giovedì 31 dicembre 2020

La Chiesa dell'Ultimo Unicorno è responsabile di tutto

 

Alcuni motivi per cui credere nell'autorità sia la "superstizione più pericolosa" 

di Gary 'Z' McGee dal sito web: WakingTimes

Gary Z McGee, un ex specialista dell'intelligence della marina diventato filosofo, è l'autore di "Birthday Suit of God" e "The Looking Glass Man". Le sue opere sono ispirate dai grandi filosofi dei secoli e dalla sua visione ampia e sveglia del mondo moderno.

"Metti in dubbio l'autorità, compresa l'autorità che ti ha detto di mettere in discussione l'autorità." Ragazza di prima media

 

Mettiamo qualcosa in chiaro, qui all'inizio.

 

Non c'è niente di sbagliato nell'autorità stessa. È la parte della convinzione che rovina tutto. Chiunque può rivendicare l'autorità. Ma tale autorità conta solo se gli altri ci credono.

Posso affermare di essere un'autorità sugli unicorni , ma è meglio che io abbia le credenziali per dimostrarlo. E sarebbe anche d'aiuto se esistessero gli unicorni.

 

Ma il punto è questo:

Se abbastanza persone "credono" che io sia un'autorità sugli unicorni, e "credono" che ho sezionato un unicorno e rivelato la qualità magica dei suoi interni che lo fa cagare arcobaleni, allora non solo avrò violato la verità , Avrò violato le menti degli altri e ho approfittato della loro ignoranza ...

Ma, ed ecco il problema,

è colpa loro se non mettono in dubbio la mia cosiddetta 'autorità' ...

Come disse Albert Einstein (egli stesso un'autorità nel campo della fisica),

"Il rispetto irriflessivo per l'autorità è il più grande nemico della verità".

Quindi, se abbiamo ragione a mettere in discussione le teorie rivoluzionarie di Einstein, allora abbiamo ragione esponenzialmente a mettere in discussione le mie teorie sugli unicorni.

Rispettare un'autorità prestigiosa o prendere in considerazione importanti conoscenze raccolte da qualcuno che è un'autorità in un particolare dominio della conoscenza va bene.

Va anche bene che a volte permettiamo alle persone di violare le nostre menti.

 

Permettiamo agli artisti di farlo tutto il tempo.

No, è quando "crediamo" nell'autorità, quando seguiamo ciecamente un'autorità percepita, che le cose vanno male.

Credere implica non fare domande.

 

Ma andiamo oltre la semantica e l'arte e arriviamo ai punti di forza.

 

La fede cieca nell'autorità è pericolosa.

 

Ed è doppiamente pericoloso quando la maggior parte delle persone è sotto il suo incantesimo.

Ecco cinque motivi per cui ...

 

1.) Può altrimenti indurre persone buone a fare cose cattive

"È più facile ingannare le persone piuttosto che convincerli che sono stati ingannati."

Mark Twain

Quindi torniamo alla mia autorità sugli unicorni.

Sapevi che anche gli unicorni hanno creato l'universo ...?

Sì...!

Non solo cagano arcobaleni, ma vomitano anche universi.

 

L'ultimo unicorno è morto per i nostri peccati in una foresta di croci infuocate.

 

E l'unico comandamento sopravvissuto alla prova del tempo è questo:

"Chiunque metta in dubbio il fatto che gli unicorni abbiano creato l'universo sono pagani senza Dio e meritano di morire e trascorrere l'eternità nelle fosse infuocate di un pomeriggio estivo del Tennessee."

Ora entra gli idioti incondizionati con zuppa di cervelli legata all'autorità.

Loro "credono" nell'ultimo comandamento degli unicorni.

 

Ci credono così tanto che si rifiutano di metterlo in discussione, per timore che altri credenti pensino di non essere veri credenti.

 

Per non essere ostracizzati dallo status quo.

 

Per non sembrare "pazzi" agli occhi dei loro compagni di fede.

Ora basta sostituire L'ultimo comandamento degli unicorni con,

Il problema è che,

le persone combatteranno, uccideranno e uccideranno e commetteranno sia genocidio che ecocidio, per ciò in cui credono ...

Ma potrebbero non aver combattuto così violentemente e sconsideratamente se avessero semplicemente preso in considerazione TUTTE quelle affermazioni di autorità e fossero andati avanti con intelligenza con le loro vite.

 

Il modo migliore per mantenere un sano scetticismo e non trasformarsi in un pasticcio ignorante, servile e violento, è prendere le cose in considerazione e metterle in discussione piuttosto che crederci ...


