venerdì 1 aprile 2022

Una carestia globale mortale è in arrivo

Siamo solo a due settimane di distanza adesso
 
Siamo a poco meno di due settimane da eventi drammatici, facilmente impattanti come gli eventi dell'ultima settimana di febbraio, quando l'esercito russo è entrato in forze in Ucraina.

Le date dell'11-12 aprile 2022 sono importanti dal punto di vista astrologico e numerologico e fanno presagire grandi eventi che scuotono/modificano il sistema mondiale a venire. Resta da vedere esattamente cosa accadrà, ma almeno una parte delle basi e del contesto per ciò che tra poco avverrà è già stata fissata: 
a) la Russia ha in questi giorni ancorato il valore della sua moneta nazionale da un grammo d'oro a 5.000 rubli, oltre ad annunciare che 
 
b) dal 31 marzo tutti i paesi "ostili", tra cui USSA, Canada, UE, Giappone, Corea del Sud, Australia, Nuova Zelanda e altri dovranno pagare per il gas naturale e il petrolio russi in rubli, non in petrodollari o euro.
La risposta dell'UE non si è fatta attendere: il presidente francese ha annunciato all'inizio di questa settimana che i paesi dell'UE non pagheranno in rubli le esportazioni di energia russa.

E così il palcoscenico è pronto per eventi politico-economici molto grandi, del prossimo futuro, in aprile. Se la Russia si attiene alle sue armi, allora le economie dell'UE e dell'USSA sono state, volente o nolente, tagliate in ginocchio dalle suddette manovre politiche russe, che in tandem equivalgono a un lancio de facto di un oro sostenuto, petro-ruble, in concorrenza diretta con il petrodollaro e l'euro, a condizioni commerciali favorevoli alla Russia.

O l'UE e l'USSA: 
a) acconsentiranno pacificamente a questo ordine economico radicalmente nuovo e diverso che è stato apertamente dichiarato dalla Russia; oppure 
 
b) dovranno entrare in guerra per cercare di preservare con la forza militare la quota di mercato mondiale del petrodollaro e dell'euro.
Dal mio punto di vista la situazione è così cruda e semplice.

Alla luce dell'odio rabbioso e antirusso e della febbre di guerra che ha preso il sopravvento sui governi e le popolazioni occidentali negli ultimi mesi (ma che in realtà ha una storia lunga, violenta, di nuovo in corso, ribollente di secoli), la guerra dell'USSA/ NATO/UE contro la Russia è molto possibile. Pertanto, ritengo che un famigerato attacco sotto falsa bandiera all'inizio di aprile avviato da USSA/NATO/UE e falsamente accusato la Russia di casus belli fraudolento per una terza guerra mondiale, o qualche altro incidente spettacolare e violento, sia uno spiacevole possibilità nelle prossime settimane o due.

SITREP in Ecuador
 
Come molti dei miei lettori sanno, vivo in Ecuador, uno dei paesi dell'America Latina che usa il petrodollaro come valuta nazionale, quindi l'imminente crollo del petrodollaro avrà molto probabilmente un impatto enorme e caotico qui. Inoltre, l'Ecuador esporta in Russia banane, fiori recisi, cioccolato, cacao, frutti di mare, legno e altri prodotti, per un importo di oltre 900 milioni di dollari all'anno. Le esportazioni in Ucraina ammontano a circa 120 milioni di dollari.
 
Quindi l'attuale guerra in Ucraina sta, finora, minacciando di chiudere poco più di un miliardo di dollari di esportazioni ecuadoriane, con conseguenti impatti negativi sul lavoro, sull'industria e sulla bilancia dei pagamenti dell'Ecuador. Un miliardo di dollari è un sacco di soldi ovunque, ma soprattutto in un piccolo paese latinoamericano che sta già vacillando da due anni molto distruttivi dal punto di vista economico della pandemia CV-19 che ha chiuso molte migliaia di attività per sempre, lanciato innumerevoli migliaia di persone senza lavoro, e ha gravemente degradato le prospettive finanziarie di milioni di persone, in un paese che era già povero all'inizio.
 
Più a lungo continua la guerra, peggio è per l'Ecuador. Se la guerra si estenderà e inghiottirà i paesi dell'Unione Europea, sarà ancora peggio per l'Ecuador, in quanto l'Ecuador ha esportato annualmente nell'UE prodotti per un valore di circa 4 miliardi di dollari negli ultimi anni. Le esportazioni dell'Ecuador ammontano a circa 20 miliardi di dollari all'anno, quindi se dovesse perdere il 25% del suo reddito annuale da esportazione - tra l'UE, l'Ucraina e la Russia - questo farebbe vacillare questo piccolo paese. Sarebbe un colpo clamoroso.

Se la guerra si estendesse anche all'USSA e potenzialmente includesse EMP paralizzanti o attacchi nucleari che chiudessero l'economia e le infrastrutture dell'USSA, ciò eliminerebbe un altro 24% delle esportazioni globali dell'Ecuador, pari a un taglio di circa il 50% dei mercati persi in l'USSA/Russia/Europa - o entrate annue perse per l'economia ecuadoriana di circa 10 miliardi di dollari - un colpo da urlo per questo piccolo paese e senza dubbio la fine del moderno stato dell'Ecuador. Sfortunatamente, con la guerra tra Russia e Ucraina, questo terribile scenario ha già iniziato a manifestarsi; le esportazioni hanno già iniziato a diminuire.

