sabato 15 settembre 2012

i moderni Frescobaldi...


 Ci stiamo dirigendo verso il governo unico mondiale: un pianeta globalizzato diviso in pochi padroni e miliardi di schiavi. E' un progetto che nasce a Venezia nel XIV secolo ed ha il suo perno nella famiglia Frescobaldi. Quasi tutte le grandi monarchie mondiali traggono origine dai Frescobaldi e lo stesso si può dire delle altre grandi e ricche famiglie che dominano da secoli il mondo.

Il progetto è "disumano" come ebbe a dire Dante Alighieri, e prevede la "messa in schiavitù" dell'intera umanità... ma grazie a uomini di immensa statura morale e culturale (Dante, Petrarca, Boccacio, Chaucer, Rabelais, Cervantes...) trova una grande opposizione popolare e, nel 1509, tutta l'Europa si allea contro Venezia nella "Lega di Cambrai". Subito dopo fu scontro armato nella battaglia di Agnadello, in cui i mercenari veneziani furono annientati.

Da li in poi i Frescobaldi capiscono che Venezia non è più il luogo ideale per "coltivare quel progetto" e si trasferiscono in Britannia, a Londra, da dove cominciano a tessere le loro ragnatele di potere che, il 29 Maggio 1954 portano alla nascita del "Bilderberg Group": un'elite mondiale che annovera tra le sue fila gli uomini e le donne più potenti del pianeta.

Perché un unico governo mondiale?

Perché rende più facile il controllo di miliardi di "schiavi"... certamente molto più facile dell'avere centinaia di governi nazionali ognuno con la sua cultura e la sua storia... Se vuoi condurre le mandrie al macello, devi prima metterle tutte in fila dietro al cane che le conduce verso quell'unica meta... Se vuoi instaurare il "pensiero unico", devi prima distruggere la storia e la cultura di ognuno.

Ma che ci guadagnano a dominare il mondo... non hanno già abbastanza soldi?
Questo, vedete picciotte e picciotti, è uno dei risultati già ottenuti dai "manipolatori del pensiero": vi hanno convinto che l'obiettivo di qualsiasi progetto umano sia solo l'arricchimento... il denaro... e, quindi, voi vi ponete sempre la domanda sbagliata.

Giovinotti, potete essere gli uomini più ricchi dell'Universo, ma se non controllate "le menti" dei vostri "sudditi", sarete sempre esposti alle loro reazioni e potreste perdere tutto da un momento all'altro...
I Frescobaldi lo capirono dopo l'alleanza di tutta l'Europa contro Venezia nella Lega di Cambrai e la successiva battaglia di Agnadello.

Gli altri regnanti lo capirono dopo la rivoluzione francese del 1789, in cui la ricchissima famiglia reale francese fu mandata a morte dal popolo in rivolta. Se avessero controllato le menti dei loro sudditi, non sarebbe successo.
Il denaro e la ricchezza sono solo "effetti collaterali", il vero obiettivo è impadronirsi delle menti e dei pensieri dei propri "schiavi".

Il 30% dei siciliani chiamati alle armi nella prima guerra mondiale disertarono... e gli altri partirono solo perché un vero esercito di carabinieri stanò alcuni disertori nei loro rifugi e fece delle plateali esecuzioni di massa...
Se non controlli le menti dei tuoi "cittadini" quelli si rivoltano e non ti obbediscono. 25 anni dopo, allo scoppio della seconda guerra mondiale, moltissimi siciliani partirono volontari... Mussolini era riuscito ad impadronirsi dei loro pensieri... Vedete la differenza?

Mussolini e Hitler erano maestri del controllo delle masse: manipolavano l'informazione ed ottenevano consenso incondizionato.
... Cosa mai avrebbe condotto un ragazzo di Canicattì nella steppa russa a combattere contro i cosacchi, se avesse avuto la sua testa "libera" di pensare in proprio? E cosa ci facevano i giovani tedeschi nei campi di concentramento a gasare ebrei, omosessuali, zingari etc... se non rispondere ad un condizionamento mentale di cui i nazisti erano maestri?




