venerdì 13 giugno 2014

Impostare falsi attacchi alieni

 
Falsa invasione aliena  

Potrebbe forse il mondo essere impostato per un falso attacco alieno? A parlare di invasioni aliene extraterrestri, UFO, sono storie regolarmente raccontate dai media mainstream. Ci sono studi scientifici, articoli di giornale, e programmi televisivi in talk show fino a tarda notte che si occupano di extraterrestri (ETS), anche se la Casa Bianca sostiene Ufficialmente che non ci sono ET, né ha alcun contatto e mai stato fatto.

Allora, perché ci sarebbe in cerca un flusso costante di conversazioni fatte sui visitatori alieni con l'attuale copertura mediatica? La causa è forse un genuino interesse pubblico per il contatto alieno, o potrebbe solo essere un caso di programmazione predittiva, con gli extraterrestri che a volte in fase di discussione viene ritrattata in un modo da indurre paura?


Le false flag dell'ostile origine aliena  

Nel dicembre del 2000, l'ex scienziato della NASA Dr. Carol Rosin ha testimoniato nell'ambito del Disclosure Project, in quell'occasione ha testimoniato di essere stato avvertito di un pianificato finto attacco alieno sull'umanità, un programma, che si sarebbe verificato in futuro. L'avvertimento è arrivato dai decenni precedenti da parte di Werner Von Braun, lo scienziato tedesco che ha portato negli Stati Uniti la tecnologia della WW2 come parte dell'Operazione Paperclip. Durante il periodo di Rosin Von Braun ha lavorato alla Fairchild Industries dal 1974-1977, la avvertì una sinistra sensazione di ampia portata, volta a militarizzare lo spazio e che culminerà in una falsa e definitiva messa in scena di una invasione aliena. La finta minaccia di invasione sarebbe stata effettuata per il mantenimento delle spese militari e da potenti interessi, tutto questo per garantire la sicurezza dell'umanità.

https://www.youtube.com/watch?v=qf5SvJpGuv0

La preparazione del pubblico 

Cosa potrebbe convincere la popolazione mondiale a credere nella effettiva ivasione su ciò che potrebbe verificarsi? E' una storia che si sarebbe verificata piuttosto in là nel tempo, con grande cura è stato preparato e programmato questo falso attacco preparando la maggioranza delle persone a far si della veridicità. Inoltre per riuscire nell'intento, bisognava avere a disposizione  di tecnologia ET/UFO, non ci sarebbe quindi stato l'essenziale per lo stato psicologico di una diffusione di ampia paura necessaria per rendere l'inganno davvero efficace. Alla popolazione è  già stato innescato inconsciamente la visione degli alueni come una minaccia, attraverso i film, notizie e altre forme che i media hanno divulgato, con i vari scenari, tutto questo è stato facile da sfruttare. Nel corso di molti decenni, c'è stata una proliferazione dei media che ritraggono ET come una minaccia invasore, Nonostante le prove suggerite che sono tranquilli e vogliono aiutare l'umanità.

Questa tattica dell'utilizzo costante della manipolazione della mente come: note, immagini e insinuazioni per impiantare le idee inconsce sul cambiamento sociale pianificato si chiama programmazione predittiva. Se si cerca un caso di programmazione predittiva per un falso attacco alieno ad oggi, potremmo anche aspettarci di vedere riferimenti a extraterrestri nei media mainstream atti a lavorare per sostenere questo racconto. 


L'attuale Dialogo ET 

Una rapida scansione di alcuni recenti titoli dei media rivela la carenza di commenti sui temi degli ET e UFO. Mentre alcuni argomenti - colorati: come quelli degli scienziati che parlano della probabilità di vita su altri pianeti - sono più benigni, altri invece hanno una visione del mondo diametralmente opposta, sostengono che gli alieni sono una minaccia per l'umanità.

Il discorso di Bill Clinton sugli alieni 

Quando l'ex presidente americano Bill Clinton è apparso su Jimmy Kimmel Live! nel mese di aprile 2014, al termine del consueto colloquio di battute su Kimmel ha parlato del tema sugli UFO. Clinton ha iperespresso il fatto che "non sarebbe sorpreso se un giorno ci visitassero gli alieni", avendo la speranza che non fosse come il conflitto del film "Independence Day." Ha continuato dicendo: se ci fosse in futuro un conflitto con invasori spaziali, "l'unico modo sarebbe unire tutte le forze del mondo, invece che essere tutti divisi come ora", "e di" pensare a come tutte le differenze tra le persone sulla Terra sembrerebbero piccole se ci dovessimo sentire minacciati da un invasore spaziale".


https://www.youtube.com/watch?v=6PNttGg-z84

Il fatto significativo di che Bill Clinton e che è apparso sulla grande rete televisiva che parla di UFO, Area 51, visite extraterrestri, e come l'umanità potrebbe anche reagire all'invasione da esseri provenienti da altri pianeti. Questo è, dopo tutto, un ex presidente degli Stati Uniti, che figurano in un popolare show televisivo a tarda notte che domina con persone che vanno dai 18 ai 49 anni. In un colpo solo, Clinton ha rafforzato la narrazione della minaccia aliena, come pure la necessità che tutti gli esseri umani in tutto il mondo si possano unisre contro un ipotetico attacco degli ET.