2.) Porta all'idea che dobbiamo dare a un gruppo di persone il permesso di controllarci

"Le moltitudini hanno la tendenza ad accettare chiunque sia padrone. La loro stessa massa li appesantisce di apatia. Una folla si aggiunge facilmente all'obbedienza. Devi mescolarli, spingerli, trattare gli uomini in modo approssimativo il vero vantaggio della loro liberazione, ferire i loro occhi con la verità, illuminarli a manciate terribili."

Victor Hugo

A proposito, la Chiesa dell'Ultimo Unicorno è responsabile di tutto.

È il potere dietro tutti gli stati nazionali.

 

Tira le fila dei presidenti.

 

Sussurra oscuri nulla segreti nelle orecchie delle regine.

 

Tira le spade degli imperatori.

 

I suoi poteri arcobaleno invisibili e velenosi saturano ogni cosa ...

Tanto vale che ti arrendi.

Potresti anche lasciare che tirino i tuoi fili attraverso l'autorità indiretta di uomini strategicamente posizionati.

 

È solo come stanno le cose, dopotutto.

Oppure potresti mettere in discussione tutto ...

Potresti mettere in dubbio gli onnipotenti Unicorni.

 

Potreste interrogare i re, le regine, gli imperatori, i presidenti, i giudici, gli avvocati e la polizia.

 

Potresti mettere in dubbio ogni autorità, specialmente la cosiddetta 'autorità dello stato' ...

È così facile che anche un alunno della prima media lo capisce (vedi citazione di apertura).

L'alternativa sta trasformandosi in uno statalista.

Uno statalista è una persona che crede che un gruppo di persone abbia il diritto di forzare, costringere, schiavizzare, derubare e uccidere gli altri.

 

Lo statalismo è un disturbo mentale causato da anni di indottrinamento.

 

Il problema è che la maggior parte della popolazione mondiale è stata condizionata e sottoposta al lavaggio del cervello facendogli credere nel potere onnipotente dello stato.

 

Il problema è che la maggior parte delle persone ha troppa paura di mettere in discussione lo stato, per non essere ostracizzata dallo status quo statalista.

 

Il problema è che la maggior parte delle persone non sanno nemmeno che c'è un'alternativa ...

3.) Il potere dato all'autorità tende a corrompere

"Ho la stessa autorità del Papa. Semplicemente non ho tante persone che ci credono".

George Carlin

Ecco un piccolo segreto:

Il Papa ha poteri di unicorno ...

Poi di nuovo, così fa Colin Kaepernick.

 

Tieni presente che il potere dell'unicorno è un potere virtuoso. È un potere d'amore che aveva e ha le più grandi intenzioni. Ha creato l'universo, dopotutto.

 

E se non ci credi, sentiti libero di marcire a Hades, Illinois, situato direttamente dall'altra parte del fiume Mississippi da St. Louis (secondo Unciclopedia: l'enciclopedia senza contenuti). Ma sto divagando, il problema del potere non è il suo intento. Il problema con il potere è che tende a corrompere chi lo esercita. E quando si tratta di potere assoluto, beh, sappiamo tutti dove porta.

 

Quindi, poiché sappiamo tutti che il potere tende a corrompere, e poiché tutti lo vogliamo comunque, conviene a tutti noi essere cauti sia con esso che contro di esso.

Quindi è ragionevole non dare potere all'autorità credendola, ma usare il potere dell'autorità invece di indebolirlo. E il modo migliore per usare il potere dell'autorità è usarlo contro l'autorità mettendo in discussione tale autorità.

 

È un meccanismo di livellamento sociale per eccellenza, simile al concetto dei nativi americani di contare sul colpo di stato.

 

Come ha detto Elie Weisel,

"Ogni domanda possiede un potere che non sta nella risposta."

Dobbiamo solo usare quel potere in modo più efficace, specialmente contro noi stessi.

 

Gli unicorni proibiscono ...!


4.) Conduce a una cittadinanza ignorante e apatica

"Il totalmente convinto e il totalmente stupido hanno troppo in comune perché la somiglianza sia accidentale."

Robert Anton Wilson

Negli Unicorni ci fidiamo ...!

I loro poteri sono onnipresenti.

 

I loro simboli di controllo sono nascosti in tutte le bandiere nazionali del mondo, rinunciando in modo influente alle masse indebolite.

 

Le loro corna sono gli invisibili imbuti ossei nella torta di tutti, che sottraggono potere come se fosse un budino di sangue.

 

Oh, ho dimenticato di menzionare

il sanguinaccio è il piatto preferito di un unicorno ...

