Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

martedì 29 aprile 2014

La "SINGOLARITÀ" del Trans-umanesimo


I 10 segni di un futuro Trans-umano

da Maciamo

La maggior parte degli adulti vivi oggi sono cresciuti senza Internet o telefoni cellulari, oggi, le generazioni più giovani possono scegliere tra smartphone e tablet con comandi vocali e applicazioni per ogni cosa. Queste nuove tecnologie hanno modificato il nostro stile di vita in un modo che pochi di noi avrebbero potuto immaginare fino a pochi decenni fa. Ma abbiamo raggiunto il massimo nella tecnologia? Che altro potremmo pensare e che potrebbe rendere la nostra vita molto più diversa? Computer più veloci? Altri gadget? Infatti è molto più. Le technologies hanno intrapreso una curva di crescita esponenziale e siamo sono solo l'inizio. Fra 10 anni guarderemo indietro alla nostra vita di oggi e ci chiederemo come abbiamo potuto vivere con una tecnologia così obsoleta. Il divario sarà più grande tra oggi e il 1980. Prepariamoci perché siamo dentro un bel problema.

Intelligenza Artificiale (AI) e robotica super-computer

Ray Kurzweil, direttore e ingegnere di Google, prevede entro il 2029 un evidente comportamento intelligente del computer equivalente di fatto a un essere umano, inoltre entro il 2045 i computer saranno un miliardo di volte più potenti di tutti i cervelli umani sulla Terra. Una volta che i computer potranno simulare completamente un cervello umano e superarlo, causerà una "esplosione di intelligenza", che cambierà radicalmente la civiltà. Il tasso di innovazione progredirà in modo esponenziale, tanto che diventerà impossibile prevedere il futuro corso della storia umana. Questo momento è chiamato singolarità. Gli esperti ritengono che questo avverrà a metà del 21° secolo, forse già nel 2030, ma il valore medio delle previsioni è 2040.


 

Cominciamo dall'informatica cognitiva. Il computer dell'IBM Watson è già in grado di leggere un milione di libri al secondo e rispondere alle domande poste con linguaggio naturale. Nel 2011, Watson ha sconfitto facilmente l'ex campioni Brad Rutter e Ken Jennings al gioco televisivo Jeopardy!, reputato uno dei più difficili concorsi a quiz in tutto il mondo. La capacità di Watson non si limita a trovare semplicemente i fatti e le relative risposte. Può anche fare scherzi e giochi di parole intelligenti. La notevole maggior parte, Watson può fornire le migliori diagnosi mediche rispetto a qualsiasi medico umano, dare consulenza finanziaria, così come generare o valutare tutti i tipi di ipotesi scientifiche basate su una quantità enorme di dati. Aumentando la potenza del computer di media 100 volte ogni 10 anni, significherebbe 10.000 volte dopo 20 anni, e un milione di volte dopo 30 anni. Immaginate allora quello che i computer saranno in grado di fare in futuro.

La fondazione X Prize, presieduta da Peter Diamandis, Co-fondatore di Singularity University nella Silicon Valley, gestisce concorsi incentivati ?? portando a innovazioni radicali per il bene dell'umanità. Uno dei concorsi, il Nokia Sensing Xchallenge, mira a sviluppare un dispositivo smartphone-like da usare su organi vitali, come testare il colesterolo, pressione arteriosa, frequenza cardiaca o allergie, analizzare il DNA per i rischi genetici, diagnosticare condizioni mediche, e prevedere potenziali malattie o la probabilità di un ictus. Tutto questo senza vedere un medico. Il dispositivo potrebbe essere utilizzato da voi o dai vostri parenti, sempre e ovunque. Tutto questo è possibile grazie a sensori elettronici AI altamente sensibili e potenti.

Google sta lavorando su una Intelligenza Artificiale AI thatwill, che può essere in grado di leggere e comprendere qualsiasi documento, e conoscere il contenuto di tutti i libri del mondo. Potrà essere in grado di rispondere a qualsiasi domanda posta da qualsiasi utente. Questo onnisciente, AI diventerà la prima fonte della conoscenza della popolazione umana, sostituirà le scuole, libri e persino le interazioni umane. Senza chiedere nulla al computer, fornirà a voi le risposte e le spiegazioni in modo faciele da comprendere, sulla base delle attuali conoscenze.

Una volta che AI avrà raggiunto lo stesso livello di intelligenza del cervello umano, lo supererà, i robot intelligenti saranno in grado di creare molti posti di lavoro per gli umani. I robot s già ora producono la maggior parte dei prodotti che usiamo. Presto potranno anche costruire strade e case, sostituire il personale umano nei supermercati e nei negozi, servire e cucinare i cibi forse anche nei ristoranti, prendersi cura dei malati e degli anziani. I migliori medici, anche i chirurghi, saranno i robot.

Tranquillamente tra un decennio o due, potremmo vedere androidi umani camminare per le strade in mezzo a noi e lavorare per noi. L'auto senza conducente, sarà introdotta da Google su tecnologia Tesla, potrebbe essere introdotta già nel 2016, e potrebbe diventare la forma dominante di veicoli in paesi sviluppati entro il 2025. I vantaggi di automobili autonome saranno così schiaccianti (meno stress e stanchezza, Meno incidenti, meno traffico) che saranno solo poche persone che manterranno le auto tradizionali. Ecco perché la transizione potrebbe avvenire velocemente come e, se non più veloce del passaggio dai telefoni analogici agli smartphone. Robo-taxi sono in arrivo e potrebbero nel tempo sostituire i tassisti umani. Tutte le auto ei treni saranno finalmente e interamente guidati da computer.

L'AI può tradurre documenti, rispondere a domande di assistenza clienti, occuparsi completamente di attività amministrative e, insegnare ai bambini e agli adulti. Si stima che nel 2025 il 40 o 50% dei posti di lavoro e dei servizio sarà effettuato da AI. I lavori creativi non saranno immuni dai computer, nella creatività, supereranno anche di molto gli esseri umani. Ci potrebbero essere artisti umani silenziosi, il valore artistico scenderà a zero quando un disegno o altre cose legate all'arte potranno essere prodotte su richiesta e su misura da AI in pochi secondi.

Una volta che la computer grafica e/o l'intelligenza artificiale simulerà dei comportamenti umani diventeranno così realistici che non potremmo dire se sia una persona o no quella che vedremo nel video, Hollywood non sarà più necessario, non  utilizzerà più attori reali, ma sarà in grado di creare stelle del cinema come quelle esistenti - la cosa folle è che nessuno noterà la differenza!

