Scientific American: “Non abbiamo motivo di credere che il 5G sia sicuro”

giovedì 31 gennaio 2019

Latente tossicodipendenza dei bambini

 

Genitori attenzione: una generazione di bambini tossicodipendenti 

Wikimedia Commons 
La naturale inclinazione umana verso la dipendenza è già abbastanza grave, ma gli algoritmi di YouTube guidano volutamente la gioventù verso materiale inappropriato e inquietante che non dovrebbe impressionare le giovani menti. Se hai figli o nipoti, questo è un articolo da leggere. ⁃ Editor TN
I bambini sono diventati tali tossicodipendenti che stanno abbandonando i loro amici e gli hobby, oggi un importante rapporto ci avverte avverte.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini al di sotto dei cinque anni trascorrono un'ora e 16 minuti al giorno online. Il tempo di visualizzazione dello schermo è di quattro ore e 16 minuti quando sono inclusi giochi e televisione.

I giovani di età compresa tra i 12 e i 15 anni trascorrono in media quasi tre ore al giorno sul web, oltre a due ore in più guardando la TV. Lo studio ha detto che YouTube è stata "una caratteristica quasi permanente" di molte giovani vite e sette su dieci di età compresa tra i 12 e i 15 anni hanno portato gli smartphone a letto.

Conclusione: "I bambini guardavano le persone su YouTube a perseguire gli hobby che non avevano fatto da soli o che avevano abbandonato di recente offline".

Un numero crescente di genitori ha ammesso ai ricercatori di aver perso il controllo delle abitudini online dei propri figli.

  
Il principale studio di Ofcom arriva quando l'analisi mostra che gli iPad possono ostacolare lo sviluppo dei bambini 

   
Quasi il 20% dei bambini con meno di cinque anni ha una compressa, che sale alla metà dei bambini più grandi (immagine)

Gli attivisti hanno descritto il rapporto del controllore dei media Ofcom come terrificante.

"Nei primi anni, i bambini hanno bisogno di interagire con altre persone e giocare - è fondamentale per le loro abilità sociali", ha affermato Sue Palmer del gruppo Toxic Childhood.

'Se ciò non accade quando sono piccoli, non so dove conduce. C'è lo stesso tempo dello schermo e poi c'è lo spostamento dell'ora sullo schermo."

Il rapporto annuale, basato su 2.000 interviste, ha rivelato anche che:
  • I bambini di età compresa tra i 5 e i 15 anni trascorrono 20 minuti in più online al giorno che a guardare la TV;
  • Un bambino su cinque pre-scolaresca e due quinti dei bambini di età compresa tra cinque e otto anni hanno un dispositivo iPad o tablet;
  • Un quinto dei bambini di età compresa tra 8 e 12 anni è sui social media - nonostante un presunto divieto di minori di 13 anni;
  • Quasi un bambino su cinque tra i 12 e i 16 anni ha speso accidentalmente denaro online.
I bambini di tre e quattro anni guardano ancora più la televisione rispetto ai video online, ma il loro consumo televisivo si sta riducendo mentre il loro tempo online è sbalorditivo.

Molti si affollano su YouTube e trascorrono ore a guardare video a misura di bambino come il modo di fabbricare la melma o disegnare animali. Altri cercano video "unboxing" in cui le stelle di YouTube sfornano nuovi prodotti.

Alcuni giovani stanno diventando così ossessionati dalle celebrità di YouTube che li idolatrano come modelli di riferimento, ha affermato il rapporto Ofcom.

Alcuni caricano i loro video, sperando di fare carriera da soli. Disturbingly, molti guardano lo stile di vita dei "vlogger" che perseguono gli hobby e interagiscono con gli amici invece di farlo da soli.
 
Molti nuovi genitori considerano l'opportunità di offrire ai loro figli un iPad o un tablet con cui giocare considerandoli essere una manna dal cielo - ma le cifre mostrano che più giovani si stanno allontanando dai vecchi hobby

Ofcom ha parlato con un numero di bambini che avevano abbandonato i loro hobby - come disegnare e fare acrobazie in scooter - per guardare film su YouTube.


Un bambino che si è descritto come "molto arty" ha ammesso di aver provato raramente qualsiasi tipo di artigianato, e ha preferito guardare gli altri a essere creativi online.

Alcuni giovani hanno dichiarato di socializzare meno con gli amici, perché uscire di casa era "troppo sforzo" quando potevano interagire con loro online.

"YouTube è stata una caratteristica quasi permanente della vita di molti bambini, utilizzata durante il giorno", hanno affermato i ricercatori.

Ma molti bambini che vanno online per guardare video innocui si trovano a guardare materiale profondamente inquietante. Spesso incontrano contenuti non adatti per sbaglio, quando cercano qualcos'altro.

