Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

domenica 23 giugno 2013

Da Atlantide all'Egitto


Ricostituzione del faraonico dell'era Osireion Frantz Lasvignes, 

© 2013 Lasvignes-Parks.
 
L'Egitto influenzò fortemente l'Europa e il mondo occidentale attraverso l'impero greco-romano. Il nostro passato trae naturalmente le sue radici nella sua cultura e la religione. Tra le religioni orientali, l'egiziano era più comune fra i popoli dell'Occidente, in particolare i Greci.  

Una collusione evidente tra l'Egitto e la Grecia fin dall'antichità. A partire dal periodo ellenistico, un matrimonio spirituale costante tra le due nazioni, Alessandria era la casa ideologica innegabile. Nella sua grande biblioteca (288 aC. 642 dC), ha dovuto trovare gli scritti di Plutarco, Strabone e anche l'antico Platone. La maggior parte di questi testi, come Iside e Osiride, Geografia XVII e il Timeo e Crizia, traggono la loro ispirazione dal pensiero egiziano, quindi, possiamo immaginare come semplici concetti egiziani hanno diffuso attraverso la cultura greca e diffusa in tutto il mondo occidentale via Alessandria.

Quando si parla di Atlantide, il più attento tra di noi ricorda che la leggenda greca attribuisce questa versione per un sacerdote dell'antico Egitto. Molti studiosi e ammiratori dell'antico Egitto menzionano qui e là l'esistenza di un Atlantide egiziano - e la "vera storia di Atlantide" - senza nominare la fonte di queste informazioni, né il suo contenuto. Inutile prolungare di più la suspense, questa versione è stata trovata semplicemente ed esclusivamente sulle pareti del tempio di Edfu in Egitto.


Il Tempio di Horus a Edfu all'inizio del secolo scorso. Sulle pareti troviamo testi di Thoth dal titolo Il Libro del inizio dell'età degli Dei Primordiali e il libro della Sacra Mounds Descrizione all'inizio dell'età Primordiale. 
  Entrambi i libri sembrano essere riferire la versione originale di Atlantide estratto da antichi papiri ormai estinto



Platone ha la sua storia di Atlantide la storia dei suoi Crizia studenti, che l'hanno scoperto in un manoscritto inedito del suo antenato Solone, il grande patologo e fondatore della costituzione ateniese. Crizia riferito che la leggenda è stato riportato alla Grecia dopo aver visitato l'Egitto Solon Nord, in particolare a Sais nel Delta del Nilo. Questo è accaduto tra il 593 e il 583 aC Platone ha raccontato la storia della egiziana tradotta da Solon ha avuto la sua origine nel linguaggio primitivo degli Atlantidei. Crantore, il primo commentatore di Platone, ha riferito che la storia di Atlantide, la versione egiziana è stato presentato ai suoi contemporanei greci dai sacerdoti egiziani.  

Quest'ultimo ha affermato che la leggenda è stata scritta sui muri di diversi templi, come Edfu costruite successivamente. Se questa informazione è corretta, sembra che solo la versione del tempio di Edfu è sopravvissuta in tutto l'Egitto! Il secondo è più recente di 450 anni, rispetto a Platone. Tuttavia, questa variante di Edfu è sia così diverso e così arcaico nello stile, appare chiaro che la più antica e romanzata da Platone ellenizzato traduzione egiziana.

La storia incisa Edfu è attribuita al se stesso dio Thoth (cf. E.VI, 181.10) e riprodotti sulle pareti del tempio di papiri antichi ovviamente perdute. Questo è senza dubbio compresse o record di Thoth mitici. Quando i testi di Thoth viene evocato, di solito pensiamo di Tavolette di Smeraldo o altri scritti, noi non conosciamo l'origine, né l'autenticità. Tuttavia non vi è alcun dubbio sulla serietà di queste stampe che tutti possono vedere sulle pareti di questo tempio. Questa prestigiosa composizione, divisa in diverse copie più o meno completo sulle pareti del tempio di Horus, è comunemente chiamato il Genesi Cosmogonia o Edfu o semplicemente Testi delle Conquiste.  

Diversi registri (sezione E.VI) fino questa cosmogonia d'Egitto, per lo più incise sui lati interni delle due pareti (muri, nord e ovest) e le porte di I'J1 modo. Un notevole studio su questo argomento è stato pubblicato nel 1969 dalla egittologo Eva Anne Elyzabeth Reymond. Il suo libro è intitolato: L'origine mitologica del tempio egiziano.

