Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

domenica 21 ottobre 2012

Benjamin Fulford intervistato da David Wilcock

Il progetto della cabala di sopprimere il 90% della popolazione mondiale, il silenzio tombale del l'élite sui fatti dell'11/9, il tradimento del piano Piano Marshall per debellare la fame nel mondo e far crescere l'Africa e l'Asia in un programma umanitario sostenibile lo tsunami avvenuto in Giappone a  Fukushima, con il controllo della sicurezza nucleare da parte di una società israeliana il nefando progetto del G5 che ha messo in ginocchio gli appartenenti Italia compresa, le due testate atomiche ad elettroni consegnate al governo iraniano e rimandate indietro agli US, la distruzione nucleare di due rifugi sotterranei, l'allontanamento di Rockefeller al meeting di 50 nazioni su di una nave in acque internazionali, sorvolata da due elicotteri neri, poi allontanati da due caccia da guerra dell'esercito regolare US, la cacciata del gruppo Bilderberg all'ultimo meeting in Svizzera prima di essere arrestati (hanno dovuto andarsene di corsa tutti la domenica stessa due giorni prima della fine del meeting) per le percosse date ad un senatore del governo Elvetico che si era infilato nella riunione segreta. 
  
Progetti antichi di millenni che partono da Babilonia e arrivano fino all'impero dei cesari, lasciando in eredità la congiura verso il genere umano 
alla chiesa di Roma. 

Tutto questo e altro ancora nell'allucinante 
intervista fatta da Wilcock a Fulford.


7 commenti:

  1. Caro Wlady,

    Le saghe relarive ai Wilcock & Fulford £ Drake & Cobra & Icke... hanno da sempre attirato la mia curiosità. Ciò nonostante, la mia "frazione" razionale ha sempre preteso e parteggiato per una maggiore attinenza delle teorie ai fatti. Ritengo che, nel campo delle materie "incerte", i millantatori (magari "insider" occultamente introdotti) la facciano da padroni. Attirando o deviando o respingendo le opinioni controverse sull'evidenza "umana". E sul perché dell'uomo in questa "terra" e "dimensione".
    Ciò detto, devo ammettere di essere rimasto un poco indietro, qui ed altrove, sulle novità dell'etere. Sempre e comunque interessanti in ogni loro sfaccettatura. La vita però procede, indomita, senza eccessivi scossoni...sarà forse per questo che le comunità che mi circondano o dalle quali mi sento contornato, esteriormente appaiono tranquille (non dico serene, ma certamente tranquille).
    Il tempo si assottiglia e quello a disposizione purtroppo, per deformazione professionale, non sempre lo ritengo ben utilizzato!
    Tant'è! Ognuno dovrebbe essere responsabile di se stesso e per quanto possibile, trasmettere tale conoscenza, consapevolezza o semplice esperienza...al suo immediato prossimo. Affinché quest'ultimo fosse nell'auspicata posizione di poter decidere per se stesso. Il cosi detto libero arbitrio! Già, ahimé...lo sò! Anche "Il libero arbitrio" è ormai al vaglio della commissione sull'ammissibilità costituzionale, sulla conformità ai trattati internazionali e sulla sostenibilità ambientale!

    Un caro saluto,
    Elmoamf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Elmoamf,
      è un piacere rivederti tra queste pagine, è un po che non ti leggo (e fai bene a defilarti), anche su SL dove commentavi, certamente la vita incalza senza tregua, ma per le cose importanti, siamo sempre noi a stabilirne la priorità, pertanto ognuno ha la sua.

      Credo che il libero arbitrio non sia mai esistito, può un neonato averlo? No ha chiesto lui di divenire in questo mondo, pertanto è la grossa menzogna che è stata perpetrata da millenni.

      Infine la conoscenza è quella dei nostri cinque sensi che non sono perfetti; i fatti che tu menzionavi sono sempre inquinati da menzogne, sta alla nostra razionalità decifrarne il contenuto, rimane il fatto che le cose che accadono tutti i giorni sotto i nostri occhi sono li a testimoniare la veridicità di alcuni avvenimenti incontrovertibili, faccio solo un esempio per tutti, la geo-ingegneria alias scie chimiche sono un fatto che i nostri occhi vedono, e che il nostro corpo accusa.