Non è, dunque, il denaro l'obiettivo degli "eredi dei Frescobaldi" (quello arriva di conseguenza), ma le nostre menti: più ci istupidiscono e più ci neutralizzano trasformandoci in zombie...
Non è, quindi, il nostro impoverimento materiale che perseguono, ma il nostro annientamento culturale... che ci trasforma in "macchine ubbidienti"...
Guardate ai fatti italiani di questi ultimi anni: dopo una crisi che sembra senza fine, ci arriva un governo "non richiesto e non eletto"...
Avremmo dovuto tutti gridare al golpe, imbracciare i fucili e scendere in piazza per difendere la nostra democrazia... Invece... Monti all'inizio è stato salutato come il salvatore della Patria con quasi l'80% dei consensi... Capite la tecnica usata?




Crei un grande problema (la crisi che non passa) e proponi la soluzione (Monti). In quale altra maniera uno come Monti sarebbe arrivato al governo?
Quindi la "crisi" fa parte della "strategia" per arrivare al controllo delle masse mondiali? Ovvio... perché, non era chiaro?

Picciotti, l'uomo ha fatto passi da gigante nella sua evoluzione solo quando ha risolto i problemi di base dell'esistenza: cibo, riparo, assistenza... Il leone tutti i giorni deve risolvere il problema della sua sopravvivenza (il cibo) e, dunque, solo di questo si interesserà...

L'uomo agiato che ha risolto i problemi di base, si può dedicare ad altro (studiare, pensare...); invece l'uomo che deve mettere insieme pranzo e cena, o arrivare a fare quadrare un bilancio familiare molto stretto, non avrà né tempo e e né voglia di pensare ad altro... Capite perché le crisi e la miseria che esse portano sono "fondamentali" in questo progetto?
Immaginatevi senza lavoro, senza introiti e con una famiglia da mantenere... cosa non sareste disposti a fare pur di risolvere (o attenuare) il vostro problema?

Quanti Mario Monti accettereste se solo vi facessero intravedere la possibilità di essere la soluzione che cercate? Quanta voglia avreste di capire cosa sta succedendo davvero, se i vostri figli stessero morendo di fame?
Le crisi e la miseria che portano, sono strumenti essenziali per "condurci" alla schiavitù... Anche l'Europa?

Picciotti, per arrivare al governo unico, occorrono una serie di passaggi intermedi (aggregazioni parziali)... e, quindi, il progetto finale ha bisogno di un'Europa unita, un'America latina aggregata... etc...
C'è qualcuno che riesce a darmi dei validi motivi per cui italiani, spagnoli, greci, portoghesi... etc... stanno dentro ad un'Europa che li sta conducendo in miseria? Lo vedete, ancora un volta, il controllo delle menti?

Si parla di Europa... di ideali... di padri fondatori... e non si parla mai di cose concrete, tipo: ma a noi, 'sta cazzo d'Europa ci conviene?
Avete mai visto o sentito qualcuno spiegarvi (con numeri e fatti) che i vantaggi assommano a molto più degli svantaggi? No... sono tutti impegnatissimi a spiegarvi che l'uscita dall'euro sarebbe una catastrofe (senza numeri e fatti che lo spieghino concretamente)... trascurando di dirvi che il rimanerci è già una catastrofe che stiamo pagando tutti giornalmente.
Il controllo delle menti passa per lo svilimento della Scuola: se riesci a sfornare dei simul-analfabeti sei già sulla buona strada verso il governo unico mondiale e la messa in schiavitù delle masse.

Il resto del lavoro lo faranno la Tv e gli altri media (quasi tutti controllati dai membri del Bilderberg Group)...




Ma, mi direte, oggi c'è Internet e le idee circolano velocemente...
Ma davvero? Ammettiamo pure (per amore di esempio) che io dica delle cose intelligenti e concrete... a quante persone mi rivolgo? Qualche migliaio (circa 150.000 nel mio video più visto).

Larry Page e Sergey Brin (fondatori di Google), Mark Zuckerberg (fondatore di Facebook)... tanto per citarne alcuni, si rivolgono a milioni di persone tutti i giorni... Io tiro con la fionda e quelli dispongono di armi nucleari.