Obbedisci o vai senza ...!

In fondo, l'obbedienza all'autorità è una malattia della pigrizia e dell'indifferenza.

 

Ostacola la progressiva evoluzione della nostra specie minando tutto ciò che potrebbe sfidare in meglio il sistema attuale.

Dimentica "per il peggio".

 

Combattere per il meglio rischiando il peggio è di gran lunga superiore che sottrarsi al meglio per paura del peggio.

Allo stesso modo,

gli scenari peggiori non dovrebbero essere evitati a scapito di un sano progresso.

 

Il progresso sano dovrebbe essere abbracciato a rischio di scenari peggiori.

 

Altrimenti non andremo da nessuna parte da dove siamo.

 

Il che è fantastico se "dove siamo" è perfetto.

Ma poiché la perfezione non è possibile, dobbiamo essere disposti a rischiare di sconvolgere il fin troppo prezioso carretto delle mele (o carretto del budino di sangue, in questo caso) per progredire.

Se, come Josè Ortega y Gasset, ha detto,

"L'uomo, che gli piaccia o no, è un essere costretto dalla sua natura a cercare un'autorità superiore.

 

Se riesce a trovarlo da sé, allora è un uomo superiore; se no, è un uomo di massa e deve riceverlo dai suoi superiori".

Quindi spetta a noi avere il coraggio di sottrarci al nostro uomo di massa interiore per scoprire l'autorità attraverso l'auto-interrogazione.

 

Finché siamo responsabili con il nostro potere e finché non permettiamo a nessuno di detenere troppo potere su di noi, allora potremmo essere semplicemente in grado di uscire dalla nostra strada come specie.

Perché, allo stato attuale, siamo decisamente a modo nostro.

Soprattutto perché seguire l'autorità nel mondo di oggi significa arrendersi alla schiavitù del debito, inchinarsi a uno stato espropriante ed essere complici inconsapevoli dei genocidi passati e degli ecocidi futuri ...

Come hanno ipotizzato gli autori di The Fuck-it Point (sotto il video),

"L'obbedienza all'autorità non è una scusa valida.

 

Non quando fare quello che dovremmo 'fare' significa lasciare che questa macchina della civiltà continui a uccidere la vita sulla terra solo per rendere merce degli esseri viventi e la vita facile solo per alcuni ..."

 
 
 
""""""""""""""""""""""""""""""""""
Correlati:

mercoledì 30 dicembre 2020

Non è ancora finita ...

 
Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! - Parte 6 

Dalle Società Segrete medievali ai tempi moderni ... La Cabala ha lavorato per secoli al loro piano vendicativo per ottenere il dominio del mondo. 

Ogni stato della società è stato infiltrato. Il motore della Cabala l'ONU, fu spinto in avanti. Attraverso la ripetizione ipnotica, la "sostenibilità", "no-profit" e "filantropia" venivano ora utilizzate per nascondere la criminalità, "riciclaggio di denaro, frode e corruzione..."

Se ti sei perso i "Sequel" dei video precedenti, li puoi trovare QUI

Articoli correlati:

La Cabala talmudica Babilonese 

Ripetere il programma del network della Cabala 

Babilonia, l'antica capitale del clero

IL BRACCIO OPERATIVO DEL DEEP STATE 

La schiatta dei Plantageneti

Alla luce dei fatti storici e della realtà 

Reiki: L'invisibile mano gesuitica sul mondo

Il "Crislam" l'ultima religione

Guelfi & Ghibellini

n.d.a - E, altro ancora, basta digitare la parola nel "cerca" in alto sulla destra per visionare gli articoli pubblicati in oltre dieci anni: Una ricerca storica asseverata di informazioni.

®wld

martedì 29 dicembre 2020

2020: l'anno in cui abbiamo perso il buon senso, il coraggio e le libertà civili

 

© Foto: REUTERS / Yuki Iwamura

Robert Bridge 

Una volta che è diventato chiaro all'élite occidentale che i loro sudditi avrebbero accettato prontamente misure anti-Covid draconiane, li ha incoraggiati a inaugurare uno stile di vita in codice in cui non ci sarà alcun "ritorno alla normalità'' nel prossimo futuro e, forse, mai.

Se non altro, nessuno può dire che non siamo stati avvertiti della follia che sarebbe scesa durante l'anno bisestile 2020, rendendolo uno dei peggiori 366 giorni mai registrati nel calendario gregoriano.