 
 
Cercheremo di vedere più chiaramente con alcuni elementi purtroppo frammentari decifrati finora. La traduzione completa della genesi di Edfu fatta dalla signora Reymond non compare nello studio e non fu mai pubblicato. A pagina 11 del suo libro, spiega. "Traduzioni e commenti delle principali fonti del nostro studio non sono inclusi in questo lavoro perché un adeguato studio filologico dei testi richiede un grande volume e di prezzo elevato Dato il l'importanza di questi testi, tuttavia, è stato considerato utile per il momento, per fare un riassunto dettagliato dei principali documenti della cosmogonia di Edfu."

L'unica e straordinaria di questi documenti risiedono nel fatto che essi sono completamente nuovi. Si è constatato che il Edfu. E preziose iscrizioni di questo tempio si possono più o meno il recupero di manoscritti possono essere persi per sempre, in quanto questa descrizione di Mounds Sacre della all'inizio dell'età Primordiale. Probabilmente sono stati archiviati dai rotoli della grande biblioteca di Alessandria con nota crollo fatale.  

Attualmente non esiste un quadro completo e corretto della sezione E.VI di Edfu traduzione tempio. L'Università di Amburgo (Archäologisches Institut der Universität Hamburg) è responsabile del progetto di traduzione per molti anni per conto di "Das Projekt Edfu." Mentre scrivo queste righe, la traduzione sezioni E.VI EV ed ancora continua. Questo lavoro si estende su un periodo di 12 anni (2004-2016).

In assenza di una interpretazione di questi testi, cercheremo di ricostruire questa storia con gli elementi precedentemente decodificati, aggiunto a quello che ho modestamente decifrato e interpretato. In ordine di importanza, i documenti su questo tema e hanno usato come base, sono: Il Libro del inizio dell'età Primordiale degli Dei e il Libro dei Tumuli Sacra Descrizione all'inizio dell'età primordiale: 

Emile Chassinat, Il tempio di Edfu - Volume sesto, Cairo, Istituto Francese di Archeologia Orientale, 1931. (Trascrizione di sezione E.VI geroglifici) + estrae il quarto volume di passaggi E.IV, 358,9-359,3. - Eva. AE Reymond, L'origine mitologica del tempio egiziano, Manchester University Press, 1969. (Quasi completo studio del Libro di inizio dell'era primordiale degli Dei e il libro della Sacra Mounds Descrizione dall'inizio dell'era primordiale, ma senza traduzione). - Maurice Alliot, e Andrew Barucq, I testi cosmologici di Edfu dai manoscritti lasciati da Maurice Alliot, BIFAO 64, 1966. Traduzione parziale del Libro del inizio dell'età degli Dei Primordiali. 

Parti tradotte di 181,10-185,2 s, 17 dei 21 record che il libro dei conti cosmologica. - Sylvie Cauville Saggio sulla teologia del tempio di Horus a Edfu, volumi 1 e 2, Istituto Francese di Archeologia Orientale, 1987. (Studio sul set di testi). - Nathalie Baum, Il tempio di Edfu, Editions du Rocher, 2007. (Studio del tempio e dei suoi testi). - Jon D. Cantante fonti industriali egiziani di Atlantide di Platone (1980) in Khadath rivista n ° 62, 1986. (Studi sul libro di Reymond). -. François Dumas, EAE Reymond L'origine mitologica del tempio egiziano, In revisione della storia delle religioni, Volume 198, No. 2, 1981. (Piccolo libro di studio Reymond).

  Il Libro del disco alato:

Emile Chassinat, Il tempio di Edfu - Volume sesto, Cairo, Istituto Francese di Archeologia Orientale, 1931. (Trascrizione di sezione E.VI geroglifici). - Heinrich Brugsch, Die Sage von der Geflügelten Sonnenscheibe altägyptischen nach Quellen, Göttingen, in der Dieterichschen Bruchhandlung 1870. - Wallis Budge, Legends of the Gods (I testi egizi, curati con le traduzioni), Kegan Paul, Trench, Trübner & Company, Limited, London.

Con questi documenti, sono stato in grado di ricostruire i record di Thoth inciso su I'O e i'e I'n di Edfu mura del tempio. Ho usato la trascrizione originale di Emile Chassinat, datata 1931, di tradurre la fonte e controllare i passaggi già interpretati dai miei predecessori. La difficoltà maggiore che ho incontrato è l'ortografia di alcuni geroglifici la cui interpretazione può essere fonte di confusione. Questi testi hanno, infatti, diversi livelli di lettura. Solo "addetti ai lavori" può decifrare correttamente.

 
 
"Copia del lavoro di Thoth, secondo Wise Uâret: si chiama il Libro del inizio dell'età Primordiale degli Dei."
E.VI, 181,10-11
 
"L'occhio della sua caduta [e la diffusione] sulle onde. Venendo da un disastro, ha creato il diluvio e l'azione delle onde. Quando la luce apparve di nuovo e acque primordiali Uâret brillava, Wa e A 'â, entrambe le creature divine e compagni del Divin Cuore, emerse dalle onde stabilizzati si diressero verso l'isola oscura Yu-Titi (Isola calpestio), che erano gli altri due assistenti isole principali. Yu-Hetep (Isola della Pace) e Yu-He (Isola di combattimento). 

