sabato 8 settembre 2012

Cosa stanno sperimentando nei nostri cieli?

 Il Libro che sto leggendo per la terza volta.
Consiglio vivamente la sua lettura

Alessio e Alessandro De Angelis, nel loro libro "Oltre La Mente di Dio", pagine: 165-166-167-168, scrivono quanto segue:

Vorremmo dipanare un altro dubbio, chiarendo un punto che stranamente quasi nessuno dei critici di Sitchin evidenzia.

Tutti infatti si basano sulla linguistica, sui reperti archeologici, e sulla ricerca di tracce degli Anunnaki.Sitchin sostiene che gli Anunnaki vennero sulla Terra in cerca di oro da spargere nell'atmosfera di Nibiru, poiché a causa dei passaggi in prossimità del Sole, e in conseguenza del continuo passare da zone calde (il perielio) a zone fredde (l'afelio), questa atmosfera si andava rarefacendo.

A questo punto, qualcuno si è chiesto: ma come è mai possibile una cosa simile? Noi stiamo in effetti sperimentando, seppur in maniera decisamente più lieve, il fenomeno che Sitchin identifica su Nibiru: un assottigliamento della fascia di Ozzono e un aumento globale, se pur lento, della temperatura del pianeta.

Può dunque l'oro essere utilizzato per creare una sorta di "protezione"?
Ebbene è proprio così.

Durante il congresso sul riscaldamento globale del 2008 un'equipe di tecnici ha introdotto un nuovo termine, Geo-Engineering, fornendo questa spiegazione: un processo con il quale si utilizzano sospensioni di "sostanze chimiche" o vetrose da diffondere nell'atmosfera terrestre per combattere il surriscaldamento e proteggere ilpianeta dai raggi solari.

In sostanza il "Geo-Engineering" studiato per combattere l'eccessivo battere sul pianeta dei raggi solari si muoverebbe su tre principali fondamentali_

  -space sunshade: immissione intorno alla Terra di minuscoli specchi;
  -use of aerosol: creazione di uno strato di aerosol di solfuri aurei intorno
   alla Terra;
  -seawater seeding: aumento del potere riflettente delle nuvole tramite   
   iniezione nelle stesse di acqua di mare nebulizzata;

Oltre ai solfuri, anche l'oro è un candidato all'utilizzo per la riduzione dei raggi solari che impattano sul pianeta. Anche se in questa direzione non ci si sta muovendo, uno studio dell'oro nel trattamento di forme tumorali ha reso noto che: "Nanoparticelle di oro possono assorbire diverse frequenze di luce, dipendentemente dalla loro forma".

L'oro potrebbe essere usato sotto forma di colloidali (solfuri aurei per esempio) e nebulizzato nella Ionosfera, ove non fluirebbe sui normali fenomeni atmosferici.




Il corsivo è mio:
Non solo non viene usato loro, ma ogni giorno vengono sparse nell'atmosfera componenti igroscopici di metalli e solfurei di ogni tipo, come il bario, zolfo, stronzio, l'alluminio, ecc. ecc. non certo salubri per la nostra salute, oltre al fermare le correnti di getto che impediscono il formarsi delle nuvole, e distruggono i cumuli che sporadicamente si formano, creando una cappa di caldo che mai prima si era riscontrato, e non in questi termini, come negli ultimi dieci anni.

E infine ... Nibiru!
Si legge troppo spesso che Nibiru starebbe per passare nel Sistema solare, in realtà non è così: Sitchin non ha mai asserito una cosa simile, anzi più volte ha identificato passaggi di Nibiru intorno al 10.900 a.C. e intorno al 4.000/3800 a.C. da queste date si deduce l'ultimo passaggio all'incirca nel 200 a.C.

Nei suoi ultimi libri (il giorno degli Dei e Quando i Giganti abitavano la Terra) egli ha introdotto una modifica cronologica (sulla quale non siamo pienamente d'accordo) e identifica l'ultimo passaggio nel 560 a.C., portando una serie di evidenze iconografiche e letterarie a sostegno.

Sia come sia, 560 a.C. o 200 a.C., Nibiru non passerà ancora per circa un millennio!

Con buona pace dei catastrofisti, e di quanti continuano imperterriti a legare inutilmente e falsamente Nibiru al 2012, a fenomeni catastrofici di "slittamento dei poli", ecc.

Il corsivo è mio:
Oggi si fa spesso confusione con il sistema sessagesimale sumero, con quello decimale egizio, (arabo) confondendo i due sistemi per il calcolo, inoltre viene confuso quasi sempre la precessione terrestre dell'asse della Terra che dura 25.960 anni per passare le dodici case, considerando che ogni casa zodiacale dura 2.160/2.148 anni circa.