La stampa in 3-D

Le stampanti 3D sono il più grande sconvolgimento nel settore manifatturiero a partire dalla rivoluzione industriale. Non solo possiamo stampare gli oggetti in tre dimensioni, che ora possono essere stampati praticamente in qualsiasi materiale, non solo la plastica, ma così anche i metalli, cemento, tessuti, e perfino il cibo. Meglio ancora, e possono essere stampati in materiali diversi in una sola volta. Le stampanti 3D di alta definizione possono copiare i chip elettronici nel minimo dettaglio creando un chip funzionante. Veicoli ad alta tecnologia come la Koenigsegg del One: 1 (l'auto più veloce del mondo) o la Genesi di EDAG's sono già state fatte con la stampa 3D. Anche le case saranno stampate in 3D, con il costo di una piccola frazione del costo tradizionale.

In un prossimo futuro non avremo più bisogno di fare shopping per comprare nuovi prodotti. Potremmo selezionare on-line, forse modificare un po il design, dimensioni o colore ai nostri gusti e per le nostre esigenze, poi, a casa avremo solo la stampante 3D. Si perderanno più posti di lavoro? Non proprio. I lavori manuali comunque, già da molto tempo, nelle fabbriche sono stati sostituiti dai robot intelligenti. La buona notizia è la riduzione dell'inquinamento tagliando trasporti non necessari da fabbriche lontane come la Cina o in altre parti del mondo. Tutto sarà "fatto in casa", letteralmente. Dal momento che ogni materiale può essere riutilizzato, o 'riciclato' in una stampante 3D, quindi sarà drasticamente ridutto lo spreco.

La stampa 3D sarà anche una buona notizia per la medicina. I medici potranno ora fare protesi personalizzate, protesi articolari, lavori dentistici e apparecchi acustici.

Bioingegneria


Gli altri progressi della robotica, e nell'intelligenza artificiale, come la stampa 3-D e le nanotecnologie convergono tutte nel campo della bio-ingegneria. I cyborg umani non sono più fantascienza. Sta già accadendo.

    Esistono mani artificiali con reale sensibilità direttamente controllate dal cervello grazie ad un'interfaccia nervo conversione e impulsi elettrici nel sistema nervoso in un segnale elettronico per la protesi robotica. Da questo  punto in poi, ogni miglioramento è possibile, come questo batterista che ha ottenuto un braccio extra-bionico.


    Le membrane elettroniche possono mantenere il battito del cuore per sempre.


    I microchip impiantati nel cervello possono restituire la vista a persone non vedenti e udito nelle persone sorde. Presto la ricerca dei chip consentirà all'uomo bionico di vedere e sentire meglio che di esseri umani nel loro stato naturale. Dotati di uno di questi chip, gli esseri umani saranno in grado di vedere gli ultra-violetti e i raggi infrarossi, sentire gli ultrasuoni come i cani, l'eco come i pipistrelli, e forse anche in fine comprendere i linguaggi degli animali, tra cui la vocalizzazione della balena. Il potenziale di miglioramento è illimitato.


    Siamo sul punto di sviluppare capacità telepatiche. Posizionando dei microchip sul cervello dei due individui, possono essere collegati tra loro attraverso internet, una persona può sentire ciò che l'altro sente direttamente nella suo cervello. Gli studi con topi sono andati oltre. I microchip impiantati nelle loro cortecce motorie efficacemente, un topo può controllare a distanza i movimenti di un altro topo in una stanza separata.


    Protesi neurali sono state utilizzate per riparare un ippocampo danneggiato all'interno del cervello di una scimmia, e potrebbe essere utilizzato in un prossimo futuro per riparare varie tipologie di danni cerebrali negli esseri umani.


    Esoscheletri robotici come Iron Man aumenteranno le nostre capacità fisiche tremendamente. Il vantaggio degli esoscheletri è che possono essere rimossi facilmente e non richiedono modifiche permanenti al nostro corpo. I ricercatori della Stanford University stanno lavorando su il Stickybot, un geco robot in grado di scalare superfici lisce, come ad esempio: vetro, acrilico e lavagna con adesivo direzionale. E' solo una questione di tempo (anni, non decenni) prima di confezionare un vestito da geco che consente all'uomo di scalare gli edifici come Spiderman. Vedremo cosa succederà?

Le cellule staminali e bioprinting
La medicina rigenerativa offre ancora più promesse che gli arti artificiali o parti del corpo. Che cosa succede se invece di avere un braccio robotico, si potrebbe farlo ricrescere completamente rimpiangeresti il tuo povero braccio originale? Sembra impossibile? Non lo è. Alla lucertola ricresce la coda. Alla salamandra ricrescono le gambe mozzate. Ora sappiamo come lo fanno: le cellule staminali. Queste cellule indifferenziate pluripotenti hanno il potere di riparare qualsiasi parte del corpo. Utilizzando la cultura dell'organo, le cellule staminali possono ricrescere attraverso un organo fresche come nuove. In futuro sarà possibile far ricrescere arti o organi direttamente su una persona, come se il corpo semplicemente possa guarire se stesso.

Il lavoro della stampante in 3-D e la rigenerazione delle cellule staminali apre la strada alla stampa di organi umani, un campo conosciuto come bioprinting (leggere articoli sul tema in New Scientist e The Economist ).

Genetica

La genetica è progredita enormemente giro di 15 anni. Dal sequenziamento del genoma umano nel 2003, ora siamo entrati nell'era della genomica personale, la terapia genica e la vita sintetica, potrebbe essere vicina all'età di esseri umani geneticamente migliorati.

La terapia genica è forse la più rivoluzionaria di tutti i progressi della medicina, in quanto consentirà l'efficace correzione di eventuali geni-malati e per progettare gli esseri umani più adatti alla nutrizione moderna, lo stile di vita, il ritmo incalzante dominato dalla tecnologia. Non solo tutte le malattie e problemi neuropsicologici causati dalla genetica scompaiono, ma così gli esseri umani diventeranno più resistenti allo stress, la fatica e agli allergeni, e potrebbero scegliere di aumentare le loro potenziali facoltà mentali e le capacità fisiche, la creazione di "super esseri umani". Tutto questo è noto come trans-umanesimo.

Zen Gardner.com

lunedì 28 aprile 2014

La nanotecnologia dell'antico Egitto


Le piramidi d’Egitto e del Sud America
erano grandi centrali per produrre energia?
 

L'alone di mistero che circonda le grandi piramidi d'Egitto e dell'America precolombiana sembra essere impenetrabile all'archeologia convenzionale. Nuovi studi condotti da ricercatori prestati all'archeologia rivelano sorprendenti aspetti che fanno ritenere che sofisticatissime tecnologie fossero largamente in uso presso le culture di epoche da noi ritenute primitive.