      Ricambio il gradito saluto,
      wlady

      Elimina
  2. Caro Wlady,

    Sono completamente d'accordo con te su un fatto, ma a metà...:
    "il libero arbitrio non è mai esistito".
    Il neonato, non ha chiesto di nascere, certamente!
    Ma (e mi scuso per il Ma ad inizio frase e maiuscolato)...ma è nato!
    E questo rimane un mistero, un archetipo, un interrogativo astratto come una concreta certezza...ma soprattutto un dubbio!
    Farò un ammissione (soprattutto per la CIA sicuramente in ascolto) sono un estimatore dei gatti!
    Perché?
    Perché sono indipendenti, indomiti ed affrontano la realtà per quell'incertezza che essa rappresenta: di relazioni familiari o meno. I gatti adulti non ri-conoscono più i loro stessi figli...i gatti adulti difendono il loro territorio per istinto e sino alla morte...i gatti adulti cercano altrettanto istintivamente il cibo... ed inconsciamente si affezionano istintivamente alla loro fonte di salvezza ed in questo forse potrebbe giacere la loro condanna!
    Di sopravvivenza o soppressione!
    I gatti, volenti o non volenti, si affidano al caso e quel caso trae le sembianze di bontà o viltà di chi si appresta a dare loro un "presunto" aiuto.
    Ecco di nuovo la sintesi, personale, dell'esistenza.
    Siamo gatti di diverse vite forniti od artefici, abili nel fuorviare e nell'incedere, nel travisare e nel trafugare, nel divagare e nel deviare, nel condividere e nel delimitare...ma quando arriverà il ns momento saremo altresì pronti nella comprensione del ns destino? Il gatto probabilmente mal'uomo stento a dargli ancora qualche credito!

    Un saluto,
    Elmoamf

    RispondiElimina
  3. Ciao Wlady, che dire del filmato? Questo Fulford mi lascia sempre un pò così.le sue rivelazioni sono indubbiamente molto interessanti ed è incredibilmente informato, eppure.. e comunque le sue prospettive sul nuovo radioso futuro per l'umanità non sono mica così entusiasmanti, la piramide, chi è più bravo arriva in cima, il perdono finale ai "cabalisti"...mah, tu che ne pensi?
    buonanotte :-)
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra,
      quello che sta succedendo nel mondo è li davanti ai nostri occhi, solo chi nasconde la testa sotto la sabbia come gli struzzi non si rende conto della gravità della tirannia che sta incalzando.

      Cosa ne penso io sul perdono? Beh, che dire l'umano non perdona anzi è vendicativo; la seconda guerra mondiale non ha perdonato nessuno, la Germania è stata distrutta i gerarchi sono stati giustiziati (alcuni) quelli che non sono stati giustiziati sono gli scienziati che prontamente sono scappati con l'aiuto del vaticano e degli US per mettersi al lavoro sulle armi di distruzioni di massa, e sono quelli che ora minacciano l'umanità.

      Stessa cosa vale per il Giappone, nessun perdono è stato dato loro, nonostante la guerra era al termine, e vinti, sono stati nuclearizzati con due testate atomiche uccidendo, tutti i civili, donne, bambini e anziani.

      Come vedi il perdono non esiste nell'umana esistenza, occhio per occhio è la legge che vige in questo mondo, così è stato per tutti i tiranni che hanno dominato il mondo per millenni.

      Continueranno ad uccidere, senza farsi problemi.

      Buona giornata :-)
      wlady

      Elimina
  4. Ciao Wlady
    veramente ti chiedevo cosa ne pensi di Fulford...
    buonissima giornata a te :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... è ancora vivo, se lo avessero voluto morto, dopo questa intervista, non avrebbe potuto avere nessuna possibilità di scamparla, pertanto ... dice l'80% di verità e il 20% lo tace, così come fa Ike e tanti altri che apparentemente non sono allineati.
      :-)

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page