Eccoci così al quinto sole che le civiltà precolombiane, hanno così ben segnalato nei loro calendari di pietra, che nulla ha a che vedere con l'arrivo di Nibiru, che giustappunto Zecharia Sitchin ha sempre considerato 3.600 anni terrestri, uguale un Sar (anno di Nibiru, un Sar nibiruano è uguale a 3600 anni terrestri).

10 commenti:

  1. Proprio qualche giorno fà mi sono ridocumentato su Nibiru,questo articolo cade a fagiolo.Interessante.
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
  2. Koenig m.b.
    molto più interessante il libro.
    wlady

    RispondiElimina
  3. Ciao Wlady,mi daresti un tuo punto di vista su un video di you tube,che s'intitola:Luce progetto evolutivo e nuovi codici.L'ho visto giorni addietro,e mi ha aperto a nuove correlazioni con altri argomenti.
    Quando puoi chiaramente.
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koenig m.b,

      Condivido pienamente il video che mi hai segnalato (lo avevo già visionato tempo fa), purtroppo come ho già scritto in queste pagine, noi riusciamo a vedere solo una certa lunghezza d'onda della luce, la nostra ghiandola pineale è stata messa fuori uso da molto tempo pertanto noi vediamo solo una luce olografica e non negli spettri infiniti, anche se siamo avvolti da luce aurea.

      I veri esseri di luce sono intrappolati in questa realtà virtuale sono limitati a ricevere informazioni a causa di sistemi di filtraggio imposti dalla Darkness (Arconti) per mantenere tutti gli esseri ciechi.

      Gli esseri di vera luce sono in grado di connettersi con il Vero Creatore, nonostante gli ostacoli eretti dal buio, ma tali collegamenti non sono sempre facili, e non durano a lungo in questo regno delle tenebre.

      Qualcosa sta cambiando, ed il demiurgo oscuro se n'è accorto, l'allineamento con il centro della galassia potrebbe risvegliare la ghiandola pineale posta al centro del nostro cervello, il bagliore della luce blu che arriva dal centro della galassia è qualcosa che gli scienziati hanno già appurato, è un evento veramente imponente che potrebbe far cambiare anche il nostro DNA/RNA, facendoci fare quel salto quantico alla quarta dimensione.

      Quello che succede nei nostri cieli, non accade per caso, qualcuno vuole costringerci in questa gabbia olografica, impedendo il nostro risveglio verso la vera luce che è stata occultata da molti millenni.

      Tutto questo è il mio pensiero che, senza dubbio si scontra con altre ipotesi diametralmente opposte.

      wlady

      Elimina
  4. Wlady che succede al blog di Tanker,è impossibile accedergli.
    Koenig m.b.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Koenig m.b, io ci ho provato ora e accedo senza problemi.

      Anche Paolo trova lo stesso problema, ma credo sia solo problema di connessione dei server; in questo momento mi trovo fuori Milano, sono a Roma e sto scrivendo con un miny book e una chiavetta modem con una sim-card di pochi byte e accedo benissimo, un pochino lento ma funziona.

      wlady

      Elimina
    2. Grazie e scusa,non sapevo a chi chiedere.
      Ciao Koenig m.b.

      Elimina
    3. Nessun problema Koenig m.b, ho già passato l'informazione al blog di Tanker Enemy.

      Ciao
      wlady

      Elimina
  5. Ciao Wlady infatti Sitchin in una delle sue ultime interviste è esplicito sul fatto che nibiru non tornerà ma gli annunaki invece si, sul fatto dell'oro invece ne stanno facendo incetta, perche?
    sento parlare sempre piu spesso di terraforming ma in cosa e perchè non si sa, nesaapiamo veramente poco e il nostro spettro visivi è limitatissimo.

    Un salutone caro Wlady

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Zac,
      credo che i resti degli Anunnaki siano ancora qui sulla Terra, sulla Luna, su Marte; sappiamo ben poco dei nostri pianeti e quel poco viene mistificato.

      L'oro, ha passato molte ere e passato indenne a migliaia di secoli, il suo valore intrinseco è quello che gli abbiamo attribuito, è e rimane un metallo incorruttibile, non si ossida, non invecchia come il ferro e altri metalli, è un conduttore elettrico per eccellenza, tutta la tecnologia ha al suo interno l'oro e il platino, per non parlare dell'oro colloidale con svariate proprietà terapeutiche, un giorno potrebbero espropriare anche quello ad uso personale.

      Certamente lo spettro visivo umano è molto limitato, ad esempio per vedere nell'infrarosso dobbiamo attrezzarci di apparecchiature, ciò che gli animali non hanno bisogno; le lunghezze d'onda luminose nello spettro sono molteplici noi ne vediamo solo una piccola parte.

      Un salutone carissimo Zac.

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page