Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

sabato 30 marzo 2013

Inps al collasso. Addio pensioni

La fusione di Inpdap e Inps non trionfa



Una azienda con un patrimonio di 41 miliardi che nel giro di un paio d'anni ne avesse persi così tanti da farlo scendere a soli 15, verrebbe considerata sana oppure oppure desterebbe se non altro l'interesse di andarne a capire il motivo? E ancora di più: nel caso in cui questa "azienda" fosse di importanza fondamentale non solo per i suoi azionisti ma per l'intero Paese del quale fa parte, sarebbe il caso, a livello informativo, di dare risalto alla notizia e di farla entrare nel dibattito pubblico?

Le risposte sono scontate, ma le domande servono a introdurre l'argomento. Perché lo Stato del quale parliamo è l'Italia, e l'"azienda" con questi conti disastrati si chiama Inps.

L'istituto di previdenza, infatti, aveva a inizio 2011 un patrimonio di 41 miliardi, come detto, il quale si è ridotto a soli 15 in 24 mesi. Ma è a livello tendenziale che le cose peggiorano e destano ancora più preoccupazione.
Ci sono due elementi importanti da tenere in considerazione più un terzo che è addirittura determinante.


 

Inpdap profondo rosso

Il primo, motivo principale di questo calo del patrimonio, è relativo alla fusione recente di Inpdap e Inps, cioè il fatto che il sistema pensionistico del settore pubblico sia stato fatto confluire all'interno di quello del settore privato (operazione datata appunto 2012). La fusione di questi due enti era stata prevista trionfalmente, comunicando che, per via dei tagli alle spese che tale operazione avrebbe comportato si sarebbero risparmiate alcune centinaia di milioni di euro. Cosa puntualmente ancora non verificata, visto che sia la prevista gestione unica degli immobili dei due enti sia la razionalizzazione del personale è ancora di là dal venire.

Nel frattempo, però, questo matrimonio ha portato in dote al sistema pensionistico del settore privato oltre 10 miliardi di rosso, contribuendo ad affossare ancora di più le riserve originarie dell'Inps conteggiate a fine 2011.

Lo Stato moroso

Il secondo dato allarmante contiene una riflessione interessante, visto che, come si dice, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si prende. Dunque, il grande buco dell'Inpdap - che, ribadiamo, era l'ente pensionistico dei dipendenti del settore pubblico - dipende direttamente da un elemento chiave: le pubbliche amministrazioni, da tempo e in modo diffuso, non stanno pagando del tutto i contributi pensionistici dovuti dei propri dipendenti. Si tratta di una somma stimata in circa 30 miliardi, che grava ovviamente sul bilancio già fortemente compromesso dello Stato ma che, attenzione, non è ancora stato messo agli atti, visto che proprio mediante la fusione con l'Inps è stato, per il momento, occultato.

Ora, già il fatto che le amministrazioni pubbliche non stiano versando tutti i contributi dei dipendenti, cioè che lo Stato sia moroso verso se stesso e i suoi dipendenti, è cosa che dovrebbe chiarire da sola la situazione generale. Ma che ora - ed eccoci alla riflessione poco ortodossa accennata poc'anzi - vi sia stata questa misura di accorpamento tra Inpdap e Inps fa venire più di qualche dubbio. È come se - meglio: è - lo Stato avesse scelto di prendere un proprio ente in forte deficit (nel quale da una parte doveva far confluire alcune proprie spese, cioè i contributi dei dipendenti, e dall'altra far uscire altre spese, cioè l'erogazione delle pensioni) e lo avesse inserito, come un cavallo di troia malefico, nell'altro ente (l'Inps) in cui sono i privati a far confluire i propri contributi per unire il tutto in un calderone, prossimo al collasso, sul quale far gravare un fallimento complessivo. 

Tra un po', in altre parole, siccome l'Inps, con il patrimonio così drasticamente intaccato e con i conti tendenziali in rosso, non potrà più erogare le pensioni, si prenderà atto della cosa dimenticandosi che buona parte di questo scenario catastrofico dipende proprio dai mancati versamenti del settore pubblico.

