Intervista di Florinda Balli a Giuliana Conforto

sabato 20 ottobre 2012

A cosa ci dobbiamo preparare ?

 

GLI OVNI E LA DIFESA

Prefazione Gen. Bernard NORLAIN
anziano Direttore dell’istituto Hautes Etudes de Défense Nationale

Il documento che vado ad introdurre, è uno di quelli che servono a capire, più approfonditamente, il fenomeno UFO (Unidentified Flying Object) e la situazione della
ricerca ufologica mondiale, stavolta volta non dal punto di vista americano (come
accaduto nel Disclosure Project Briefing Document del dott. Steven Greer) 
ma da quello europeo.

Fino ad oggi nessun incidente, o atto ostile, ha avuto origine certa, almeno ufficialmente, da un OVNI; nessuna minaccia OVNI é accaduta in Francia, anche se si sono verificate manovre intimidatorie (cap. 1.1, 2.1e 2.3). Tuttavia, numerose manifestazioni osservate da testimoni degni di fede potrebbero essere state originate da oggetti extraterrestri. In effetti, se si trattassero di oggetti terrestri, essi non potrebbero essere che americani e, malgrado tutte le precauzioni per mantenere il segreto, si sarebbe saputo. Il primo prototipo di aereo segreto ha volato alla fine del 1977, l’esistenza di aerei segreti é stata divulgata circa 10 anni dopo, nel 1988. Ora le osservazioni credibili e comprovate di OVNI sono cominciate nel 1944.

Certamente, questo soggetto a volte suscita ancora uno scetticismo divertito, oppure una certa diffidenza verso chi lo evoca seriamente, ma in assenza delle spiegazioni dei fenomeni osservati, l’ipotesi di un origine extraterrestre non può essere più scartata. Noi ci proponiamo di studiare, in questa terza parte, le conseguenze, sul piano strategico, scientifico, politico, religioso e mediatico, di quest’ipotesi compatibile con le conoscenze scientifiche attuali.

CAPITOLO 10 – PROSPETTIVE STRATEGICHE

La definizione di una strategia contro un “avversario” impone la conoscenza, di
comprendere le sue intenzioni e le sue modalità di azione. Nel caso corrente non possiamo che emettere delle ipotesi elaborate partendo da fatti osservati e dalla loro interpretazione, provando a rispondere a tre domande :  

Chi sarebbero? Quali sarebbero le loro intenzioni? Cercherebbero o hanno già stabilito dei contatti?


10.1 
Quali extraterrestri ? Chi e come sarebbero ? Una coerenza relativa risalta da numerose descrizioni dei fenomeni: disco, sfera o cilindro luminoso, volo stazionario, seguito da accelerazioni folgoranti, assenza di rumore, velocità largamente supersonica senza bang sonoro, effetti elettromagnetici associati, che disturbano il funzionamento dei dispositivi radioelettrici o elettrici prossimi alla manifestazione.

Evidentemente, questi extraterrestri sarebbero dotati intellettualmente e
tecnologicamente avanti a noi, per aver saputo realizzare ciò che non sappiamo ancora fare. Ma il resto rimane misterioso! (morfologia, costituzione fisica, tipo di vita, forma di comunicazione e di società, senso dei valori, nozione del tempo, motivazioni).

Se ci osservano, bisogna notare un’apparente contraddizione tra l’interesse che sembrano avere verso di noi e la loro furtività. Piuttosto che osservarci, sembra che vogliano mostrarsi ed abituarci progressivamente all’idea della loro esistenza.





10.2 
Quali intenzioni e quali strategie possiamo dedurre dal comportamento
osservato ?


L’estrapolazione, a partire da un analisi razionale degli obiettivi che potrebbero avere la o le civiltà extraterrestri, dovrebbe permettere di farci un’idea delle strategie che adotterebbero, e da parte loro dedurre, a grandi linee, quelle che sono le nostre strategie. Gli OVNI si sono manifestati in questi ultimi decenni un pò dappertutto nel mondo con punte sorprendenti tra il 1952 ed il 1954 senza che noi possiamo dedurne una linea di condotta ben definita.


Cosa cercano ?

Dopo la fase di osservazione e la dimostrazione della loro esistenza, ci
sembrerebbe logico che cercassero di svelare la loro volontà agli Stati della Terra, ora fino ad oggi, niente ci permette di dedurre dalle loro manifestazioni l’esistenza di una volontà direttrice che persegue degli obiettivi che noi siamo incapaci di comprendere. E’ possibile che si possa attribuire agli Stati Uniti un contatto privilegiato. Ma niente contraddice l’istituzione di altri contatti con certi paesi europei o ancora con la Russia, la Cina, il Giappone, o altri ancora. Sembrerebbe, tuttavia, difficile immaginare che abbiano potuto
posizionarsi sulla Terra con la complicità di certi Stati o sfuggendo alla loro sorveglianza.


In più, le ipotesi di contatto non autorizzano a dedurre l’esistenza di un qualsiasi status quo con questi visitatori.  

