venerdì 10 aprile 2015

Predire il futuro con il gioco delle carte



Il terrificante gioco di carte degli Illuminati del 1994  
predicono il futuro?

Il gioco delle carte degli "Illuminati" è un gioco passatempo ideato da Steve Jacson (SJG). Le carte sono state stampate nel 1994. Ad un primo sguardo, sembra un normale gioco sociale da farsi in famiglia o con amici, come il "Monopoli e/o il gioco "dell'Oca", ma appena si da uno sguardo alle carte, si rimane sbigottiti su avvenimenti che sono realmente accaduti e si sono avverati nel tempo.

Gli attacchi di terrorismo, Barack Oama, Tsunami, fuoriuscite di petrolio, industria musicale e più altri particolari legati famigliarmente alle carte da gioco. Le carte sono state ideate e distribuite nel 1994, l'insinuazione di queste carte è quella che  potrebbero diventare realtà, come l'emergente terza guerra mondiale, la fine del mondo, e altro ancora. Si tratta solo di casi di coincdenze o è un avvertimento per tutti noi? Una cosa è sicuramente certa, questo gioco fatto con le carte è indubbiamente infernale e raccapricciante.
 

Ecco alcune carte del gioco:

 
9/11

 
Morte della Principessa Diana

Barack Obama

 Lady Gaga

Il disastro della fuoriuscita di petrolio

Attacco al Pentagono
 
 
Terremoto in Giappone

 
Rischioso soggiorno forzato di Julian Assange

 

Il personaggio raffigurato nella carta da gioco, si presenta come Obama, almeno così sembra, giusto? L'incidente nucleare, il 9/11 e la fuoriuscita di petrolio, ci ricorda quello che è successo sulle coste della Lusiana non molto tempo fa. e che dire del Pentagono! Che tipo di stregoneria è questa? Senza dubbio il gioco di carte sembra divertente ai più, ma fa anche un po' paura. E' come se qualcuno utilizzando queste carte da gioco possa predire il futuro. 


Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page