Entrambi i compagni erano i capi del gruppo noto come il Shebitiu. All'arrivo, i due compagni hanno scoperto le canne al bordo delle acque primordiali e lancia piantata il dio Heter-Her (Horus il primo). In questo sito, sono costruiti la loro casa-Ges Uâret (il confine delle acque primordiali), la posizione del Dio Buono (Ptah-Osiride) che ora era in mezzogiorno immediata [in cielo] ".
E.VI, 181,11-15
 
   
Linee 9-11 di E.VI, 181. La fine della linea 11 indica chiaramente 
la caduta del suo occhio.
 
"Una meravigliosa isola apparve, ... Horus santificato è il nome della sua città è il nostro Signore Neb-Heru (He) è venuto a formulare la parola [creatore] e il nome era pronunciato [...] 'Il nome è colui-che-creato-la-regione, il nome è Ra, il nome è Horus-Ra ', ha detto il Shebitiu Il sole toccò di nuovo l'acqua e il sacro colle - .. luogo della strage di nemici tra i terreni ressurgirent tre aree. Queste terre appartenevano a tre grande montagna primordiale fuori delle onde. tumuli anziani conosciuti come "il luogo dove il nemico è stato di ridurre a zero", "il territorio della Ancestor" e "il paese da quel grande un'arma. "Questi sono stati dati i nomi in questo momento."
E.VI, 182,11-15

 
 
"Nell'anno 363 di Sua Maestà Ra, il Sacro - Horizon Hawk - Immortal Forever Living, è andato via è andato nel paese Khenn (Nubia) Era accompagnato dai suoi guerrieri. perché i nemici avevano cospirato contro il loro Signore, nella zona che si chiama da Ua-Ua (una zona a nord di Nubia).
Ra aveva iniziato la sua nave con Avanti.  

È atterrato nella zona di Posizione trono di Horus (Edfu), nella parte occidentale della regione est della casa Khennu la Royal chiamato da quel momento. Horus behütet venuto sulla barca di Ra. Disse al suo antenato 'O Falcon della Horizon, ho visto il nemico cospirano contro la vostra Signoria (cogliere) della vostra corona di luce'.
 
Allora Ra, l'Augusto Falco Horizon, ha detto Horus behütet 'nobile discendente del Sole, il mio bambino: premere Su, sopraffatto il nemico che avete visto.' Poi Horus behütet, volato fino al sole nel disco alato: è per questo che, ad oggi, è chiamato "Grande Dio, Signore del Cielo."
 
Dal cielo, il disco alato, e vide il nemico li avvicinava da dietro. Così egli li lasciò su una forza tale terrificante, in modo che i loro occhi non potevano vedere, né orecchi per udire. In un istante, ha portato la morte su tutti: non uno è sopravvissuto!
 
Poi Horus behütet, apparso nel Disco Alato brillante [multicolore] e tornò alla nave di Ra, il Falco della Horizon. E Thoth disse a Ra: 'O Signore degli dèi! Horus behütet restituito al grande Winged disco brillante '. Ecco perché, fino ad oggi, si chiama 'behütet'. E da quel giorno, troppo, era chiamata la città di Hut-behütet causa di Horus behütet.
 
Ra ha abbracciato il 'doppio'. Ra-Horus behütet formula: 'Hai pianificato le gocce di sangue in acqua. Lasciate che il vostro cuore sia soddisfatto per quello '. Per questo motivo, il canale behütet Horus è stato chiamato [...] da allora. E Horus disse: 'Vai avanti, O Ra! Vedi i tuoi nemici sdraiati in terra ". Allora Ra, il Sacro navigato in avanti: Venere lo accompagnava ".
E.VI, 109,9-112,4
 
"Allora i nemici levarono davanti a lui sul bordo dello Stretto affollato. Loro visi erano rivolti per la zona marittima e il back-ur Mar Uatch (Mediterraneo). Volevano raggiungere il velo, ma il dio colpì la loro cuori e fuggirono e scomparvero nelle acque della regione dell'isola di Amenti (Atlantide). Si sono riuniti nelle acque delle isole al fine di trovare i nemici (che ha servito) e Seth erano in questo regione. Horus behütet, dotato di tutte le sue armi da guerra da combattere, ha proseguito sullo Stretto affollato ". 
E.VI, 118,1-4

 
 
Estratto dal capitolo 2 della parte 6: -3114 / 2012, l'inizio e la fine:
 