... E quasi tutti quelli che hanno accesso alle "menti" di milioni di uomini e donne, sono "affiliati" al Bilderberg... Inoltre, il giorno che quelli come me dovessero diventare pericolosi, saremmo "zittiti" senza difficoltà dalle solite "proposte che non si possono rifiutare"...

... Non so se mi ho capito...?? Quindi, non c'è speranza?

... C'è... ma è una sola ed è molto tenue... si chiama "conoscenza"...
Se io e quelli come me riuscissimo a risvegliare il "piacere di sapere" di quelli che ci ascoltano (come fecero Dante, Petrarca e gli altri citati sopra), allora una nuova Lega di Cambrai potrebbe essere possibile... Ma è molto difficile... innanzitutto perché tra me ed i miei contemporanei, non c'è alcuna possibilità di paragone con quelli (Dante, Petrarca... etc..) che risvegliarono le coscienze dell'Europa molti secoli fa...

E poi perché i Frescobaldi di oggi hanno molti più frecce al loro arco (potere, media, etc..). E' una partita tra il Brasile di Garrincha e Pelè, contro l'Igea Virtus di Barcellona Pozzo di Gotto... La giochiamo perché ritirarci sarebbe ancora più disonorevole... ma non ci facciamo alcuna illusione.

Di Giuseppe Migliorino


Link di riferimento:  




 

16 commenti:

  1. Concordo in toto,siamo sulla stessa frequenza.
    Ma oltre la Conoscenza io penso,sono essenziali Persone che siano disposte a morire.Guardandomi intorno ne vedo poche,sono più uniche che rare.
    Ciao Wlady
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ma è anche vero che quando le persone vengono portate all'indigenza programmata, non le resta molto da fare che legarsi all'unica possibilità di vita.

      Ciao Koenig m.b

      Elimina
  2. Carissimo Wlady,

    è un articolo, quello che hai snidato, molto efficace, cristallino e diretto. Non so se veramente siano i Frescobaldi all'origine delle varie trame, ma per il resto è veramente così.

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao Zret bentrovato,
    il riferimento al l'élite nera veneziana e ai Frescobaldi è implicita, difatti ho riportato alcuni all'interno di questo ultimo articolo.

    Questa ultima che riporto virgolettata qui sotto ci spiega la tragedia che sta passando l'umana esistenza:

    "Immaginatevi senza lavoro, senza introiti e con una famiglia da mantenere... cosa non sareste disposti a fare pur di risolvere (o attenuare) il vostro problema?"

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Anche la conclusione è particolarmente calzante.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Zret, l'analogia tra diverse disparità portate come esempio per il calcio, è la giusta dimensione onorevole che si può anelare.

      Illusioni non me le faccio di sicuro, il sistema è troppo collaudato nel tempo; religioni, regnanti, e oggi politici reietti Kapò non ci fanno assolutamente sperare per qualcosa di diverso dalla schiavitù perpetrata da millenni.

      Ciao

      Elimina
  5. Sempre ottimi articoli Wlady, grazie.

    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Zak, anche i tuoi non sono da meno, passo spesso a leggerti.

      Ciao

      Elimina
  6. Ciao Wlady,fuori tema volevo chiederti se hai aggiornamenti sull'energia sconosciuta dal centro della galassia,sto cercando in ogni dove informazioni a riguardo.
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se a primo avviso può sembrare "New-Age", non lo è affatto, guardati questi due brevi video e traine le tue conclusioni:

      http://www.youtube.com/watch?v=t7EN8eZMwaE&feature=related

      http://www.youtube.com/watch?v=XeNUgnAQyrc&feature=related

      Non tutto quello che gira in rete è attendibile, ma quando si parla di DNA/RNA, allora ci si avvicina alla verità, dico ci si avvicina, ma fare ricerca + doveroso per una informazione non corrotta.

