giovedì 28 giugno 2012

LA PERSONALITÀ' DEL DIAVOLO

 
La personalità del diavolo è stata rivista, ed un nuovo capitolo è stato 
aggiunto. Soprattutto i capitoli precedenti  discutevano le posizioni 
tradizionali per quanto riguarda l'origine, la natura, lo sviluppo, 
e la percezione del Diavolo (Satana).

Nei capitoli precedenti ho scritto perché le tenebre abbiano creato 
il diavolo "the Devil", oggi prendo una posizione radicale, dal punto 
di vista diverso da quello tradizionale, e discutere il perché della 
forza conosciuta come i Darkness (principio del male / Darkness) 
abbia creato vagamente il potere conosciuto come il Diavolo 
e infestato la Terra con esso.

La "Conclusione" è stata rivista e ampliata per affrontare la 
fattibilità del  Diavolo e, tra le altre cose. I seguenti estratti 
sono selezionati dal libro:

Il fenomeno della presenza del male nel mondo, incoraggia le 
persone a dare a quel fenomeno un nome o un'etichetta per 
facilitarne l'identificazione. Alcuni dei nomi che sono stati assegnati 
a questa entità sono: il diavolo, satana, Kui,Belzebù ecc 
Questi sono tutti nomi personali del Diavolo.

Coloro che ne fanno un potere mistico spesso accolgono il 
Diavolo per adorarlo. Coloro che aborriscono il male possono 
attribuire al Diavolo per tutte le cose brutte del mondo, così 
da scusare Dio a causa del male. In ogni caso questo, 
avvantaggia i Darkness.

"ASA" è la prima manifestazione del principio del Male. 
"ASA" è il movimento che permea la materia. Essa dà luogo 
a forme di pensiero, desideri, emozioni ecc. che attirano più 
persone nella più profonda separazione dalla vera luce. 
 
"ASA" alla fine gli è stato dato il nome di Satana, il Principe 
delle Tenebre, il Diavolo e altri nomi.

Senza la risurrezione di Cristo e senza il Diavolo e la dottrina 
del peccato e della redenzione, che sono fondamentali per 
il cristianesimo, la Chiesa sarebbe crollata. Il cristianesimo è 
l'epitome di una religione che richiede un diavolo per 
continuare ad esistere.

Di conseguenza, la nascita del Diavolo è cruciale per il Principio 
delle Tenebre,che in realtà, è il Dio di questo mondo. La forza 
che viene identificata come il diavolo è stata creata dal Principio 
delle Tenebre per infettare l'intero universale Dodecaedrico 
(Realtà Virtuale), e, soprattutto, per resistere alla correzione fino 
livelli più bassi, soprattutto a livello umano.

Indipendentemente da ciò che la Chiesa ci dice spiegandoci circa 
l'Eucaristia, la Chiesa ha sbagliato e ne ha fatto una beffa di Cristo 
e il vero Dio. Gesù non voleva qualcosa di simile l'Eucaristia, simbolico 
o altro. L'intero rituale, che simbolicamente dice di mangiare la carne 
di Gesù è un rito cannibale, e orribilmente offensivo per la Vera Luce. 
 
Il rituale vampirico di bere il sangue di Gesù è disgustosamente 
demoniaco. Solo un demone favorirebbe tali riti disgustosi. 
Solo l'Anti-Cristo permetterebbe che gli altri si facessero beffe 
di Gesù in modo tale, settimana dopo settimana con 
la "santa" comunione.
 
Solo un demone sanguinario che finge di essere un 
Dio amorevole potrebbe istigare e diffondere tali riti cruenti 
a contaminare l'innocenza dei "bambini", nel contempo, premiare 
i demoni palesi con i putridi "piaceri" dell'Eucaristia. 
 
Non c'è da meravigliarsi che alcune persone possano esprimere 
l'amore per l'Eucaristia perché si sentono potenti divorando 
la carne di Gesù e il Suo sangue.

Il consumo di carne e bere il sangue degli animali e degli 
esseri umani che sono stati conquistati è un'antica usanza 
in molte culture. E' viene ancora fatto in molte società, 
sia apertamente o in modo discreto, da coloro che adorano 
il diavolo. 
 
Molti cristiani sono disgustati dalle autorità doganali che 
richiedono consumo rituale di sangue animale, eppure sono 
stati così programmati dalla Chiesa che accettano il bere 
simbolicamente il sangue di Gesù 'come un sacramento "santo".  
In realtà, il rito dell'Eucaristia è stato realizzato sotto l'influenza 
del Diavolo e per tentare di indicare una conquista supposta 
su Cristo dall'oscurità. 
 
Si tratta di una celebrazione di una vittoria che le tenebre non 
avranno mai. Coloro che sinceramente amano Gesù sono stati 
ingannati  partecipando nel piacere del Diavolo di schernire il Cristo. 
La Chiesa è diventata lo strumento del diavolo.

Proprio come il primo ministro australiano, Kevin Rudd, 
ha chiesto scusa alle popolazioni indigene dell'Australia per 
le atrocità passate dei governi precedenti, così dovrebbe 
Papa Benedetto XVI (Ata-i-lek) scusarsi con tutti i discendenti 
di persone innocenti che sono stati perseguitati, torturati e uccisi 
da agenti della Chiesa (talvolta su ordine diretto di papi del passato, 
per eresia attraverso le Inquisizioni, e per molte altre atrocità 
commesse dalla Chiesa nel nome di Dio.

Siamo ora nella fase finale del salvataggio della missione 
e Cristo presto raccoglierà tutte le vitali particelle della vera luce 
per portarli a casa. Coloro che rimasti stanno seguendo la resistenza 
delle Tenebre e a correggere l'errore del Divino. 
 