Baby boomers all'incasso (forse)

Il terzo elemento, anche in questo caso assente dal dibattito e dalle analisi attuali, risiede nella constatazione che proprio in questi anni, e per il prossimo quinquennio, c'è una enorme fetta del Paese a dover andare in pensione. Si tratta della generazione dei baby boomers. Di quelli, per intenderci, che negli anni Settanta tentarono la "rivoluzione" più celebrata che concreta. E che, "una volta al potere", al posto delle rivoluzioni si sono invece premurati di mettere al riparo i propri meri interessi. 

Oggi, in età pensionistica, appunto, sono in procinto di passare all'incasso. Se questa massa di persone fosse messa in grado di andare dritta in pensione così come giustamente previsto, l'Inps crollerebbe in modo definitivo nel giro di qualche anno appena. Ribadiamo, infatti, che già a fine 2013 il bilancio complessivo dell'Inps è atteso a poco oltre 15 miliardi. Dai 41 di fine 2011.
Non solo: tutte le operazioni relative al sistema pensionistico degli ultimi anni a questo punto possono - e devono - essere interpretate alla luce dei dati che ora stanno venendo fuori, ma che evidentemente già anni addietro erano ben presenti all'interno degli ambienti politici. 

 
Nel luglio del 2010, sul Mensile, pubblicammo questo articolo: "In Pensione a 100 anni". Oggi bisogna aggiornarlo. Il tentativo neanche troppo velato, almeno per chi voglia accorgersene, è quello di evitare proprio che persone possano andare in pensione. Il che si applica facendole lavorare il più a lungo possibile, spostando sempre in là la data in cui sarà possibile andare in pensione. 

Con questo si otterrà il risultato di aver fatto lavorare tutta la vita le persone, facendogli versare montagne di contributi, sino al punto in cui avranno davanti ancora pochissimi anni, una volta andate in pensione, per avere indietro dallo Stato solo una piccola parte di quanto versato. Sempre che non muoiano prima sulla scrivania del proprio posto di lavoro.

I giovani sono completamente fuori

Parallelamente, il fatto che così tante persone non possano lasciare il posto di lavoro sino di fatto alla vecchiaia comporta anche l'assoluta mancanza di turnover, e dunque pochissimo accesso dei giovani al mondo del lavoro. Come stiamo puntualmente verificando. Questi, già penalizzati dalle riforme Fornero sul lavoro che hanno aumentato le già elevate sperequazioni precedenti, tra contratti da fame a 500 euro al mese e senza alcuna possibilità di accedere a un posto di lavoro degno di questo nome, in ogni caso, ora e domani, non saranno comunque in grado di versare contributi in quantità bastante a pagare le pensioni di chi, via via, in ritardo e alla fine, comunque (per ora: almeno secondo le norme attuali) in pensione poco alla volta ci sta andando. 
Il tutto, naturalmente, contribuisce a peggiorare il quadro già disastroso dell'Inps.

Dobbiamo a questo punto necessariamente correggerci. A destare preoccupazione sono le cose incerte. Mentre qui si può tranquillamente parlare di una certezza: l'Inps sta finendo nel buco nero statale e dunque le pensioni non potranno essere più erogate a breve. Molto a breve, a meno di stravolgimenti sistemici (uscita dall'Euro e ripresa della sovranità monetaria, ad esempio) che per ora comunque non sono all'orizzonte. Il che apre scenari non preoccupanti, ma terrorizzanti. Nel silenzio generale di chi sa ma non vuole far sapere.

Valerio Lo Monaco

venerdì 29 marzo 2013

Ciao Enzo fai buon viaggio

Ciao carissimo dottore, cammina ancora tra le nuvole con le tue scarpe, lassù troverai gli amici Tenco, Gaber e tanti altri, lassù ci sarà ancora il Santa Tecla, Derby, e il praticello; Milano è sparita, e con te se ne va l'ultima parte di un mondo che non ha più nulla da raccontarci ... mi mancherà molto la tua umana e semplice poesia.

Ciao Enzo, pioniere imprevedibile, pugliese ma, con un cuore milanese grande grande ...