La tesi normalmente normalmente divulgata e da tutti accettata è che il progresso delle civiltà si sia evoluto da uno stadio primitivo ad uno più avanzato.
Eppure, se si esce dalla prospettiva “evoluzionista” e si analizzano senza pregiudizi alcune opere maestose del passato, si scopre che questo paradigma è sempre applicabile.

Nuove scoperte sulle piramidi dell’antico Egitto e dell’America Precolombiana indicato come branche della scienza, come l’elettricità, l’elettrochimica, l’elettromagnetismo e la metallurgia, fossero utilizzate in maniera considerevole dagli antichi.
La batteria di Baghdad mostra come gli egizi conoscessero e utilizzassero ampiamente la corrente elettrica, e i bassorilievi del Tempio di Dendera, scoperti dall’archeologo francese Auguste Mariette nel 1857, rivelano che questa fosse utilizzata anche per l’illuminazione, difatti nessun segno di fuliggine è mai stato trovato nei corridoi delle piramidi o delle tombe dei re perché queste aree venivano illuminate con energia elettrica.

Nel lavoro di diversi importanti ricercatori figura quello di Christopher Dunn, un ingegnere meccanico inglese, che nel suo libro The Giza Power Plant: Technologies of Ancient Egypt afferma che la Grande Piramide di Giza fosse utilizzata come centrale elettrica wireless, sul modello delle intuizioni di una delle più grandi menti del secolo scorso: Nikola Tesla.

Le conclusioni sorprendenti di Dunn fanno apparire la teoria dell’egittologia tradizionale (secondo la quale la Grande Piramide è stata costruita con utensili in rame da una società che non aveva la ruota) piuttosto sciocche! L’ingegnere parte propria dalla grande complessità e precisione della costruzione di Giza, per poi giungere a proporre la sua teoria dagli indizi raccolti sul campo.


Quella che ne viene fuori è una teoria che dipinge la Grande Piramide come una macchina straordinaria, capace di produrre energia utilizzando la Terra come fonte, la scienza acustica e la chimica. La teoria che Dunn chiarisce lo scopo di tutti i passaggi e le stanze all’interno della struttura piramidale.

In maniera molto sintetica, Dunn teorizza che le vibrazioni naturali della Terra provocassero una risonanza armonica in grado di ricavare idrogeno prodotto nella Camera della Regina attraverso la ionizzazione di una soluzione di acido cloridrico diluito e cloruro di zinco idrato. L’idrogeno veniva canalizzato nella Camera del Re attraverso la Gran Galleria e qui convertito in microonde.



 Lo studio di Michel Barsoum 

A dare credito all’ipotesi di Dunn ci sono le recenti scoperte di Michel Barsoum. Anche in questo caso si tratta di un ricercatore prestato all’egittologia e quindi libero da pregiudizi e dai dogmi dell’archeologia convenzionale. Barsoum, infatti, è un illustre professore presso il Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria della Drexel University.

Come racconta livescience.com, un giorno Barsoum ricevette la telefonata inaspettata di Micheal Carrell, amico di un collega in pensione, per fargli alcune domande sui misteri che circondano la costruzione delle piramidi di Giza.
Secondo Carrell, i misteri erano stati risolti da Joseph Davidovits, direttore dell’Istituto di Scienze dei Materiali Geopolimeri di San Quentin, in Francia, più di due decenni fa, rivelando che le pietre delle piramidi erano state realizzate con una forma molto precoce di calcestruzzo composto da una miscela di calcare, argilla, calce e acqua.

“È stato a questo punto della telefonata che io scoppiai a ridere”, racconta Barsoum. “Se le piramidi sono state effettivamente costruite così, qualcuno avrebbe potuto dimostrarlo al di là di ogni dubbio passando poche ore al microscopio elettronico”. Si è scoperto che nessuno aveva mai dimostrato la teoria.

Barsoum decide di imbarcarsi nella ricerca e un anno e mezzo più tardi, dopo le osservazioni al microscopio a scansione e altri test, cominciò a trarre alcune conclusioni sconcertanti sulle piramidi. Le osservazioni erano effettivamente coerenti con l’idea del calcestruzzo, ma il legame del cemento calcareo era con il biossido di silicio e ricco di magnesio silicato.

Inoltre, le pietre del rivestimento esterno e interno della piramide mostravano entrambe una struttura amorfa, cioè i loro atomi non erano disposti in una struttura regolare e periodica. Lo stato amorfo, in qualche modo intermedio tra il solido e il liquido, è poco frequente in natura, quasi assente: la maggior parte dei solidi sono naturalmente cristallini e le loro molecole sono disposte con un ordine a lungo raggio che definisce un reticolo cristallino.

“È molto improbabile che le pietre del rivestimento interno e esterno che abbiamo esaminato siano stati ricavati da un blocco di calcare naturale”. Più sorprendentemente, Barsoum ha poi scoperto la presenza di sferule di biossido di silicio su scala nanometrica (con diametri nell’ordine di miliardesimi di metro), fatto che conferma ulteriormente che i blocchi non sono di origine naturale.
“È ironico che intere generazioni di egittologi e geologi siano stati ingannati dai blocchi, realizzato in maniera così fedele da sembrare calcare naturale”, spiega Barsoum. “Gli antichi egizi sapevano produrre nanotecnologie”.

Gli egittologi devono costantemente confrontarsi con domande senza risposta: come è stato possibile posizionare blocchi in modo così perfetto che nemmeno un capello può esservi inserito? E se tali blocchi sono stati scolpiti con strumenti di rame, perchè non è mai stato trovato nessuno scalpello sulla piana di Giza?

La ricerca di Barsoum sembra rispondere, almeno in parte, a queste domande, anche se, come tutti i grandi misteri del passato, alcune questioni rimangono aperte: come è stato possibile agli antichi egizi trasportare a metà della Grande Piramide blocchi di granito pesanti più di 70 tonnellate? “Ironia della sorte, questo studio di antiche rocce non riguarda il passato, ma il futuro”, conclude Barsoum.
 



La “mica” di Teotihuacán 

Le indagini archeologiche eseguite sul sito di Teotihuacán, Messico, hanno portato alla scoperta di un esteso uso di “mica” da parte dei costruttori del sito, un minerale presente solo in Brasile, a 5 mila km di distanza.
I fogli di mica sono stati probabilmente trasportati per migliaia di chilometri. Perchè avrebbero dovuto farlo? E perché la mica è stata trovata in tutti gli edifici di Teotihuacán, nei templi, nei complessi abitativi e lungo le strade, praticamente dappertutto? Ovviamente non per decorazione, dato che non è visibile dall’esterno.

