giovedì 21 novembre 2013

"UMANI" Inadeguati e mal equipaggiati per l’ambiente medio della Terra

 

Gli esseri umani? Non sono originari della Terra. Parola di ecologista

Un ambientalista americano sostiene che gli esseri umani non sono originari del pianeta Terra, ma furono inseriti sul pianeta dagli extraterrestri decine di migliaia di anni fa.

Il dottor Ellis Silver ha annotato una serie di caratteristiche fisiologiche per presentare la sua tesi, in un suo nuovo libro, del perché gli esseri umani non si sono evoluti assieme ad altre forme di vita sulla Terra.


Si va dagli esseri umani che soffrono di problemi alla schiena – e ciò suggerisce che ci siamo evoluti in un mondo con meno gravità – fino all’avere, molto facilmente, scottature dovute al sole e difficoltà nel partorire.


Il dottor Ellis ha indicato che mentre il pianeta soddisfa, nella maggior parte, le necessità degli esseri umani, talvolta non serve agli interessi della specie, così come lo immaginarono gli extraterrestri che ci hanno portato.


Nel suo libro, HUMANS ARE NOT FROM EARTH: A SCIENTIFIC EVALUATION OF THE EVIDENCE (Gli umani non sono della Terra: Una valutazione scientifica delle prove), l’ecologista scrive che la razza umana possiede dei difetti che segnala essere “non di questo mondo“.




L’umanità è, presumibilmente, la specie più altamente sviluppata sul pianeta, eppure è sorprendentemente inadeguata e mal equipaggiata per l’ambiente medio della Terra, “affetti dalla luce solare, una forte avversione per alimenti di origine naturale, ridicoli alti tassi di malattie croniche, e molto di più“.


Il dottor Ellis afferma che gli esseri umani possono soffrire di problemi alla schiena, perché si sono evoluti in un mondo con una minore gravità.

Ha anche detto che è strano che le teste dei bambini siano così grandi, e ciò rende difficile per le donne dargli alla luce, col rischio di provocare la morte della madre e del bambino.


Nessun’altra specie autoctona di questo pianeta ha questo problema, ha aggiunto.


Egli, inoltre, ritiene che gli esseri umani non sono progettati per essere esposti al Sole come lo sono sulla Terra , e che non possono prendere il Sole per più di una settimana o due – a differenza di una lucertola – e non possono stare esposti al Sole tutti i giorni senza problemi.


Inoltre, Il dottor Ellis sostiene che gli esseri umani sono sempre ammalati e questo potrebbe essere perché i nostri orologi biologici si sono evoluti per aspettarsi un giorno di 25 ore, come comprovato da ricercatori del sonno.

Questa non è una condizione moderna, gli stessi fattori possono essere monitorati dalla storia del genere umano sulla Terra“, ha detto.


 


Egli suggerisce che i Neanderthal e l’Homo Erectus si incrociarono con un’altra specie, forse proveniente da Alpha Centauri, che è il Sistema Stellare più vicino al nostro Sistema Solare, a circa 4,37 anni luce di distanza dal Sole.

Il dottor Ellis ha aggiunto che molte persone sentono di non appartenersi e si sentono come a casa sulla Terra.


Questo suggerisce (almeno per me) che l’Umanità possa essersi evoluta su un altro pianeta, e potrebbe essere stata portata qui come una specie altamente sviluppata“.


Una delle ragioni per questo (…) è che la Terra potrebbe essere un pianeta prigione, dal momento che sembra di essere una specie naturalmente violenta e che staremo qui fino a quando impareremo a comportarci correttamente“, ha detto.




La mia tesi propone che l’Umanità non si è evoluta da quel particolare ceppo di vita, ma si è evoluta altrove e trasportata sulla Terra (completamente evoluta come Homo Sapiens) tra i 60.000 e i 200.000 anni fa“, ha spiegato.


Mentre altri scienziati hanno dichiarato che alcuni batteri sono arrivati sulla Terra dallo Spazio, Chris McKay, un astrobiologo della NASA, ha affermato che se si balzasse alla conclusione che sia vita extraterrestre sarà come fare “un grande salto”.