      Ciao

      Elimina
    2. Ciao Wlady,ho visto i filmati,quello riguardante la chiesa me lo son trovato salvato da oltre un anno in castellano.L'altro l'avevo visto ma non lo ricordavo.Me li son rivisti e,tutti e due insieme ad altro,stanno facendomi sorgere sempre più un pensiero:la geoingegneria tra le sue varie applicazioni,può anche avere quella di uno schermo o filtro,con l'intenzione di privarci della naturale esposizione solare,ed anche ad una eventuale irradiazione cosmica anomala?
      Perchè se cosi'fosse,si aprirebbero diversi pensieri.Grazie del supporto Wlady.
      Koenig m.b.

      Elimina
  7. Ciao Wlady,scusami se ti assillo,posso capire,gradirei un tuo parere al mio post precedente,quando puoi.Mille grazie.
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig m.b,
      senza dubbio la geoingegneria copre e scherma i raggi solari che rimbalzano fuori dell'atmosfera, privandoci dell'energia vitale che è la vitamina D.

      Se fai una ricerca nel blog di Tankerenemy, troverai un capitolo dedicato.

      Ciao

      Elimina
  8. Partirei dall'ultima frase di quest'articolo fumante di rabbia, perché mi intriga quel disfattismo orgoglioso.
    L'Onore delle armi, quello concesso spesso ai valenti ma sconfitti avversari che con dignità, lealtà e coraggio si son battuti sul campo.
    Senza essere oppressi dallo spettro dell'oblio e dalla sofferenza della morte, dal dolore lacerante della perdita.
    Un quadro scomposto, disarticolato.
    Proposto per immagini scottanti, evocative, apparentemente slegate.
    Un Guernica moderno ove l'idealismo, ingenuo e volontario, si spezza ma non si piega al cospetto del totalitarismo del pensiero dominante.
    Un affresco avvincente e coinvolgente...nulla da dire al riguardo.
    Dovendo pur fare un'osservazione (tra le molte che mi son sorte) vorrei per esporre un'annotazione:
    La figura dei Frescobaldi, analizzata in un quadro più ampio, non la riterrei così centrale.
    E' un tassello della storia come ve ne sono stati altri.
    Non è il nome qui che conta (personalmente ragionando) ma il metodo, il mezzo e l'obiettivo.
    L'intreccio di famiglie, clan e stirpi è un mestiere che si perde nella notte dei tempi.
    Per citare un nome dei più abusati, potrei accennare ai mitici Merovingi.
    A loro successivamente e per non attardarmi in troppe ricostruzioni, fecero eco gli Asburgo.
    Prima ancora della debacle dell'Impero Romano d'occidente, i clan barbari venuti dall'oriente e spinti ad ovest dalle pressioni di altri popoli e strategie politiche che in futuro porteranno alla costituzione delle realtà geopolitiche antagoniste al Patto Atlantico che oggi ben conosciamo.
    Nell'arco temporale della ns breve esistenza, dell'esistenza "terrestre"...lo scopo delle elite è stato unicamente il controllo. Tale controllo si è esplicato esercitando poteri diversi ed utilizzando strumenti adeguati alle diverse realtà.
    Ogni epoca ha avuto il suo tiranno per intenderci.
    E mentre i tiranni, in passato hanno agito magari apparentemente disgregandosi o lasciando intendere un apparente antagonismo marcato e guerresco.
    Oggi, partendo da quello stesso marcato e guerresco antagonismo stanno progressivamente marciando verso un'unità d'intenti evidentemente più adeguata ai ns tempi.
    Questo il mio umile pensiero.
    Avrei molte altre cose su cui riflettere ma non ho più tempo e devo andare.

    Un caro saluto Wlady e complimenti ancora per il tuo lavoro di ricerca.

    Elmoamf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elmoanf,
      io partirei ancora da più lontano, quella lunga scia rosso sangue che arriva da Babilonia con in testa Nimrud.

      Nulla è cambiato se non la tecnologia che oggi è una nuova forma di controllo e schiavitù, la classe dominante insignita e fregiata come re e sacerdoti, i Kapò degli dèi, ancora oggi 300 famiglie dirigono il mondo, in virtù della loro deità tramandata dal demiurgo arcontico.

      Ciao

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page