Clinton non è la prima figura di alto livello che affronta questi temi. I suoi eco commenti sono stati gia fatti in passato da Ronald Reagan nelle dichiarazioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1987, quando era presidente. Reagan ha detto al raduno mondiale che "Forse abbiamo bisogno di una minaccia universale che venga da fuori" per unire il mondo e ha detto che di tanto si metteva a pensare di, "come le nostre differenze in tutto il mondo svanirebbero rapidamente se fossimo di fronte ad una minaccia aliena al di fuori di questo mondo". Chiaramente Reagan, a questo raduno mondiale, di tutto questo non parla a braccio.



https://www.youtube.com/watch?v=Ag44dRO8LEA

I commenti di Clinton stranamente ricordavano le dichiarazioni di Reagan effettuate più di due decenni prima. Dobbiamo chiederci perché due persone di opposti partiti politici, che hanno ciascuno tenuto la carica più alta negli Stati Uniti, hanno entrambi alluso alla minaccia di una invasione aliena che unisce l'umanità?


Uno studio conclusivo, ci spiega che gli esseri umani non sono pronti a far fronte ad un'invasione ET

Secondo un recente studio dal neuropsicologo clinico Gabriel De la Torre, la persona media non è pronta ad avere un incontro con gli extraterrestri. Questi risultati, che erano basati su un sondaggio di 116 studenti universitari in Spagna, Italia e Stati Uniti sono dovute a quello che De la Torre chiama una mancanza di "coscienza cosmica". De la Torre Asserisce avevano delle persone che hanno una insufficiente comprensione della vita, manca lo spazio e l'ordine dell'universo che contribuisce a una coscienza cosmica, o la consapevolezza, che sarebbe utile per rendere un positivo un contatto ET.

È interessante notare che, mentre la mancanza di "percezione cosciente della realtà", che sarebbe necessaria per superare stati di ansia, paura e ostilità nei confronti di eventuali visitatori alieni futuri, Mentre De la Torre torna in Nord America, Hollywood mentore dell'umanità, è occupato a sfornare il suo prossimo racconto apocalittico della guerra contro gli invasori alieni. 


Indagine Aliena della CNN 

La CNN è riuscita a parlare di ET in tandem con la scomparsa del volo della Malaysian Airlines Flight 370 quando ha intervistato i lettori online ai primi di maggio 2014 circa le loro opinioni e punti di vista della scomparsa tragica del volo. Il sondaggio internazionale ha coperto argomenti che vanno al pensiero degli intervistati sul fatto che ci potrebbero forse essere dei  sopravvissuti, se essi pensavano che si dovesse ancora considerare la ricerca .

Hanno anche chiesto al lettore opinioni su ciò che è accaduto, come un guasto meccanico o incidente. altri possono scegliere tra più risposte a scelta su chi potrebbe anche essere responsabile, con alcuni dei potenziali colpevoli, tra cui terroristi, dirottatori e alieni.



Il fatto che "il nome più affidabile nella News" ha incluso gli "alieni, viaggiatori che viaggiano nel tempo o esseri provenienti da un'altra dimensione" accanto al dirottatori e terroristi, tutto questo è molto significativo. Questo raggruppamento di potenziali colpevoli incoraggia l'errore di associazione da parte del pubblico. In altre parole, se l'umanità è stata esposta al fumo passivo in futuro (che sia in uno scenario reale o messa in scena) un altro strato alla narrazione della società è stato aggiunto: Di conseguenza i visitatori ET possono essere messi a spalla a spalla ed essere raggruppati insieme ai dirottatori e pericolosi terroristi e visualizzati di conseguenza. Notizie diffuse rapidamente in tutta internet hanno fatto pensare al 9% degli americani che probabilmente gli alieni siano stati coinvolti nella scomparsa dell'aereo di linea, e questo naturalmente ha ulteriormente alimentato i commenti denigratori sul contatto ET. 

Allora perché esattamente sono stati inclusi gli extraterrestri nella lista dei possibili sospetti per la scomparsa di un aereo di linea? Mentre l'intervista di Clinton potrebbe essere passata come commedia causando risate fino a tarda notte, questa indagine è una situazione terribile che coinvolge la scomparsa e probabile morte di 239 persone. Sicuramente "alieni" in questo grave sondaggio non è stato elencato come uno scherzo.

Conclusione 

Considerando i punti dell'intervista di Clinton con Jimmy Kimmel, alongwith studio di De la Torre e il sondaggio della CNN, sembra che gli sforzi per ritrarre gli extraterrestri come ostili è stato efficace e le persone già colpite a livello inconscio, a questo punto di vista con i media che giocano un ruolo fondamentale nella ri-enforcing.

Più alto è il profilo nella figura pubblica nel divulgare notizie che parlano di argomenti ET, più il pubblico può essere sicuro che è stato fatto di tutto per centrare l'obiettivo, viene considerato uno scopo particolare per produrre un certo risultato. Per questo motivo, è necessaria obiettività Quando viene valutato il dialogo relativo agli extraterrestri, vi è in questo caso il potenziale di questo problema che non deve essere compromesso da coloro che beneficiano  a lungo termine per la contesa planetaria delle spese in armamenti.

In definitiva, se una falsa invasione aliena dovesse essere perpetrata, una popolazione condizionata dovrebbe temere i visitatori interplanetari, questo è esattamente ciò che permetterebbe la manipolazione su questo tema.

Quindi, siamo stati preparati per una falsa invasione aliena? La retorica di sostegno per l'attacco è stato portato avanti per decenni, e ancora oggi si ripete in in modo stranamente coerente.

Autore
Dara Percival
su ReachingLight.com.


postato su:
ZenGardner.com

Traduzione curata da wlady 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page