Il 18 ottobre 2019, il Johns Hopkins Center for Health Security, insieme al World Economic Forum e alla Bill and Melinda Gates Foundation ha ospitato l'incredibilmente visionario Event 201, un'esercitazione che ha simulato lo scoppio di una pandemia “trasmessa dai pipistrelli alle persone che alla fine diventa ... trasmissibile da persona a persona".

La simulazione si è rivelata così stranamente simile alla realtà iniziata solo tre mesi dopo - dall'immaginare un drastico calo dei viaggi aerei e degli affari, alle interruzioni nella catena di approvvigionamento globale - che Johns Hopkins alla fine si è sentito in dovere di rilasciare una dichiarazione in cui affermava l'esercizio non era inteso come una profezia di eventi futuri.

"Per essere chiari, il Centro per la sicurezza sanitaria e i partner non hanno fatto previsioni durante il nostro esercizio da tavolo", si legge nella dichiarazione, in quello che potrebbe essere l'avvertimento più inquietante di sempre. "Per lo scenario, abbiamo modellato una pandemia fittizia di coronavirus, ma abbiamo dichiarato esplicitamente che non era una previsione ... Non prevediamo ora che l'epidemia di nCoV-2019 ucciderà 65 milioni di persone". 

Poco dopo le elite globali giocato Nostradamus, il 15 gennaio per l'esattezza (il giorno stesso, per inciso, che i democratici presentato articoli di impeachment contro il presidente Donald Trump al Senato), la prima persona Covid-positivi sono arrivati a Seattle da Wuhan, la città cinese in cui si dice che la malattia abbia preso vita. Da lì è stata una corsa sulle montagne russe senza sosta della follia sponsorizzata dal governo.

Prima di continuare, è importante ricordare il contesto con cui si è verificata la pandemia, ovvero le elezioni presidenziali statunitensi più consequenziali degli ultimi tempi. Non dovrebbe quindi sorprendere che Democratici e Repubblicani usassero il flagello per ottenere una sorta di vantaggio, dimostrando al meglio l'opportunismo machiavellico. In effetti, questa è la natura della bestia politica.

Ad esempio, sebbene Trump abbia chiuso il confine statunitense il 31 gennaio ai cittadini cinesi, i democratici e i media di sinistra si sono avventati, dicendo che il leader degli Stati Uniti ha risposto troppo tardi per fare la differenza. Anche l'uso da parte di Trump del termine "virus cinese" è stato criticato dai suoi oppositori come "razzista". Nel frattempo, sono stati gli stessi Democratici a essere i pionieri nel compiere i primi passi draconiani per bloccare la società per fermare il contagio.

Il 16 marzo 2020, sei contee della California settentrionale e la città di Berkley hanno ordinato un ordine di soggiorno senza precedenti per circa 7 milioni di residenti nella Bay Area. Tutto questo faceva parte della logica dell '"appiattimento della curva" che avrebbe "fatto guadagnare tempo agli ospedali per prepararsi all'assalto ..." Ebbene, 233 giorni dopo i leader politici non solo stanno ancora appiattendo la curva, ma anche appiattendo le loro economie. Oggi, sebbene il tasso di sopravvivenza per le persone infette da Covid-19 si aggiri intorno al 99,85%, i duri blocchi continuano a provocare il caos, non da ultimo per le piccole imprese.

Per le aziende Fortune 500, tuttavia, la pandemia si è tradotta in una manna. Tra aprile e settembre, in un momento in cui migliaia di piccole imprese venivano tranquillamente schiacciate sotto i piedi, 45 delle 50 società americane di maggior valore quotate in borsa hanno realizzato un profitto, secondo il Washington Post. 

Allo stesso tempo, almeno 27 delle 50 più grandi aziende quest'anno hanno tagliato la loro forza lavoro, tagliando collettivamente più di 100.000 lavoratori e allo stesso tempo distribuendo miliardi di dollari agli azionisti. Come solo un esempio, Walmart ha distribuito più di 10 miliardi di dollari ai suoi investitori durante la pandemia, licenziando 1.200 impiegati. 

Per mettere queste cifre in un altro modo, da metà marzo - quando il presidente Donald Trump ha dichiarato un'emergenza nazionale - i 614 miliardari americani hanno visto il loro patrimonio netto esplodere di $ 931 miliardi in totale. Jeff Bezos, ad esempio, il fondatore e amministratore delegato di Amazon, ha visto la sua ricchezza privata passare da $ 73,2 miliardi dall'inizio della crisi a un record di $ 186,2 miliardi.