Sei stato anche un grande Dottore e voglio scrivere qui il tuo pensiero per chi non ti ha conosciuto:

Caso Eluana, parla l'ateo Jannacci: allucinante fermare le cure 

Enzo Jannacci (Foto Rai)
Enzo Jannacci (Foto Rai)
MILANO - Ci vorrebbe una carezza del Nazareno» dice a un certo punto, e non è per niente una frase buttata lì, nella sua voce non c'è nemmeno un filo dell'ironia che da cinquant'anni rende inconfondibili le sue canzoni. Di fronte a Eluana e a chi è nelle sue condizioni — «persone vive solo in apparenza, ma vive » — Enzo Jannacci, «ateo laico molto imprudente», invoca il Cristo perché lui, come medico, si sente soltanto di alzare le braccia: «Non staccherei mai una spina e mai sospenderei l'alimentazione a un paziente: interrompere una vita è allucinante e bestiale». È un discorso che vale anche nei confronti di chi ha trascorso diciassette anni in stato vegetativo? «Sono tanti, lo so, ma valgono per noi, e non sappiamo nulla di come sono vissuti da una persona in coma vigile. Nessuno può entrare nel loro sonno misterioso e dirci cosa sia davvero, perciò non è giusto misurarlo con il tempo dei nostri orologi. Ecco perché vale sempre la pena di aspettare: quando e se sarà il momento, le cellule del paziente moriranno da sole. E poi non dobbiamo dimenticarci che la medicina è una cosa meravigliosa, in grado di fare progressi straordinari e inattesi». Continua QUI

Tirannia Finanziaria

Wilcock: la TV russa svela la Tirannia Finanziaria 

David Wilcock, 

30 Gennaio 2013 DIVULGAZIONE ORA: "Un altro deflagrante documentario di tre ore dalla più grande emittente russa

 

Il 30 gennaio 2013,  la  maggiore  rete russa "REN-TV" ha mandato in onda "Gold Shadow" (Oro fantasma; ndt), un'altra parte di tre ore del documentario riguardante l'esplosiva "Tirannia Finanziaria.

"Anche l'India sta compiendo un'inchiesta sulla Tirannia Finanziaria. L'Alleanza (BRICS - Brasile, Russia, India, Cina, Sud-Africa; ndt) è sul punto finalmente di "rivelare" e di chiedere giustizia. Il più grande segreto della storia moderna.L'immagine che avete appena visto all'inizio di questo articolo rappresenta la totalità dell'oro che risulta su tutti i documenti ufficiali del mondo, raffigurato in un unico cubo.Questo grafico è stato prodotto da Oto Godfrey nell'àmbito dei suoi sforzi continui per illustrare la "Tirannia Finanziaria" con metafore vi Una volta che lo vedete come un cubo, i cui bordi stanno comodamente in una piscina olimpica, è facile avere una nuova prospettiva.






Quattordici cubi e mezzo.





È veramente tutto l'oro che sia mai stato estratto dalla terra nel mondo intero durante l'insieme della storia umana?


A quanto pare no. Il vero ammontare è di circa 14 cubi e mezzo identici a questo.


Il volume totale, che ora viene tenuto nascosto dalla "versione internazionale" della Federal Reserve, chiamata BIS, è di 2.420.937,4 tonnellate.


Si tratta di 2 milioni, 420 mila e 937,4 tonnellate d'oro!


Questo è, letteralmente, considerato il più grande segreto della storia moderna. Ma ora non più.

 Le due Guerre Mondiali avevano uno scopo occulto. Erano false.

 
 

Entrambe le parti sono state segretamente gestite dalle stesse persone e con lo stesso obiettivo.


Oltre 100 milioni di persone sono morte per un motivo completamente diverso da quello che pensavano.


I due fronti che hanno combattuto queste guerre - l'Asse e gli Alleati - erano sotto il dominio ed il controllo degli stessi banchieri internazionali.


Questa è la grande, brutta verità che dobbiamo affrontare se vogliamo guarire questo Pianeta.


Tali guerre sono state usate per saccheggiare le banche centrali e le aziende private del proprio oro, in tutto il mondo, per girarlo alla Federal Reserve.


Così, i sequestri massivi del metallo prezioso si sono verificati prima, durante e dopo la prima guerra mondiale.


Non è tempo di utilizzare l'irrisione come meccanismo di copertura.


Guardate... So quanto è orribile tutto ciò. È quasi oltre ogni immaginazione.


Circa l'un per cento del nostro pubblico, un esiguo numero, può essere retribuito per agire in tal modo; ci attacca online con sorprendente passione, rabbia e violenza.


