giovedì 13 marzo 2014

Siamo come intrusi all'interno della Matrix.



Divincolarsi dalle delusioni programmate dalla Matrix 

Terza parte
Come confermano tutte le tradizioni spirituali, l'esistenza va oltre l'universo materiale. Siamo molto più di meri animali o macchine. In verità, ognuno di noi ha un nucleo interiore di coscienza che ha la sua origine l di fuori di Matrix. Questo nucleo si chiama Spirito ed č all'origine del nostro libero arbitrio e del nostro essere senzienti.

Č è il cuore della nostra anima, l'autentico fulcro del nostro essere. Č è l'unica parte di noi che può dirsi permanente e reale in senso assoluto. Lo Spirito del č è la sorgente della nostra saggezza e lucidità, della nostra bellezza interiore e armonia, giustizia e misericordia, gentilezza e calore, compassione e comprensione, integrità e nobiltà.

Questi ideali non sono arbitrarie invenzioni umane, ma qualità intrinseche dello spirito. Ogni volta che esprimiamo questi ideali, irradiamo nel mondo l'influenza divina. Lo Spirito - colmo di vitalità - proviene dal regno metafisico, le cui leggi sono perfette, assolute e giuste.

Questo regno divino del č chiamato Regno dei Cieli, Eternità o Autentica Realtà. Esiste oltre lo spazio-tempo, perfino oltre le regioni eteriche ed astrali donde hanno origine le influenze occulte del Sistema di Controllo. Il problema č è che noi siamo in questo mondo, ma non vi apparteniamo. Siamo come intrusi all'interno della Matrix.

Lo spirito č è simile ad una sostanza estranea che la Matrix e i suoi anticorpi stanno tentando di neutralizzare. Perché? Perché č è lo Spirito che rappresenta tutto ciò che la Matrix non è č. Č è l'unica cosa che la Matrix non riesce pienamente a controllare né a comprendere
č. Tutto il resto - dal nostro Ego o intelletto ai nostri corpi fisici, eterici e astrali, fino alla stessa civiltà umana - il č è saldamente ghermito nella sua presa.

In quanto esseri duali, ci barcameniamo fra due giurisdizioni, quella mondana e quella divina. Ognuna di esse ha le sue leggi e i suoi principi, ognuna ha il suo proprio sistema di valori ed il č è presieduta da un suo sistema di potere. L'una č morte spirituale, l'altra č vita spirituale. Le nostre vite sono collocate all'inserzione fra questi due regni.



Quando vi guardate attorno ed osservate i vostri contenuti mentali ed emozionali, state testimoniando la sovrapposizione di queste dinamiche incompatibili. Esternamente, l'intersezione č data dalla Matrix e dal Regno Divino che esercitano la loro rispettiva influenza sull'ambiente fisico, eterico ed astrale. Gli eventi nella vostra vita sono una miscela di queste influenze.

Perfino nel vostro ambiente fisico ci sono entrambe, dato che trovate bruttezza e bellezza, caos e armonia, entropia e crescita ovunque volgiate lo sguardo. Entrambe esistono simultaneamente davanti ai vostri occhi. Sono cinici coloro che vedono una sola metà del quadro. Cambiando prospettiva, potete focalizzarvi meglio su un solo livello. Così facendo, tale livello viene facilitato a manifestarsi fisicamente attraverso il fenomeno della Mente sulla Materia.

Poiché č è la mente che influenza la Materia a livello quantistico, un cambiamento della coscienza interiore creerà un cambiamento della fisicità esteriore. In altre parole, i mondi inferiori ed esteriori sono strettamente accoppiati. Le probabilità che si verifichino eventi nella vostra vita personale, variano in risposta ai profondi cambiamenti maturati nel vostro panorama mentale ed emozionale.

Quanto più vivete centrati sul vostro Spirito - invece di subire la programmazione della Matrix - tanto più le circostanze della vostra vita esteriore passano sotto la giurisdizione del Regno Divino. Lo Spirito influenza la Realtà in modo sincronico, bypassando in tal modo le leggi deterministiche della Matrix.