Tutto e tutti, compreso il Diavolo e le tenebre, viene data 
la possibilità di accettare la correzione. Purtroppo, i Darkness 
e il suo diavolo (Devil) hanno espinto la correzione e hanno 
attirato molti a seguirli. 
 
Molti lo hanno scelto come loro Dio dell'Oscurità. Purtroppo, 
la maggior parte delle persone hanno fatto proprio questo. 

Tradotto da wlafy :
http://xeeatwelve.com/articles/personal_devil_posting.html

mercoledì 27 giugno 2012

non siamo più al centro dell'universo

Secondo alcuni studiosi la scoperta degli Alieni non distruggerà le religioni

La scoperta di altre forme di vita nell’Universo destabilizzerebbe tutte le nostre certezze e i nostri punti di riferimento, eccetto la fede. Ne sono convinti alcuni studiosi che ad una precisa domanda hanno risposto che le grandi religioni sarebbero ben poco intaccate dalla clamorosa rivelazione né vedrebbero minacciata la loro credibilità.

Un esempio? Gli enormi progressi della scienza negli ultimi secoli non hanno sgretolato i dogmi della Chiesa Cattolica: la teoria evoluzionistica di Darwin smentisce la creazione raccontata dalla Bibbia, eppure milioni di persone al mondo continuano a ritenerla un testo sacro.

O ancora, da tempo sappiamo grazie a Copernico che è la Terra a girare attorno al Sole, e non il contrario come pensava Giosuè, ma per i credenti resta un grande profeta. Nello stesso modo, se un giorno dovessimo scoprire di non essere gli unici figli di Dio, la reazione potrebbe essere sorprendentemente tranquilla.

“Penso che forse, all’inizio, le principali religioni subirebbero un contraccolpo dice Doug Vakoch, direttore dell’Intestellar Message Composition presso il Seti, in California- ma la mia personale sensazione è che non sarebbe così profondo come si immagina.”

Certo però la Bibbia, il Corano e gli altri testi religiosi si riferiscono a un Dio essenzialmente concentrato sull’umanità e sul nostro pianeta. La presenza di creature extraterrestri dai microbi a civiltà avanzate appare come un’eventualità molto pericolosa, visto che renderebbe noi e la Terra assai poco speciali.

Non la pensa così Seth Shostak, figura storica del Seti. “È da parecchio che non siamo più al centro dell’universo, da almeno quattro secoli!”, ironizza l’astronomo. E l’inviduazione di nuovi pianeti extrasolari ce lo ricorda ogni giorno. Centinaia di mondi, quelli visti finora, ma potenzialmente mondi infiniti, proprio come diceva Giordano Bruno: sarebbero infatti miliardi i corpi planetari sparsi nel cosmo e di essi chissà quanti possono avere caratteristiche simili a quelle terrestri.

Un giorno, da lassù, potrebbe arrivare la svolta storica. “Sì, ma abbiamo già avuto prova, nel recente passato, di come sarebbe la reazione se mai scoprissimo un E.T.” insiste Shostak. Lo scienziato allude agli studi degli anni ’70, quando i canali avvistati su Marte vennero interpretati come tracce lasciate da una civiltà progredita. “Templi, chiese e moschee non crollarono affatto e la gente non è impazzita”, chiosa l’astronomo.

Non solo. Secondo i ricercatori, la notizia che non siamo soli nell’universo non scioccherebbe la popolazione mondiale più di tanto, perché è sempre maggiore il numero delle persone che crede negli Alieni. “Se chiedi se esistono, quasi tutti ti diranno di sì- conferma lo scrittore Robert Sawyer, che ha partecipato alla discussione. “L’opinione prevalente è questa, per lo meno nell’ultimo sondaggio tra gli Americani che ho letto io.”

E così, anziché essere sconvolte e devastate dall’annuncio dell’esistenza di vita intelligente su un altro pianeta o su qualche luna, le religioni organizzate potrebbero assimilare presto la novità ed utilizzarla a proprio vantaggio. Durante il dibattito, Vakoch ha citato come esempio un teologo battista, Hal Ostrander, pastore in una chiesa della Georgia.

“Padre Ostrander è fieramente contrario alla teoria darwiniana, eppure non ha alcun problema ad accettare l’ipotesi aliena. Dice che è come se una coppia, dopo aver avuto un figlio, decidesse di averne un altro. Il secondo bambino sarebbe forse meno importante del primo? Lo stesso vale per Dio: può avere deciso di dare la vita ad un pianeta, poi ad un altro, poi ad un altro ancora… Ma tutto ciò non ci rende meno speciali.”




venerdì 22 giugno 2012

La felicità è fatta di niente…

Vorrei essere una lacrima per nascere dai tuoi occhi vivere sul tuo viso, morire sulla tua bocca. 

La felicità è fatta di niente… che al momento in cui la vivi sembra tutto.
La vita è come un autostrada, non finisce mai, ma ci si resta sempre vittima.
In questo mondo di guerra e violenza anche i fiori piangono… e noi continuiamo a credere che sia rugiada. Ama ragazza, ama perdutamente e, se ti dicono l’amore è peccato, ama il peccato e sarai innocente. 
Amare significa pensare intensamente a qualcuno, dimenticando se stessi. Dicono che l’amore è vita, io per amore sto morendo. Il mio più grande dolore è non poter far niente per la persona che amo. 

Liberate l’amore o liberatevene per sempre! Nella vita ci sarà sempre un bastardo che ti farà soffrire, ma sarà l’unica persona che riuscirai ad amare veramente. Quando la gente mi chiede cosa vuol dire amare, abbasso gli occhi per paura di ricordare.  