A volte cercano semplicemente materiale che sono troppo giovani per vedere. Sono anche guidati da questo algoritmo di YouTube che fornisce loro suggerimenti basati sui loro gusti, ha rilevato Ofcom.
 Solo uno su cento dei minori di 5 anni ha uno smartphone, 
ma a 11 è cresciuto del 35%

I bambini preferiscono YouTube ai servizi televisivi o TV on-demand vecchio stile perché "potevano facilmente accedere esattamente a ciò che volevano vedere e venivano offerti con un flusso infinito di raccomandazioni su misura per i loro gusti", afferma il rapporto.

Molti dei genitori coinvolti nella ricerca sono rimasti scioccati nello scoprire cosa stavano guardando i loro figli. Due quinti di quelli con bambini dai 5 ai 15 anni temevano che i loro figli fossero sotto pressione per spendere soldi sul web.

La metà era preoccupata per le imprese tecnologiche che raccoglievano troppe informazioni sui loro figli, e circa un terzo temeva che i loro figli vedessero contenuti inadatti o fossero radicalizzati dagli estremisti.
Nonostante queste paure, molti genitori di adolescenti hanno ammesso di avere difficoltà a controllare la quantità di tempo trascorso dai loro figli online.

Secondo il rapporto parte del problema era che i giovani preferiscono guardare i contenuti sul web da soli.

Guardano la TV in diretta come un'attività di famiglia, ma si sentono molto più a loro agio su un dispositivo che possono controllare in privato.

I bambini usano spesso più schermi contemporaneamente, ma le ore che dedicano a ciascuno vengono contate separatamente per la ricerca Ofcom.

Stanno anche utilizzando più profili di social media per progettare un 'immagine perfetta' e per evitare il bullismo. Il numero di persone di età compresa tra 12 e 15 anni vittime di bullismo online è quasi raddoppiato dal 5% nel 2017 al 9% l'anno scorso.

I giovani ora usano spesso diversi account per progettare diverse versioni di se stessi in modo che il loro "sé reale" possa evitare lo stigma sociale, afferma il rapporto.

Più della metà dei bambini intervistati ha affermato che i social media presentano un'immagine non realistica, e alcuni ricercatori hanno affermato che i filtri glamour e lusinghieri per renderli più "graziosi" sono stati utilizzati in molti casi. Circa il 20% delle ragazze ha dichiarato di aver bisogno di apparire online sempre "online" rispetto a solo l'11% dei ragazzi.

Il cane da guardia ha scoperto che i bambini dovevano affrontare il bullismo sempre più spesso attraverso servizi come WhatsApp.

La scorsa settimana il padre della quattordicenne Molly Russell ha accusato Instagram per la sua morte, dopo aver visto post sul social network che ha affascinato il suicidio e l'autolesionismo.

Anche la piattaforma YouTube di proprietà di Google è stata messa sotto accusa per consentire jihadisti, attivisti di estrema destra e predicatori di odio. 
 

****************************
Come gli iPad possono ostacolare lo sviluppo

Lasciare che i bambini in età prescolare giochino su iPad e guardino un sacco di televisione può danneggiare il loro sviluppo, hanno scoperto i ricercatori.

Hanno detto che quelli che sono stati esposti maggior tempo sullo schermo all'età di due anni hanno mostrato abilità generali più limitate all'età di tre anni.

I ricercatori, dell'Università di Calgary in Canada, hanno dichiarato: "I media e gli schermi digitali sono ormai onnipresenti nella vita dei bambini.

"Sebbene siano stati identificati alcuni benefici del tempo sullo schermo interattivo di alta qualità, il tempo di schermatura eccessivo è stato associato a deleteri risultati fisici, comportamentali e cognitivi. Lo studio ha esaminato i risultati durante un periodo critico di crescita e maturazione, rivelando che il tempo trascorso sullo schermo può interferire con la capacità dei bambini di svilupparsi in modo ottimale.

"Quando osservano gli schermi, possono mancare importanti opportunità per praticare e padroneggiare le capacità interpersonali, motorie e comunicative."

Lo studio, pubblicato sulla rivista medica JAMA Pediatrics, monitorava 2.400 bambini.
 

mercoledì 30 gennaio 2019

Lo spreco della ricchezza umana

 

Se lo Stato non fa la sua parte come può pretenderlo dagli altri?

di Domenico Proietti
 
Quando un padre investe nell’istruzione dei propri figli, deve essergli permesso di scaricare totalmente le spese come lo si permette a un imprenditore che scarica ogni che, comprese le cene di lavoro per attrarre nuova clientela. Cosi come, quando un capofamiglia col suo investimento, non solo sottrae ricchezza a se stesso ed al resto della propria famiglia, ma sa che una volta raggiunto lo scopo di un diploma o una laurea su uno o più suoi figli, crea ricchezza umana oltre che per se per la Nazione.