La vita si capovolge letteralmente, si dirige verso una nuova direzione e i miracoli diventano abituali. Questo č è il modo in cui il Regno dei Cieli si manifesta sulla Terra. una persona alla volta. Potete realizzare da voi, divincolandovi dalle grinfie delle delusioni programmate in Matrix e reclamando la fisicità in nome della divinità.

Internamente, l'intersezione fra Superiore ed Inferiore č espressa dalla lotta fra Spirito ed Ego, combattuta sul campo di battaglia mentale ed emozionale. L'Ego del č è una personalità artificiale che si forma quando l'intelletto del č programmato con le regole, le paure e i desideri della Matrix. Tutti hanno un Ego, che agisce come un avatar attraverso cui lo Spirito può interagire convenientemente con il resto del mondo in Matrix.

Il quotidiano senso di noi stessi proviene dallo spirito che risplende nascosto dietro la maschera dell'Ego. Tuttavia, come un attore smarrisce il sé del č stesso nel personaggio che interpreta, anche lo Spirito può smarrirsi nell'Ego: e qui le cose cominciano a prendere una brutta piega. In questo caso, le influenze della Matrix sovrastano la voce dello Spirito.



Questo accade normalmente alla maggioranza delle persone. Esse vivono per soddisfare i loro istinti biologici, le pulsioni ormonali, i desideri egoici e le insicurezze. Lo spirito interiore del č è troppo debole per poter essere udito, quando il non č è completamente assente. Solo quando lo Spirito del č è sufficientemente forte riesce a travalicare l'Ego e a trasmutarlo.

Ciò accade quando esercitate in modo consistente il vostro Spirito invece di nutrire il vostro Ego, trovando anche il modo di distinguere fra i due. Dovete avere l'onestà, la coscienza e l'umiltà di riconoscere quando state agendo per motivi egoistici e disonorevoli. Coloro che valutano l'Ego più della Verità sono servi della Matrix.

Per progredire occorre sacrificare perentoriamente l'Ego sull'altare della Verità.  Comunque, lo scopo del training esoterico con l'assenza del č è quello di eliminare interamente l'Ego, perché ciò vi renderebbe inefficaci come esseri umani; il č è piuttosto quello di portarlo sotto il controllo dello Spirito e di riprogrammarlo con un nuovo set di priorità.

Allora, invece di agire come un carceriere che mantiene imprigionato lo Spirito, l'Ego purificato diviene simile ad un cavaliere che porta nel mondo le risoluzioni dello Spirito. Ciò che la Matrix di solito usa per soggiogare lo Spirito, diviene allora il mezzo tramite cui lo Spirito riesce a disfare la Matrix.

Il Č è quest'inversione di flusso che tutti noi stiamo cercando. Lo Spirito sulla Mente, la Mente sulla Materia. Per essere ciò che la Matrix non può essere č, dobbiamo fare ciò che i seguaci della Matrix non fanno. Troppe persone formulano pensieri approssimativi e hanno personalità forgiate solamente da aspettative sociali, modelli autoritari, lacunosi, pulsioni biologiche e i cinque sensi.

Dobbiamo acuire le nostre menti, purificare le nostre personalità e porle al servizio dell'intuizione spirituale e dei nobili ideali. Soltanto attraverso un sistema di guida più elevato, che trascende la logica e la percezione fisica, riusciremo finalmente ad uscire dalla gabbia del conformismo. Mente e cuore, ragione ed intuito, intelletto e spirito devono lavorare insieme: non c'è č sufficiente per utilizzarli singolarmente.

Questa č è la prima e la più importante chiave per trascendere il Sistema di Controllo della Matrix.

Il Video che ho trascritto

Prima parte: I cinque componenti della Matrix 
Seconda parte:  Indotti per emulazione

1 commento:

  1. Questo e il primo passo . Poi ...abbandonare l'idea di un IO . Niente esiste realmente , perche e vincolato all'ilusione del tempospazio che è relativo . Soltanto L'Essere ce , che lascia , attraverso il io la percezione fasulla di un identita . E il suo ,, gioco ". Liberandosi dal Io , dal ego ... rimane Lui . Non e una conquista , in quanto questa e la modalita della mente di interpretare il mondo , dunque ..non una conquista ci un abbandono di se stessi , in quanto idea .

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page