ziusudra con gentilezza..., gli hanno dato la vita di un dio, la vita eterna scese su di lui." T.1.7.4, Segmento E, 3-11
Credito: Jeffjacobs1990/Pixabay (Dominio pubblico)
meritata punizione

Ma…


Che cosa aveva fatto l'umanità che avrebbe potuto infastidire così tanto il dio da voler sradicare ogni essere vivente sulla faccia della Terra?

Era una punizione meritata?

Come espresso in alcuni testi, gli esseri umani erano diventati così numerosi che il rumore, il clamore che producevano, erano insopportabili.

Uno stimolo sorprendente per prendere una decisione così radicale..
"Il paese era così rumoroso come un toro che muggisce. Gli dei si agitarono e senza pace, con i tumulti assordanti, anche Enlil ha dovuto ascoltare il rumore. Si rivolse agli dei superiori, Il rumore dell'umanità è diventato troppo grande, perdo il sonno per le rivolte." Poema di Atrahasis, 352-359
Credito: Ipicgr / Pixabay

(Dominio pubblico)

 
Sproporzionato?

Forse... ma tieni presente che nelle narrazioni mesopotamiche, questa non era l'unica volta in cui si discuteva di qualcosa di simile.

Nell'Enuma Elish viene menzionato che gli dei primordiali riferirono che le nuove divinità, la loro stessa progenie, causavano molto rumore e trambusto, e questo fu il motivo per cui decisero anche di provare a finirle:
"Apsu, aprendo la bocca, alzò la voce e disse a Tiamat: 'La tua condotta mi è sgradevole: di giorno non ho riposo e di notte non riesco a dormire! Mi ridurrò a nulla, abolirò la tua attività, perché si ristabilisca il silenzio e si possa dormire'.
 
Quando Tiamat udì queste parole, si infuriò e inveì contro suo marito; e levatosi adirato lo rimproverò amaramente, perché aveva insinuato il male nel suo spirito. 
 
'Perché distruggeremo tutto ciò che abbiamo fatto? Il tuo comportamento è molto sgradevole? Siamo pazienti siamo benevoli!'" Enuma Elish, Tavola I, 35-47
Sembra che gli esseri umani, ignari di ciò, abbiano commesso lo stesso errore che fecero alcuni dei primi dei ai loro giorni.
 
 
****************************
Nda: Puoi trovare all'anterno del blog (nel cerca in alto a destra oppure, sempre a destra a fine pagina), informazioni bibliografiche sui Sumeri, Enki, Enlil, Anu, Enuma Elish, Atrahasis, Diluvio, Gilgamesh,e altro ancora, Scritte in questo blog da oltre dodici anni.
 

sabato 22 gennaio 2022

Aspettiamo con ansia anche in Italia ...

Lettera pubblica al presidente Macron, del colonnello onorario Jacques Amiot

di Mohamed Tahiri dal sito web  FranceMediasNumerique translated by Biblioteca Pleyades Original French version Italian version

Signor Presidente della Repubblica,
Signor Presidente del Consiglio,
Signor Ministro della Salute,


Qualunque cosa possa costarmi, non esito ad affermare che siete dei criminali e associo a questa accusa tutti coloro che vi sostengono nel vostro disastroso compito:
alcuni eletti, giornalisti, (non sto generalizzando)...
I tuoi primi reati risalgono all'inizio del 2020 quando, per decreto, hai negato ai medici di medicina generale la possibilità di curare i loro pazienti con pretesti spuri.

 

Da allora hai sulla coscienza decine di migliaia di morti perché molti dei nostri concittadini avrebbero potuto essere curati e salvati. Ti sfido a dimostrare che mi sbaglio, perché è stato dimostrato che le droghe in tutto il mondo funzionano.

 

All'inizio del 2020 si è inoltre scoperto che la Clorochina, ampiamente utilizzata da più di 70 anni soprattutto in Africa, era misteriosamente diventata un prodotto pericoloso.

 

L'unico obiettivo di questa decisione del tutto illogica e riprovevole era quello di poter imporre una "iniezione sperimentale" 'v@xxin' cercando di giustificare che non c'erano altre soluzioni.

 

La verità alla fine verrà alla luce; non sarai in grado di nasconderlo a lungo.