Per questo motivo, ritengo che la probabilità di gravi disordini sociali e instabilità politica in Ecuador nei prossimi 12 mesi sia estremamente alta. C'è già un alto livello di malcontento sociale e di privazioni economiche nel paese, una grande ondata di disoccupazione, un'ondata crescente di criminalità di strada e criminalità organizzata, nonché un livello preoccupante di corruzione politica e incompetenza. Non ci vorrà molto di più perché il paese esploda in una rivolta nazionale che spazzi via l'attuale governo e lo sostituisca con --- cosa? Non lo so. Vivo in Ecuador e non lo so. Sono tempi insoliti, imprevedibili.

La questione della produzione agricola e della disponibilità di cibo e dei prezzi è un'altra questione complicata.
La Russia e l'Ucraina sono i principali esportatori mondiali di grano e fertilizzanti agricoli. Con il grano e i fertilizzanti russi e ucraini fuori dal mercato globale quest'anno, la produzione agricola e l'approvvigionamento alimentare in molti paesi saranno seriamente ridotti, con conseguenti gravi implicazioni per la disponibilità di cibo e i prezzi.


In Ecuador, i prezzi dei fertilizzanti sono aumentati nettamente dal 30% al 40% quest'anno, abbastanza facilmente da mettere fuori servizio alcuni produttori. Chi resta in attività dovrà necessariamente trasferire sui consumatori il maggior costo di produzione.

https://www.expreso.ec/actualidad/economia/agricultor-mira-opciones-fertilizar-124274.html


I prezzi dei generi alimentari hanno già iniziato a salire. Per citare solo un esempio, le lenticchie che di recente sono stato in grado di acquistare all'ingrosso nei mercati del cholo per 50 o 55 centesimi per libbra, ora corrono da 85 centesimi a un dollaro o più per libbra. In altre parole, il prezzo è aumentato dal 60% al 100% in un mese o due. Le lenticchie sono un alimento base, ampiamente consumato in Ecuador, in particolare come menestra . Con l'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari di base come le lenticchie, l'effetto sui poveri, di cui ci sono milioni in Ecuador, sarà selvaggio.

Milioni di persone in Ecuador vivono con meno di $ 5.000 all'anno; moltissimi si accontentano anche di meno di $ 2.000. Non è raro nelle zone rurali che un lavoratore lavori tutto il giorno sgombrando la terra dalle erbacce e spazzolando con un machete per soli $ 3, $ 4 o $ 5. Nonostante lo stipendio base qui ufficialmente sia di circa $ 400 al mese - anche se, come ho osservato, molte persone scendono ben al di sotto di quel livello di reddito - da cui una famiglia deve acquistare cibo, vestiti, prodotti sanitari e per la pulizia, pagare il trasporto, servizio elettrico ed idrico, gas per cucinare, ed altri vari.

Indubbiamente, con l'aumento dei prezzi dei generi alimentari, milioni di persone non potranno permettersi di acquistare una dieta adeguata o sufficiente. Per mettere le cose in una prospettiva brutale, in Ecuador circa il 25% della popolazione infantile soffre attualmente di malnutrizione. Man mano che il cibo diventa più costoso, quella percentuale aumenterà sicuramente. Il risultato è che molti bambini moriranno di fame.

Ma vedi, non sarà solo l'Ecuador. Anche altri paesi dell'America Latina, dei Caraibi, del Medio Oriente, dell'Africa e altrove saranno duramente colpiti da aumenti dei prezzi alimentari che molti milioni di persone non potranno permettersi, e anche da una produzione agricola fortemente ridotta, che inevitabilmente portare a molto meno cibo disponibile a qualsiasi prezzo.

La realtà dolorosa, quindi, è che una carestia globale mortale è in arrivo, che ridurrà le persone a milioni di persone mentre ci muoviamo attraverso il 2022 e il 2023. Un sacco di persone moriranno per mancanza di cibo, e per mancanza di denaro per acquistare cibo.

Il mondo intero sarà scosso molto duramente, direttamente o indirettamente, dal parallelo: 
a) il crollo del sistema economico globale basato sul petrodollaro;
b) lo scoppio e la conduzione di una terza guerra mondiale molto violenta, distruttiva e mortale, che è già iniziata.
L'attuale guerra in Ucraina non è che le scaramucce di apertura di un conflitto molto più grande a venire.

Gli allineamenti astrologici e il significato numerologico dell'11-12 aprile 2022 indicano grandissimi cambiamenti in arrivo. Per quanto movimentati siano stati gli ultimi due anni, i due anni a venire saranno incommensurabilmente più tumultuosi, tanto che molte persone non sopravviveranno loro fisicamente.

L'ho già detto, ma è vero, il tasso di mortalità aumenterà in modo orribile -- a causa di carestie, povertà estrema, catastrofi naturali, guerre, colpi di m-R-N-A, collasso economico, massicci guasti alle infrastrutture, malattie e altro ancora. Vorrei che fosse diversamente, ma non sarà così. Questo è il sentiero lungo il quale l'umanità sta per precipitare a capofitto. Sarà terribilmente brutale.
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Sempre più vicini all’orlo di una guerra nucleare con la Russia

CO2 – una copertura per la povertà forzata e il minor consumo di energia

NASA: ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si

La comunità scientifica del clima continua a fingere

COSA ACCADE NEI NOSTRI CIELI? - GIORGIO PATTERA

Un buco aperto nella matrice economica – siate felici. Va tutto bene

L’OZONO POTREBBE INDEBOLIRE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI MECCANISMI DELLA TERRA

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! – Parte 21: LA VERITÀ NON DETTA SUI TAMPONI NASALI

Gli umani non sono sovrappopolati - Stiamo invecchiando e diminuendo

Li chiamano effetti collaterali - quando sapevano che sarebbe successo ... Essi sapevano che questo

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...