Se ami qualcosa lasciala andare via, solo se torna sarà veramente tua. Se dovessi scegliere tra il tuo amore e la mia vita, sceglierei il tuo amore, perché è la mia vita. Un giorno ho preso una margherita ed ho fatto "m’ama o non m’ama"… la prima volta è venuto m’ama, allora mi ama, ma la seconda è venuto non m’ama, ma non mi sono preoccupato… anche le margherite possono mentire! Vivo per amarti, morirò se dovrò dimenticarti.

Jim Morrison 

Tratta dal mio vecchio blog wordpress.com  4 marzo 2008

®wld 

giovedì 21 giugno 2012

Denaro elettronico

Negli anni ’90 quando acquistavi qualcosa in un negozio e al momento di pagare tiravi fuori la tua carta elettronica, spesso, la maggior parte delle volte, la commessa ti diceva: “Mi spiace, accettiamo solo pagamenti in contante.” Ve lo ricordate? Gli esercizi che accettavano pagamenti con bancomat e carte di credito lo comunicavano sulla vetrina del negozio. Oggi ci capita l’esatto contrario. Al di là del fatto che per legge non puoi più effettuare transazioni in contante che superino i 1000 euro, anche quando acquisti un cellulare da 200 euro, la commessa è probabile che ti risponda: “Per cifre così grandi non accettiamo più contante. Non avrebbe una card?”

La soglia dei pagamenti cash (=contante) è scesa negli ultimi anni da 12.500 euro a 5.000 euro (maggio 2010), successivamente a 2.500 euro (agosto 2011), e adesso, grazie al governo tecnico di Monti è possibile pagare in contante solo cifre al di sotto dei 1000 euro (dicembre 2011).
I motivi principali per cui si vuole far passare i consumatori dal denaro contante a quello elettronico sono due:

1) La gestione (conio, stampa, trasporto, distribuzione) del denaro cartaceo/metallico  costa, in Europa, decine di miliardi di euro. Per cui eliminando il denaro cartaceo/metallico le banche (perché, seppiatelo, il denaro viene emesso dalla Banca Centrale Europa e non degli Stati) abbattono ogni costo legato alla produzione. In questo modo si porta a conclusione il processo di sottrazione del valore intrinseco alla moneta che è iniziato tanto tempo fa: anticamente infatti le monete erano d’oro o d’argento, poi di metalli e leghe sempre meno nobili, poi di carta… e infine non resterà nulla… una cifra su un computer.

Quando possiedi una moneta d’oro o d’argento tu possiedi qualcosa che ha un valore intrinseco riconosciuto internazionalmente (che può variare, è vero, ma che non può mai scendere sotto una certa soglia, a meno che qualcuno non inizi a importare oro a basso costo da un altro pianeta!), ma quando possiedi un pezzo di carta, questo ha un valore intrinseco di massimo 30 centesimi! Il valore nominale – quello stampato sulla banconota – può anche essere di, poniamo, 50 euro, ma quanti beni tu puoi acquistare con quella banconota da 50 euro dipende dal livello dell’inflazione, perché l’oggetto in sé vale poco o niente. 

Ci sono stati periodi nella storia dove con una banconota corrispondente al valore nominale di 50 euro potevi comprarti solo un pezzo di pane. Ed è quantomai probabile che ci stiamo di nuovo avvicinando a una simile epoca di iperinflazione. 

Il che equivale a dire che con le nostre banconote potremo tergerci il deretano. Uguale discorso per le cifre elettroniche che compaiono sul nostro conto in banca. Quelle non valgono nemmeno i 30 centesimi della carta.

A ben guardare anche l’oro – come ogni bene sulla Terra – non può avere di per sé un valore intrinseco fisso, perché anche in questo caso parliamo di un valore che gli viene attribuito dal mercato. 

Ciò che agisce a favore dell’oro è in primo luogo il fatto che può essere definito una “risorsa scarsa”, ossia sul pianeta non ce n’è molto, e in secondo luogo la sua estrema stabilità storica: a parte qualche periodo di calo sono 2000 anni che il suo valore sale. 

Però nel periodo fra la fine degli anni ’90 e il 2001 l’oro è sceso fino a un minimo storico di 250 dollari; lo stesso minimo è stato toccato all’inizio degli anni ’80 e poi di nuovo a metà di quegli stessi anni (http://www.kitco.com/scripts/hist_charts/yearly_graphs.plx), anche se poi si è sempre ripreso e chi ha resistito nei periodi “bui” e non ha venduto il suo oro, adesso sono almeno 10 anni che continua a guadagnare. 

Attualmente non è ancora il momento di vendere, in quanto il suo valore presumibilmente aumenterà (con alti e bassi) fino a quando la moneta continuerà a perdere il suo potere d’acquisto, come sta facendo in questo periodo.

Ma c’è un bene d’investimento che ha un valore intrinseco? In realtà sì. Ogni oggetto utile è un investimento che possiede un valore intrinseco. Una sedia, un coltello, una casa o un terreno coltivabile possiedono valore intrinseco in quanto svolgono una funzione che le banconote e le monete, siano esse d’oro o di rame, non posseggono. 

Al di là del fatto che una casa sul mercato può valere anche decine di migliaia di euro in più o in meno a seconda del periodo storico, essa possiede valore di per se stessa in quanto è un tetto sotto cui ripararsi, lo stesso dicasi per un terreno coltivabile. Anche se il mio terreno viene enormemente svalutato a causa delle condizioni di mercato (per es., tutti vendono e nessuno vuole comprare) esso continua a valere in quanto io posso sempre coltivarci pomodori e patate utili per sfamarmi. Con i lingotti d’oro – se dovesse crollare il loro valore – non posso fare altrettanto, perché sono oggetti di per sé totalmente inutili.

