domenica 26 giugno 2022

100 anni di ingiustizia e oppressione che sono state inflitte al popolo palestinese

L'assoluta inutilità delle Chiese mondiali
La cristianità occidentale perde ogni credibilità mentre il furto della Terra Santa continua - By Stuart Littlewood -

di Stu Littlewood, VT Scozia

[Nota del redattore: Stu rivisita una causa persa che è scomparsa nella tan del coniglio mentre nuove, inclusa una potenziale Terza Guerra Mondiale, sono all'orizzonte. Le Nazioni Unite sembrano aver perso il loro fascicolo palestinese e i media mondiali sembrano aver perso interesse.

L'ultima storia che ha avuto visibilità è stata la giornalista palestinese che si è presa una pallottola in testa mentre seguiva un'operazione di "sicurezza" israeliana in Cisgiordania.

Michel Sabbah

Stu ha concentrato la sua carne oggi non sull'ONU o sui media, ma il Consiglio Mondiale delle Chiese, che ha contribuito solo al livello più basso possibile, invita gli altri a fare qualcosa per la difficile situazione dei palestinesi.

Il WCC ha un enorme pulpito prepotente che sembra salvare per altri problemi che possono essere risolti più facilmente, mentre prende un passaggio sul nodo gordiano palestinese / israeliano che rimane indisturbato fino ad oggi senza sanzioni imposte a Israele che attirerebbe la sua attenzione molto velocemente.

Ricordo la citazione che ho ricevuto da un'intervista con il patriarca latino di Gerusalemme due decenni fa ad Atlanta con Jim Clancy, una buona dichiarazione conclusiva del patriarca Michel Sabbah : "I palestinesi, non piangono per niente", una descrizione semplice ma concisa della loro tragedia.

A quel tempo, lui ed io concordammo che Gerusalemme avrebbe dovuto essere una città internazionale amministrata dalle Nazioni Unite, con accesso a tutti coloro che erano sotto la sua protezione. Ma tali soluzioni pratiche sono spesso respinte di mano dai pretendenti all'ONU ... Jim W. Dean]

Pubblicato per la prima volta il 25 giugno 2022

Esattamente 5 anni fa la Coalizione nazionale delle organizzazioni cristiane in Palestina (NCCOP) ha lanciato un'ultima richiesta di aiuto in una lettera aperta al Consiglio ecumenico delle Chiese e al movimento ecumenico. È stato firmato da oltre 30 organizzazioni a Gerusalemme, in Cisgiordania ea Gaza.

Riassumeva la situazione crudele e illegale in Terra Santa.

"Stiamo ancora soffrendo per 100 anni di ingiustizia e oppressione che sono state inflitte al popolo palestinese a partire dalla dichiarazione illegale di Balfour, intensificata attraverso la Nakba ["catastrofe" palestinese] e l'afflusso di rifugiati, seguita dall'occupazione israeliana dell'Occidente Banca che include Gerusalemme Est e Gaza e la frammentazione del nostro popolo e della nostra terra attraverso politiche di isolamento e confisca, e la costruzione di insediamenti per soli ebrei e il Muro dell'Apartheid.

Cento anni dopo e ancora non c'è giustizia! Discriminazione e disuguaglianza, occupazione militare e oppressione sistematica sono la regola…. Nonostante tutte le promesse, i vertici senza fine, le risoluzioni dell'Onu, le chiamate di leader religiosi e laici, i palestinesi bramano ancora la loro libertà e indipendenza e cercano giustizia e uguaglianza”.

Il messaggio si è concluso con queste parole inquietanti:

“Le cose sono oltre l'urgenza. Siamo sull'orlo di un crollo catastrofico. L'attuale status quo è insostenibile. Questa potrebbe essere la nostra ultima possibilità di raggiungere una pace giusta. Come comunità cristiana palestinese, questa potrebbe essere la nostra ultima opportunità per salvare la presenza cristiana in questa terra”.

'Assenza di ogni speranza'

Dieci anni prima avevamo avuto la "Chiamata di Amman" alla conferenza internazionale per la pace del WCC Chiese insieme per la pace e la giustizia in Medio Oriente tenutasi in Giordania. Conteneva una serie di imperativi. Si sono ridotti a questo: “Basta. Non più parole senza fatti. È tempo di agire".

Questo è stato seguito nel 2009 dal Documento di Kairos che si definisce un “grido di speranza in assenza di ogni speranza”. Diceva di aver "raggiunto un vicolo cieco" nella tragedia del popolo palestinese e che i decisori "si accontentano di gestire la crisi piuttosto che impegnarsi nel serio compito di trovare un modo per risolverla".

I fedeli si chiedevano: cosa fa la comunità internazionale? Cosa stanno facendo i leader politici in Palestina, in Israele e nel mondo arabo? Cosa fa la Chiesa?

“Il problema non è solo politico. È una politica in cui gli esseri umani vengono distrutti e questo deve interessare la Chiesa».

Kairos ha detto senza mezzi termini alla comunità internazionale di smettere di praticare i "doppi standard" e di iniziare ad attuare risoluzioni internazionali. “L'applicazione selettiva del diritto internazionale minaccia di lasciarci vulnerabili a una legge della giungla. Legittima le affermazioni di alcuni gruppi armati e afferma che la comunità internazionale comprende solo la logica della forza”.

Inoltre, Kairos ha chiesto l'applicazione di un sistema di sanzioni economiche e di boicottaggio contro Israele, non come tattica di vendetta, ma come azione per raggiungere una pace giusta e definitiva.

Ha inoltre esortato le chiese a rivedere le posizioni fondamentaliste utilizzate per sostenere le politiche malvagie imposte al popolo palestinese ea smettere di fornire una copertura teologica per le ingiustizie che subisce.

Che cosa ha effettivamente ottenuto il WCC da allora? È fantastico nel fare affermazioni e poco altro. Ne hanno appena emesso uno. È il solito woffle in cui il WCC "si rammarica profondamente" e fa molto sollecitazione e appello ad altri organismi (come i governi), ma c'è poca azione oltre una calda vasca di parole sdolcinate.

Non si rendono conto che la soluzione dei due stati – che incredibilmente è ancora una “politica consolidata del WCC” – è morta da 20 anni? E quel dialogo interreligioso di cui fanno tanto tesoro è un cinico stratagemma?

La Gran Bretagna è ancora ufficialmente un paese cristiano. Non penseresti che 26 vescovi della Chiesa d'Inghilterra siedono nella Camera Alta del nostro Parlamento – la Camera dei Lord – e…. fare?

Nel frattempo la Terra Santa, la sorgente della loro fede, viene rubata da sotto i loro nasi annusati.

Stuart Littlewood
25 giugno 2022

Pubblicato sul sito web: https://www.veteranstoday.com/2022/06/25/the-utter-uselessness-of-world-churches/

®wld 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Sempre più vicini all’orlo di una guerra nucleare con la Russia

CO2 – una copertura per la povertà forzata e il minor consumo di energia

NASA: ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si

La comunità scientifica del clima continua a fingere

COSA ACCADE NEI NOSTRI CIELI? - GIORGIO PATTERA

Un buco aperto nella matrice economica – siate felici. Va tutto bene

L’OZONO POTREBBE INDEBOLIRE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI MECCANISMI DELLA TERRA

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! – Parte 21: LA VERITÀ NON DETTA SUI TAMPONI NASALI

Gli umani non sono sovrappopolati - Stiamo invecchiando e diminuendo

Li chiamano effetti collaterali - quando sapevano che sarebbe successo ... Essi sapevano che questo

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...