La mica ha alcune proprietà elettriche che la rendono un buon isolante. Viene, infatti, utilizzata anche come isolante elettrico in apparecchiature ad alta tensione. Essendo resistente al calore, la mica viene utilizzata per produrre finestre di forni e altri sistemi riscaldanti. Viene anche utilizzata per isolare i conduttori elettrici in cavi antincendio. Nei forni a microonde sottili mascherine di mica ricoprono il vano del magnetron.


I costruttori di Teotihuacán devono aver avuto un motivo molto preciso per usarla e, a parere di molti ricercatori, è che faccia parte di qualche tecnologia a noi sconosciuta.

All’inizio del secolo scorso, sia nella Piramide del Sole che in una sala sotterranea del Tempio distante un chilometro, gli archeologi hanno rinvenuto grandi quantità la mica, la quale fungeva da rivestimento per il pavimento e per il soffitto. Oggi il Tempio, detto appunto della Mica, non è accessibile al pubblico.

C’è un tunnel che congiunge il Tempio della Mica alla caverna che si trova sotto la Piramide del Sole (anche l’accesso a questa via sotterranea è interdetto), con diverse intercapedini secondarie sia a destra che a sinistra. È possibile che la sala sotto il Tempio della Mica contenesse qualche strumento che producesse energia per gli edifici del sito, come una sorta di centrale elettrica? Se così fosse, significa che i tunnel servissero da rete elettrica che connetteva l’intera città?




Secondo i teorici degli Antichi Astronauti, l’utilizzo della mica potrebbe essere stato dettato anche da uno scopo più ‘protettivo’. La Nasa, ad esempio, utilizza la mica sul dorso degli shuttle per far deflettere il calore prodotto dall’attrito nel momento del rientro in atmosfera, perfetta per questo scopo. È possibile che la mica sia stata utilizzata per proteggere le installazioni di Teotihuacán dal calore prodotto da un qualche tipo di velivolo non terrestre?

A prescindere da quello che si vuol credere, viene da chiedersi da dove venissero queste conoscenze così avanzate in possesso degli antichi egizi e dei costruttore dell’America precolombiana. I racconti mitologici di entrambe le culture narrano di antichi dei discesi dal cielo su navi o serpenti alati, tradizioni che vogliono, ad ogni modo, dire che in quei luoghi è successo qualcosa di straordinario.

Fonte:
http://www.ilnavigatorecurioso.it

Il salto dalla scogliera


Sopravviverà l'umanità all'agenda delle élite sullo spopolamento?

Ti ricordi quando tua madre ti ha chiesto se volevi saltare da una scogliera perché tutti gli altri lo stavano facendo? Scopriamo ora che sarebbe stato saggio seguire il consiglio si nostra madre, visto che i globalisti non solo ci incoraggiano a saltare da una scogliera, ma, inoltre, ci spinge al largo della proverbiale scogliera in un tentativo deliberato per adempiere il loro mandato, che è quello di eliminare una parte sostanziale di umanità. Nel frattempo, i globalisti si saranno nascosti al sicuro in qualche struttura sotterranea libera dal male che stanno perpetrando sull'umanità. Purtroppo, molti dei nostri amici e familiari stanno inconsapevolmente andando verso la loro scomparsa senza nemmeno un lamento.

Finora, il tema dello spopolamento intenzionale era il prodotto percepito da paranoici e deliranti teorici della cospirazione che per troppo tempo lo hanno trattato. Il ritornello più frequente e inconsapevole è che "loro" non avrebbero mai potuto crederlo. Tuttavia, i globalisti hanno lasciato una traccia cartacea inconfondibile in cui il loro vero ordine del giorno viene esposto.

Ronald Reagan lo ha capito subito:

Il presidente Reagan aveva compreso che un nemico comune sarebbe stato il potenziale per unire l'umanità. Parlava spesso di una potenziale minaccia aliena per l'umanità e come la forza unificante sarebbe stata il potenziale per unirci tutti quanti insieme.

Infatti, tutta l'umanità sta affrontando un nemico comune. Tuttavia, non è un nemico alieno. Il nostro nemico comune sono le élite che presumono di avere un diritto dato da Dio per esercitare la proprietà su tutti noi, compreso il diritto di vita o di morte. E per il 95% di noi, le élite sono attivamente impegnate nel sistematico tentativo di sterminarci.

Se dovessimo prendere in prestito la saggezza di Reagan, avremo il potenziale per unire l'umanità contro il nostro comune nemico. Il dovere di chi si è svegliato è di educare inesorabilmente l'umanità, in quanto alla vera natura delle élite che espongono la loro soluzione finale.

Lungo queste linee, ho raccolto un campione di citazioni note dalle élite globali, passate e presenti. E anche verso le persone che non riescono a trovare il coraggio di abbandonare i loro pregiudizi di normalità, avranno un momento difficile nel negare le quotazioni inquietanti che seguono. 




I funzionari alle Nazioni Unite
Ti vogliono morto

Sicuramente, Le Nazioni Unite sono amanti della pace, hanno un'espressa volontà di salvare il mondo da ogni male, contrastare e stare in linea con qualsiasi minaccia espressa dagli abitanti di questo pianeta, giusto? Beh, non esattamente. Le Nazioni Unite sono permeate di individui che sono Satanicamente ispirati e hanno più volte, su più fronti, espresso la loro intenzione di ridurre la popolazione mondiale (se fosse stato necessario) attraverso drammatiche soluzioni. Si prega di considerare le seguenti citazioni:

    "Nessuno entrerà nel Nuovo Ordine Mondiale, a meno che lui o lei non si impegnerà per adorare Lucifero. Nessuno entrerà nella New Age a meno che non prenderanno una luciferina Iniziazione".

    David Spangler, direttore dell'Iniziativa Planetaria, Nazioni Unite

    L'attuale grande sovrappopolazione, ora ben oltre il carico della capacità del mondo, non può essere risolta da future riduzioni del tasso di natalità solo con le contraccezioni, la sterilizzazione e l'aborto, ma deve essere soddisfatta nel presente dalla riduzione dei numeri attualmente esistenti. Questo deve essere fatto con qualsiasi mezzo necessario".

    Iniziativa per le Nazioni Unite ECO-92 CARTA DELLA TERRA

    "Uno, l'America grava sulla terra molto più di venti Bangladeshes. Questa è una cosa terribile da dire, al fine di stabilizzare la popolazione mondiale, dobbiamo eliminare 350.000 persone al giorno. E' una cosa orribile da dire, ma è altrettanto male non dirlo".