Ora, se la Nazione se ne fa in parte carico, avrà anch’essa in mano parte di quella ricchezza e non la andrà regalando come ha fatto fino ad oggi a altre Nazioni in cambio di niente, semmai la si usa per ridurre un debito, anche per il solo fatto che la ricchezza ce la si scambia tra parenti, non tra concorrenti!
Pensate a quanto debito ci saremmo ripagati se solo lo Stato avesse investito nell’istruzione! Se ogni laureato italiano andato all’estero avesse un valore per lo Stato di 100.000 euro cadauno tra America, Germania, Francia, Regno Unito e resto del mondo più che debito avremmo credito a pretendere, oltre che a creare famiglie felici per essere rientrate dell’investimento fatto.

Lo Stato peraltro avrebbe il dovere di chiedere agli imprenditori che fanno impresa nello Stato, che facciano anch’essi la loro parte, visto che finora dalle risorse lavorative raccolte questi hanno solo raccolto senza restituire alcunché. Un’ingiustizia questa che chiede vendetta se si pensa che per fare lo spazzino si chiede lui il diploma, quando nelle case una colf fa ben oltre e non gli si chiede giustamente nulla!

D’accordo che ci sono lavori a valore aggiunto che, come a un infermiere, viene chiesto lui che anche in mancanza di un medico questi poi come un medico per l’appunto, debba essere in grado per salvare in momenti di urgenza la vita di un paziente, avendo a sua volta nozioni mediche, ma uno spazzino non ha certo bisogno di un ragioniere per contare le foglie morte raccolte, neanche se in discarica si volesse tener di conto di quanto di lui raccolto, l’istruzione ci dovrebbe essere a prescindere come bagaglio personale, ma non per dare al nulla un valore che non ha, in fondo la mondezza raccolta da un diplomato o da un soggetto con licenza media inferiore, sempre mondezza questa resta! Quindi dove non si abbisogna di un valore aggiunto e non è giusto richiederlo, lasciando cosi posti di lavoro a chi istruzione non ha e allo stesso tempo dare valore a chi istruzione l’ha ricevuta e la ricompensa, a chi ha investito nel dargliela.

Questo permette a uno Stato responsabile di avere Cittadinanza altrettanto responsabile o si finisce nella barbarie dalla quale molti stati nel XX° secolo se ne sono tirati fuori e diventa poi un argine per tutti quei Stati dove, governati da irresponsabili questi pensano di mandare in giro la loro cittadinanza e incitano alle migrazioni, solo per liberarsi di responsabilità che come tutti hanno e che per depredare le risorse finanziarie dello Stato che gestiscono, evitano di responsabilizzare e distribuire in parti eque le ricchezze ai Cittadini dello Stato che governano.

Solo con parametri uguali in tutto il mondo si ferma la povertà, la discriminazione e la disuguaglianza sociale, mentre per quanto riguarda le religioni che in questo fango ci sguazzano, dovrebbero aver dentro uno Stato un diritto marginale sui cittadini, in quanto per queste l’eguaglianza sociale equivale a perdere la supremazia che si ha sull’ignoranza, in cui le forme religiose, qualsiasi forma religiosa, ha fatto di soggetti indifesi vittime predestinate, come lo sono i cittadini dimenticati da Dio e dagli uomini che dovrebbero rappresentarlo e visto che per quanto riguarda la maggior parte dei religiosi, i più predicano bene ma poi razzolano male, finché non capiremo che per avere uguaglianza, il comportamento di ”tutti” dovrà seguire linee ben precise e tutte volte alla stessa grazia divina per ottenere l’eguale, questo da nord a sud e da est a ovest o l’uguaglianza dei popoli è e resterà un chimera, oltre che un crimine insoluto.
Domenico Proietti
 

martedì 29 gennaio 2019

HIV-AIDS … 35 ANNI DOPO


Ricevo dall'amico Dottor Roberto Slaviero e pubblico

Il 4 novembre 1983 la Dottoressa immunologa francese Barre-Sinoussi dell’Istituto Pasteaur di Parigi, guidato dal Prof Luc Montagnier, isolò per la prima volta il virus HIV , ritenuto in seguito dalla stragrande maggioranza della ricerca scientifica, la causa della Sindrome di Immunodeficienza Acquisita - IDS.   
Il 23 aprile 1984 il Ministro della Sanità Usa, i direttori del CDC e NIH americani ed il virologo Robert Gallo, annunciarono congiuntamente che un Virus sconosciuto, poi identificato con il virus Hiv, era la probabile causa dell’Aids.

L’unica prova addotta era la presenza di anticorpi contro il “Virus dell’ Aids” in molti dei malati analizzati da Gallo e suoi collaboratori, ma non in tutti.  

Già ancora negli anni 90, il virologo e scopritore dei Retrovirus, Peter Duesberg e collaboratori non trovarono in tutti i malati di Aids, gli Anticorpi anti- Hiv!!

Lo stesso Duesberg nel 1996 e l’anno precedente alcuni politici Usa tra i quali Gutknecht, denunciarono che, nonostante gli oltre 50 miliardi di dollari spesi negli Usa, non disponiamo né di un vaccino né di un farmaco efficacie anti-Aids.