Infatti, dopo il 1947, le manifestazioni sporadiche di OVNI e l’apparizione di ondate ripetute si sono susseguite. Saremmo in diritto di dedurne che questi visitatori – forti della loro superiorità – mostrerebbero la loro intenzione di continuare a farsi conoscere nei luoghi più diversi del pianeta e di proseguire l’esecuzione di piani le cui finalità e mezzi ancora ci sfuggono.




Potrebbe essere che essi abbiano, prima del 1947, e dopo, avuto un cattivo presentimento sull’avvenire della Terra, minacciata da rischi di confitti atomici. La loro influenza ha potuto essere accompagnata da dimostrazioni appropriate: - sorvolo delle basi missilistiche nucleari di cui un esempio é dato al capitolo 3, - manovre di intimidazione contro gli aerei come a Luxeuil e Teheran, (cap. 1.1 e 2.3), - paralisi dei testimoni, arresto dei motori, spegnimento delle luci (San Carlos de Barriloche (cap. 2.5).


I progressi realizzati nella conquista dello spazio e nello sviluppo del nucleare, potrebbero inquietarli. Non sarebbe logico pensare che queste civiltà extraterrestri abbiano stabilito delle basi, vedi delle colonie, nella cintura di asteroidi e perché no sulla luna? Le nostre incursioni ed i progetti studiati negli Stati Uniti di modificare a colpi di bomba H, le orbite degli asteroidi per avvicinarli all’orbita terrestre al fine di estrarne i minerali, potrebbe disturbarli.


Per il momento non sembra che vogliano immischiarsi nei nostri affari, ma bisogna domandarsi cosa cercano effettivamente. Vogliono invadere la Terra? La preservano da un’autodistruzione nucleare? Conoscere e conservare il patrimonio che le nostre civiltà hanno creato nel corso dei secoli? Davanti a queste incertezze sulle loro intenzioni, noi non possiamo pregiudicare l’avvenire, ed in particolare considerare che continueranno a non intervenire.
Alcune delle loro imprese, per quanto ci riguarda, potrebbero dunque, a lungo
termine, non essere innocenti. 

E’ possibile che non sappiano cosa farsene della nostra sensibilità e della politica dei nostri Stati ?




10.3 
Ripercussioni delle manifestazioni OVNI sul comportamento ufficiale ed
ufficioso degli Stati Le ripercussioni sono state di differente importanza.
Seguendo ciò che possiamo conoscere delle reazioni degli Stati, possiamo classificare le nostre ipotesi, in:


a) Stati inconsapevoli dei fenomeni extraterrestri o che si stimano non interessati,


b) Stati consapevoli dei fenomeni extraterrestri ma sprovvisti di sistemi di investigazione,


c) Stati consapevoli dei fenomeni extraterrestri e provvisti di sistemi di investigazione,


d) Stati entrati in contatto con una o più civiltà extraterrestri e che hanno stabilito delle relazioni e/o avviato una collaborazione politica, scientifica e tecnica.


QUI puoi leggere l'intero articolo del "IL RAPPORTO COMETA" e scaricarlo

Danilo Iosz
Blogger del sito “Disclosureprojectufo”


Articolo di riflessione correlato

Dall'ottimo blog di: http://freeskies.over-blog.com/
Genetica – L’invasione Aliena Definitiva
di: Zen Gardner (1)
Siamo nel bel mezzo di un attacco parassitario al nostro intero pianeta che cambierà letteralmente i nostri sistemi operativi fondamentali. La genetica e le applicazioni a lei connesse chimiche, biologiche ed elettromagnetiche, sono armi dirette contro di noi ed il nostro habitat. Aspetto divertente è che una parte dell’umanità è stata indotta ad avvelenarsi da sola per varie ragioni e che l’altra parte è stata indottrinata ad accettare il tutto come fosse un inevitabile progresso scientifico. Le implicazioni sono di enorme portata e le potenziali conseguenze terribili.
Il fatto è che questi programmi di modellazione di tipo virale sono già in azione e infettano il tuo cibo, l’aria, l’acqua e sono utilizzati continuamente sopra te e me. Forse è allora il momento che l’umanità si dia una benedetta svegliata e si renda conto della presenza di questa insidiosissima influenza invasiva prima che sia troppo tardi per il nostro pianeta sotto assedio.
La Guerra dei Mondi
Comunque sia, siamo sotto la pressione di forze malevole che vogliono soggiogare, trasformare e ridurre la vita del nostro pianeta ed i suoi abitanti. Il nostro grano è adulterato, i nostri fiumi, stagni e l’aria sono deliberatamente contaminati e la nostra società è manipolata e sotto controllo. Non sto parlando di ciò che NOI abbiamo fatto, promuovendo deliberatamente pesticidi tossici, acqua con fluoro, rilascio di radiazioni, scie chimiche, inquinamento di origine fossile, EMF, etc. … non ultimo l’incredibile introduzione dei perniciosi OGM. Ovviamente sorge una domanda naturale:
Perché qualcuno ha fatto tutto ciò?
Continua a leggere QUI 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page