Il consiglio che si poteva dare ancora fino a un anno fa era di comprare metalli preziosi e utilizzare i soldi guadagnati per acquistare beni di utilità pratica. Oggi è impossibile prevedere cosa faranno l’inflazione, e quindi l’oro, anche solo fra una settimana, a causa dell’instabilità socio-politica-geologica del pianeta. In tal caso ci si deve affidare alla propria intuizione e avere Fede che ci capiterà sempre e solo ciò che è meglio per noi. Questo è l’atteggiamento dell’»uomo verticale« di fronte alla crisi.

2) Il secondo motivo per cui si vogliono far slittare i consumatori dal denaro contante a quello elettronico è che in tal modo il consumatore smette di essere anonimo, come invece succedeva in passato. In altre parole, prima nessuno sapeva cosa avevo comprato, né quando, né dove. Con una card elettronica possono invece registrare i miei acquisti, capire i miei gusti, le mie abitudini e persino i miei spostamenti sul territorio. L’estensione della moneta elettronica al 100% della popolazione significherà controllo totale della situazione economica del cittadino. Fine della privacy finanziaria.

Se fai o dici qualcosa di scomodo per l’oligarchia (dell’oligarchia tratto nel mio libro), qualcuno davanti a una tastiera potrà con un click bloccare il tuo conto e quindi il tuo potere d’acquisto e di sopravvivenza. Se ti bloccano il conto oggi, puoi cavartela con il contante, ma se non c’è più contante in circolazione, nel momento in cui non hai più la card elettronica, o ne hai una bloccata, sei tagliato fuori da qualunque transazione. Non mangi, non puoi fare benzina, non puoi attraversare i caselli autostradali.

E se a causa della crisi t’imponessero per legge di prelevare dal tuo conto in banca solo una certa quantità di denaro settimanalmente (come hanno fatto in Argentina per evitare la corsa al ritiro dei propri risparmi)? Allora ti accorgeresti che quei soldi non sono mai stati tuoi e che finché accetti le regole del Sistema tu non puoi decidere della tua vita!

Anni fa si vociferava della possibilità che venissero addirittura installati dei microchip sottopelle alla popolazione, ma a mio parere per ottenere un controllo globale è già sufficiente una life card di questo tipo, attraverso la quale si effettuano tutte le transazioni economiche e ti vengono già sottratte le tasse in maniera automatica in base ai tuoi guadagni!

(Ma allora come farò con le prostitute? Dove gliela faccio passare la card?)
Tutto ciò che può fare il cittadino – se è un »uomo verticale« e non un burattino – è riprendersi in mano la propria vita e tornare a essere un individuo autonomo, anziché un codice a barre. Ma dobbiamo farlo adesso, perché nei prossimi mesi potremmo essere tutti chiamati a compiere questa scelta: la comodità di una life card che ti assicura il tuo stipendio da schiavo con tutti i vantaggi che derivano dall’appartenere alla società del produci/consuma/crepa, oppure la vita in una comunità – o una rete di comunità – di campagna, oltre i confini della società, dove la vita sarà più dura perché verranno a mancare alcune delle comodità di cui può usufruire il “servo occidentalizzato”, ma si produce ciò che si consuma e ci si sente più liberi.

di Salvatore Brizzi

NON DUCOR DUCO

(non vengo condotto, conduco)

®wld

L'ultima frontiera

Questa figura non è un demone in volo e non è nemmeno un veicolo che prende la strada per l'inferno, ma illustra lo sviluppo in corso della NASA e il potere degli ioni. 

Sì, lo so, la NASA o la sua controparte si sta preparando ad andare a fare un salto su Marte già, ma per una volta, guardiamo le foto degli UFO/alieni con una unita particolare attenzione, piuttosto che partire per la tangente esotica. Sì, lo so, ho la mia propria quota di teorie esotiche. 

Naturalmente, se si sente che tutta la realtà è una simulazione al computer (e si potrebbe avere ragione), allora anche "i fatti" non sono fatti. Tuttavia, voglio forgiare il: 

La nostra Via Lattea è una galassia a spirale con le braccia che si estendono dal centro, come una girandola. Il nostro sistema solare è nel braccio di Orione della Via Lattea. Il nostro Sole è una delle circa 100 miliardi di stelle nella Via Lattea. E la nostra galassia è solo una delle circa 100 miliardi di universi visibili. 

L'anno scorso! Recentemente è stato annunciato che il nostro Sole è uno dei 200 miliardi di stelle nella Via Lattea e la nostra galassia è solo una delle circa 200 miliardi di galassie nell'universo visibile! Guardate il cielo buio, ma non verso il basso verso "l'inferno!" 

Tornando alla Potenza degli ioni: una volta che questa forma enormemente potente di energia è stata utilizzata solo per la scienza per il potere fantascientifico artigianale spazio/tempo, anche l'Enterprise di Star Trek  non ha avuto il potere degli ioni, hanno fatto incontrare degli esseri la cui imbarcazione aveva il potere degli ioni, e la gente dell'Enterprise sono stati rapidamente sub alimentati.

 

Nel 2012, c'è un coro crescente per mandare astronauti su Marte piuttosto che sulla luna, ma i critici sottolineano che tali viaggi sarebbero stati lunghi e faticosi, che richiede circa sei mesi per raggiungere il Pianeta Rosso. Ma ora, i ricercatori stanno testando un motore potente agli ioni di nuovo che un giorno potrebbero accorciare il viaggio a soli 39 giorni.