Nel 1998 il presidente Usa Bill Clinton, nella Prima Giornata di Sensibilizzazione del vaccino contro l’Hiv, fece un discorso tipo JFK sui viaggi futuri sul Pianeta Luna, dicendo: 
“non si tratta più di chiederci se siamo in grado di sviluppare un vaccino per l’Aids, ma dobbiamo solo chiederci ... Quando!! Non potrà arrivare troppo presto“
A pensar male, come diceva Andreotti, spesso ci si azzecca e mi pare che varie Fondazioni, tra cui la Clinton, oggi non navighino in acque salubri, ed alcune vengano inoltre accusate di utilizzo di denaro dei contribuenti non proprio corretto; nel campo della ricerca spesso si adottano fondamenti scientifici non proprio imparziali … solo Business … niente più!!  

La vicenda Aids muove ed ha mosso migliaia e migliaia di miliardi in ricerca di farmaci e di un vaccino che continua tuttora.  

Dal sito di ricerca Janssen - Johnson&Johnson rilevo alcune notizie recenti (27.01.19).  

Sponsorizzati dalla Fondazione Gates Bill e Melinda, stanno testando in Sud Africa il vaccino HVTN702 ,detto Uhambo, che agirebbe su di un sottotipo di HIV, prevalentemente presente nell’Africa meridionale, conosciuto come Clade C.  

Un altro vaccino chiamato HVTN705, detto Imbokodo, è sponsorizzato da Janssen Vaccines e da Gates Foundation.  

Tale regime di vaccinazione è basato su cosiddetti immunogeni mosaico, che indurrebbero una risposta immunitaria contro UNA GRANDE VARIETA’ DI CEPPI VIRALI, responsabili dell’infezione da HIV in tutto il mondo!!

Sorge spontanea una domanda?
HIV è un virus oppure una Gamma di Virus, come risulterebbe dalla ricerca vaccinale sopra citata?
Ho spiegato cos’è un virus in un precedente articolo


Trattasi essenzialmente di entità biologiche parassite che utilizzano una cellula “ospite” per replicarsi.

Sono le entità più presenti sul pianeta e noi viviamo congiuntamente immersi tra loro …  

Vedremo in futuro cosa accadrà su questa via di ricerca … che mi pare abbia molti punti interrogativi!!

Torniamo agli anni 80 e vediamo come venne dichiarata questa sindrome di immunodeficienza, dopo le affermazioni di Gallo del 1984 e le malattie che ne conseguono: malattie anche mortali.

Nel 1985, ad un anno dall’annuncio di Robert Gallo, il CDC (Center for Disease Control and Prevention), diede una nuova definizione dell’Aids, rispetto agli anni precedenti, ove si certificava essenzialmente, che tali malattie immunosoppressive si sviluppavano prevalentemente nelle comunità gay americane; comunità nelle quali si faceva uso spesso di sostanze stupefacenti con effetti immunosoppressivi (principalmente Nitriti-Popper in grado di rilassare lo sfintere anale, nonché metamfetamine, cocaina, eroina etc.)

La Sindrome di Immunodeficienza e le malattie ad essa correlate, parevano svilupparsi da comportamenti non troppo salubri, che a lungo termine, riducevano le difese immunitarie e scatenavano vari tipi di malattie degenerative che conducevano alla morte.

Dopo appunto la dichiarazione di Gallo tale Sindrome divenne:  
MALATTIA INFETTIVA e non più una malattia dipendente dai comportamenti personali degli individui, che contraevano tali patologie.  
In tal modo il virus HIV divenne l’unico criterio diagnostico definitivo per l AIDS.

Tale virus era in grado di causare 30 malattie mortali, pur non causando di per se nessuna specifica malattia; dal momento che, ciascuna delle 30 malattie, poteva essere dovuta a cause già in precedenza NOTE (senza Hiv).  

Quindi a partire dal 1985 il dogma divenne:  
  • - Una qualsiasi delle 30 malattie + HIV = AIDS  
  • - Una qualsiasi delle 30 malattie senza HIV = una qualsiasi delle 30 malattie…
Che si trovi una sieropositività ad un virus o batterio è normalissimo, senza avere sofferto di tale malattia in acuto.

Se siete venuti in contatto ad esempio, con il virus epatite A o B, senza avere poi sviluppato la malattia conclamata, nel vostro sangue risulterà una sieropositività a tale virus; il vostro sistema immunitario ha reagito e vi ha difesi da tale infezione!!  

Quindi in termini assoluti, ricercare una sieropositività per un singolo virus, per 30 tipi di malattie differenti, non è molto corretto dal punto di vista scientifico … a mio modesto parere.  

E’ comodo comunque, per sviluppare settori di ricerca improntati su un bel Business, fare tali accostamenti.  

