Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

domenica 19 luglio 2015

almanacco di luglio 2015

 Philippe Agrain 
 
Francia via libera alla legge sulla sorveglianza di massa

"Un segno di debolezza politica": così l'informatico e scrittore Philippe Aigrain commenta l'approvazione da parte del parlamento francese della "loi sur le renseignement", la normativa che amplia il controllo sulle comunicazioni dei cittadini anche attraverso le "scatole nere"


"LA SORVEGLIANZA indiscriminata, che ora in Francia diventa legge, non ci protegge dagli attentati. Anzi, ci sottopone a un rischio ulteriore: Continua ...

 la tecnologia del 2014

SORVEGLIANZA: Dopo la Francia si accoda la Spagna

Anche la Spagna, quindi, si dota di una legge molto restrittiva in termini di sorveglianza dei propri cittadini. Questa verrà attuata tramite un software in grado di raccogliere dati, meta-dati e conversazioni degli utenti.

Il primo luglio è entrata in vigore quella che è stata soprannominata la Ley Mordaza insieme alla riforma del Codice Penale.
Le due leggi hanno raccolto un’ondata di critiche: da Amnesty, a Save The Children per arrivare fino alla Caritas e all’Onu.
Il New York Times ha addirittura parlato di ritorno “ai giorni oscuri del regime franchista” (....) Il motivo di questo colossale piano di sorveglianza digitale è, come la solito, la lotta al terrorismo. Continua ...

  La Ley Mordaza” spagnola è inquietante. New York Times

La "Ley Mordaza” spagnola è inquietante. New York Times

Il New York Times ha definito la Ley Mordaza, la legge bavaglio spagnola, "inquietante" e ha accusato il governo del paese, guidato da Mariano Rajoy, di promuoverlo per mantenere il potere.
 
"L'obiettivo principale della legge, a quanto pare, è aiutare il partito al governo a rimanere al potere scoraggiando le proteste contro l'austerità, che sono aumentate e si sono rivelate di grande supporto per il partito Podemos che sembra destinato a raggiungere una buon risultato nelle elezioni di quest'anno", scrive il giornale.
 
L'articolo 'Spain’s Ominous Gag Law' ricorda la manifestazione inusuale a Madrid contro la legge bavaglio realizzata in forma di ologrammi il 10 aprile. "Finora le proteste non sono illegali in Spagna", scrive il giornale, "ma lo saranno se la nuova legge entrerà in vigore il 1° luglio". Continua ... 
 

Wi-fi dallo spazio, il pericolo planetario?
 
Quando la realtà supera l’immaginazione: satelliti, droni, laser e palloni in alta quota, tutto sopra le nostre teste. Una flotta di oltre 200.000 unità nello spazio fino a 750 miglia, ognuno in orbita continua per cinque anni a cominciare (forse) già dal 2018. Per garantire una connessione internet permanente, una copertura di rete ineludibile e ubiquitaria. 

Non è la trama dell’ultimo Guerre Stellari né visionaria fantascienza, ma l’obiettivo del piano di sviluppo a copertura globale di wi-fi ad alta velocità proveniente dallo spazio a cui stanno lavorando cinque multinazionali, tra cui i colossi del web Google e Facebook. Continua QUI e anche QUI 

La geoingegneria non è matura sul clima serve un accordo politico -

La geo-ingegneria non è matura, sul clima 
serve un accordo politico
 
(Rinnovabili.it) – La geo-ingegneria non è in grado di proporsi come soluzione al cambiamento climatico, ma servono ulteriori ricerche nel campo. I consueti aspetti ambigui caratterizzano il rapporto presentato ieri da 14 istituzioni accademiche, incaricate dall’Unione Europea di valutare l’impatto di alcune tecniche di manipolazione del clima all’interno del progetto EuTRACE (The European Trnasdisciplinary Assessment of Climate Engineering).

La ricerca, alla quale hanno partecipato anche istituti di ricerca favorevoli all’ingegneria climatica (vedi Tyndall Centre, fra gli altri), ha riguardato alcune tecnologie che da anni ormai sono state proposte come panacea per il riscaldamento globale: Continua ...
 