L'ilarità ed il sarcasmo non ci aiuteranno a superare questo.


Alcuni possono decidere quest'azione al fine di non affrontare una verità troppo scomoda.


Altri esaminano minuziosamente i dati cercando disperatamente di trovare un punto errato, nella speranza di screditare poi l'intera indagine.


Così facendo, si comportano come se avessero vinto il demone della Verità per poter continuare a rimanere nel "mondo reale" un po' più a lungo.

Tuttavia, una volta che la realtà viene esposta e curata a livello mondiale, i benefìci che ne deriveranno saranno assolutamente spettacolari.

Adesso, ci sono sei ore di documentari in prima serata su una delle migliori reti televisive russe, per avvalorare direttamente la nostra inchiesta.


La "REN-TV" ha ammesso che il contenuto di "Tirannia Finanziaria" è "assolutamente innovativo" ed è stato l'argomento primario usato per alimentare entrambi i documentari.


La Rivoluzione Bolscevica e la creazione dell' URSS nel 1917, sono state una progettazione della Federal Reserve.


Ecco un link per un articolo della Yale University Press sui sequestri d'oro bolscevichi - "L'oro bolscevico del 1917" - la prima voce risultante in un'attuale ricerca di Google.






L'intera rivoluzione bolscevica, che ha formato l'Unione Sovietica dal 1917-1922, non era poi così segretamente finanziata dai banchieri della Federal Reserve.


La vignetta politica che vedete qui sotto è stata disegnata da Robert Minor, nella St. Louis Dispatch, nel 1911, ed è descritta alla pagina 211 del "La Creatura di Jekyll Island."

 

Se non mi credete, digitate "Rivoluzione bolscevica e Federal Reserve" in qualsiasi motore di ricerca Internet, e iniziate a leggere.




 


 

 L'Ordine Esecutivo 6102.



Il 5 aprile 1933, l'Ordine Esecutivo 6102 è stato utilizzato per rendere illegale il possesso dell'oro negli Stati Uniti.

Le violazioni di "accaparramento d'oro" erano punibili con una multa fino a 10.000 dollari, dieci anni di prigione, o ambedue.


Questo comunicato doveva essere "affisso in un luogo ben visibile" per mezzo del "US General Postmaster" durante il periodo peggiore della Grande Depressione americana.



Tutti avevano meno di un mese per conformarvisi.



L'oro dei cittadini è stato acquistato a 20 dollari l'oncia e, in seguito, rapidamente rivalutato fino a 35 dollari l'oncia, dopo che tutto era finito






 La Germania Nazista finanziata dalla Federal Reserve. 

La Federal Reserve, attraverso enti come la Royal Dutch Shell, ora Compagnia petrolifera Shell, ha costruito e finanziato l'ascesa di Hitler al potere a partire dal 1930.


I Nazisti hanno fatto un ottimo lavoro di depredazione nelle banche centrali di ogni Paese invaso, mettendo via l'oro per i loro tesorieri.


Qui c'è un fumetto politico olandese che "soffia" su questa storia sinistra. Sir Henri Deterding, un manager esecutivo della Royal Dutch Shell, viene raffigurato mentre sostiene Hitler.






  L'Alleanza nel 1939 tra la Federal Reserve e le Fazioni dell'Asse.



Nel 1939, l'Unione Sovietica sotto Stalin ha firmato un patto con i Nazisti sotto Hitler.


Questo è stato un elemento chiave nel piano della Federal Reserve: unire l'opposizione e creare le basi per una vera guerra mondiale.


Nessuno poteva sapere che le stesse persone che hanno finanziato Stalin e Hitler erano al controllo del sistema finanziario degli Stati Uniti.


Tutto questo faceva parte di un piano per il dominio del mondo futuro, dopo una Terza e definitiva Guerra Mondiale, per legare insieme tutte le estremità sciolte.




 
Un grande sforzo di saccheggio.



La Federal Reserve ha finanziato e sostenuto sia l'Unione Sovietica che la Germania Nazista.


Ha fatto inoltre la stessa cosa con il Giappone durante la Restaurazione Meiji.


"Meiji" significa "Esseri Illuminati" - vale a dire gli Illuminati.