Andate a vedere quanti medici od infermieri abbiano contratto l’Aids, curando e medicando tali malati … quasi nessuno o nessuno; dipende dalle statistiche ed ai criteri con le quali vengano effettuate.

Se fosse una malattia infettiva tipo influenza, avremmo avuto ed avremmo tuttora epidemie mortali con milioni di morti!!  
E l’Africa, si dirà ???  
Ed i bambini africani sieropositivi??  
Ragazzi … la malnutrizione e l’acqua infetta e la mancanza di igiene … non serve il Virus per distruggere il sistema immune e portare alla morte ... lo capisce anche un menomato mentale!!  

Nei rapporti sessuali “spinti”, il contatto poi tra secrezioni plasmatiche sanguigne, non porta molta salute…..e le siringhe che si passano da braccio a braccio per iniettarsi le droghe … neanche quelle molto salutari!!

Batteri e virus di tutti i tipi … ce ne sono a bizzeffe!!  

Non serve sempre evocare fantomatici Virus, per spiegare malattie anche gravi.  
Più importante è verificare i comportamenti delle persone che contraggono le malattie!!  

A lungo termine il sistema immune crolla e non per forza deve essere un virus che lo fa crollare!!

Esempio conclamato di quanti sieropositivi NON abbiano poi contratto la malattia terminale mortale ... ma anzi siano spontaneamente guariti…   

Terrorismo psicologico che ha rovinato migliaia di persone e portato al suicidio moltissimi di loro.  

Peggio che ai tempi della caccia alle streghe ... mondo infame solo per affari sporchi!!

Capite poi che a sfondo moralistico - religioso, una malattia trasmessa anche sessualmente ed in più infettiva, offre il massimo potere alla casta dirigente, che vuole mantenere l’uomo schiavo ed intimorito!!  

E’ molto più facile contrarre per via sessuale la gonorrea o la sifilide per mancanza di igiene o per comportamenti più libertini, che l AIDS!!  

Torniamo agli anni 80, nei quali si, già c’era il business farmaceutico, ma rispetto ad oggi, ove il 99% dei ricercatori è allineato ai voleri delle multinazionali del settore, vi era ancora una certa libertà di pensiero e di ricerca libera. “Sussistono prove schiaccianti che le anfetamine accelerano il decorso verso l’Aids conclamata,negli Hiv positivi". 

E’ documentato che i cristalli (anfetamine) mangiano le Cellule T (sentinelle difensive immunitarie) a colazione pranzo e cena“ (Sadownick 1994).  

Nei primi anni 90 in Francia si cita il caso di 71 bambini nati da madri che si “bucavano” in gravidanza e che vennero al mondo affetti da immunodeficienza con malattie ad essa correlate. 

Dopo un paio di anni, 61 di loro recuperarono la salute,una volta venuto a cessare il rifornimento di droga materna: il livello delle cellule-T tornò normale, nonostante la presenza di Hiv. Dei 10 che non guarirono, alcuni erano stati trattati con Azidotimidina (AZT) agli albori di questa terapia (Blanche et alii 1989-1994).  

Da un altro studio condotto in Europa su bambini nati da madri tossicodipendenti, si evinse che il 60% di essi guarirono da polmonite,infezioni batteriche,mughetto ed infezioni cripto-sporidali, ed a 6 anni di età erano in buona salute nonostante la presenza di Hiv (The European Collaborative Study 1994).

Circa il 40% di questi bambini Hiv-positivi morirono anche se trattati con AZT.

Molti altri studi negli anni 80-90 dimostrarono che il consumo persistente di droghe stupefacenti,dette ricreative, causano malattie sidaliche (Aids correlate).

L’AZT (Azidotimidina) nacque come farmaco anticancro negli anni 60, ma venne abbandonato vista la sua tossicità.
 

Gli stessi farmaci che dovrebbero rimediare alla sindrome di immunodeficienza, causano anch’essi immunodeficienza.
Azt e ganciclovir abbinati, producono pancitopenia, ovvero riduzione di tutte le cellule presenti nel sangue 
(Jacobson 1988)  
Un miscuglio di farmaci (amfotericina, co-trimoxazolo, adriamicina, vinblastina, vincristina ed altri) producono effetti nefrotossici, citotossici e mielo-soppressivi, che possono accrescere il rischio di tossicità ematologica in malati curati con Azt (Fogelman 1994).
Cioè sono immuno-soppressivi, poiché uccidono cellule immunitarie, intossicandole!!  

Si potrebbe andare avanti con altre centinaia di studi:
“sessanta giorni dopo aver cominciato a curarmi per abuso di sostanze stupefacenti,appresi di essere sieropositivo” dice tale Cobb Roger di Filadelfia che si strafaceva con crack, cocaina ed altro … “cominciai a curarmi con Azt per 14 mesi …sparuto in viso, pelle cinerea, dimagrivo a vista d’occhio … ogni sorta di malanni. Contro il parere del mio medico, smisi di prendere Azt e decisi di provare qualcos’altro. Son tornato a somigliare a me stesso” 
(Freeman 1994) 
Tale Cobb si laureò poi a 40 anni in scienze sociali.