Intorno al 3200 e 3000 aC. AC, senza alcuna ragione apparente, il mondo si sta svegliando da una lunga storia di caos e segna i suoi primi passi un'impronta indelebile ancora visibili nel terreno. Questo periodo mostra i primi arti e le prime civiltà storiche. Oltre a ciò, i nostri libri di storia non menzionano nulla, tranne la preistoria eterna e misteriosa che ha avuto inizio con la nascita di un uomo i cui esperti sono sempre molto difficile determinare la data di inizio. Così, tra il 3200 e il 3000 aC. DC sotto un impulso enigmatico con una durata di due o tre secoli, e nessuna logica scientificamente spiegabile, il mondo si sta svegliando dal nulla e primi re storiche iniziano a governare la razza umana di Egitto Sumer ...
Se ritieni che i libri di storia, l'arte e le tecnologie del tutto rivoluzionarie e romanzo emergono già formate "da zero". Tra le tante rivoluzioni culturali e di civiltà della chiave periodo, possiamo notare la comparsa della ruota che attraversano all'umanità un gigante. Ha rivoluzionato trasporti, viaggi e l'arte del combattimento. 
 
Indubbiamente, si apre la strada per lo sviluppo delle comunicazioni e gli scambi. Messa sembra iniziare nel vecchio Oriente. La sua più antica rappresentazione giunta fino a noi dalla combustione di una tavoletta di Inanna tempio a Erec (Sumer) che mostra un carrello a due ruote. Questa voce è datata tra il 3200 e il 3100 aC.

Allo stesso tempo, appare tra l'Egitto e Sumer, il chiodo, sega e saldatura. Il primo trovato ufficialmente data geroglifici di questo periodo. Archeologo tedesco Gunter Dreyer scoperto nel 1988 nella tomba Uj di Umm el-Qaab. Quasi 190 manufatti di osso, legno e avorio sono scoperti. Sono i più antichi geroglifici noti. La scrittura cuneiforme sumera apparve intorno allo stesso tempo. Ancora al 3100 aC. DC compaiono anche i più antichi strumenti musicali come il flauto e arpa. La ceramica era già presente almeno dal all'ottavo millennio aC, ma la ruota del vasaio compare solo intorno al 3000 aC in Egitto.

A quel tempo, l'umanità passa dal rifugio alle operazioni di città e di business nella ex Oriente. I primi vigneti gestiti da esseri umani si trovano ancora in questa fascia di età, così come il profumo. La domesticazione delle api in Egitto risale a questo periodo. La misura del tempo appare con i primi strumenti e le città sofisticate. In questi tempi incredibili, possiamo anche citare l'uso dell'aratro e l'aratro, l'ampio uso di strumenti precoce rame e bronzo, l'invenzione del sapone, pin, specchio ... Che cosa è successo?
 
***
 
1,7 km a nord di Umm el-Qaab trovano l'altoparlante mudbrick recinto funerario di Kom el-Sultan (Sultan Hill) scoperto da Mariette nel 1860 rimane. Emile Amélineau loro associato con estrema precisione Osiride. Queste strutture sono ancora enigmatica a causa del loro cattivo stato. Il sito è stato poi scavato da Flinders Petrie e T. Eric Peet all'inizio del secolo scorso. Dal 1986, Pensylvania-Yale-Istituto di Belle Arti per studiare sotto la direzione di David O'Connor.

Nel 1991, David O'Connor è una fantastica scoperta di 12 grandi navi ancorate nel deserto lungo la mastaba occidentale e la recinzione del re Khasekhemwy. Da quel momento vi erano altre due navi, che si espande la lista di 14 imbarcazioni, è il numero sacro di Osiride. La scoperta di barche non è nuovo in Egitto, le grandi barche sono a Saqqara, vicino alle tombe dei primi re fiction storiche, e anche nel cimitero di Helwan.  

Questi vasi in generale e pronto a spedire le anime dei re per aiutarli attraverso l'eternità sulle ultime barche funerarie viaggio. La grande differenza tra le barche di Abydos e barche funerarie già noti, è il più imponente nella loro dimensione. Le loro prue e poppe eccessivi anche creato grande distinzione con i vasi funerari tradizionali. Inoltre, le barche sono Abydos associati con i re. In realtà, il loro utilizzo ancora oggi un mistero.

Le barche Abydos sparsi sulla sabbia su una base regolare, un po 'di fianco a fianco lungo il muro del recinto del re Khasekhemwy. David O'Connor nota che un punto di vista stratigrafico, navi abydiens sono più vecchie del diffusore stesso, esplorando ulteriormente confermato quando risale barche. Le lunghezze delle barche variano tra 18 e 24 m, e ciascuno di loro hanno in un mattone trincea da una media di lungo 26,25 m, rivestito con uno spesso strato di gesso e imbiancato. Qualunque sia mal conservata e danneggiato da termiti tavole, sappiamo che i gusci di due metri di profondità, sono filettate in mortise da corde, mentre tavole di legno sono ricoperti di canne. Questa è una tecnica del tutto sconosciuto per le navi egiziane.

