Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

venerdì 7 febbraio 2014

Sette febbraio 1970


Ogni giorno vado al fiume di lacrime, sono in piedi sulla riva pensando a te, con la speranza di rivederti, ma questo mio desiderio non viene soddisfatto.

Il mio cuore si apre il mio desiderio chiama il tuo nome nel vento, so che sei da un'altra parte da sola senza di me.

La tua anima è volata in cielo, è in attesa della mia chiamata, questo è il mio desiderio ogni volta che vado sulla riva del fiume.

Te ne stai lì, Dall'altro lato quando la mia anima ti chiama, e ascolto il vento trasportare  le mie parole a te, sono sull'altra riva, in un punto dove non mi è concesso andare oltre.

Io sto sul bordo a riva di quel fiume, fiume di lacrime e penso a te,
Mi sento ancora parte di te, entrambi ancora uniti da quel vincolo che ci siamo promessi.

Non trovo più la via che mi porta a te.
Ci vado ogni giorno al fiume di lacrime sperando di rivederti di nuovo,
questo rimarrà sempre un mio desiderio, mio tesoro, ti Ho lasciato andare e andare,

Ora si, può volare la tua anima, fino ad alta quota, lasciando la Terra ed ogni  battito alare se ne è andato con essa lassù.


Alla mia amata Lory nel giorno del nostro anniversario di nozze  

Per Te


Per Te il saluto del mattino
accompagnato da un bacino
mentre batte
forte forte il cuoricino

per me la tua mano che si muove
dietro la finestra
piccolo uccellino che aspetta
il mio ritorno repentino

per te la telefonata con un bacino
e una carezza virtuale sul tuo visino

per me la tua voce rassicurante
riempiendo il vuoto lasciato il mattino
arrivando al cuoricino

per te il mio pensiero vola
sulle ali di un abbraccio
impaziente di arrivare
per poterti amare

per te che aspetti con dolcezza
il ritorno per tuffarti
nelle braccia
e accarezzare la mia faccia

per me ritornando all’imbrunire
cerco la finestra per scorgere
quel visino che avevo lasciato al mattino

per te le scale fatte con affanno impaziente
di baciare quelle labbra al sapore di fragola

per me dove non ci si accorge
del passar delle ore nel caldo tuo tepore

per te che attendi con timore
il distacco dal tuo amore
fino al saluto
malinconico del nuovo mattino

per te solo per te mio tenero uccellino
un fiore e un bacino per il mio amore piccolino
con un grande cuoricino.

Alla mia ragazza Lory
Wlady

4 commenti:

  1. Caro Wlady, ti auguro di cuore che un giorno potrai incontrare la tua amata nuovamente, e che magari in quel giorno lo scempio quotidiano sarà finito (sai di cosa parlo).

    Un Abbraccio,
    Cresh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cresh,
      certo che so di cosa parli ...

      Grazie caro Amico, un abbraccio.
      wlady

      Elimina
  2. Caro amico ti abbraccio e ti sono vicino, anche se sappiamo che la morte è solo una transizione il dolore che proviamo per i nostri cari è devastante, son contento che con la poesia lo esprimi per esperienza personale so che un dolore non espresso è molto distruttivo.
    Vi ritroverete amico mio siete anime affini e siete uniti per l'eternità.
    Sono già morto una volta e ci aspettano ma solo quando il nostro percorso è completo.
    Ciao caro amico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo amico Zak, ricambio il gradito abbraccio e delle belle parole che ha espresso il tuo cuore nei miei confronti.

      Sì, la poesia mi ha coadiuvato nei momenti più cruenti; quarant'anni di vita vissuta in simbiosi con la mia compagna non si possono dimenticare, ogni momento della vita vissuta insieme sono lì fermi in un limbo un fermo immagine di un film che aspetta di riprendere la proiezione della vita.

      Ciao carissimo Zak.

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page