Il professore Wainwright, dell’Università di Sheffield ha in programma di approfondire la questione, e crede che la vita non abbia avuto origini sulla Terra e che arrivi costantemente dallo Spazio.

http://ufoedintorni.altervista.org/blog/gli-esseri-umani-non-sono-originari-della-terra-parola-di-ecologista/

Traduzione e adattamento a cura di Antonio De Comite tramite Google Translations.
Fonte articolo (link)

 

4 commenti:

  1. Ciao Wlady, alcune motivazioni di questa tesi mi sembrano una forzatura, riguardo alle patologie che riguardano la spina dorsale non è vero che le altre specie non ne soffrano, il mio cane ha un'ernia del disco, poi pelle sensibile ai raggi solari e via dicendo penso che dipenda dal fatto che viviamo in un mondo più comodo, passiamo più tempo seduti, usiamo calzature e ultimo l'alimentazione scorreta e industriale che impoverisce l'organismo dei nutrienti necessari al buon funzionamento della macchina uomo, da quando mia moglie è vegana à cambiata anche la pelle, ha recuperato il roseo naturale e non si scotta più d'estate, secondo le ricerche l'assunzione di latte e latticini ha come conseguenza lo sbiancamento della pelle con diminuizione della melanina e quindi la pelle è mano protetta dagli irragiamenti solari è più soggetta a malanomi.
    Tempo fà lessi un articolo in cui si diceva che la terra è un pianeta scuola per le anime giovani, in cui fare esperienze positive e negative per poter progredire ed evolversi.
    Per il resto sono più propenso per le teorie di Sitchin ma resto aperto a tutte le visioni tanto la prova sicura al 100%100 non la avremo mai almeno noi comuni mortali.

    Ciao Wlady e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusta osservazione Zak, certamente non ho sposato questa teoria, penso invece che in passato la Terra aveva meno gravitazione magnetica permettendo così ai Dinosauri che pesavano molte tonnellate di poter camminare sulla superficie terrestre.

      Se poi pensiamo ai monoliti di oltre 1200 tonnellate come quelli di Balbeck ci rendiamo conto che molto probabilmente la gravità terrestre doveva essere molto inferiore a quella attuale.

      Oggi nessuna gru è capace di alzare certi monoliti granitici, e presumibilmente anche i dinosauri se fossero ancora in essere oggi, rimarrebbero schiacciati dal loro peso.

      Le teorie di ZS, rimangono senza dubbio attendibili; il fatto è che ci hanno sempre mentito e, prima o poi la verità verrà a galla.

      Ad esempio, il pianeta Marte senza dubbio in tempi remoti ha avuto sulla sua superficie la vita così come la intendiamo noi, con una gravità molto più leggera della nostra; non è detto che prima dio colonizzare la Terra, Marte sia stata la casa del genere Homo, ancora oggi sappiamo molto poco di Marte, ci hanno taciuto (volutamente) molte informazioni e, magari non è così rosso e ossidato come ce lo hanno sempre presentato.

      Probabilmente Marte, ha una atmosfera e una colorazione azzurra visto che vi hanno trovato dell'acqua, e quel rosso arrugginito, di cui le fotografie, non sono veritiere.

      Ciao Zak;
      buon fine settimana anche a Te.

      Elimina
    2. Interessante la ridotta gravità in passato, ho trovato poco in rete non hai qualche link id approfondimento? te ne sarei grato.
      Il link sulla mammografia non mi si apre, mi comunica che non ho le autorizzazzioni necessarie.

      Ciao Wlady

      Elimina
    3. Ciao Zak,
      questo è il link della mammografia. che comunque ho ripristinato in testa alla pagina:

      http://www.dionidream.com/secondo-uno-studio-shock-le-mammografie-sono-una-crudele-bufala-medica/

      In questo link puoi trovare sotto la voce "LA GRAVITÀ È UN’ILLUSIONE" alcune risposte:
      http://planet.racine.ra.it/testi/gravit2.htm

      http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=12583

      Questo è interessante

      Ciao Zak

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page