 
Migrazioni di massa e l’ente che le “promuove”
 
Qualche giorno fa’ ho segnalato come le masse di clandestini imbarcati dalla Libia non solo sono quasi tutti negri sub-sahariani (che Rai 3 continua a chiamare “siriani in fuga dalla guerra”); ma che alcuni di questi hanno raccontato all’inviato di Le Monde di essere stati presi per le strade libiche. Domanda: ci sono organizzazioni   in Libia che fanno incetta di negri per spedirceli?
Il dubbio è venuto anche all’ottimo sito elvetico Les Observateurs. Che indica un possibile sospetto.
http://lesobservateurs.ch/2015/06/13/la-migration-est-elle-vraiment-le-fait-de-desesperes/

“Se credete ancora che la migrazione sia fatta di disperati – esordisce – ricredetevi. E’ un’azione voluta e organizzata, fra gli altri, da « L’organisation internationale pour les migrations » …”.
E’ questa una organizzazione intergovernativa che pare collegata alle Nazioni Unite. Andatene a vedere il sito, ed apprenderete cose interessati. Continua ...

 caldo

Fa caldo? fan.... Nato, Usa, Comunità Europea e militari tutti

Il caldo di questi giorni, si spera questa volta lo abbiate capito in molti, è un caldo addizionato e non potrebbe essere che altrimenti.

Chi come me ha superato i 50 anni, non potrà scordare gli insegnamenti ricevuti sin dalle elementari, dove ci veniva spiegato che l’equatore è la parte più calda del pianeta essendo la più esposta al sole, che l’estate è determinata da una maggiore irrorazione solare, per via dell’avvicinamento ellittico della terra nei confronti del sole, sono possibili ondate di calore aventi per fortuna breve durata grazie a continui ricambi d’aria nella stratosfera che determinano avvicinamento di possibili folate calde da Sud intercalate da folate fredde da Nord.

Fasi di caldo eccessivo determinano termiche pomeridiane che portano a crearsi sui rilievi di cumulonembi, che a loro volta creano i vecchi e tanto cari temporali che avevano il pregio di smorzare il calore accumulato nelle città da muri infocati, abbassando cosi le temperature. Continua ...

"tacchini caracollanti" 

Gli schiavi per lo più sono paghi del loro umiliante stato.

Molti si chiedono per quale ragione non si riesca ad imprimere una svolta decisiva agli eventi che precipitano sempre più. Accantoniamo l’ipotesi, proposta all’interno di alcune dottrine filosofiche e taluni orientamenti scientifici secondo cui è tutto predeterminato, consideriamo che almeno il 99 per cento degli esseri umani è oggi incapace di intendere e di volere.

Se ascoltiamo i discorsi della gente comune e li confrontiamo con le “argomentazioni” degli esperti, non si nota alcuna differenza: l’ignoranza, e la malafede sono un tutt’uno indistinguibile. Sono pochissimi quelli che riescono ad intravedere le vere cause degli avvenimenti, ad interpretarli in modo corretto.
 

http://ningishzidda.altervista.org/ 

10 commenti:

  1. Buon 1984 caro Wlady e....molto di più sarà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Koenig, che piacere risentirti,è un po che non ti leggo. Certamente "molto di più sarà; quello che ho postato è solo la punta dell'iceberg.

      Ciao

      Elimina
  2. Ciao Wlady. Bell'articolone.. il wi-fi globale già dal 2018 ci mancava! E in un forno a microonde già ci siamo.
    Perfino quelli del sito delle rinnovabili linkato sopra, con semplici deduzioni logiche, sono arrivati a capire che disperdere nanoparticolati di bario e alluminio in atmosfera, più che schermare la radizione solare, produce un aumento dell'effetto serra, e aggiungo io, il primo aspetto è valido solo di giorno, mentre il secondo vale giorno e notte, arrivando ad annullare il primo (se la coltre chimica filtra un po' la luce solare, è vero che contribuisce, dall'altra parte, a trattenere il calore nella bassa atmosfera). A questo vanno aggiunti gli effetti dei riscaldatori ionosferici.
    Nanotecnologie intelligenti collegate in rete wireless, singolarità tecnologica, google, facebook, scie chimiche... boh per me ruota tutto attorno alla parola 'controllo'. Non del clima, ma degli esseri umani. 'Singolarità tecnologica' è quando 'La Macchina' prenderà il sopravvento, e ogni essere senziente sarà ad essa collegato e da essa controllato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuele;
      oltre ha quello che hai menzionato, va aggiunto che tutto ricade sul suolo rendendolo sterile, avvelenando l'acqua, distruggendo la vita biologica della terra, di conseguenza noi che siamo in simbiosi con essa.