 

I razzi tradizionali bruciano il combustibile chimico per produrre spinta. La maggior parte di tale combustibile si esaurisce nella spinta iniziale dalla superficie della Terra, in modo che i razzi tendono verso la costa il più delle volte che sono nello spazio. I motori ionici, invece, accelerano le cariche degli atomi elettricamente, o ioni, attraverso un campo elettrico, spingendo così la sonda nella direzione opposta. Essi forniscono una spinta molto meno in un determinato momento di quanto non facciano razzi chimici, il che significa che non possono liberarsi della gravità della Terra per conto proprio. 

Ma una volta nello spazio, possono dare una spinta continua per anni, come una brezza costante sul retro di una barca a vela, accelerando gradualmente muovendosi più velocemente dei razzi chimici. 

Quali sono le probabilità che gli esseri di un altro pianeta (uno dei miliardi di altri pianeti), abbia sviluppato una potenza agli ioni appena 500 anni fa? In un primo momento, sarebbero andati al loro pianeta più vicino, ma col passare del tempo? O come alieni circa  a soli 5000 anni più avanti di noi nella tecnologia? Anche 5000 mila anni prima degli esseri umani nel 2012 - questa è una goccia nel secchio del tempo cosmico. Da dove vengono allora questi alieni volanti? "Quando" questi alieni non volavano? 

Anche ora, noi terrestri stiamo trovando molti pianeti più o meno che circondano altre stelle più di quanto avessimo potuto immaginare. Per ulteriori informazioni sui mondi sorprendenti scoperte di nuovi adesso, vai a questo sito. www.telegraph.co.uk 

Se pensate che tutta la creazione sia una grande bugia dei nostri governi o qualche cartello nefasto dall'inferno, provate ad uscire questa sera per guardare le stelle. È semplice. E vedrete la verità. 

Mentre te ne stai a guardare l'incredibile, stupefacente universo, un demone potrebbe afferrarti la caviglia o farti spostare in testa?
 
 

Prendo atto che i governi-ombra e tutti quelli che li compongono, sono andati male, non sto difendendo la NASA o qualsiasi istituzione sulla Terra. Sto supplicando, di non lasciarci trascinare nelle vecchie superstizioni di demoni e il fuoco dell'inferno. 

Forse gli antichi astronauti hanno rinunciato al genere umano, quando ci siamo permessi di ottenere delle spinte nei secoli bui, attraverso le manipolazioni della Chiesa e di altre cospirazioni religiose. 

E' questa la nostra seconda possibilità? È il 2012 l'anno in cui gli illuminati viaggiatori cosmici ci stringeranno la mano o andranno a casa con disgusto? 

In un certo senso, mi interessa meno di quello che gli alieni pensano di noi di quello che pensiamo di noi stessi. Contemplando il fuoco dell'inferno e dei demoni - non ci rende felici? Non ci fa andare avanti, anche come individui - e come specie? Paura, odio, e contemplando gli esseri peggiori che si possano immaginare - è questo quello che vogliamo creare in noi stessi e per noi stessi? 

E così quando ho intitolato questo articolo "The Final Frontier", sto parlando dello spazio interno e spazio esterno. 

Diamo un'occhiata ad alcune risposte possibili sull'enigma UFO dal punto di vista del nostro spazio interiore: 

Jacques Vallee viene travisato se è citato come la prova del fuoco dell'inferno e dell'origine dello zolfo di UFO e dei loro occupanti. Vallee offre la spiegazione possibile che è un aspetto strano e sconosciuto della coscienza umana che è responsabile di alcune attività UFO, qualcosa che lungo la linea delle teorie di Carl Jung sul subconscio di massa.  

Oggi, vi è la ricerca sulla realtà apparente e, che la percezione umana è un campo quantico (detto anche "campo morfico"), che si estende nel cosmo, con noi e con la consapevolezza che è là fuori. La nostra coscienza potrebbe non fermarsi al confine dei nostri crani, ma essere una parte del campo quantistico dell'universo di coscienza! Vallee era in anticipo sui tempi, che vergogna averlo usarlo per convalidare la superstizione del fuoco dell'inferno. 

Vallee si chiede anche se il genere umano abbia sempre creato esseri come le fate e gli esseri paranormali. Il cuore e l'anima della ricerca di Vallee è che la coscienza umana di massa crea questi fenomeni, poi si sente invece che Carl Jung ha offerto uno dei tanti percorsi plausibili per quanto riguarda gli UFO. La ricerca di Jacques Vallee non ha nulla a che fare con veri "esseri provenienti dall'inferno". 

Fermiamoci per rendersi conto che il "paranormale" non è un'altra parola per "inferno". "Paranormale" non è negativo in sé. Gli esseri umani hanno paura del paranormale perché è uno sconosciuto per la nostra mente e dei nostri giorni/tempi di vegliai. 

E' come dire che qualche "esperto" pensa che il fenomeno UFO è paranormale e dice che: "Sì, ci può essere una componente in alcuni casi per gli UFO, che ha a che fare con il mondo quantistico, il mondo delle fate, il mondo del pensiero-creazione. " 

Il "Paranormale" non è un sinonimo di "andati all'inferno". 

Se la coscienza umana ha la capacità di creare forme di vita, per fortuna ci sembra probabile che manifeste fate e alieni siano come un "progetto di gruppo", ma i demoni sembrano più inclini a manifestarsi nella percezione di un individuo. 