Penso che il grave errore che sta facendo la ricerca medico-farmaceutica, sia l’andare avanti in un unica direzione, voluta dal sistema di potere scientifico vigente e dai suoi interessi prettamente economici: potere, che non accetta visioni diverse e quindi approcci di cure diverse, come proposte da grandiosi ricercatori quali, per fare un nome, Peter Duesberg.  

Egli dopo aver messo in dubbio che l’Aids non aveva origine principalmente virale, ma comportamentale, essenzialmente per uso di sostanze stupefacenti, venne messo “alla berlina” come si dice; e come lui altri ricercatori indipendenti, moralmente e professionalmente integri!!  

Lo stesso Luc Montagnier ha avuto dei ripensamenti, invecchiando, su Hiv-Aids; ha inoltre stupito la maggior parte della comunità scientifica, ammettendo l’efficacia dell’omeopatia e parlando inoltre di una possibile connessione tra autismo ed eccessi di vaccinazioni.

Parla inoltre della cura dell’Aids, attraverso una corretta alimentazione, una migliore igiene e stili di vita più salutari; afferma anche, di come la flora intestinale sia essenziale per la prevenzioni di malattie di tutti i generi. 

Infatti, aggiungo, il sistema immune è per l’80% presente nell’intestino ed oggi si comincia a parlare di Microbioma come di un importantissimo organo del corpo a se stante ed estremamente importante per il mantenimento della salute!! Anche di lui, pur Premio Nobel nel 2008, non se ne sente più parlare!!

Nonostante comunque la Dittatura scientifica in atto, valgono sempre e comunque in medicina i principi: 
  • - primo non nuocere  
  • - valutazione rischio-beneficio dei trattamenti  
E chi di noi si sente ancora moralmente integro deve difendere tali principi!!  

Il resto fa solo parte di sporchi giochi di potere e di soldi, soldi e soldi, che qualcuno intasca sulla pelle delle persone affette da patologie, soprattutto gravi e debilitanti!!  

La vita è molto semplice e grandiosa ed il nostro corpo, se non intossicato sin dalla infanzia, o come abbiamo visto già nella gravidanza di madri disperate ed irresponsabili, sa come difendersi con l’immunità donataci dalla Creazione!!

La realtà oggi è manipolata più che mai e molti non afferrano più il senso del reale!!  
“il difficile sta nel saper scorgere ciò che la realtà ha di favoloso”
Massimo Gorkij  
…e di semplicemente fantastico, aggiungo!!  

Onore e rispetto per chi ha il coraggio di contrastare questa macchina distruttrice del pensiero UNICO!!


sabato 26 gennaio 2019

Lo Stato Profondo - New Manhattan Project (quarta parte)

Ex nazisti entusiasti della Scienza e della tecnologia al servizio della CIA

Alcuni erano entusiasti. Tra coloro che si divertivano a portare in segreto gli ex nazisti c'era il colonnello dell'Esercito Air Corps, Donald L. Putt. 

Il colonnello Donald Putt è stato tra coloro che hanno inizialmente rivisto gli aerei nazisti catturati presso l'Hermann Göering Aeronautical Research Institute di Brunswick, in Germania. Secondo Linda Hunt, dopo aver visto le strutture, i velivoli ad ala rotante e altre invenzioni lì, "Putt radunò i tedeschi e, senza l'approvazione delle autorità superiori del Dipartimento della Guerra, promisero loro lavori a Wright Field se volessero andare con loro a un centro di detenzione per personale catturato a Bad Kissingen. Ha anche promesso di mandare le loro famiglie negli Stati Uniti, poi ha incaricato gli scienziati di vendere tutte le loro cose e di viaggiare leggeri." 

Nell'autunno del 1946, c'erano 140 ex scienziati nazisti che lavoravano sotto il colonnello Putt a Wright Field. Hanno incluso: Theodor Zobel, Adolf Busemann, il generale Herhudt von Rohden e Rudolf Hermann. Anche se molti dei nazisti di Putt erano noti per aver commesso atti di violenza atroci durante la guerra, Putt si è coccolato, protetto e coperto per i suoi subordinati in ogni fase del percorso. Putt continuò a essere promosso al grado di tenente generale e a diventare il direttore militare del comitato consultivo scientifico del capo di stato maggiore dell'aeronautica.

