domenica 13 marzo 2011

SHEMSU-HOR II PARTE

 Dopo la scomparsa di Atlantide In seguito ad un evento  calamitoso celeste, che ha fatto soccombere quasi tutti gli umani che a quei tempi erano solo cacciatori-raccoglitori, è apparsa sulla terra una nuova civiltà straordinaria di esseri, conosciuta come gli "Shemsu Hor" (discepoli di Horus) il defunto Schwaller de Lubicz (1891-1951) ha notato  che la pre-dinastia egizia non ha avuto uno sviluppo evolutivo, ma ha ricevuto la sua civiltà intatta da altre parti. I testi antichi hanno rivelato che questi "Shemsu Hor" erano dei grandi civilizzatori , alcuni scheletri sono stati scoperti a Saqquara, proprio in Egitto.
 
Reale Ordine del Drago

L'era magnifica dei civilizzatori  Shemsu Hor in Egitto sembra essere terminata circa il 2.250 a.C, quando un sacerdote necrofilo noto come il regio decreto del Drago divenne signore della popolazione egiziana. Da quel momento in poi, l'Egitto dell'antichità ha perso la tecnologia necessaria per la costruzione di edifici che incorporano blocchi di pietra massiccia. L'Ordine del Drago culto che esiste ancora al momento attuale. Tra questi va incluso anche Vlad l'Impalatore (Conte Dracula) e il conte 17 di Oxford, Edward de Vere, che ha scritto una poesia intitolata "Romeo e Giulietta" per la prima regina Elisabetta , e che quasi certamente è stato l'autore principale della corpus shakespeariano, e non Shakespeare e nemmeno Sir Francis Bacon.
Quando  gli Shemsu Hor scomparso dalle pagine della prima storia egiziana e maltese, alcuni degli abitanti locali iniziarono l'usanza di legare i teschi dei loro bambini tra due schede piatte, in modo da simulare i teschi allungati come i signori degli Shemsu Hor che avevano re-introdotto la civiltà in seguito al diluvio universale.
Circa lo stesso periodo di tempo dell'era degli  Shemsu Hor che finì in Egitto, il popolo degli Olmechi dell'America centrale erano ancora agricoltori nella giungla primitiva fino a quando, secondo la storia mesoamericane, gli Olmechi sono stati visitati da un individuo alto pelle bianca in possesso di capelli biondi, occhi azzurri, la barba bianca e un incredibile testa allungata, una descrizione perfetta di un Shemsu Hor. In un periodo di tempo eccezionalmente breve, gli Olmechi hanno sviluppato una cultura molto sofisticata e di competenze che ha permesso loro di costruire le prime piramidi in Mesoamerica.
Con la loro conoscenza impartita da questo misterioso straniero che essi veneravano, gli Olmechi hanno costruito una fortezza che incorpora i blocchi ciclopici di pietra a La Venta. Vicino al luogo, archeologico americano Mathew Stirling è stata scoperta una grande scultura di roccia con l'immagine di un Shemsu Hor, compresa di testa allungata e la barba lunga (I Mesoamericani purosangue non sono mai riusciti a far crescere la barba).

 
L'impero degli Olmechi è misteriosamente crollato circa il 100 a.C, alcuni degli Olmechi si sono trasferiti in Belize e nella penisola dello Yucatan per diventare noti come i Maya, mentre altri Olmechi hanno viaggiato a ovest del Messico centrale, dove hanno fondato l'impero tolteco. I crani allungati del  Shemsu Hor sono stati scoperti in entrambe queste aree.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page