    Jacques Cousteau, UNESCO Courier

    "Una stima ragionevole per una società del mondo industrializzato, al presente nel Nord America, il livello di vita materiale sarebbe di 1 miliardo. Uno standard di vita europeo più frugale, 2-3000000000 sarebbe possibile."

    Nazioni Unite, Global Assessment biodiversità

    "Una popolazione totale di 250-300 milioni di persone, con un calo del 95% sarebbe l'ideale."

    Ted Turner, fondatore della CNN e importante contribuente delle Nazioni Unite

Chi altro sarebbe infastidito dal fatto che questo gruppetto di eugenisti stiano supervisionando le nostre elezioni? Forse i funzionari delle Nazioni Unite si distinguono solo tra i leader della élite del pianeta. Sono le élite i nostri educatori?

Anche se è dolorosamente ovvio che l'élite delle Nazioni Unite hanno un alto livello di disprezzo per la persona media, sicuramente quelle persone sono responsabili dell'educazione dei nostri figli insegnando le onorabili virtù presenti nella Costituzione degli Stati Uniti. Sicuramente, essi insegnano ai loro studenti a sviluppare un sano rispetto per la sovranità americana in modo che i pazzi genocidi che seguono le Nazioni Unite non siano in grado di mettere in moto i loro regime genocida. Dopo un ulteriore riesame e, non è questo il caso, è di come ho portato a conoscenza le parole di coloro che educano e plasmano le menti dei nostri giovani.

    La guerra e la carestia non riuscirebbero a farlo. Invece, la malattia ha offerto il modo più efficiente e veloce per uccidere miliardi di persone facendole morire presto se la crisi della popolazione non dovesse essere risolta. L'AIDS non è un assassino efficiente perché è troppo lenta. Il mio candidato preferito per eliminare il 90 per cento della popolazione mondiale è la volatile Ebola (Ebola Reston), perché è altamente letale e uccide in giorni, invece di anni. "Abbiamo la possibilità di disperdere nell'atmosfera delle malattie con una mortalità di esseri umani del 90 per cento. Uccidere esseri umani. Pensateci. "Sai, l'influenza aviaria è troppo buona. Per tutti coloro che sopravviveranno, dovranno seppellirne nove"

    Dr. Eric Pianka dell'Università del Texas parla sul tema della riduzione della popolazione mondiale a un pubblico sul controllo della popolazione.

    Un cancro è un moltiplicatore incontrollato di cellule, l'esplosione demografica è una moltiplicazione incontrollata di persone. Dobbiamo spostare i nostri sforzi dal trattamento dei sintomi al taglio dal cancro. L'operazione richiederà molte decisioni apparentemente brutali e senza cuore."

    Stanford professor Paul Ehrlich, The Population Bomb

    "Nel lungo periodo, dobbiamo togliere dagli esseri umani la loro autonomia riproduttiva come unico modo per garantire il progresso del genere umano."

    Francis Crick, lo scopritore della struttura a doppia elica del DNA

Sembra fortemente che gli eugenisti pattuglino i corridoi delle istituzioni educative possedendo lo stesso disprezzo per l'umanità, così come fanno i funzionari folli delle Nazioni Unite.

Che dire delle Elites ambientali?

E' evidente che l'umanità non possa guardare solo ai leader sociopatici delle Nazioni Unite e ai migliori leader accademici dell'America per salvarsi. Ma certamente gli ambientalisti eco-friendly, con la loro propensione per salvare le balene e il gufo maculato correranno in soccorso del genere umano. Purtroppo, questo non è vero. Sembra che lo spirito umanitario degli ambientalisti non si applichi a tutte le specie che possiedono un pollice pieghevole, il potere della parola e una corteccia cerebrale ben sviluppata. Ancora una volta, le parole delle élite espongono la loro agenda di spopolamento.

    "Se fossi reincarnato io vorrei essere restituito alla terra come un virus killer per abbassare i livelli della popolazione umana."

    Principe Filippo, Duca di Edimburgo, Leader del World Wildlife Fund

    La teoria di Malthus è stata confermata; finalmente la realtà è quella di mettersi al passo con Malthus. Il Terzo Mondo è sovrappopolato, è un disastro economico, e non c'è modo di poter uscirne con questa popolazione in rapida crescita. La nostra filosofia è: tornare al villaggio ".

    Dr. Arne Schiòtz, direttore World Wildlife Fund of Conservation

Quanto riguarda tutto questo ai nostri Governanti?

Storicamente, molti americani credono che possono guardare al governo per essere protetti dai mali del mondo. E' chiaro che la nostra fiducia cieca nei nostri funzionari pubblici sia fuori luogo. I nostri leader politici non sono i nostri amici, e non lo sono stati da molto tempo come dimostrano le seguenti citazioni:

    "La società non ha alcuna struttura per consentire a degenerati per riprodurre la loro specie"
    Theodore Roosevelt

    "C'è un unico tema dietro a tutti i livelli per la popolazione nel nostro programma, dobbiamo ridurre. Tutti i governi devono fare a modo nostro, con metodi belli e puliti, o altrimenti riceveranno il tipo di disordine che si è verificato in El Salvador o in Iran o a Beirut. La popolazione è un problema politico. Una volta che la popolazione è fuori controllo, richiede un governo autoritario, anche un governo fascista, per ridurla .... " "Il nostro programma in El Salvador non ha funzionato. L'infrastruttura non era lì per sostenerla. C'erano semplicemente molte e troppe maledette persone .... Per ridurre davvero la popolazione, in fretta, bisogna portare tutti i maschi a combattersi gli uni contro gli altri e si deve uccidere un numero significativo di donne in età fertile .... "Il modo più rapido per ridurre la popolazione è attraverso le carestie, come in Africa, o attraverso le malattie come la Morte nera ....
    Thomas Ferguson, Dipartimento di Stato Ufficio Affari Popolazione

    "Lo spopolamento dovrebbe essere la massima priorità della politica estera verso il terzo mondo, perché l'economia statunitense richiederà grandi e crescenti quantità di minerali dall'estero, soprattutto dai paesi meno sviluppati."

    Dr. Henry Kissinger

    "La popolazione mondiale deve essere ridotta del 50%," e "Gli anziani sono solo dei consumatori inutili"

    Dr. Henry Kissinger

    "Il principio che sostiene la vaccinazione obbligatoria è sufficientemente ampia per coprire il taglio delle tube di Falloppio."

    Justice Oliver Wendell Holmes

    "Francamente avevo pensato che nel momento giusto avremmo deciso, c'è preoccupazione per la crescita della popolazione e in particolare la crescita nelle popolazioni che non vogliono avere troppi individui."