Un uomo della CIA di alto rango di nome Frank Wisner ha gestito le indagini della CIA di tutta l'operazione Paperclip Tedeschi e ha contribuito a ottenere i visti per gli scienziati di Paperclip. Wisner era l'ufficiale che accettò formalmente la suddetta rinuncia del generale nazista Reinhard Gehlen. Successivamente, come direttore dell'ufficio di coordinamento delle politiche della CIA, Wisner è stato anche determinante per la fondazione e l'acquisto successivo di trasporto aereo civile (CAT). CAT è uno dei predecessori logici dell'attuale flotta di scie chimiche dedicata e, come vedremo verso la fine di questo pezzo, CAT ha esportato l'oppio nel sud-est asiatico. Wisner è più famoso per essere l'uomo della CIA che ha finito per impazzire e poi si è fatto saltare le cervella con il fucile di suo figlio.

Il figlio di Frank Wisner, Frank Wisner, ha poi lavorato come ambasciatore degli Stati Uniti in: Zambia, Egitto, Filippine e India. Ha anche ricoperto il ruolo di Sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti per le politiche e Sottosegretario di Stato per gli affari di sicurezza internazionale. Il più curiosamente però, Jr. serviva come segretario di Stato in carica nel 1996, quando iniziarono le operazioni di irrorazione domestica su larga scala.

La CIA è stata registrata per aver sponsorizzato l'irrorazione aerea domestica di agenti biologici.

Un ricercatore di nome Frank Olson e un altro di nome Norman Cournoyer hanno condotto una ricerca sponsorizzata dalla CIA a Camp Detrick, nel Maryland. David Talbot in The Devil's Chessboard scrive:

Dopo la guerra, [Olson e Cournoyer] avevano viaggiato negli Stati Uniti, supervisionando la spruzzatura di agenti biologici da aeromobili e polverizzatori. Alcuni dei test, che sono stati condotti in città come San Francisco e nelle aree rurali del Midwest, hanno coinvolto prodotti chimici innocui, ma altri hanno mostrato tossine più pericolose. In Alaska, dove i due uomini cercarono di mettere in scena i loro esperimenti in un ambiente che assomigliava alla Russia invernale - "Abbiamo usato una spora molto simile [all'antrace]", ricorda Cournoyer. 'Quindi fino a quel punto abbiamo fatto qualcosa che non era kosher.' Uno dei loro colleghi di ricerca, un batteriologo di nome Dr. Harold Batchelor, apprese le tecniche di irrorazione aerea dal famigerato dottor Kurt Blome, direttore del programma di guerra biologica dei nazisti.
La ricerca di guerra biologica nazista, guidata dal Dr. Kurt Blome (1894-1969), comprendeva sperimentazioni sui prigionieri nei campi di concentramento. Blome fu in seguito assunto dall'esercito degli Stati Uniti Corpo chimico per condurre nuove ricerche sulle armi biologiche 

Frank Olson era il tipo che, una settimana dopo essere stato segretamente licenziato con la Central Intelligence Agency LSD, è morto quando ha saltato (o è stato spinto) da una finestra del decimo piano dello Statler Hotel nel centro di Manhattan.


Quindi, in breve, sì, è molto probabilmente la CIA e sembra che esistano ex nazisti e le loro famiglie e amici e probabilmente la loro prole che lavora con loro. Questo tipo di cose sta andando avanti da molto tempo ormai.

La direzione della Scienza e della tecnologia della CIA

Il posto più probabile per il Progetto New Manhattan di risiedere all'interno della CIA è nella loro Direzione della Scienza e della Tecnologia (DS & T). Questa direzione è stata all'avanguardia di due aree tecnologiche rilevanti per il progetto New Manhattan: ricognizione satellitare e radar oltre l'orizzonte. I satelliti possono monitorare le condizioni atmosferiche e tracciare le particelle atmosferiche mentre il radar over-the-horizon (OTH) è il diretto predecessore degli attuali riscaldatori ionosferici che possono modificare il clima alla maniera del Progetto New Manhattan.

In gran parte finanziata dall'aeronautica, la direzione della Scienza e della tecnologia della CIA fu creata nel 1963 dal capo della CIA John McCone. Ad eccezione di alcuni, più sistemi esoterici, le tecnologie perfezionate dalla Direzione vengono comunemente consegnate al Dipartimento della Difesa. Poco dopo la formazione della direzione, Robert McNamara e il Pentagono hanno condotto uno sforzo per mettere i militari sotto controllo di tutta la collezione tecnica che alla fine è diventata una delle ragioni per cui il direttore McCone si è dimesso. Seguì la direzione di William Raborn.

Richard Bissell in qualità di capo di Clandestine Services, è stato una forza trainante dello sviluppo dei satelliti spaziali per scopi di intelligence.

La direzione gestiva gli impianti radar OTH in Pakistan e successivamente a Taiwan con il nome di progetto EARTHLING e CHECKWROTE rispettivamente.