La produzione di queste navi non sono coperti da modelli semplici o fittizio in quanto le barche potevano navigare e fino a trenta rematori. Gli ultimi sondaggi indicano una risalente al 3000 aC. AC, che dà queste barche invece di navi più grandi al mondo ha trovato fino ad oggi. Perché queste 14 navi erano essi ancorati ad Abydos, sacro dominio Khentamentiu-Osiride, in particolare intorno al 3000 aC, quindi nel momento in cui la civiltà si svegliò ovunque, soprattutto nel Vecchio Oriente? Il calendario famosa Maya ci darà la risposta. [...]
 
Campione capitoli 1 e 3 della Parte 6: Mosè, ladro e spergiuro:
 
1. Documentazione cuneiforme di Amenhotep III e Akhenaton

Abbiamo trovato un certo numero di documenti importanti nel terreno Amarna. L'antica città di Akhenaton conteneva corrispondenza reale scritto su tavolette scritte in cuneiforme accadico, il linguaggio diplomatico e commerciale del tempo. Nel 1887, dopo la scoperta delle prime tavolette, scavi clandestini hanno invaso il sito. In un anno, si stima che quasi 200 compresse vendute sul mercato nero del Cairo. Fortunatamente per la storia, alcuni riuscirono a musei stranieri. Queste tavolette d'argilla, scritte in caratteri cuneiformi, consistono in lettere scambiate tra la corte egiziana reale e loro vassalli del Medio Oriente e dei loro alleati di Babilonia e Assiria.  

Essi sono solo una parte degli archivi reali, mentre il resto viene perso o distrutto molto tempo fa. Purtroppo, le risposte sul lato egiziano è scomparsa, abbiamo solo la corrispondenza inviata all'attenzione di Akhenaton e suo padre Amenhotep III, dai loro diversi soggetti o alleati delle nazioni vicine.



 85. Lettera diplomatica Burra-Buriyash di Babilonia all'attenzione Naphurareya (Akhenaton), Medio Oriente Dipartimento, British Museum.

La maggior parte di queste lettere illustrano la situazione politica del tempo, mentre gli Ittiti minacciavano le città-stato della Siria. Questi richiesta di rinforzi provenienti da Egitto, invano. Per la documentazione sulla Palestina, le compresse hanno riferito conflitti locali in cui le varie parti cercano l'intervento degli Egiziani.  

Sembra Amenhotep III è rimasto sordo alle diverse richieste dei suoi vassalli. Probabilmente non gli importava poco di approfittare di persone che hanno continuato comunque a riconoscere la sovranità e il protettorato egiziano. La situazione era molto grave e ha segnato l'inizio di un declino definitivo di prestigio egiziano. La negligenza di Amenhotep III lascia suo figlio di un impero in cui già esisteva il disturbo. La storia e le registrazioni di El-Amarna Akhenaton non ci diranno molto meglio dopo.

Gli archivi di argilla della città del sole è diviso in questo modo: 350 documenti costituiscono la corrispondenza reale e una trentina di altri testi formano un genere letterario che coniuga documenti storici e mitologici. In quest'ultima categoria erano frammenti del mito di Nergal e Ereshkigal, una versione della leggenda di Adapa (frammento B) e una copia del testo storico "Sargon, re della battaglia." 

 Questo documento è una campagna di Sargon in Anatolia, contro la città Purushanda. La nascita di Sargon di Akkad ha diversi punti in comune con quella di Mosè, molti lettori e ricercatori sapere.
Akhenaton era una persona molto istruita. Possiamo fornire altri testi di base della Mesopotamia erano nella capitale. I documenti trovati a El-Amarna formano solo briciole appartenenti all'ex biblioteca reale.

  3. El-Amarna

La transizione tra Amenhotep III e Amenhotep IV (Akhenaton) crea ancora un divario tra gli storici. Ci fu co-reggenza tra padre e figlio o Tiye, moglie di Faraone, che è stato incaricato di governare il tempo di trasmettere al figlio la scienza delle autorità regale? Un bassorilievo del terzo pilone del tempio di Amon-Ra (Luxor) è il padre e il figlio incoronato partecipando alle celebrazioni giubilari. 

La seconda possibilità sembra anche molto probabile. Diversi documenti suggeriscono, per esempio, una lettera del re di Mitanni Tushratta (Mesopotamia) indirizzata alla regina egiziana. Uno dei primi coreggenza probabilmente si è verificato quando Tiye ha assunto dopo la morte di Amenhotep III. Tiye conosceva tutti i segreti e solo lo stato potrebbe portare il paese e certamente superato tutte le sue conoscenze al giovane re.