Un'altra possibile spiegazione per gli alieni e gli UFO è che potrebbero anche essere considerati come dal nostro spazio interiore (il nostro spazio interiore è l'ultima frontiera, nonché lo spazio esterno): La Madre Terra da sogno? Lei è uno, il respiro vivente, molto intelligente forma di vita. Nel suo stato di subconscio creativo, avrebbe potuto manifestare spiriti della natura, fate, e simili - e alieni. Così Gaia, lo spirito vivente della Terra, potrebbe essere un'altra fonte di esseri alieni. 

http://www.ufodigest.com/article/does-earth-herself-create-ufos-ghosts-and-fairies 

E' la Madre Terra che ha creato l'inferno? No, lo hanno creato le chiese e le religioni. Sì, se si cade in un vulcano, si potrebbe dire che è l'inferno, ma l'inferno è stato creato dalla Chiesa e simili istituzioni religiose avide per tenerci pecore inquadrate, il riempimento delle volte della chiesa è fatto con il denaro e non con il coraggio di trovare la nostra vera natura universale e quest'inferno è stato creato per impedirci di trovare la "Frontiera Finale", sia interiore che esteriore - la nostra ultima frontiera di ispirazione umana e del creato. 

L'inferno è stato creato per derubarci del nostro potere. 

Come può il mondo dell'ufologia giocare la grande menzogna della religione? Ci troviamo oggi esigenti sull'Ufo divulgazione, l'azione intelligente, solleva il velo per percepire i nostri fratelli dell'universo. Se alcuni fratelli sono "cattivi" (come alcuni esseri umani lo sono), poi ci occuperemo anche questo. Ma per tornare al fuoco e allo zolfo dell'inferno è assolutamente sconcertante. 

Che non è finire in questa nota triste. 

Una teoria più possibile dalla sorgente di alcuni stranieri: Gli Umani sembrano stare alla cuspide dell'evoluzione, cambiando lentamente (o improvvisamente?) In una nuova specie. Dato che questo magnifico slancio è "liberato" da uno strato della cipolla cosmica, nel livello successivo, forse nuove forme di vita vengono create. Forse sono le speranze e i sogni dell'umanità, e volano in modo artigianale incredibile. 

http://www.ufodigest.com/article/what-events-occur-when-species-cusp-evolving~~V 

Sì, questo può essere un tratto, ma perché non allungare positivamente in avanti e verso l'alto, invece di negativo verso il basso e fuori, per un inesistente inferno? 

Basta alla nostra frontiera verso l'interno finale, finiamo con lo spazio e il tempo: 

Date un'occhiata a un libro intitolato "Cosmic Biologia: vita su altri mondi" di Louis Neal Irwin e Dirk Schulz-Makush 

http://books.google.com/books?id=b7XhonTq2s8C&printsec=frontcover # v = onepage & q & f = false 

Essa afferma che gli esseri viventi sulla Terra usano comunemente in carbonio per le funzioni metaboliche, utilizzano l'acqua come solvente e il DNA/RNA di definire e controllare la loro biologia, ma potrebbe anche essere possibile altre forme di vita esistenti con le strutture di base e biochimiche radicalmente diverse anche sulla Terra.  

La possibilità di vita extraterrestre è basata su queste biochimiche alternative, è un tema comune della fantascienza, ma ora è realisticamente discussa dagli scienziati. 

Quindi, basta guardare quei 200 miliardi di stelle nella nostra galassia, e la percentuale che hanno pianeti che circondano loro. Riesci a sentire l'eccitazione, l'attesa, puoi sentire il nostro futuro come specie? Sì, dobbiamo sapere! L'ultima frontiera è infinita e che ci libera dalle catene in cui abbiamo permesso a noi stessi di essere collocati dalla paura e dalla superstizione. 

 

Gli esseri umani hanno mandato e fatto volare navicelle e sonde nello spazio di Titano, luna di Saturno. Titano ha un grande lago tropicale e paludi di metano liquido vicino al suo equatore, suggeriscono sorprendenti nuove immagini da un veicolo spaziale della NASA. Il metano può giocare il ruolo che l'acqua riveste nella formazione della vita. 

Titano è l'unica luna del sistema solare che ospita una significativa atmosfera-un velo di rotolamento di molecole organiche, che alcuni scienziati ritengono potrebbe includere gli ingredienti per la vita come noi la conosciamo!  

Con temperature superficiali si aggirano intorno a -297 gradi Fahrenheit (-183 gradi Celsius), Titano è troppo freddo per avere acqua allo stato liquido. Invece, i laghi sono riempiti con idrocarburi liquidi, quali metano ed etano. Abbiamo scoperto che la pioggia di metano ha formato un nuovo lago su Titano di recente, è una luna vivente! 

Immagini della sonda Cassini mostrano regioni scure che sembrano piscine di idrocarburi intorno dell'equatore della luna. "Abbiamo le prove per rilevare la presenza di un lago tropicale, con una superficie di 2.400 chilometri quadrati [927 miglia quadrate]-grandi come il Great Salt Lake nello Utah, con una profondità di almeno un metro tre [piedi]," ha detto il leader di Caitlin Griffith, uno scienziato della University of Arizona a Tucson. 

"Il nostro lavoro suggerisce anche l'esistenza di una manciata di stagni più piccoli e meno profondi, simili a paludi sulla Terra, con il ginocchio alla caviglia a livello di profondità." Gli scienziati stanno chiamando laghi che sono all'equatore di Titano, non solo i suoi poli, come "oasi di metano." Il fatto che Titano ha laghi di metano al suo equatore, ha sconcertato gli scienziati. Per qualunque specifiche scientifiche, questo non ha senso. Oh, i meravigliosi misteri cosmici che "non hanno senso" sulla superficie! 

Ora, si combinano metano con silicio (l'equivalente del carbonio sulla Terra), e hai una forma aliena di vita!

 

Il fatto è che dove si trova la vita si trova un modo!  