    Giudice della Corte Suprema Ruth Bader Ginsburg

    "Al regime planetario potrebbe essere affidata la responsabilità di determinare la popolazione ottimale per il mondo e per ogni nazione/regione e per arbitrare le azioni dei vari paesi entro i loro limiti regionali. Il controllo della dimensione della popolazione potrebbe rimanere di competenza di ciascun governo, ma il regime mondiale dovrebbe avere qualche potere per far rispettare i limiti concordati ".

    La Scienza dello zar Obama John P. Holdren: Da Ecoscience

    "È più facile uccidere un milione di persone, piuttosto che cercare di controllare un milione di persone ... le persone ci stanno combattendo e, ... la nostra capacità di imporre il controllo su l'umanità è a un minimo storico ..."

    Zbignew Brzezinsk

L'uno per cento della popolazione è sociopatico. Qui ci sono due indicatori chiari per i sociopatici, individuabili nei loro modelli di comportamento: 1) i sociopatici non hanno coscienza. Quindi, 2) i sociopatici non possono sentirsi in colpa né avere rimorsi, come la gente comune.

Queste sono persone cattive, persone molto malvagie. Superficialmente affascinanti, sono egoisti, avidi, empatici, manipolatori, e inclini agli abusi e  alla violenza. Rubano, imbrogliano, vandalizzano gli immobili, truffano, e sono dei bugiardi patologici. Sono indifferenti con i sentimenti degli altri esseri umani, che sono meri oggetti da utilizzare, e non hanno poca o nessuna coscienza

In un recente libro, scritto da Martha Stout, in cui il materiale dei documenti governativi proveniva e rilasciato da CEO, c'è nelle sue pagine tre volte più probabilità di essere sociopatici rispetto alla generale popolazione. C'è la possibilità che i politici siano quattro volte più sociopatici di te e me. Queste sono le persone che cercano il potere e una volta ottenuto quel potere, cercano il potere assoluto, tutto a scapito dell'estinzione dei membri della razza umana.
Che cosa deve fare l'umanità?

Se l'umanità ha il compito di preservare se stessa nella sua forma attuale, sarà necessario educare le masse per i pericoli previsti che ci attendono. Il movimento di conservazione pro-umano ha bisogno di corpi, miliardi e miliardi di corpi. Tuttavia, le stesse vittime del prossimo genocidio pianificato vengono stordite dai vari programmi di educazione federale e propagandati in un falso senso di sicurezza da parte dei media mainstream, che sono  controllati da sei società del l'élite globali.
Bisogna giudicare un uomo per quello che fa, non quello che dice

Mentre si tenta di educare il nostro prossimo, senza dubbio, ci si chiede che cosa sta facendo l'élite, quale programma stanno cercando di realizzare per lo spopolamento. Le vere armi di distruzione di massa sono alcune delle seguenti:

1. Alluminio basato sui vaccini.

2. Chemtrails (scie chimiche) con bario e alluminio e altri metalli pesanti.

3. Portare il cinquanta per cento della popolazione ad usare commercialmente prodotti farmaceutici.

4. Gli ospedali sono pieni di infezioni virulente e letali veicolati del personale.

5. Causare il cancro con gli OGM.

6. Controllo del cibo.

7. Controllo dell'acqua.

8. L'esposizione deliberata alle radiazioni di Fukushima.

9. Lo spettro della III Guerra Mondiale, completo di armi nucleari, (vedi Ucraina).

10. Democidio (morte dei governi) che ha ucciso 260 milioni di persone nel 20° secolo e molti ritengono che i globalisti sono sempre più armati.

11. L'anestesia deliberata dei cittadini Americani portati sempre più ad avere meno diritti.

12. Gli Stati Uniti, da soli, hanno abbastanza sostanze chimiche e,  armi biologiche nucleari per distruggere il mondo 100 volte.

    Non chiedere a me cosa dovreste fare. E' tempo di "svegliarsi" e agire. Che cosa hai intenzione di fare?

di Dave Hodges http://thecommonsenseshow.com/
http://www.pakalertpress.com/

sabato 26 aprile 2014

Atramkhasis

QUANDO IL PASSATO RITORNA 

Oggi sappiamo che l’Epopea di Gilgamesh ha dietro di sé una lunghissima storia letteraria che risale molto di là dei tempi biblici, almeno fino al 2000 a.C. Il racconto del diluvio inizialmente non ne faceva affatto parte: è stato inserito più tardi nell'edizione ninivita, riprendendolo da un’altra opera nella quale aveva il suo posto organico, il Grande Saggio."Grande Saggio", o "Super-Saggio", è la traduzione del nome accadico dell’eroe del diluvio: Atramkhasis 
L’Atramkhasis è un’opera che per lungo tempo è stata poco conosciuta (attraverso alcuni frammenti sparsi); una serie di ritrovamenti fortunati ce ne ha restituito da qualche anno, i due terzi: circa 800 versi della versione babilonese. Sono note almeno sei versioni mesopotamiche del mito ognuna con elementi originali rispetto alle altre (per una lettura comparata vedi pp. 559-639 Bot 92).
I manoscritti più vecchi (1700 a.C.) sono stati portati alla luce a Nippur. Nella versione sumerica l'eroe del diluvio si chiama Ziusudra (= "lunga vita"), 
sovrano dell'antichissima città di Shuruppak (la moderna Tell Fara).

Rimane il fatto che, sia l'Atramkhasis sia il suo antecedente sumerico Ziusudra, sono più antichi della versione biblica del diluvio che troviamo nella Genesi (6-8 GEN 2000). Ma questa risale all’ottavo secolo e quindi rimane cronologicamente antecedente all’edizione ninivita che risale a circa il 650 a.C.
Tuttavia è difficile credere che gli scrittori di Babilonia mendicassero idee dagli ebrei deportati da Nabucodonosor anche perché la deportazione risale al 612 a.C. E' più facile ritenere che la tav. XI dell'epopea sia stata redatta dalle fonti più antiche consultabili direttamente nella biblioteca di Ninive, dove Assurbanipal aveva fatto trasferire tutto il patrimonio letterario dei secoli passati.

(p.117 Bot 1996) Il mito di Atramkhasis comincia al tempo in cui l’uomo ancora non esisteva. Solo gli dei abitavano l’universo, suddivisi secondo la bipartizione fondamentale nell’economia del tempo e del luogo, tra produttori e consumatori. Una classe inferiore, gli Igigi, lavorava i campi per fornire all’aristocrazia degli Anunnaki il necessario per vivere:
Il loro lavoro era immenso
Pesante la loro pena e senza fine il loro tormento!