La transizione è quindi fatto per la corte reale a Memphis. Ramose a Amenhotep III Servizio per 30 anni, deve continuare a lavorare con il giovane figlio. Probabilmente non gli dà scelta. Entro il terzo anno del suo regno, il futuro di Akhenaton ha cominciato a introdurre cambiamenti significativi nella iconografia rituale che adottano figure piuttosto insoliti che si svolgono in tutto il paese. Questi cambiamenti appaiono pubblicamente in occasione della celebrazione del giubileo Eb-Seb. Tradizionalmente, questo giubileo si celebra dopo 30 anni di governo, ma Amenhotep IV decretato altrimenti, non sappiamo perché.

Durante questa festa, il re deve raddrizzare simbolicamente pilastro Djed rovesciato da Seth uccise quando Ptah-Osiride. Il Djed assicura equilibrio da cui il nome Djed ("stabilità" e "durata"). L'antico rito si rinnova l'atto di Horus menzionati nei testi di Thoth Edfu. Ricordiamo che la distruzione dei pilastri Djed nel vecchio Amenti (Atlantis) ha causato la sua distruzione. Raddrizzare o ripristinare la colonna originale, il re garantisce prosperità e protezione per l'intero paese. Con questo gesto, il re ha anche svolto un sacro rito millennio. Quando il re Akhenaton compie questo rito fatto un paio di anni dopo che suo padre, egli non dubitò per un momento che il suo gesto segnerà l'inizio della sua perdita [...].































 
87. Re Sethy primo solleva la sacra a Iside nel suo tempio ad Abydos Djed. Si ripristina simbolicamente la stabilità del paese e riproduce il gesto di Horus fatto diversi millenni prima di lui in Amenti (Atlantide).

Da questo giubileo, il giovane re ha dedicato un culto fervente sole Iten (Aton). Come primo passo, il culto degli antichi dèi non è in discussione, ma il suo funzionamento e che il clero di Amon. La crisi si è avverato nel V anno del suo regno, quando Amenhotep IV cambia il suo nome in Akhenaton ("Colui che piace a Aton"). Allo stesso tempo, ha deciso di costruire la sua nuova capitale dedicato al Aten, che si trova 450 km a nord di Tebe, nel deserto.

El-Amarna, più semplicemente, Akhetaten ("Orizzonte di Aton"), come una città del Sole, costruita in mezzo al nulla. Akhenaton vuole creare una nuova religione in cui tutti i Grandi Misteri antichi devono comunicare alla luce. I templi aprono il proprio capitale proclamare la luce all'alba di ogni giorno. L'intero sito ha muro. Su quasi tutta la zona, le case dei ricchi e poveri condividono la stessa terra. In realtà, tutte le classi della società Amarna risiedono fianco a fianco. La città di Akhenaton contiene una moltitudine di operai, commercianti, notabili e cortigiani.

In poco più di due brevi anni, la struttura principale di questa gigantesca metropoli di 9 km di lunghezza e 1 km di larghezza sorge lontano da tutto. Pertanto, questo libro si tuffa titanica Egitto e il suo clero nella massima confusione. Akhenaton vi si trasferì con la sua famiglia e tutti i nobili nel sesto anno del suo regno, un anno dopo l'inizio dei lavori. Tre o quattro anni dopo la sua fondazione, El-Amarna già brulicante di una popolazione che si stima essere di almeno 20.000 persone. Egittologo e ricercatore Joseph Davidovits pensano Akhenaton utilizzato l'antica tecnica della pietra agglomerata (Biat-ine) per eseguire questo miracolo.  

700 anni prima Akhenaton, questo metodo è indicato nel C14 stele dal Museo del Louvre, con le parole di uno scultore di nome Irtysen: "So che i soggetti appartenenti alla tecnica di stampaggio (con) un fluido indurisce (colata di pietra) ... Io so come fare stampi per fare copie di oggetti sommersi in un materiale che non viene bruciato dal disciolto dall'acqua o dal fuoco ... ". Processo di Akhenaton utilizza un millennio a lungo trascurata dai lavoratori e dei sacerdoti di Amon. Suo padre Amenhotep III è stato però reintrodotto il concetto, ma con moderazione.  

I testi sacri attribuiscono questo metodo il dio Khnum, doppi Ptah-Osiride, creatore, ceramista artigiana e il mondo e l'umanità. Abbandonando il granito a favore della pietra quarzite agglomerate, Akhenaton reintrodotto il culto della miracolosa pietra costruttori della piramide. Lui vuole un ritorno alla incarnazione divina in agglomerato.