Certamente non siamo l'unico pianeta dell'universo con la vita. Certo, le forme di vita 5000 anni avanti a noi, hanno scoperto il potere degli ioni e lo hanno perfezionato - o qualsiasi altra cosa viene dopo il potere degli ioni, forse una fonte di potenza che deforma lo spazio in modo più efficiente. 

news.nationalgeographic.com/news/2012/06/120613-nasa-saturn~~V 

Per amor del cielo, andiamo avanti, non indietro! L'ultima frontiera dello spazio interno ed esterno ci aspetta! Siamo liberi! Andiamo a prendercelo! 


sabato 16 giugno 2012

Bracciali per il monitoraggio delle emozioni umane

Spingere vaccini al mondo intero non è apparentemente l'unico obiettivo del famigerato gruppo Bill & Melinda Gates Foundation, che è riferito ora il finanziamento della ricerca in bracciali  di monitoraggio umano capace di misurare sia le risposte emotive e fisiche a vari stimoli. Secondo il Washington Post (WP), la Fondazione Gates ha già tranquillamente speso più di un milione di dollari di ricerca sui braccialetti biometrici, che potrebbero alterare per sempre il modo in cui gli studenti imparano e gli insegnanti insegnano.

In una mossa controversa che è stato solo di recente portato alla luce, la Fondazione Gates avrebbe sborsato più di circa mezzo milione di dollari per South Carolina  Clemson University alla fine dello scorso autunno, e  600.000 dollari per il Centro Nazionale per tempo e Learning (NCTL), un gruppo dedicato a migliorare i risultati degli studenti. Entrambi i contributi sono stati destinati a finanziare gli studi del test sull'efficacia dei "risposta galvanica della pelle", dei bracciali, che valutano le risposte fisiologiche di studenti di materiale didattico.

L'idea è che quando uno studente, per esempio, è esposto a nuovi piani di lezione dal suo maestro, il braccialetto in grado di rilevare i cambiamenti elettrici sulla sua pelle e dentro il suo corpo che possono essere utilizzati per valutare quanto bene stia imparando le informazioni. 


Il bracciale può anche rilevare varie risposte cognitive nel cervello dello studente, che indicano se un particolare stile di insegnamento sia effettivo e lo studente impegnandosi secondo le sue capacità di apprendimento.

Braccialetti di monitoraggio potrebbero ulteriormente disumanizzare dell'istruzione americana. Superficialmente il concetto braccialetto può apparire come se potesse realmente contribuire a migliorare la qualità dell'istruzione in America. Dopo tutto, che male potrebbe venire dal monitorare le innate risposte emotive e cognitive agli stimoli esterni al fine di migliorare i metodi con cui gli insegnanti educano i loro studenti?

D'altra parte, il monitoraggio degli studenti in questo modo potrebbe aprire la porta per un approccio ancora più disumanizzato all'istruzione. Test standardizzati, i numeri a base di valutazioni degli insegnanti, e vari altri formati basati su risultati scolastici sono già in gran parte erosi l'elemento umano che utilizzato per svolgere un ruolo fondamentale nella formazione americana.

I braccialetti potrebbero ulteriormente ostacolare l'ambiente educativo per accogliere in modo specifico a ciò che gli studenti debbano avere piuttosto che quello di cui hanno realmente bisogno. Utilizzo di risposte emotive degli studenti di materiale didattico vario come una metrica di quanto bene sta eseguendo un insegnante è un approccio sbagliato che potrebbe mandare in pensione molte qualità degli educatori esperti.

Qual è la vera agenda dietro braccialetti di monitoraggio?
Quando polemiche sui braccialetti di monitoraggio, e in particolare finanziamenti per la ricerca della Fondazione Gates, in primo luogo cominciarono a sorgere, i sostenitori della tecnologia ha negato che il loro uso potrebbe influenzare negativamente l'ambiente di apprendimento.


Deborah Veney Robinson, un alto responsabile della comunicazione presso la Fondazione Gates, per esempio, viene citata in un recente articolo di Forbes, per dire che i braccialetti non sarebbero stati utilizzati per valutare le prestazioni degli insegnanti, una richiesta presentata da avversari i braccialetti .

Ma se non hanno lo scopo di valutare le prestazioni degli insegnanti, allora che cosa, esattamente, servono? Questa è una domanda valida che molti educatori e ricercatori si chiedono nel mondo dell' istruzione. Sicuramente la Fondazione Gates ha qualche tipo di ordine del giorno con il programma che non vuole pienamente  rivelare al pubblico.

"Perché vogliono bracciali con sensori wireless per i bambini e gli insegnanti in grado di misurare le reazioni fisiologiche?" chiese Diane Ravitch, un esperto di educazione e Research Professor of Education presso la New York University (NYU), che è scettico di intenti della Fondazione Gates con la ricerca. "Qual è lo scopo di questa ricerca? Non capisco cosa servano questi braccialetti."


Sulla base di agendedella Fondazione Gates, non è troppo lontano supporre che i braccialetti di monitoraggio potrebbero un giorno essere usato per eliminare i studenti o insegnanti che non accettano i vaccini o per esempio, o quelli che si oppongono alla truffa ambientale del riscaldamento globale. Con il monitoraggio e la risposta emotiva degli insegnanti e gli studenti , il Grande Fratello potrebbe teoricamente leggere la mente umana in tempo reale, che ha alcune implicazioni piuttosto inquietanti.

Quanto tempo ci vorrà prima che le scuole inizino a richiedere che gli studenti si connettono al sistema tramite braccialetti di monitoraggio in modo che le autorità possono essenzialmente monitorare e controllare il pensiero umano? Saranno i braccialetti essere modificate un giorno a fornire uno zap elettrico per gli studenti che non si omologano al sistema, o che si discostano dalle informazioni  che gli vengono insegnati?

