Scientific American: “Non abbiamo motivo di credere che il 5G sia sicuro”

mercoledì 9 ottobre 2019

I telcos hanno perso la guerra di propaganda

Radiazioni del telefono cellulare 5G: come le aziende di telecomunicazioni stanno perdendo la battaglia per imporre il 5G contro la volontà della gente  


Le compagnie di telecomunicazioni e i principali media vorrebbero farti credere che la corsa per il lancio del 5G sia inarrestabile. Che tu non sei niente e nessuno di fronte a un'agenda letale multi-trilione di dollari imposta da alcune delle entità più potenti del pianeta.  

Pensavano che se avessero chiamato la loro nuova, presunta "tecnologia di comunicazione", adattata dalla tecnologia Active Denial Technology, "5G" o quinta generazione, il pubblico avrebbe semplicemente supposto che fosse più o meno lo stesso di 4G, 3G o 2G. E se potessero caratterizzare l'implementazione come una gara, il pubblico non avrebbe abbastanza tempo per scoprire cos'è una tecnologia killer 5G. Com'erano sbagliati! Non solo il pubblico lo ha scoperto, ma ora sanno anche quanto letali le precedenti generazioni di tecnologia wireless - da utilizzare contemporaneamente al 5G -.  

Di seguito è riportato l'evidenza da diversi paesi che il respingimento è enorme e in crescita. I telcos hanno perso la guerra di propaganda, nonostante il loro controllo sui media mainstream, dai quali non si sente sussurrare i pericoli del 5G, e dei social media e Youtube, che hanno eliminato disperatamente milioni di account per mettere a tacere gli oppositori.  

Mentre questo articolo è andato in stampa, il supporto è arrivato da una fonte improbabile. In un discorso appassionato davanti all'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 24 settembre 2019, il Primo Ministro britannico Boris Johnson ha affermato che l'autoritarismo digitale non è roba da fantasia distopica ma da una realtà emergente. Ha descritto l'Internet of Things, le città "intelligenti" e l'IA come una gigantesca nube temporalesca che si abbassa sempre più oppressivamente sulla razza umana, una forza di raccolta che rimodella il futuro dell'umanità su cui la razza umana non ha alcun controllo e da cui, in futuro, potrebbe non esserci nessun posto dove nascondersi.

Ha chiesto se gli algoritmi potessero essere fidati della nostra vita e delle nostre speranze e se alle macchine fosse permesso di condannarci a un futuro freddo e senza cuore in un mondo orwelliano progettato per censura, repressione e controllo. Ha ricordato la Dichiarazione universale dei diritti umani e ha sostenuto i suoi ideali di sostenere la libertà di opinione e di espressione, la privacy della casa e della corrispondenza e il diritto di cercare e impartire informazioni e idee.  

Ha esortato i comitati accademici, i consigli di amministrazione delle società e i gruppi di standard di settore che stanno scrivendo i manuali del futuro, esprimendo giudizi etici e scegliendo ciò che sarà o non sarà reso possibile per trovare il giusto equilibrio tra libertà e controllo, tra innovazione e regolamentazione, tra impresa privata e controllo del governo. Ha insistito sul fatto che i giudizi etici inerenti alla progettazione di nuove tecnologie devono essere resi trasparenti a tutti e che devono essere fatti sforzi comuni per concordare un insieme comune di principi globali per modellare le norme e gli standard che guideranno lo sviluppo della tecnologia emergente.

Quello che segue è l'elenco di un giornalista cittadino delle azioni intraprese per fermare il 5G e rapporti e lamentele che hanno screditato questo tentativo machiavellico di lanciare una tecnologia disastrosa sul mondo nel 2019. Non è un elenco esaustivo ed estendo le mie scuse a tutti coloro i cui sforzi che avrei potuto trascurare qui e molta gratitudine per tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo respingimento così efficace.

Tuttavia, non possiamo permetterci di essere compiacenti e, in particolare, dobbiamo lavorare per fermare l'uso delle orbite terrestri e della stratosfera per irradiare il 5G sulla Terra, poiché ciò mette a rischio la ionosfera e l'intero pianeta. Dobbiamo anche lavorare per garantire che l'uso di lampioni con luce blu per questa agenda anti-vita sia rapidamente invertito.