Secondo Davidovits, granito scolpito nel corpo di Amon era solo la divisione dell'Egitto e politeismo. L'antica tecnica della pietra agglomerata venuto dal nord, mentre quello della pietra scolpita venuto dal sud. Akhenaton tentò di rompere questa bivalenza di installare la sua nuova capitale Amarna proprio nel bel mezzo del territorio al fine di portare i due popoli.

Nella città del sole, le offerte al dio Aton traboccante di cibo. Gli affreschi raffigurano Amarna abbondanza da un accumulo di cibo offerto a Aton. Non si sa che cosa ne è stato di queste offerte. Erano distrutti o che marcivano sul posto, secondo un rituale specifico? Molti offrono tabelle reperite presso il sito indicano la presenza delle donazioni giornaliere. Si immagina che tutto il popolo, al servizio di Aton vantaggio di questa abbondanza ...  


Tuttavia, un importante fattore di offuscare questa immagine idilliaca. Nel 2007, il team di professore di Antropologia presso l'Università di Arkansas, Jerry Rose, esegue test su scheletri rinvenuti dall'archeologo Barry Kemp, dell'Università di Cambridge. 

Ad Amarna le tombe e gli scheletri mostrano le condizioni di vita dei lavoratori di Akhenaton. Mentre il tempio di Aton inondato di offerte divine, la popolazione non è così favorita. In molti casi, le lesioni a carico delle ossa tradiscono faticose attività fisiche. In diversi numeri di scheletri sono particolarmente evidenti segni di anemia con presenza di sporgenze ai bulbi oculari. 

L'alto tasso di anemia nei bambini nati Amarna sorpreso tutta la squadra, quasi il 60% dei casi sono interessati. Questo fattore dimostra che le condizioni di vita erano peggiori che altrove Amarna! Questo alto tasso di anemia associata a un alto tasso di mortalità individuato tra i 12 e 20 anni, costituiscono i segni evidenti di una popolazione malata.  

Dopo numerose prove, Jerry Rose si chiede se il popolo di El-Amarna non contratta una nuova malattia o addirittura epidemie. La mescolanza delle popolazioni nelle città reale ha creato un nuovo virus mortale? L'ipotesi dell'antropologo Gerry Rose si basa sulla mortalità significativo identificato tra i più giovani e le più robuste. I numeri non mentono.

Questi pazienti di Akhenaton, il recluso, sono chiamati in egiziano, egli è il Ubru. Questo termine ha le sue radici in Ubri (disastro, malattia). Ubri o Ubru (plurale) assomiglia alla parola "ebreo". Se l'ipotesi di Gerry Rose è confermata, autentica ogni caso la presenza di Ubru (Ebrei) in Egitto e il loro calvario menzionato nel Vecchio Testamento. E' difficile dire se Akhenaton realizza veramente la situazione improbabile in cui ha immerso il suo popolo e l'intero Egitto. La sua ossessione per l'Aton, inevitabilmente andando sul leggero e sciocco su diversi punti importanti. Ha pagato a caro prezzo ... [...].





 


Articolo di Anton Parks tradotto da wlady: 

Leggi in lingua ufficiale francese la prefazione e l'articolo "LA DERNIERE MARCHE DES DIEUX":
http://www.antonparks.com/main.php?page=dernieremarche 

15 commenti:

  1. bello! ma se non gli dai un titolo, non posso metterlo tra i preferiti.... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hai perfettamente ragione theypgi, mi hai sorpreso mentre lo stavo preparando, stavo controllando l'impaginazione e come si presentava al pubblico, insomma facevo delle prove di pubblicazione.

      Adesso è finito, ci ho passato tutto il pomeriggio, a leggerlo e tradurlo, presto mi comprerò il libro, sarà una interessante lettura.

      Scusami ancora per il disagio, ciao.

      wlady

      Elimina
  2. figurati... su questo tema, piuttosto, ho letto due bei libri che forse conosci: 'akhenaton, il folle di dio' e 'iniziazione: memorie di un'egizia'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... si conosco il libro di E. Haich, è un classico per antonomasia dell'esoterismo, l'iniziazione delle anime dopo la loro dipartita e la loro smaterializzazione. e la presa di coscienza di vite precedenti.

      Molto interessante anche perché parla di faraoni con conoscenze atlantidee, prima ancora del 3114 nell'era di Mennes la prima dinastia.

      Ho scritto qualcosa all'interno del blog: "I Seguaci di Horus" gli "Shemsu-Hor" .