La FED ha preso il controllo del sistema finanziario statunitense nel 1913 ed ha utilizzato le sue vaste risorse e la sua potenza militare come zona di transito per i suoi piani.


Segreti nucleari scambiati dopo la seconda guerra mondiale.



Anche dopo la seconda guerra mondiale, gli associati della Federal Reserve hanno continuato a passare informazioni di vitale importanza tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, compresi i segreti nucleari.
7 Agosto 2012: Rothschild ha rivelato segreti nucleari all'Unione Sovietica. (Originariamente scritto il 23 Ottobre 1994).




Il defunto Lord Victor Rothschild, scienziato, capo di un istituto di studi teoretici, giocatore di cricket di prima classe, esperto artificiere e agente MI5, era una super-spia a favore dei Russi, secondo un libro di prossima pubblicazione:


"Il Quinto Uomo", dell'autore australiano Roland Perry, pretende di dimostrare che Victor Rothschild avrebbe rubato "tutti i maggiori sviluppi di armi UK/US della seconda guerra mondiale, incluso quelle per la guerra biologica, per la bomba atomica e per i radar.


In particolare, egli sostiene che Rothschild, non Klaus Fuchs, o, come si crede generalmente, il funzionario John Cairncross, mise in guardia per primo Stalin dei piani alleati per costruire una bomba atomica con il plutonio 235.


Perry afferma inoltre che Rothschild, deceduto nel 1990, sia stato coinvolto in numerosi fatti di spionaggio tanto da sembrare un super-agente perché avrebbe sabotato, per 20 anni dopo la guerra, ogni iniziativa d'intelligence occidentale.


La prova manifesta è derivata grandemente da tre giorni di colloqui a Mosca con sette ufficiali del KGB in pensione, alcuni identificati solo dalle iniziali.


Lincoln ha tentato di sconfiggerli ma è stato assassinato.


Questi stessi banchieri potrebbero aver ucciso Lincoln che ha cercato di vincerli stampando "biglietti verdi" durante la guerra civile, a partire dal 1863.




 

Le banconote sono state emesse dal Tesoro degli Stati Uniti e sostenute dai fondi propri del Governo, non dai metalli preziosi, quindi non potevano essere tassate da banchieri stranieri.



Essi, che sarebbero stati presto conosciuti sotto il nome di Federal Reserve, avevano intimato a Lincoln di pagare tra il 24 e il 36 per cento di tassa su tutto il denaro di cui aveva bisogno per finanziare la guerra civile.

È naturale quindi che la decisione del Presidente li abbia resi molto, ma molto furiosi.



Caricatura dell'attacco politico a Lincoln da parte dei banchieri della Federal Reserve


Il prossimo disegno politico mostra l'attacco dei banchieri, che sono diventati "Federal Reserve", contro i tentativi di Lincoln per salvare l'economia americana. È stato molto probabilmente creato da John Cameron, nel 1864.


Lincoln è raffigurato seduto, appoggiato allo schienale della sua sedia, mentre ride dicendo: "Tutto questo mi ricorda una barzelletta... molto più capitale...".




 
Creazione di un Nuovo Ordine Mondiale.



Due milioni, 420 mila e 937.4 tonnellate d'oro sono state sequestrate, tra il 1895 e il 1945, nella speranza di creare un Nuovo Ordine Mondiale, come la "Tirannia finanziaria" ha rivela.

http://divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1023-financial-tyranny



L'85 per cento di quest'oro è stato originariamente estratto e nascosto in Asia.


La sua esistenza ed il luogo sono stati tenuti strettamente segreti. Nessuno lo voleva per farselo rubare!


Tuttavia, queste holding sono state sistematicamente spazzate via, a partire dal 1895, quando i giapponesi invasero e saccheggiarono la Corea. Una volta, Paese grandemente ricco, si è ridotto ora al "cannibalismo" nel Nord.

La presentazione della Tirannia Finanziaria.


Quattordici cubi e mezzo d'oro corrispondono a 2,4 milioni di tonnellate. Il più grande segreto della storia moderna. Com'è possibile questo? E chi se ne cura?


Suona come l'intrigo di un poema épico, un thriller cospirativo, troppo stravagante però per essere vero, ma le prove sono schiaccianti.