La direzione gode di una relazione molto intima con il mondo accademico. Gli autori di The CIA e Cult of Intelligence scrivono che "La Direzione della Scienza e della Tecnologia ha assunto singoli professori e, a volte interi dipartimenti universitari o istituti di ricerca, per i suoi progetti di ricerca e sviluppo." Marchetti e Marks continuano, "in molti casi, il coinvolgimento della ricerca della CIA nei campus è andato molto più in profondità del semplice servizio come protettore del lavoro accademico. "Gli autori continuano a notare che" i Servizi clandestini avevano i loro legami di ricerca con le università, allo scopo di sviluppare migliori spionaggio strumenti (dispositivi di ascolto, armi avanzate, inchiostri invisibili, ecc.). "Gli autori proseguono poi osservando che" I Servizi Clandestini a volte hanno utilizzato un'università per fornire copertura o addirittura assistere in operazioni segrete all'estero".

Un altro capo degno di nota della direzione della Scienza e della Tecnologia della CIA è un certo Donald Kerr. Ha prestato servizio in quella posizione dal 2001 al 2005. In precedenza ha lavorato per il Dipartimento dell'Energia come Vice Segretario Assistente e Vice Segretario di Difesa per i programmi di difesa e successivamente per Energy Technology. Ha pubblicato numerosi articoli sulla ricerca ionosferica. Attualmente è membro del comitato consultivo del Lincoln Laboratory del MIT. Si è laureato al MIT. Ha conseguito una laurea in ingegneria elettrica, un master in elettronica a microonde e un dottorato in fisica del plasma e elettronica a microonde. Attualmente è Vice Presidente della Mitre Corporation; il più probabile esecutore del NMP di tutti gli aspetti scientifici dell'NMP. È anche molto interessante notare che, insieme a Samuel Goudsmit dell'operazione Alsos (precursore dell'operazione Paperclip), Kerr ha lavorato con Luis Alvarez e Alfred Lee Loomis sui primi sistemi di controllo del traffico aereo e ha lavorato su radar precoci all'orizzonte ricerca che alla fine ha portato ai moderni riscaldatori ionosferici che impiegano energia elettromagnetica per controllare il nostro tempo. Questi esperimenti furono condotti sotto gli auspici del Laboratorio di Radiazione in tempo di guerra del MIT. In breve, nel corso degli anni, Donald Kerr ha lavorato con molti degli attori chiave, in molte delle aree chiave, su molti dei progetti chiave e per molte delle organizzazioni chiave coinvolte nella produzione di tecnologie pertinenti alla New Manhattan Progetto.

Fine quarta parte (QUI la terza parte).

Link dell'intero articolo QUI 

*******************************

Articolo correlato:



QUEI NAZISTI STRANAMORE RICICLATI IN USA
Articolo di Nogeongegneria
Chi ha vinto la seconda guerra mondiale e chi l’ha voluta? Fu Philip K.Dicks ad immaginare una storia di fantascienza  in cui le Potenze dell’Asse hanno sconfitto gli Alleati  nella Seconda Guerra Mondiale, diffondendo il nazismo e l’ imperalismo nel mondo intero, Stati Uniti compresi. Il suo romanzo si intitola La svastica sul sole (The Man in the High Castle) e fu  pubblicato nel 1962. A distanza di molti anni pare che la realtà non sia distante dalla sua immaginazione. 


Le forze promotrici di questo conflitto mondiale hanno vinto e stanno espandendo il loro regno. E’ una storia ancora tutta da scrivere. Qualcuno ci sta provando.  Sintetiche tracce danno una idea. La macchina da guerra di Hitler fu il colosso chimico I.G.Farben ( e Ausschwitz connesso). Fu controllata dai Rothschild tramite società finanziarie, attraverso i valletti dei Warburg. La Standard Oil dei Warburg gestiva Auschwitz, ma era ufficialmente dei Rockefeller. L’impero Rockefeller era stato creato dai Rothschild. Essi possedevano anche i mezzi di comunicazione, e così controllavano il flusso di notizie date al pubblico.


Molti hanno documentato come le élite inglesi e statunitensi finanziarono l’ascesa al potere di Hitler e come, finché non rivolse le sue forze verso ovest, non intrapresero azioni difensive contro il Terzo Reich. Uno dei protagonisti favorevoli all’ascesa di Adolf Hitler e del partito nazista non fu altro che Prescott Bush, padre di George Herbert Walker Bush e nonno di G. W, Bush, i futuri presidenti, e del G. W. H. Bush capo della CIA.  Uscito di recente il libro di Marco Pizzuti Biografia non autorizzata della Seconda Guerra Mondiale edito da Mondadori: quanto possiamo fidarci della storia ufficiale della seconda guerra mondiale?

Leggi l'intero articolo QUI

®wld  

LETTERA INEDITA DI ROSALIE BERTELL ALLE NAZIONI UNITE – SENZA RISPOSTA

LA GRANDE TRUFFA DEL RISCALDAMENTO GLOBALE

Leggi il breve articolo postato da nogeoingegneriaQUI
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Governo, strategia all’italiana. “5G ipoteticamente sicuro”. Hanno già deciso ...

Tutto quello che c'è da sapere sul lancio del 5G

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...