 

Da più di un anno il generale Delawarde svolge ricerche meticolose e pubblica analisi approfondite con le quali ha dimostrato che i paesi che praticano cure precoci hanno in proporzione molto meno decessi della Francia; molto tardi anche l'Institut Pasteur ha appena confermato l'interesse di Ivermectin.

 

Il generale ha anche dimostrato che la "pandemia" era ampiamente sopravvalutata e che poteva essere gestita in modo molto meno distruttivo.

 

Altre malattie sono molto più mortali, ma si parla molto poco di loro.
Siete dei criminali perché, sempre per questo rifiuto delle cure, gli ospedali sono stati sovraffollati, le operazioni urgenti e le cure sono state rimandate con le conseguenze di numerosi decessi; per non parlare dell'"assassinio" di anziani da parte di Rivotril per mancanza di fondi dovuta alla tua negligenza.

 

Siete dei criminali perché, sempre per questo, avete causato il collasso dell'economia con la conseguenza di disoccupazione di massa, suicidi...

 

Signori dell'esecutivo, non sono anti-v@xxino; da anni, con mia moglie, siamo vaccinati contro l'influenza e non critico chi viene "v@xxinato" perché è una loro scelta che, spesso, è stata in gran parte provocata dalla propaganda mediatica agli ordini.

 

Non dobbiamo stupirci di questo atteggiamento di molti media, perché molti sono proprietà di coloro che vi hanno spinto al potere irrompendo, con l'efficiente aiuto della giustizia, che opportunamente ha squalificato il signor François Fillon.

 

D'altronde è mostruoso voler iniettare con la forza ai francesi prodotti ancora in fase di sperimentazione e di cui non conosciamo assolutamente gli effetti, specie nel medio-lungo periodo.

 

I francesi, ai vostri occhi, non sono altro che cavie sottoposte alla benevolenza di potenti laboratori farmaceutici.

 

Ovviamente state rispettando scrupolosamente la road map a lungo pianificata dai globalisti la cui unica preoccupazione è imporre un "v@xxino" per raccogliere miliardi di dollari.

 

Per imporre questa tabella di marcia, hai costantemente mentito ai francesi e hai governato la paura, i casi, i ricoveri e le morti in gran parte sopravvalutate.

 

Le misure che hai deciso il 12 luglio sono frutto dell'immaginazione di tirannici psicopatici.

 

Siamo uno dei cinque paesi al mondo ad essere entrato in una tirannia più che draconiana.

 

Che fine ha fatto la patria dei DIRITTI UMANI?

 

Attraverso diverse letture ho capito che per imporre il governo mondiale, i globalisti dovevano prima eliminare le nazioni sovrane; Avevo ancora un piccolo dubbio ma non ne ho più.

 

I Signori,
...e molti altri non lo nascondono; per esserne convinti basta trovare le dichiarazioni e gli scritti di questi oligarchi che già si credono i padroni del mondo.

 

Con loro state quindi partecipando attivamente alla distruzione della Francia, e attualmente state preparando il colpo di stato della variante Delta, di certo non più letale delle precedenti, così da sottomettere un po' di più il popolo.

 

Il Consiglio Costituzionale e il Consiglio di Stato dimostrano che da loro non ci si può aspettare nulla; sono complici.

 

Abbiamo capito che vuoi far sentire in colpa i non v@xxinati e, soprattutto, che il tuo obiettivo principale è mettere l'uno contro l'altro i francesi.

 

Spero che avranno l'intelligenza per non cadere in questa trappola malvagia; altrimenti tutto può succedere.

 

Per me non si tratta solo di libertà di scelta ma, soprattutto, di preservare la mia integrità fisica e quella dei miei parenti.

 

Dire che i "v@xxini" non presentano gravi rischi è "chiaroveggenza" e non scienza. Al tuo posto non starei tranquillo perché la storia ha dimostrato che i tiranni e i loro collaboratori generalmente finiscono molto male.

 

Capisco che i francesi, forse ingenui e creduloni per alcuni, vogliano diventare deputati (è un buon posto).