L'oro è stato sequestrato come parte di un piano a livello mondiale per il dominio e il controllo che risale almeno alla fine del 1700, se non prima.


Rubando l'oro di tutti, nessuno avrebbe potuto competere con il mondo intero "Magic Press stampa", cioè creare denaro dal nulla.


Chi è al potere può stabilire chi vive e chi muore, chi mangia e chi affama, controllando il flusso della moneta.


Conti Globali di Garanzia.



I Paesi che segretamente hanno consegnato il proprio oro, oppure che era stato loro rubato, sapevano che era finito alla Federal Reserve.


Hanno ricevuto delle obbligazioni dalla FED, in valori monetari astronomici, come garanzia per i loro "depositi" nella Banca dei Regolamenti Internazionali, detta anche BRI.





Questi "Conti Collaterali Globali" sono stati poi utilizzati per creare incredibili quantità di denaro per gli insider e i loro accoliti.
Molti degli eredi legittimi di questa fortuna non hanno mai dato un centesimo a nessuno. Non un solo dollaro dei Conti di Garanzia è stato condiviso al di fuori della "cricca" della Federal Reserve.


Questo è stato considerato il segreto più altamente classificato e pericoloso di tutti, molto di più che il cover-up (copertura, nascondimento; ndt) degli l'UFO.


Tangenti astronomiche.


Nel corso degli anni, ho avuto sei diversi gruppi o enti che hanno tentato di corrompermi con quantità esorbitanti di denaro per garantirsi la mia fedeltà e la mia collaborazione.

Sono venuto a conoscenza dei Conti Collaterali Globali quando si è saputo della querela della Dragon Family, dato che sono stato personalmente invitato a trarne profitto.


Un ex-agente della CIA mi ha detto "Niente è più prezioso, per la comunità degli insider, della capacità di influenzare milioni di persone. Non dimenticare mai questo, David."


In ognuno di questi casi, il mio denaro sarebbe stato generato attraverso un sistema segretissimo, tutto legato alla Federal Reserve.


Mi sarei comportato come un broker (mediatore; ndt), facilitando le transazioni tra le banche centrali del mondo chiamate "trades". (qui ho tralasciato un breve stralcio, secondo me di minore importanza, che comunque potrete visionare sul sito di Wilcock; ndt).


Il processo di mille miliardi di dollari.





I Conti Globali di Garanzia sono stati utilizzati per finanziare ogni genere di cose.


Gli utili, erano stati originariamente destinati a ricostruire l'Europa dopo la seconda guerra mondiale. Almeno così era stato fatto credere ai leader étici del mondo.


Invece i Conti sono serviti per pagare le campagne di propaganda, gli assassinii politici, il traffico d'armi e di droga, le basi sotterranee, i programmi spaziali top-secret.


Gran parte dell'oro rubato appartiene alla Dragon Family, un antico gruppo asiatico che ha taciuto per la sua stessa sicurezza.


La Famiglia Dragon ha dato a Neil Keenan 134.500.000.000 di dollari in obbligazioni della Federal Reserve che ora valgono più di mille miliardi di dollari in valuta moderna, sempre nella speranza di esporre la verità.


I titoli sono stati rubati, ed un procedimento legale di un trilione di dollari (1000 miliardi; ndt) è stato inoltrato il 23 novembre 2011.


Ho scritto un articolo sul blog di Benjamin Fulford nel quale criticavo la suddetta causa, e l'Alleanza dietro ad essa mi ha contattato per correggere i miei errori.


Posta in gioco, mortale.





Dal 1° dicembre 2011, ho iniziato a ricevere una quantità enorme di fotografie e documenti dal gruppo Dragon Family, via e-mail.


Dodici giorni dopo, ho pubblicato la mia prima macro-inchiesta su questo argomento. Confermato: la querela di un trilione di dollari potrebbe mettere fine alla Tirannia Finanziaria.


Appena due giorni più tardi, il mercoledì 14 Dicembre 2011, ho ricevuto una minaccia di morte da una fonte di altissimo livello... ma ho continuato le indagini.


 David Wilcock e Kerry Cassidy
Kerry Cassidy mi ha condotto alla radio meno di un'ora dopo aver ricevuto tale intimidazione. Ero molto scosso e terrorizzato... ma non mi sono arreso.