      Elimina
  3. Non ci capisco niente. Come si fa a lasciare un commento sul blog con un google account? Mi dice che le risposte saranno inviate al mio indirizzo e-mail ma nello stesso momento mi da "unknown account", non ci capisco o_0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Arianna,
      allora, nella casella dove scrive il commento noterà appena sotto fuori dal riquadro "Pubblica" "Anteprima""Inviami notifiche" ecco in questa ultima casella affianco troverà una casellina quadrata, quella va' sbafata con la solita spunta a V e, quando avrà selezionato il "Rispondi come" arriverà alla sua casella elettronica, naturalmente quando il sottoscritto abiliterà (come in questo caso) il suo commento.

      Elimina
  4. E' la terza volta che provo a lasciare un commento sul tuo blog. Mi dici se sono riuscita? Pensavo si potesse scrivere commenti avendo solo il google+ ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... in questo caso, "Google+" serve solo a chi pubblica in rete senza per questo avere un blog, tutti possono abilitarlo per promuovere tra gli amici i propri commenti e/o pubblicare link che si vuole far partecipe chi è nelle liste dell'account.

      Nel mio caso, avendo un blog, non l'ho abilitato, tranne che per pochi intimi.

      Elimina
  5. Si, ma io non pubblico niente, non ho un blog, volevo solo lasciare un commento. Pensavo si potesse fare avendo solo un google account (una posta gmail o "google+"). Adesso google mi ha fatto aprire un blog anche a me - non so se ho capito bene.
    Comunque, quello che volevo dire (puoi chiamarmi Anna), volevo chiedere - come hai fatto a trovare Anton Parks? Sembra che non sia molto conosciuto fuori il suo paese. Io sono diventata una grande 'fan' - di lui e delle sue rivelazioni ma non e' stato facile trovarlo. L'ho scoperto solo dopo parecchi anni dopo la sua prima pubblicazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è necessario ( se non vuoi) aprire un blog, google non obbliga nessuno a farlo, solo se tu lo vuoi puoi farlo, altrimenti puoi seguire tutti i blog che ritieni interessanti e commentare come hai fatto qui e poi utilizzare google *+ se intendi fare partecipe altre persone della tua cerchia.

      Comunque, quando ti interessa un blog basta che lo metti tra i tuoi link preferiti ( "pagina iniziale come questa" : http://ningizhzidda.blogspot.it/ ) così potrai sempre essere aggiornata e leggere articoli e commenti, e/o intervenire con un tuo commento.

      Anton Parks l'ho conosciuto in rete; vero è che non è molto conosciuto, mi sono interessato ai suoi articoli e ai suoi libri in lingua francese e, qualche volta ho tradotto (come in questo caso) le sue ricerche, visto che collimano con le mie come Storia, Religione, Sumeri/Egizi, Archeologia, Dei, Alieni, Rettiliani, ecc, ecc.

      Elimina
    2. Questo è il suo vecchio link dove l'ho conosciuto:
      http://www.zeitlin.net/EndEnchantment/Secrets.html

      Elimina
  6. Si ma vedi.. il mio primo commento non l'ho potuto lasciare, subito dopo e' apparita la pagina Blogspot e mi ha chiesto se volevo cominciare un mio Blog. L'ho accettato e cosi ho potuto scrivere sul tuo blog. Adesso ho il Blogspot link attaccato a fianco ai miei messaggi (quando apro la posta). Io sinceramente non so come funziona, non sono un genio tecnologico :o)

    Comunque, nel mio primo messaggio ti volevo fare complimenti :) Mi e' piaciuto il tuo blog, la quantita degli articoli e il lavoro che fai/fate.
    Per quello che riguarda A. Parks - il sito di G. Zeitlin lo conosco bene.
    Non so se conosci il suo nuovo libro (libro di Nurea)? Lo voglio avere ma non so quando - e se - decidono di tradurrlo. Se no l'unica soluzione che mi rimane sara quella di cominciar ad imparare il francese :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il blog lo puoi comunque cancellare, non è un problema, conosco il suo noovo libro "Nurea"; difficilmente lo tradurranno almeno in italiano se lo faranno sarà solo in inglese.

      Il blog è scritto e diretto solo da me stesso, non ho collaboratori, grazie per l'apprezzamento.

      Elimina
  7. Ma tu hai letto i suoi libri? Hai letto anche il libro di Nurea? Sono molto curiosa del suo ultimo libro.

    (Credo si dovrebbe correggere il suo nome negli articoli - Anton Parks invece di "Parchi" (o "Parki"). :o))

    RispondiElimina
  8. Si lo conosco, ma da un po di tempo sono indirizzato su altri fronti, non appena ne avrò il tempo raccoglierò le critiche e le confronterò con quanto ha scritto su Nurea.

    Sono d'accordo sulla giusta definizione del suo nome, io cerco sempre di riportare fedelmente gli scritti di tutti gli autori ma, alcuni italianizzano quello che scrivono.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page