venerdì 29 marzo 2013

Ciao Enzo fai buon viaggio

Ciao carissimo dottore, cammina ancora tra le nuvole con le tue scarpe, lassù troverai gli amici Tenco, Gaber e tanti altri, lassù ci sarà ancora il Santa Tecla, Derby, e il praticello; Milano è sparita, e con te se ne va l'ultima parte di un mondo che non ha più nulla da raccontarci ... mi mancherà molto la tua umana e semplice poesia.

Ciao Enzo, pioniere imprevedibile, pugliese ma, con un cuore milanese grande grande ...

Sei stato anche un grande Dottore e voglio scrivere qui il tuo pensiero per chi non ti ha conosciuto:

Caso Eluana, parla l'ateo Jannacci: allucinante fermare le cure 

Enzo Jannacci (Foto Rai)
Enzo Jannacci (Foto Rai)
MILANO - Ci vorrebbe una carezza del Nazareno» dice a un certo punto, e non è per niente una frase buttata lì, nella sua voce non c'è nemmeno un filo dell'ironia che da cinquant'anni rende inconfondibili le sue canzoni. Di fronte a Eluana e a chi è nelle sue condizioni — «persone vive solo in apparenza, ma vive » — Enzo Jannacci, «ateo laico molto imprudente», invoca il Cristo perché lui, come medico, si sente soltanto di alzare le braccia: «Non staccherei mai una spina e mai sospenderei l'alimentazione a un paziente: interrompere una vita è allucinante e bestiale». È un discorso che vale anche nei confronti di chi ha trascorso diciassette anni in stato vegetativo? «Sono tanti, lo so, ma valgono per noi, e non sappiamo nulla di come sono vissuti da una persona in coma vigile. Nessuno può entrare nel loro sonno misterioso e dirci cosa sia davvero, perciò non è giusto misurarlo con il tempo dei nostri orologi. Ecco perché vale sempre la pena di aspettare: quando e se sarà il momento, le cellule del paziente moriranno da sole. E poi non dobbiamo dimenticarci che la medicina è una cosa meravigliosa, in grado di fare progressi straordinari e inattesi». Continua QUI

2 commenti:

  1. Grazie per questo post. Ho potuto apprezzare attraverso questa intervista quella che era la sua vera essenza e la profondità della sua anima e quanto l'esperienza di medico, lo abbia scosso e interrogato sulla preziosità di ogni singolo istante della vita umana.

    RispondiElimina
  2. Bentrovata Giorgia,
    mi fa piacere che abbia apprezzato il suo pensiero, pochi lo conoscevano sotto questo umano aspetto.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page