In realtà, questa minaccia letale mi ha portato ad espandere maggiormente la "seconda parte" dell'investigazione iniziale formando un libro completo.


Mi sentivo come se la Federal Reserve mi stesse tirando giù; ne sarei uscito "in un tripudio di gloria" come dice un vecchio adagio.

Tre settimane dopo, la tragedia ha colpito.


Due settimane dopo, il 31 Dicembre 2011, David Hutzler mi ha inviato delle informazioni cruciali da parte dell'Alleanza dirigendomi verso un tesoro di dati nascosti sul sito web "Unwanted Publicity Intelligence" (Intelligence di Pubblicità Indesiderata; ndt).


Poi, una settimana più tardi, il 6 Gennaio 2012, David Hutzler e suo figlio Mackie hanno subìto individualmente molteplici ferite di colpi d'arma da fuoco nella loro casa che, in seguito, è stata bruciata.


Edward Marshall, del "Journal-News.net - West Virginia", il giorno 7 Febbraio 2012 ha scritto:"La Polizia ha confermato che le vittime dell'incendio sono state colpite da ripetuti spari". 

http://www.journal-news.net/page/content.detail/id/574757/Police--Fire-victims-had-been-shot.html?nav=5006 

In via ufficiosa, ho sentito che Mackie è stato trovato con tre ferite da proiettile e suo padre David con sette. (Mackie aveva 9 anni e David 56; ndt).

Nonostante questo duplice omicidio molto clamoroso, ho pubblicato il prodotto terminato di Tirannia Finanziaria una settimana dopo la loro morte - il 13 Gennaio 
L'ho fatto per aiutare l'Alleanza internazionale - attualmente formata da oltre 150 Paesi - che pretende di vedere la verità esposta e la giustizia servita.


 


   
Decessi in continuità e tentativi di assassinio.

L'8 Aprile 2012, domenica di Pasqua, uno dei miei amici è deceduto di morte tragica e violenta, letteralmente proprio dietro l'angolo di casa mia.


Questo amico era stato coinvolto in una delle proposte alle quali avrei dovuto aderire con i Conti di Garanzia.


Egli ha sentito qualcuno menzionare il mio nome da un gruppo di persone influenti a Los Angeles e, a sua volta, mi ha ribadito l'offerta.


David Wilcock, grande evento: passati agli atti alcuni vincoli giuridici contro tutte le 12 banche della Federal Reserve. 

http://divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1047-liens

Non c'era modo di provare che la sua morte fosse stata qualcosa di diverso da un tragico incidente, ma tutto era ancora estremamente triste.


La polizia non ha potuto identificare immediatamente il suo corpo, anche se aveva la patente di guida nel suo portafoglio.


Questo evento molto strano e terrificante è accaduto solo cinque giorni prima che io presentassi i gravami contro tutte le dodici banche della Federal Reserve sul mio sito web.


Abbiamo dichiarato che la Federal Reserve era in difetto verso l'Alleanza.


Anche dopo questa morte improvvisa, sono andato avanti e ho pubblicato i vincoli comunque. Ho sentito che il valore di compiere questo sarebbe stato superiore al rischio potenziale.


Un tentativo di avvelenamento fallito.


In seguito, il Venerdì 22 giugno 2012, uno dei miei migliori insider con accesso a informazioni altamente classificate, è stato quasi avvelenato a morte da una strana arma biologica.


David Wilcock. "Luce Verde"- Non sarebbe bello? Divine Cosmos, 29 giugno 2012.  
http://divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1062-green-light




Questo insider mi aveva passato a lungo una grande quantità di informazioni riguardanti i Conti Collaterali.


È stato anche un testimone, in prima persona, di alcuni dei bunker che stoccavano l'oro in quantità impressionanti.




Sede centrale della BIS o BRI (Banca dei Regolamenti Internazionali) 

  Stanco della lotta.


Dopo circa due mesi, ero stanco di questa battaglia e della mancanza di risultati immediati.


L'Alleanza Internazionale aveva promesso azioni più aggressive di quello che avevamo realmente visto per porre fine alla Tirannia Finanziaria.


Ho potuto rischiare la mia stessa vita e, direttamente o indirettamente, mettere a repentaglio anche la vita degli altri ma non ho avuto alcun riscontro su quello che l'Alleanza ha fatto, né quando.