      La macchina ha già preso il sopravvento, siamo ormai catalogati con tutti i mezzi, dalla nascita con il codice fiscale, carta di identità, tessera sanitaria, carte di credito e debito, telefoni che ci seguono tutti i giorni anche nelle nostre case, contatori elettrici intelligenti che ci ascoltano e ci spiano, televisori digitali HD che registrano le nostre emozioni, ci manca solo il codice a barre sulla nuca e il micro chip rifd sotto pelle che fa molto figo per entrare in discoteca.

      In futuro sarà l'uomo bionico, metà macchina e metà biologico che sarà controllata e prenderà ordini da una macchina virtuale che si sarà sviluppata sopra ogni immaginazione fantascientifica; prenderà decisioni per noi che saremo sotto il suo controllo.

      Solo un mega flaire solare potrà porre fine a tutta questa pazzia, riportandoci indietro nel tempo, periranno in tanti perché avranno perso gli insegnamenti di vita in sintonia con la natura ma, quelli che sopravviveranno potranno fare un nuovo inizio, auspicando di non cadere ancora nell'errore/orrore di questa civiltà post-atlantidea.

      Ciao.

      Elimina
  3. Esatto. Avvelenare la biosfera è un crimine che nulla potrebbe giustificare, tantomeno i folli disegni transumanisti. Eppure tutto quadra fin troppo, dalle nanotecnologie alla teoria gender. Come fanno a dire che arrivati a 9 mld smetteremo di crescere in numero? Evidentemente sanno qualcosa che noi masse ignoriamo. L'uomo del futuro sarà un ibrido, implementato dal controllo nanotech, anche se parrebbe fantascienza, é un 'lavoro in corso'. Come concludi tu, concordo pure io. Tuttavia il Sole sta andando in letargo, e per qualche decennio sarà piuttosto improbabile un fortissimo flare di classe X. Improbabile ma non impossibile, proprio come il risveglio delle coscienze dall'ipnosi di massa. Ciao

    RispondiElimina
  4. Devi sapere che il "9" è un numero astronomico che lega tutti gli elementi dell'universo, non a caso viene citato da chi senza dubbio sa! Guarda questo video dal minuto 3:40:34 al 3:50:43, sono circa 10 minuti molto interessanti, anche se vale prendersi un po di tempo per guardarlo tutto.

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Wlady, ma ti sei scordato il link :)

      Elimina
    2. https://www.youtube.com/watch?v=cJg0UlXBmbo

      Scusa Emanuele è il caldo :-))

      Elimina
    3. Estremamente interessante Wlady!! Notare che la matematica del vortice / rosa della vita è raffigurata anche su uno dei conii proposti per la nuova moneta unica mondiale (tra l'altro presentata due volte, entrambe in Italia, G8 Aquila 2009 ed Expo 2015).

      https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcS_g35yx6clF-TDmUR90pf_paH22bJIfNE2UNye9QcYn3q4ywO-QA

      (Al centro della rosa della vita compare una raffigurazione geometrica del pentacolo capovolto, con sembianze bafomettane, e sull'altro lato della moneta una schematizzazione dell'entrata del tempio di Salomone a Gerusalemme, con le due colonne e la scalinata).

      Per andare oltre ci vorrebbero conoscenze cabalistiche, ma trovare riscontro del doimnio del nove anche nella sequenza di Fibonacci, mi ha proprio scioccato. E' davvero come se i numeri fossero stati scoperti, non inventati, contrariamente a quanto ci viene insegnato. La matematica, la geometria, sono diventate sterili analisi, mentre hanno il potere di plasmare la realtà. Si tratta sì, di convenzioni e simboli, ma strettamente interconnessi con un sapere antico, per intenderci dei tempi delle piramidi (vedi sezione aurea).
      Ciao

      Elimina
    4. Esatto Emanuele, "un sapere antico", che, sia gli archeologi che i matematici continuano a disconoscere, attribuendo le Piramidi a date palesemente ridicole.

      Ciao, contento che ti sia piaciuto e, quando puoi guardati il resto del video che è molto interessante,

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page