Lo sforzo per fermare il 5G sta ancora raccogliendo slancio e dobbiamo continuare a lavorare insieme e instancabilmente per proteggere tutta la vita sulla Terra e sul pianeta stesso fino a quando questo piano demenziale non viene relegato nei libri di storia come lo schema più mefistofeliano della storia dell'umanità.
ndr: ho riportato solo la parte "italiana" delle iniziative, iniziative di altre nazioni compresa l'Unione Europea la trovate QUI nell'articolo originale 
10 - Italia 16 gennaio 
Il tribunale amministrativo regionale del Lazio decreta che i ministeri dell'ambiente, della sanità e dell'istruzione hanno sei mesi per lanciare campagne di informazione sui rischi associati all'uso dei telefoni cellulari

12 - Italia 30 gennaio
Un tribunale italiano nella città di Monza ha stabilito che il tumore al cervello del neuroma acustico di un dipendente di un aeroporto è una malattia professionale causata dall'esposizione alle radiazioni di un telefono cellulare che ha usato per oltre 10 anni per il suo lavoro 

27/28 - Italia 28 marzo
Firenze applica il principio di precauzione, rifiutando i permessi per il 5G e riferendosi a "l'ambiguità e l'incertezza degli organismi sovranazionali e degli organismi privati ​​(come ICNIRP)", che "hanno posizioni molto diverse tra loro, nonostante l'enorme evidenza di studi pubblicati".  

Undistretto romano vota contro i processi del 5G, mentre altri dovrebbero seguire. Altri movimenti per fermare il 5G sono attesi nei quattro consigli regionali, un consiglio provinciale e altri consigli comunali d'Italia.  

51 - Italia 20 maggio
Palazzo Montecitori, Roma, Italia Stop 5G: una mozione parlamentare impegna il governo nella moratoria. Ortica Web.

81 - Italia 4 luglio 
60 regioni, province autonome e comuni interrogano il 5G, una moratoria è stabilita in Italia e 14 comuni approvano risoluzioni o mozioni del consiglio comunale Stop 5G. Il Sindaco di Marsaglia emette la prima ordinanza Stop 5G in Italia: "è stato dimostrato in quattro studi (Rea 1991, Havas 2006, 2010, McCarty et al. 2011) che è possibile identificare le persone con ipersensibilità elettromagnetica e dimostrare che possono essere testate usando risposte obiettive e misurabili, dimostrando che questi soggetti sono veramente ipersensibili rispetto ai controlli normali; che altri studi mostrano che ci sono cambiamenti fisiologici veri e propri in soggetti con elettrosensibilità e che due studi (De Luca, Raskovic, Pacifico, Thai, Korkina 2011 e Irigaray, Caccamo, Belpomme 2018) hanno dimostrato che le persone elettrosensibili hanno alti livelli di stress ossidativo e una prevalenza di alcuni polimorfismi genetici, che possono suggerire una predisposizione genetica; che il Parlamento europeo nella sua risoluzione del 2009 e l'Assemblea del Consiglio d'Europa con la risoluzione n. 1815 del 2011 hanno invitato gli Stati membri a riconoscere l'elettrosensibilità come una disabilità, al fine di offrire pari opportunità alle persone colpite". Il sindaco di San Gregorio Matese vieta l'installazione di antenne 5G sul territorio comunale. 

114 - Italia 26 settembre
Il parlamento italiano voterà il 7 ottobre per una moratoria per fermare l'implementazione del 5G in tutta Italia. Il testo propone che il governo sospenda qualsiasi forma di sperimentazione tecnologica del 5G nelle città italiane, in attesa della produzione di prove scientifiche sufficienti per giudicare la sua innocuità.   


®wld 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

LETTERA INEDITA DI ROSALIE BERTELL ALLE NAZIONI UNITE – SENZA RISPOSTA

LA GRANDE TRUFFA DEL RISCALDAMENTO GLOBALE

Leggi il breve articolo postato da nogeoingegneriaQUI
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Governo, strategia all’italiana. “5G ipoteticamente sicuro”. Hanno già deciso ...

Tutto quello che c'è da sapere sul lancio del 5G

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...