Necessitavamo di azione, non di parole. Se si sono rifiutati di agire, allora non avrei fatto conoscere ulteriormente i loro sforzi.


Mi sono concesso una grande pausa dal perseguire questa indagine, in parte grazie ad alcuni sogni che ho avuto che mi hanno suggerito di rilassarmi e di distendermi.


Mi sono diretto fuori in Canada, a partire dai primi di Settembre, ed ho effettuato un viaggio di grande relax nel quale ho cercato di guarire dallo stress di tutto questo lavoro.


Qui arriva la Cavalleria.


Non ho scritto più nulla su questo argomento fino al 16 Dicembre 2012 quando la REN-TV mi ha contattato per fare il primo documentario. Questa è stata una sorpresa incredibile. Un documentario di tre ore, in prima serata, su una delle migliori reti russe.

Sono stato profondamente impegnato nel tentativo di ottenere un programma televisivo progettato sul mio libro "The Source Field Investigations".

Mi sono reso conto in prima persona di come sono strettamente controllate le industrie televisive e cinematografiche, se non altro in America.


Onestamente non mi sarei mai aspettato - nemmeno in un milione di anni - che eventuali documentari televisivi si sarebbero incentrati su questo.


Almeno, non fino al tempo dopo gli arresti.


La REN-TV mi ha detto che lo show stava per andare in fumo il 16 dicembre.
A quanto pare, la mia testimonianza video-registrata ha avuto un'importanza tale da deciderne la data d'uscita in anticipo di un mese.



Il Grande Esordio.



La Tirannia Finanziaria - il libro esplosivo che ha davvero compattato questo caso ed ogni nuova informazione degli insider agli occhi del mondo, è stato pubblicato il 13 gennaio 2012.


Pressoché un anno dopo, il 16 gennaio 2013, la REN-TV ha mandato in onda "Un milione per un Matrimonio", un documentario della durata di tre ore basato sulla Tirannia Finanziaria.

Tenuto conto di tutto ciò che ho esplorato alla luce reale e scoperto, riguardo alla verità nascosta nell'economia del mondo, sono stato accreditato come "economista" nello stesso show
 
Ancora tre ore di documentario mandate in rete.



Ora, a partire da oggi - 30 Gennaio 2013 - un altro, ancora più potente e mirato documentario di tre ore è stato emesso da REN-TV su questo argomento.


Ne ho sentito parlare da settimane. Mi hanno chiesto di non pubblicizzare questo, fino a quando non fosse uscito, per motivi di sicurezza.


Nella seconda nastratura sono presenti più di 30 domande, molto più dettagliate della prima puntata. Mi è stato detto, inoltre, che compaio in tutte e tre le sezioni.
Questo programma fa parte di una serie televisiva in corso, chiamata "Noi non abbiamo mai sognato". 

Il filmato di tre ore, reso pubblico, si chiama "Gold Shadow" (Oro Fantasma; ndt) ed è stato visto da ben 138 milioni di persone in Russia, in base alla valutazione potenziale della REN-TV nell'audience di prima serata.


Ecco il link originale della televisione russa: http://tv.yandex.ru/213/program/334700/event/29080977


Ed ora, senza ulteriori indugi...


Stiamo lavorando attivamente per ottenere i due documentari tradotti e sottotitolati in inglese al più presto.


È giusto, per il momento, che questi siano disponibili solo in russo, ma  li ho messi qui, per il piacere vostro di visualizzarli.


Potete ottenere un'idea decente di ciò di cui stanno parlando solo dal rapido movimento delle immagini.


Le mie parti sono udibili in inglese sotto la voce fuori campo e quindi potete far scorrere la cronologia per osservare dove appaiono.


 

E qui, Cari Lettori, David Wilcock inizia a parlare dell'India che, a sua volta, vuole vederci chiaro sulla Tirannia Finanziaria, ma io mi fermo qui, esaudendo così la richiesta dello stesso Wilcock che è quella di non postare per intero i suoi articoli, ma solo parzialmente. 

Fonte:  http://sebirblu.blogspot.it/2013/02/wilcock-la-tv-russa-svela-la-tirannia.html 

Traduzione: Sebirblu.blogspot.it
 


TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page