Esasperati gli Igigi realizzano quello che noi chiameremo il primo sciopero per essere dispensati da tali fatiche e essere trattati alla pari dei loro capi.
"Gettando al fuoco le loro attrezzature,/ Bruciando le vanghe, incendiando i bigonci" e partendo anche in piena notte per "accerchiare il palazzo" del loro datore di lavoro e sovrano, Enlil.

Tutta l’aristocrazia degli Anunnaki è preoccupata e in subbuglio; come ci si sostenterà se nessuno vuol più produrre il necessario per vivere? Si riunisce un’assemblea plenaria, e Enlil si fa forte per domare i rivoltosi, che però si proclamano decisi a resistere fino in fondo: il lavoro è veramente insopportabile ed essi sono pronti a tutto pur di non riprenderlo. Sconfitto, Enlil pensa allora di abdicare: disordine ancora più temibile perché introduceva nella società divina anarchia e disgregazione.

A questo punto interviene Enki consigliere e visir di Enlil, che incarna la lucidità, l’intelligenza, l’astuzia, la facoltà di adattamento e d’invenzione, la padronanza delle tecniche. Per sostituire gli Igigi recalcitranti all’ingegnoso Enki viene in mente di creare una sorta di sostituto: l’uomo, fatto di argilla - nasce cioè dalla terra e a essa ritorna morendo - e del sangue di un dio minore, immolato per l’occasione, che gli dovrebbe conferire un po’ dell’intelligenza, dell’energia e della produttività degli operai divini (Genesi, 2: " Allora il Signore plasmò l’uomo con la polvere del suolo e gli soffiò l’alito di vita").

Dall'Enuma Elish apprendiamo il nome della divinità immolata: il demone Qingu, emissario di Tiamat e detentore per un breve periodo della tavoletta dei destini prima di venire sconfitto da Marduk.
Questa è l’unica ragion d’essere dell’uomo secondo la visione mesopotamica: lo sfruttamento laborioso e illimitato delle materie prime del mondo per fornire tutti i prodotti atti a garantire agli dei una vita spensierata e appagata: la vita umana ha senso solo se posta al servizio degli dei.

[...] gli uomini costruirono nuovi picconi e zappe,
poi edificarono grandi dighe d’irrigazione,
per provvedere alla fame degli uomini
e al cibo [degli dei].

(p. 75 Bot 1996)
Le popolazioni umane moltiplicate al massimo e "il loro rumore divenuto simile al muggito dei buoi" cominciano a venire a noia a Enlil poiché disturbano la vita tranquilla e spensierata degli Dei, che finiscono col perdere il sonno.
Per mettere fine a quel baccano, Enlil, impetuoso e incline alle soluzioni estreme, si assume la responsabilità di decimare gli uomini con l’epidemia. Ma Enki, riflessivo e consapevole del rischio di una riduzione eccessiva del numero degli uomini, che rappresenterebbe una catastrofe per gli dei, avverte Atramkhasis, il Grande Saggio che gode della sua fiducia e di una grande autorità sulla popolazione umana. Enki gli indica come quest’ultima potrà evitare la strage: basterà far convogliare tutte le offerte alimentari verso Namtar, divinità dell’epidemia omicida, e gli dei, ridotti alla fame, saranno costretti a interrompere il male. Cosa che in effetti succede.

Con il ritorno della sicurezza gli uomini riprendono il loro lavoro rumoroso e tumultuoso, e spazientiscono nuovamente Enlil, che questa volta manda loro la siccità. Nuova risposta di Enki, che consiglia ad Atramkhasis di far riservare i viveri degli dei solo per Ada, padrone delle precipitazioni atmosferiche. Le lacune del testo ci lasciano comunque supporre che Enlil non cedette subito ma alla fine tutto rientra nell’ordine e l’umanità rifiorisce.

Dai resti delle tavolette risulta almeno che il re degli dei, deciso alla fine a eliminare gli uomini, sempre così chiassosi, farà appello a una catastrofe ancor più radicale: il Diluvio. Ormai diffidente, egli prende tutte le precauzioni affinché il suo progetto funesto non possa essere divulgato agli uomini, e affinché nessuno possa sfuggire alla morte. Ma Enki fa in modo di annunciare indirettamente ad Atramkhasis il disastro imminente e lo stratagemma che ha messo a punto per salvarlo; ma questa volta lui solo con i suoi. Atramkhasis dovrà dunque "costruire una barca a doppio ponte, solidamente armata, debitamente calafatata e robusta", della quale Enki gli "disegna lo schema sul pavimento". Atramkhasis si rifornirà e, al segnale degli dei, vi imbarcherà le sue riserve, il suo mobilio, le sue ricchezze, la sua sposa, i suoi parenti e affini, i suoi capi officina (per preservare i segreti delle tecniche acquisite), e animali domestici e selvatici; poi non dovrà far altro che "entrare nella barca e chiuderne il boccaporto".

Il seguito lacunoso in quello che ci è rimasto del poema, può essere tranquillamente sostituito con il racconto dell’Epopea di Gilgamesh, posteriore di parecchi secoli ma che al poema si è ampiamente ispirato.
Trovato il modo di spiegare il suo strano comportamento a quelli che gli erano vicini, senza però allarmarli, Atramkhasis esegue gli ordini, "imbarca carico e famiglia" e "offre un gran banchetto". Ma intanto è ansioso:

non fa che entrare e uscire,
Senza sedersi e stare fermo,
Col cuore infranto, e preoccupato aspetta il segnale fatidico.
Finalmente il segnale arriva:

Il tempo cambiò aspetto
e il temporale tuonò tra le nuvole!
Quando gli si fece sentire il brontolio del tuono
gli portarono dl bitume per chiudere il boccaporto.
E, chiuso questo,
con il temporale che brontolava sempre tra le nuvole
i venti si scatenarono.
Così ruppe gli ormeggi, per liberare la nave!
Il Diluvio, inequivocabilmente un’inondazione provocata da piogge torrenziali, continuò allora per:

Sei giorni e sette notti: la tempesta infuriava. Anzu [il rapace divino gigantesco]
lacerava dal cielo con i suoi artigli. Era proprio il Diluvio
la cui brutalità si abbatteva sulle popolazioni come la guerra!
Non ci si vedeva più
e in quel massacro non si riconosceva più nessuno!
Il Diluvio muggiva come un bue;
il vento fischiava, simile a un aquila che stride
le tenebre erano impenetrabili: il sole era scomparso.
Quando il cataclisma ebbe schiacciato la terra, arrivato il settimo giorno:

L’uragano bellicoso del diluvio finì,
dopo aver distribuito i suoi colpi [a caso],
come una donna nei dolori del parto:
la massa d’acqua si calmò; la burrasca cessò: il diluvio era finito!
Allora racconta l’eroe:

Aprii il boccaporto e l’aria pungente e l’aria pungente mi sferzò il viso!
Poi cercai con gli occhi la riva,
all’orizzonte della distesa d’acqua:
a poche gomene emergeva una lingua di terra.
La nave si accostò: era il monte Nisir dove essa finalmente fece sosta!
Per prudenza Atramkhasis aspetta ancora una settimana prima di usare uno stratagemma dei primi navigatori d’altura:

Presi una colomba e la lasciai andare;
la colomba fuggì, ma tornò:
non avendo nulla su cui posarsi, era ritornata!
Presi allora una rondine e la lasciai andare;
a rondine fuggì, ma rivenne: non avendo visto nulla su cui posarsi, era ritornata!
Infine presi e lasciai andare un corvo:
il corvo fuggì, ma trovando il deposito delle acque,
beccò, gracchiò, e non ritornò più!"

