Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

venerdì 19 settembre 2014

Norea la figlia di Eva

 

 Il Libro di Nuréa

Secondo l'antica dottrina gnostica trovato nei testi di Nag Hammadi (Alto Egitto), Norea affronta la figlia di Eva Gran Alta, l'archetipo di donna spirituale che indossa il potere incorrotto della Madre Originale . Come tale, Norea proviene direttamente dalla Sapienza Sophia. Sophia è una sorta di fondo che separa il visibile dal mondo invisibile.

La sua attività sfida le età della Terra, perché era presente "prima del giorno in cui il mondo fu creato" (NH IX, 2 - 28,16-17), mentre nella Ipostasi degli Arconti (NH II, 4) lei è stata coinvolta con l'umanità del mondo troppo tardi. Norea combatte le forze oscure (Arconti) istruisce gli esseri viventi dando loro le prime lezioni. La sua missione è quella di completare l'opera di sua madre. In questo senso, i poteri di Norea derivano da Barbelo, Madre principale delle Origini e femminili e dai diversi movimenti gnostici.

Il vescovo e teologo del IV secolo, Epifanio di Salamina, afferma che sarebbe esistito un documento gnostico chiamato The Book of Norea. In questo manoscritto Norea (ormai defunta) rivela un modo per raggiungere l'integrità del Barbelo. Lei ha spiegato come "le spoglie strappate dalla Madre dall'alto Arconte che ha fatto il mondo" e gli altri dèi, angeli o demoni che lo accompagnano, devono essere raccolti dalla potenza contenuta nel corpo e che scorre durante il rapporto sessuale. Lo Zohar (Bereshit 1, 19b) menziona Norea come Naama.


Questi ultimi si sarebbero uniti con Azael per dare alla luce dei succubi. Naama identifica con Nammu nella cultura sumera ed egiziana. Ippolito di Roma la chiama Nora e il vescovo Ireneo di Lione, Norea. Norea personifica anche la rivelazione, l'istruttore o NOEMA in greco (pensiero, intelletto). A tal fine, si combatte la corruzione materiale denunciata dalle sette gnostiche.
Un altro credo gnostico, diffuso dalla setta Sethian, Norea ha trasformato la figlia terrestre di Eva nella moglie di Seth (il terzo figlio di Adamo ed Eva), o Noah. Secondo questa ultima versione, esso rappresenta il lignaggio sacro dei profeti, prima della venuta di Gesù Cristo



La ripartizione del suo nome in proto-sumerico ci dà NUR-S-A "molto in alto nella casa dell'acqua" o "distinto dalla casa dell'acqua" o assistente "della casa d'acqua. "Nuréa, figlia legittima della nostra matriarca Tiamata e ambasciatore per conto della Corona Margíd'da (l'Orsa Maggiore). Ho trascritto su questo cristallo e conservato negli eventi storici fino ad oggi sulle nostre origini e i legami che ci legano al sistema Ti-ama-te (il sistema solare).

Solo la conoscenza frammentaria che abbiamo, è abbastanza esplicita a riunire in questo minerale ed eventualmente trasmettere alla persona appropriata. Alcuni provengono dai nostri archivi e molti altri dall'esperienza che ho acquisito e, il cui contenuto ha sconvolto la mia vita e la mia tribulata educazione presso la Scuola della Conoscenza Nalulkára. Con questi nuovi dati, cambia tutto quello che pensavamo di sapere sui nostri antenati e le nostre origini.

Un gruppo di anfibi Abgal ed io siamo gli unici a sapere. Sulle Corone Urbar'ra (Lyra) di Margíd'da (Orsa Maggiore) e mulmul (le Pleiadi) fino dall'inizio del tempo sono caduta su queste informazioni nascoste, una guerra senza precedenti si è verificata in Anriba (la nostra galassia).
Continuo a tenere questi dati nel mio cristallo non so se tenerlo o cancellarlo. Confesso di non sapere cosa fare in questo momento. Stando sveglio leggendo queste informazioni cercando di capire la potenza di Kingalàm e quella della loro prole, e la minaccia in questo Anriba.

Siamo una razza indipendente con molteplici e variegati disegni. Molte persone dalla nostra vasta linea, riunisce in guerra queste famiglie in cerca di potere e territorio. Le nostre strade militari si estendono in tutta la Via Lattea nota, ai limiti del tunnel galattico della cintura senza tempo. Orge distruttive siedono sul nostro dominio e la nostra reputazione da tempo immemorabile. La nostra violenza è conosciuta e temuta in una vasta distesa di Anriba (la nostra galassia). Nessun testo è stato in grado di elencare tutta la nostra storia come si è scandita dalla devastazione e relativa amnesia nella distruzione di tutti i tipi che sono in gran parte responsabili.

I percorsi oscuri che portano a varie fonti di minerali e i minerali attraversano sistematicamente le nostre rotte commerciali. Tutte le pagelle siderali di questi hub garantiscono la nostra sopravvivenza. La nostra tecnologia richiede una grande quantità di queste sostanze prelevate dal suolo; senza di loro non siamo nulla, senza di loro, siamo in agonia. Per ottenerle e usarle, abbiamo visitato molti mondi e le loro nazioni. Sia armati o non, il nostro ricatto diplomatico sono da sempre il miglior deterrente, perché l'inganno è un'arte che siamo stati in grado di sfruttare in tutti gli aspetti fin dall'età di Nimra. 


Quando la lingua diplomatica fallisce, di solito è prevista la macchina da guerra  dopo un focolaio, un attacco terroristico, o minacce esterne fabbricate da noi e noi pretendiamo di contenere gli effetti con la forza in nome della pace. Tuttavia, dopo la nostra presenza, solo il caos rimane e le nostre estrazioni multi-minerali.

Siamo ancora una società intoccabile. Le diverse famiglie della nostra stirpe non condividono gli stessi desideri o semplicemente come ottenere il potere e la sicurezza dall'età di Nimra. Un filo comune, tuttavia, si trova in ognuno di noi: noi esercitiamo il dominio nascosto in tutte le nostre conquiste attraverso l'attuazione interconnessa attraverso una rete di comunicazione che opera con energia radiante e basi sotterranee con onde telluriche. Alcuni di noi, soprattutto il nostro lignaggio femminile, hanno la capacità di dominare gli elementi. Questa arte, di associare i minerali, aiuta a creare le nostre industrie, le nostre armi e i vasi d'espansione.

Abbiamo violato le leggi e i progetti molte volte per i nostri piani di conquista e saccheggiando in nome della nostra sopravvivenza. Noi siamo il flagello dell'universo e le vittime dell'Ombra Ga'anzír. Ci sono lunghe storie, i nostri antenati e noi stessi vorremmo vivere in pace; ma abbiamo i Gina'abul.



Anton Parks
"Le Livre de Nuréa"
Traduzione curata da wlady

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page