 

Capisco che i giornalisti vogliano mantenere il proprio posto di lavoro, ma molti dovrebbero stare attenti a non collaborare troppo con un potere diventato tirannico perché rischiano di pagare un prezzo pesante.

 

Dire che i "v@xxini" non presentano seri rischi è "chiaroveggenza" e non scienza.

 

Osserviamo, notiamo.

 

Non ti saluto perché un soldato non saluta i criminali.

COLONNELLO Onorario Jacques AMIOT
j.amiot@wanadoo.fr

Informazioni aggiuntive

MONDIALISMO

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica2/sociopol_globalization_eu445.htm

®wld

venerdì 21 gennaio 2022

Monopoli: chi possiede il mondo

Monopoly - un documentario su come funziona il mondo 

In poche parole...

Monopoli - un documento che mostra effettivamente come funziona il mondo e chi lo controlla. Vedremo chi possiede le azioni delle più grandi aziende del mondo, a chi porta tutto e come tutto è collegato. Consiglio vivamente.

Originale https://www.youtube.com/watch?v=aPQMQzM_2JE (nda, il video "originale" è stato chiuso).

Nonostante molte ore di lavoro e la consapevolezza che in pochi ascolteranno la mia voce per oltre un'ora, non mi sono scoraggiata.

 
****************************

L’ULTIMA PRESA DI POTERE DI BIG TECH
 
Potrebbe sembrare un’esagerazione dire che Big Tech, come un immaginario cattivo di James Bond, mira al dominio totale del mondo attraverso il controllo di Internet. Ma la fantasia e la realtà si stanno avverando. 

Non solo i giganti della tecnologia sono i guardiani della piazza pubblica odierna, ma stanno acquisendo sempre più il controllo dell’enorme rete di connessioni fisiche che collegano quasi tutti i data center e i server warehouse del mondo. Questa spina dorsale consente a tutti quegli 1 e 0 informatizzati di essere trasformati nelle esperienze economiche, sociali e culturali del 21° secolo.

Internet potrebbe sembrare etereo. Il movimento verso il metaverso rafforza l’illusione che uno spazio virtuale, piuttosto che fisico, dominerà principalmente i decenni a venire. Ma tutte le nostre esperienze su Internet si verificano perché impulsi di luce viaggiano miracolosamente all’interno di più di 400 cavi in ​​fibra ottica che si estendono per oltre 1,3 milioni di chilometri (800.000 miglia) sepolti sott’acqua: un cavo sufficiente per fare il giro della terra 32 volte. Senza questa infrastruttura fisica, il metaverso, in effetti tutto ciò da cui dipendiamo ora nella società moderna, non esisterebbe.

Leggi anche: EMAIL: QUALI ALTERNATIVE A BIG TECH

La maggior parte delle persone non è a conoscenza del fatto che in meno di un decennio Microsoft, la società madre di Google Alphabet, Meta (ex Facebook) e Amazon sono diventati di gran lunga gli utenti dominanti dei cavi sottomarini del mondo. Prima del 2012, la loro quota era inferiore al 10%. Oggi, quella cifra è di circa il 66%.

E questo è solo l’inizio. Come sottolinea il Wall Street Journal , nei prossimi tre anni sono sulla buona strada per diventare i principali finanziatori e proprietari della rete di cavi che collegano i paesi più ricchi e più affamati di larghezza di banda sulle coste dell’Atlantico e del Pacifico. Entro il 2024 avranno una partecipazione in più di 30 cavi sottomarini a lunga distanza. Nel 2010, queste società avevano una partecipazione in una sola: il cavo Unity, in parte di proprietà di Google, che collegava il Giappone e gli Stati Uniti.

Il coinvolgimento di queste aziende nel settore della posa di cavi non deve essere inteso in alcun senso cospiratorio. Sono guidati principalmente dall’economia. L’insaziabile appetito per più terabyte di larghezza di banda ha significato che hanno dovuto soddisfare questa domanda e ridurre i costi di trasmissione dei dati attraverso gli oceani. E lo hanno fatto: secondo il rapporto annuale di TeleGeography sull’infrastruttura dei cavi sottomarini, le loro azioni hanno aumentato la capacità del 41% solo nel 2020.

