mercoledì 20 marzo 2013

Minaccia dallo spazio


Una Nuova Minaccia per il pianeta Terra: Meteore e Asteroidi – Riunione di emergenza del Congresso degli Stati Uniti 

Ieri 19 marzo 2013, responsabili dell’agenzia spaziale NASA sono stati interpellati in una riunione presso il Congresso degli Stati Uniti per discutere i modi e i tempi per creare un programma spaziale di sorveglianza capace di poter rilevare meteore che possano distruggere una città.

I leader della NASA hanno detto che solo gli asteroidi più grandi  possono scatenare una catastrofe globale e questi sono abbastanza rilevabili ma è improbabile che si possano intercettare oggetti più piccoli, che sono meno letali, quindi con potenza meno distruttiva. Purtroppo, il numero di ‘meteriti o detriti spaziali assassini delle città » sono un potenziale inosservato è molto grande, in un range di 10.000 o più pezzi che pososno cadere sulla Terra.” Questo è uno dei discorsi di cui si è parlato ieri 19 Marzo 2013 e parlare per primo è stato il deputato Lamar Smith (R-Texas) che ha interrogato il Gen. William Shelton, dell’US Air Force Space Command.
Continua a leggere QUI



 Minaccia dallo spazio: 
un Asteroide potrebbe colpire la Terra nei prossimi 7 giorni?

“Il mio nome è Raymond e sono uno scienziato che lavora per i dipartimenti di astronomia in giro per il mondo, sia nel settore pubblico che nel settore privato. Io non sono un teorico della cospirazione, io non sono uno di quelli convinti che `l’allunaggio è stato tutta una simulazione` o che “Nibiru avrebbe colpito la terra nel 2012..`. Io Guardo i fatti.

Tuttavia, qualche settimana fa, un asteroide della larghezza di 18 metri  (del peso di 17 tonnellate) è esploso sopra una città russa. Ma sapete che cosa avrebbe fatto se avesse impattato a terra? Avrebbe ucciso molte migliaia di persone. Le onde d’urto dell’esplosione sono state registrate in tutto il mondo a migliaia di chilometri di distanza. Questa non è una teoria o ipotesi, ma sono fatti…ovvero, questo è quello che abbiamo visto.

Il meteorite caduto in Russia è stato parte di una grande quantità di oggetti simili provenienti dalla fascia degli asteroidi. Ora il problema è che c’è ne un che non abbiamo rilevato fino ad ora, perché  non siamo riusciti a determinare il suo esatto percorso e non volevamo spaventare la gente.  Esattamente 2 ore dopo l’avvistamento di questo sasso spaziale abbiamo fatto i vari fax di allerta attraverso dal nostro osservatorio statunitense.

Questo oggetto, della grandezza di mezzo miglio, si sta dirigendo verso la terra e potrebbe colpire il Canada o il Messico nei prossimi 7 giorni. Ora esatta e il giorno dell’impatto previsto, verranno aggiunti in seguito. Questo sarà un evento che potrebbe creare una esplosione tale da uccidere milioni di persone.

Anche quando ho sentito la notizia non ci credevo. Ho insistito per vedere una copia, e chiesi ai colleghi di ricalcolare il tutto, rivedendo la traiettoria dell’asteroide. I calcoli sono purtroppo corretti. Mi dispiace davvero…”

Ovviamente non sappiamo nulla di questo ipotetico scienziato che sta mettendo in allarme tutto e tutti, ma la cosa strana è che la NASA e il Congresso degli Stati Uniti, ieri 19 Marzo 2013, si sono riuniti in modo urgente per vedere se esiste la possibilità di poter affrontare i rischi di una minaccia spaziale, creando una sorta di scudo di difesa contro gli asteroidi.  Quindi cosa sta succedendo? Cosa ci stanno nascondendo?  Attendiamo ulteriori news dagli Stati Uniti e dalla NASA.

Fonte: Redazione Segnidalcielo

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page