Nota del Prigioniero: Un altra ennesima trovata del NWO per controllare la popolazione che non si omologa alle informazioni di propaganda del sistema che vogliono per tutti noi. Un mondo monitorizzato, come dice l'articolo alla 1984 dove anche le emozioni personali e il sentimento deve essere conosciuto a tutti e in tempo reale. Cosa c'e' di piu' malvagio di mettere in atto una operazione simile. Quando si tocca la cosa piu' sacra come i sentimenti umani il mondo diventa molto di piu' di una dittatura, diventa una tirannia moralmente corrotta e totalmente perfida.
          http://prigioniero.6serve.com/braccialetto-emozionale

giovedì 14 giugno 2012

Ancora pochi giorni di attesa per conoscere il verdetto degli ellenici


 


Ancora pochi giorni di attesa per conoscere il verdetto degli ellenici, euro si o euro no, che per noi significherà euro salvezza o euro disastro. A quel punto infatti se la Grecia esigerà per pretesa politica di voler abbandonare la moneta unica, accollandosi tutti i rischi che questo comporterà per la propria economia, si produrrà un pericoloso precedente, a cui nel breve futuro altri paesi vorranno fare riferimento. La maggior parte degli italiani, complice forse i campionati di calcio europei e gli scandali del campionato italiano, non ha minimamente idea dei rischi che potrebbe vivere se le autorità sovranazionali (BCE, FMI ed Eurogruppo) non si inventeranno velocemente una exit strategy credibile

Perchè è di questo che il mondo si interroga: l'immobilismo politico europeo, quasi a voler aspettare di vedere il crash per poi intervenire all'ultimo minuto. Questo inizio settimana si è parlato di un Big Plan per salvare l'Europa: Draghi & Company ci stanno lavorando. Dovremmo essere ottimisti per una volta tanto, tuttavia siamo arrivati a questo punto perchè sino ad oggi di decisioni forti e autoritarie non se ne sono mai viste.


Solo nella giornata di ieri ho ricevuto qualche centinaia di email di risparmiatori in preda ad una crisi di nervi dopo quanto è stato fatto trapelare sulle misure di possibile contenimento  post elezioni greche: si va dal contigentamento dei conti correnti (come in Argentina nel 2001) sino al bando del trattato di Shenghen. Nonostante questo, ci sono ancora italiani che alle 18:30 corrono a casa per non perdersi l'Olanda che gioca con la Germania agli Europei. 
 
Mi viene da sorridere in questo momento perchè se la situazione sfuggisse di mano vedremo (forse) la finale di una competizione sportiva per l'assegnazione di un titolo europeo quando di Europa potrebbe veramente rimanere poca cosa (e questo nel giro di qualche settimana). Affannarsi adesso a cercare di aprire il conto in Svizzera o di investire sull'oro in pochi giorni non ha proprio senso: pensate che proprio il metallo giallo si sta muovendo in controtendenza con la percezione del rischio, in quanto si teme che possa essere espropriato o congelato quello detenuto dai privati per investimenti personali.

Come dice il titolo, iniziate a pregare. Pregate che i greci non siano così scellerati da segare le gambe della sedia in cui sono adesso seduti, pregate che i mercati azionari ai valori attuali stiano già scontando il worst case scenario, pregate che la Merkel rinsavisca nel sonno delle prossime notti, pregate che Draghi dimostri di essere a tutto il mondo veramente Super Mario, pregate che le banche italiane in caso di addio ellenico all'euro non siano commissariate, pregate che le autorità di controllo e vigilanza dei mercati impongano la chiusura delle negoziazioni per ragioni di sicurezza nazionale (come fecero gli USA con l'attacco del 9/11), pregate che il FMI presti a dismisura quello che serva per sostenere paesi deboli come Spagna e Italia, pregate che la Cina si faccia avanti per sorreggere le quotazioni dei titoli di stato europei, pregate che qualcuno non si inventi un prelievo straordinario sui depositi a vista per drenare risorse finanziarie da devolvere al sistema bancario europeo, infine pregate che la vostra vita non finisca come quella di J.J. Braddock come raccontata nella prima parte del film Cinderella Man.

Si parla tanto della fine del mondo nel 2012 causa simbiosi con il calendario maya, non so se ci sarà a fine anno la fine del genere umano, di certo se il clima in Europa non muta velocemente rischiamo di vedere la fine dell'Europa e dell'Euro. Cerchiamo di essere pragmatici: nessuno auspica la fine della moneta unica, non conviene a nessuno e pochissimi avrebbero da guadagnarci in misura sostanziale. 

Questo è l'unico dato di fatto a cui ci possiamo aggrappare come fosse un maniglione antipanico. Tuttavia dobbiamo anche notare come nessuno si stia autorevolmente impegnando per uscire da questa situazione paradossale di limbo finanziario in cui siamo catapultati. Forse nessuno si impegna a cercare una soluzione definitiva, perchè purtroppo non esiste la exit strategy o la medicina amara da prendere. Ci sono solo dei calmanti come gli stability bond o del cortisone come la politica di austerity. Sarà proprio per questo che dobbiamo effettivamente pregare.

Fonte: http://www.eugeniobenetazzo.com/aspettando-la-grecia.htm

Il cielo su Milano ieri, oggi, domani, sempre

 Milano Viale Monza


Scie chimiche igroscopiche in primo piano, sul fondo cumuli di nuvole naturali


Nuvole in dissolvimento da igroscopiche scie chimiche



Scie chimiche arpeggiate che hanno preso il posto dei cumulonembi naturali, 
in caduta libera 


Nuova entrata di questa sera ore 20:45


IL POPOLO DEL SERPENTE




Il secchiello "situla" è una rappresentazione simbolica della capacità degli Anunnaki di creare geneticamente forme di vita.


Crolla Cabala, Crolla! INTERO Parti 1-10 | IL GRANDE RISVEGLIO

Scopri Subito se hai Copertura 5G

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...