giovedì 10 ottobre 2013

Nemesis, Planet X o Death Star

Corpi spaziali colpiscono il Sole e creano una eruzione solare

Le immagini trasmesse dalla sonde spaziali SOHO sono abbastanza eloquenti e mostrano corpi spaziali che colpiscono il Sole, causando una vera e propria eruzione di plasma solare che ha colpito in questi giorni la Terra, causando piccole tempeste geomagnetiche e aurore boreali.

Nel video che potete vedere di seguito, si può osservare, come il Sole reagisce a due comete che penetrano all’interno della stella, come si è visto nelle immagini trasmesse da SOHO LASCO C3.

Cometa sconosciuta Sulle Immagini SOHO precipita al Sole  
Le immagini tratte dalla sonda in cui si osserva una Cometa sconosciuta precipitare sul Sole

L’Eruzione solare di classe M3 (avvenuta il  9 ottobre 2013) coincide con l’impatto della prima “Cometa”.  Gli esperti della NASA non hanno commentato questo avvenimento, anche perché l’ente spaziale ha chiuso per problemi economici, ma le sonde spaziali seguitano a registrare Comete, corpi e detriti spaziali che entrano nel nostro sistema solare, spinti per effetto gravitazionale, da un oggetto oscuro (Nemsis – Planet X ?). Le ultime immagini trasmesse sempre da SOHO il giorno 10 Ottobre 2013, ci mostrano una cometa sconosciuta che precipita sul Sole attratta appunto dalla forte gravità.  


Gli esperti ritengono che il Sole  sia parte di un sistema binario stellare, e questa stella, presumibilmente è legata alle periodiche estinzioni di massa delle specie terrestri. Gli stessi scienziati sono convinti sempre di più che i bombardamenti meteoritici, la comparsa di comete e nuovi asteroidi, che vagano nello spazio all’interno del nostro sistema solare, siano spinti dalla forza gravitazionale di Nemesis o Death Star.



Le prime pubblicazioni di questa misteriosa stella,  apparvero nei primi anni ’80, quando i paleontologi di Chicago hanno scoperto che l’estinzione di massa di organismi terrestri si verificano ogni 25 mila anni, che corrisponde con la convergenza del Sole con una doppia stella. L’ultima volta che il Sole e la “Morte Nera” si sono incontrati sulla Terra è venuta a mancare ogni forma di vita.
Ricordiamo che alcuni membri della NASA e del’US Army,  come Pattie Brassard, hanno dichiarato pubblicamente che gli scienziati militari e la NASA sono stati in grado di calcolare l’allineamento successivo del secondo sole (Planet X)  provocando forti  terremoti, eruzioni dei vulcani a livello globale, cosa che già sta succedendo.






Gli astronomi presso l’European Southern Observatory (ESO) hanno osservato un misterioso oggetto, una sorta di corpo planetario che si sta avvicinando al sistema solare, proveniente dalla nube di Oort e questo spinge verso di noi comete e altri detriti spaziali.


L’oggetto misterioso, secondo gli esperti, ha una rotazione insolitamente lenta, essendo stato espulso dalla sua orbita in modo anomalo e ora si sta dirigendo verso il nostro sistema solare. I ricercatori dell’ESO dicono che è un fatto insolito, cioè, qualcosa ha spinto questo oggetto spaziale fuori dalla sua orbita e fuori dalla Nube di Oort e ciò consente anche di avere una visione senza precedenti del corpo in fase di avvicinamento.

Redazione Segnidalcielo
Articolo correlato


Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page