mercoledì 28 febbraio 2018

Motti e detti milanesi parte 2


Motti e detti milanesi parte 2
 
 Se sa che coj danée e cont l'amicizia 
se peurompeg el coll a la giustizia.

Si sa che col denaro e con l'amicizia 
si può rompere il collo alla giustizia

 Mendegant  che puttost de incurvà la s'cena
se vestisen de strasc e fan cantilena.

Mendicanti che piuttosto d'incurvare la schiena
si vestono di stracci e fanno la cantilena.

 Quand che la giustizia a l'èiniquità
la ven amministrada cont l'empietà

Quando la giustizia è iniquità
viene amministrata con l'empità.


Se a 'sto mond gh'è quajcoss d'impunderabill'è la misura 
del cervell de la gent;
de volum, e pes se sa che l'è instabil;
a volt el pocch el var tant, el tant el var nient!

Se a questo mondo c'è qualcosa d'imponderabile è la misura 
del cervello della gente;
il volume e peso si sa che è instabile:
a volte il poco vale tanto, il tanto vale niente


Quand l'Omm l'è padron l'è istess del can,  
se 'lvmord minga el mord diman.

Quando l'uomo è padrone è come il cane, 
se non morde oggi morde domani 
Tucc i vivent a senten quel tal besogn,
che per soddisfall el re ven giò dal tron!

Tutti i viventi provano quel tal bisogno,
che per soddisfarlo il re vien giù dal trono!

 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...