(p.117 Bot 1996)
http://www.homolaicus.com/


Articoli correlati:
http://ningizhzidda.blogspot.it/search?updated-max=2014-04-09T22:21:00%2B02:00&max-results=7&start=7&by-date=false

http://ningizhzidda.blogspot.it/2013/08/la-stirpe-dei-semidei.html

http://ningizhzidda.blogspot.it/2013/05/il-perfetto-sviluppatore-e-creatore.html

http://ningizhzidda.blogspot.it/search/label/Gilgamesh

venerdì 25 aprile 2014

Sanno esattamente cosa stanno facendo


La calma prima della tempesta? 

Dal momento che il terrorismo islamico sembra essere a corto di elementi convincenti, soprattutto ora, è che chiaro l'Occidente sta di nuovo utilizzando questi stessi elementi che hanno governato fin dall'inizio a fomentare le guerre, hanno ora resuscitato il demone russo. Russia e Stati Uniti hanno lavorato in stretta collaborazione per decenni su molti livelli, soprattutto dopo che l'Occidente è imploso, la sua economia e la sua Unione precedente è stata drasticamente dispersa. La Russia ha bisogno di un aiuto esterno per rimettersi in piedi.

Nel corso del tempo i tavoli si sono capovolti hanno guadagnato più indipendenza economica e sfruttato le loro vaste risorse naturali, quel qualcosa che tutto l'Occidente ha messo gli occhi su tali risorse. L'Ucraina è un gioiello di ricchezze naturali, come descritto nel libro dell'architetto mondialista Zbigniew Brzezinski. Nella Grande Scacchiera del 1997, dove è stata coniata l'allusione alla necessità di una nuova Pearl Harbor e, dove sono anche stati fatti i nomi dei paesi e degli stati di quella intera regione come un premio per l'Occidente, Occidente che dovrebbe sforzarsi di controllare.

Non va sottovalutato il fatto che nell'intero gioco che stiamo assistendo è completamente una messa in scena. Per lo meno si viene accuratamente manipolati per creare proprio quell'atmosfera che si terrà con il piano del Nuovo Ordine Mondiale e al suo livello successivo. Molto simile al disfacimento dell'economia globale per giungere ad una moneta mondiale digitale, i poteri nascosti dietro le quinte sanno esattamente cosa stanno facendo, nonostante le battute d'arresto dei loro piani provvisori che potrebbero essere adottati.

Purtroppo una varietà di opzioni sono ora disponibili come il perno del linciaggio che potrebbe dare uno strattone in qualsiasi momento, facendo cadere le ruote della nostra attuale struttura sociale cambiando drasticamente il corso dell'umanità. Non solo questa orchestrazione potrebbe portare ad una guerra fredda, ma anche a una simulazione dello scoppio in una sorta di conflagrazione militare, sia in forma limitata o a una guerra nucleare, che potrebbe sfuggire di mano, cambiando così profondamente il corso dell'umanità; ad esempio, l'indebolimento della Siria, continua a cuocere a fuoco lento, così come fa profondamente l'odio combattivo israeliano per l'Iran, che a quanto pare non è soddisfacente, questo, solo per citarne alcuni.

Aggiungete a tutto questo, la discesa degli Stati Uniti come un terzo stato totalitario mondiale come prima potenza mondiale militare e il potenziale per un altro grande evento di false flag, non solo per distrarre chiaramente le masse dalle questioni interne che si dipanano a portata di mano, ma per galvanizzare la mente della massa americana nel prossimo livello di sciovinismo isterico. In questo clima la macchina degli Stati Uniti può incolpare chiunque vuole, avendo saturato il Medio Oriente e l'Europa orientale con installazioni militari, in particolare negli ultimi 14 anni.

Questo potrebbe essere un'ovvietà, ma questa è la situazione reale del nostro momento difficile. Dobbiamo essere pronti ad ogni evenienza. Non ci saranno avvertimenti. Il valore di un solo evento manipolato, avrà un drastico impatto emotivo, impatto emotivo che massicciamente sarà sostenuto dalla propaganda del governo attraverso i loro portavoce e media mainstream, che doverosamente dovranno riempire gli spazi vuoti del romanzo giallo, tutto questo è perché abbiamo bisogno di più guerre e controlli interni. Poi, questo scenario sanguinario viaggia velocemente nel mondo in nuove restrizioni e trappole mentali nei paesi della NATO, tutto basato sulla paura.

Questi non sono scenari molto piacevoli, ma se non possiamo vedere la scritta sul muro, vuol dire che siamo messi ancora peggio.

Nonostante le minacce di guerra e repressione economica, militari e di polizia, la maggior parte pensa che il mondo continuerà ad andare avanti facendo solo piccoli aggiustamenti qua e là, e che tutto andrà bene. La loro fede e la loro dipendenza dalle autorità si rifiuta di essere scossa. Le conseguenze di tale pensiero possono richiedere un'azione individuale e che l'opzione sia stata progettata per essere scartata, nella maggior parte dei casi fino dalla nascita.

Se qualcuno non è a conoscenza del grande piano per istituire un governo globale sono seriamente ostacolati dal collegare i puntini di questo tracollo in tutto il mondo. Una volta capito il piano, vedi la guida dell'Agenda 21 il furto della terra BLM, il controllo delle armi e la pletora di altri programmi guidati da un solo programma mondiale, l'eviscerazione deliberata di cibo e acqua del mondo mentre siamo intossicati da tutto ciò che porta la vita al pianeta nel mentre, i suoi abitanti vengono messi a fuoco.

Spopolamento, impotenza e il tipo di carcerazione nei gulag cittadini sono chiaramente indicati in questi piani megalomani. Il minimo che si possa fare è fare ricerca, avere una mentalità aperta chiunque abbia voglia di indagare.


http://www.zengardner.com/

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page