Probabilmente non sarebbe una sorpresa che gli stessi individui che hanno contribuito a spianare la strada alla generazione di ricchezza astronomica tra l'1%, siano gli stessi che infrangono le loro stesse regole. Il governatore Newsom e sua moglie, ad esempio, hanno partecipato a una festa di compleanno con una dozzina di amici al ristorante French Laundry di San Francisco. Altrettanto esasperante è che anche Dustin Corcoran, il CEO della California Medical Association, fosse presente. E chi potrebbe dimenticare la foto di Nancy Pelosi che cammina in un parrucchiere in California quando tali attività sono state considerate "super diffusori"? 

Tali incidenze servirono solo a rafforzare l'idea che i blocchi draconiani, i peggiori dei quali sono incentrati sugli stati controllati dai democratici, erano specificamente progettati per non contenere un contagio, ma per alimentare la stessa rabbia e frustrazione tra la popolazione generale nel più consequenziale elezioni presidenziali in molti decenni. Dopotutto, le persone infelici hanno la tendenza a votare i loro leader che credono siano responsabili di circostanze così terribili. E con i media mainstream quasi totalmente nel campo democratico anti-Trump, dare la colpa al presidente non si è rivelato un compito difficile. 

Allora dove andiamo da qui? Ora che siamo arrivati ​​alla fine del 2020, la situazione inizierà a migliorare? I leader politici cominceranno ad allentare le viti e a lasciare che una parvenza di normalità ritorni ancora una volta? O le persone saranno costrette a sollevarsi e chiedere il ritorno della loro libertà e normalità? 

In questo grande fermento nella storia umana, si è parlato molto della creazione di "lasciapassare per la libertà" che saranno richiesti alle persone prima di poter viaggiare o visitare di nuovo qualsiasi tipo di intrattenimento. 

"Le persone che risultano negative per il coronavirus potrebbero ottenere un pass per la libertà di cinque giorni per partecipare a grandi eventi o accedere a edifici pubblici, secondo i piani presi in considerazione dagli esperti di sanità pubblica che eseguono un programma di prova in Inghilterra", ha riferito Bloomberg a novembre. 

Già cinque compagnie aeree globali - United Airlines, Lufthansa, Virgin Atlantic, Swiss International Air Lines e JetBlue - hanno annunciato che osserveranno il cosiddetto CommonPass ai passeggeri su alcuni voli a partire da dicembre. 

"Il progetto, sviluppato dal gruppo no-profit The Commons Project e sostenuto dal World Economic Forum, utilizza un certificato digitale scaricato su un telefono cellulare per dimostrare che un passeggero è risultato negativo al Covid-19", secondo il Financial Times. Ecco il kicker: "Le compagnie aeree non stanno rendendo obbligatorio il CommonPass, ma col tempo verrà utilizzato anche per fornire la prova della vaccinazione". 

Sembra piuttosto ovvio dove stia andando tutto questo: vaccinazione obbligatoria per chiunque desideri salire a bordo di un aereo o visitare di nuovo un altro luogo di intrattenimento. Nel tempo, non è difficile immaginare un regime vaccinale esteso a tutte le attività umane, compresi gli acquisti e persino la ricerca di un lavoro. E che dire dei milioni di persone che hanno espresso estremo scetticismo nel ricevere un vaccino che è stato sviluppato così rapidamente? 

In ogni caso, se un tale piano d'azione diventasse obbligatorio, la vita delle persone sarebbe interamente dominata dalla paura di un virus, insieme a un infinito processo burocratico per essere testati e approvati per muoversi. I vaccini diventeranno un requisito regolare poiché i virus sono in uno stato di mutazione costante, il che li rende lo strumento del dominio dei sogni degli autoritari. 

Un tale sistema di controllo totalitario, se mai dovesse realizzarsi, avrà realizzato in pochi mesi ciò che il fascismo non ha potuto fare negli anni: la pacificazione e l'unificazione di una grande fascia della popolazione mondiale non con la baionetta, ma con la siringa. Infatti, oggi i londinesi stanno fuggendo dalla loro bella città non per paura del virus in sé, ma per paura delle restrizioni di blocco messe in atto dalle autorità. Per dirla diversamente, il mondo ha dato un pollice ei globalisti hanno preso un miglio, e una persona dovrebbe essere uno sciocco per credere che sarebbe potuto andare in un altro modo.

Fonte: https://www.strategic-culture.org/

®wld

Niente più Cinema, tutto sarà in streaming – indipendentemente dal Covid o dai vaccini

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Stato di emergenza, Tarro contro Conte: “voglio sapere i nomi degli esperti”

Stato di emergenza, Tarro contro Conte: “voglio sapere i nomi degli esperti”
Leggi QUI L'articolo di imolaoggi.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...