Questo è impressionante e senza precedenti. Ma rivela anche qualcosa di nuovo sul potere di Big Tech. In passato, la posa di cavi transoceanici richiedeva le risorse dei governi e delle loro società di telecomunicazioni nazionali. Ma questi costi sono un piccolo cambiamento per i titani di oggi: solo nel 2020, Microsoft, Alphabet, Meta e Amazon hanno investito oltre 90 miliardi di dollari in spese in conto capitale.

Costruendo i loro cavi, i giganti della tecnologia stanno risparmiando denaro nel tempo invece di pagare altri operatori . Tuttavia, poiché non vendono larghezza di banda ma la utilizzano per i loro servizi, il che consente loro anche di sfuggire alla regolamentazione delle società di telecomunicazioni, le società tecnologiche non hanno bisogno di far funzionare i loro cavi con profitto affinché l’investimento abbia un senso finanziario. Hanno trasformato il modello di business per le infrastrutture critiche del 21° secolo.

Questa è sia una buona che una cattiva notizia. La buona notizia è che la maggior parte dei cavi Big Tech sono collaborazioni tra rivali. Il cavo Marea, ad esempio, che si estende per circa 6598 km (4.100 miglia) tra Virginia Beach negli Stati Uniti e Bilbao, in Spagna, è stata completata nel 2017 ed è in parte di proprietà di Microsoft, Meta e Telxius, una sussidiaria di Telefónica, la società di telecomunicazioni spagnola. Sebbene ciò consentirà ad Amazon, ad esempio, di riprodurre in streaming milioni di film HD contemporaneamente, aiuta anche a garantire che più ridondanza sia integrata nella spina dorsale. Questo aiuta a mantenere il ronzio di Internet quando un cavo viene interrotto o danneggiato, cosa che a quanto pare accade 200 volte l’anno, e fornisce quindi sicurezza a tutti gli utenti di Internet.

La cattiva notizia è che questo comportamento egoistico, nonostante il suo impatto positivo sull’economia globale, aiuta a concentrare il controllo della Big Tech su questa infrastruttura critica. Possedendo le proprie corsie sull’autostrada, Big Tech ha ancora più potere per limitare la concorrenza e, cosa più importante, determinare chi sarà autorizzato a viaggiare anche lì. 

Questo è analogo ad Amazon che possiede le strade in cui vengono consegnati i pacchi. Ricorda solo le conseguenze del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti nel 2021: non solo un presidente eletto è stato rimosso da Twitter e Facebook dai baroni della tecnologia non eletti della Silicon Valley, ma Parler, un servizio di social media rivale, è andato effettivamente offline quando Apple lo ha rimosso dall’App Store , Amazon ha sospeso il suo servizio di web hosting e Google ha rimosso la piattaforma dal suo Play Store. 

Leggi anche: PUTIN A DAVOS CONTRO LE BIG TECH: “QUAL É IL CONFINE TRA BUSINESS GLOBALE E TENTATIVI DI CONTROLLARE LA SOCIETÀ?”

La privatizzazione della spina dorsale di Internet dovrebbe essere un campanello d’allarme. Il potere di queste società super-ricche, non elette e irresponsabili è storicamente senza precedenti. Possono impedire ai concorrenti di viaggiare in autostrada (in quanto non società di telecomunicazioni, non hanno obblighi di vettore comuni). Ma, come hanno già dimostrato, possono anche controllare cosa si può dire o chi può partecipare alla moderna piazza. Un Internet più economico e più resiliente non è un prezzo che vale la pena pagare per la minaccia che ciò rappresenta per il futuro della libertà di parola, della democrazia e dell’innovazione.

Fonte: https://www.databaseitalia.it/lultima-presa-di-potere-di-big-tech/

®wld

COSA ACCADE NEI NOSTRI CIELI? - GIORGIO PATTERA

Un buco aperto nella matrice economica – siate felici. Va tutto bene

L’OZONO POTREBBE INDEBOLIRE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI MECCANISMI DELLA TERRA

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! – Parte 21: LA VERITÀ NON DETTA SUI TAMPONI NASALI

Gli umani non sono sovrappopolati - Stiamo invecchiando e diminuendo

Li chiamano effetti collaterali - quando sapevano che sarebbe successo ... Essi sapevano che questo

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...