lunedì 28 luglio 2014

Censori sionisti che consentono crimini di guerra

By Kevin Barrett
Nel corso delle ultime due settimane, un mondo inorridito ha assistito all'accelerazione dei crimini di guerra israeliani a Gaza. Tali reati sono abilitati dagli Stati Uniti, il più grande sostenitore di Israele sulla scena mondiale.
 
Perché gli Stati Uniti sostengono Israele? Perché gli americani sono stati derubati della libertà di pensare e parlare liberamente di sionismo.
 
Censori sionisti che consentano crimini di guerra
Gli Stati Uniti d'America dovrebbero essere un baluardo di libertà d'espressione. I giudici hanno stabilito che anche le parole e le immagini più luride e depravate hanno diritto ad una tutela costituzionale.
"Eppure, nel sedicente Land of the Free, un "muro di apartheid e censura" blocca la libera espressione negli argomenti anti-sionistici."
Tale censura non è direttamente imposta dal governo. Il vero nemico della libertà di parola è la configurazione di potere sionista (CPS).
Nel suo libro Il potere di Israele negli Stati Uniti, il professor James Petras ha identificato il CPS come la fonte di tale potere. Il CPS è guidato dall'AIPAC, la lobby più potente in America. Essa comprende le 51 maggiori organizzazioni ebraiche americane, che sono supportate da solo circa un milione e mezzo di sei milioni di ebrei americani. Questo è inferiore al 10% del totale. Ma, come dice Petras, "che un milione e mezzo!" Egli aggiunge che "le 51 maggiori organizzazioni ebraiche americane e le centinaia di migliaia di attivisti sono strategicamente posizionati nelle istituzioni, così come geograficamente, con un comando centralizzato in grado di mobilitare denaro, l'attenzione dei media e l'influenza politica in alcuna priorità, nell'arena politica, culturale o sociale."
 
Questo mob è estremamente ben finanziato da 500.000 fanatici pro-Israele possono contare per rendere la vita miserabile per chiunque sia colpevole di esprimere un giudizio anti-sionista, o non permettendo di essere espresso. Lo so per esperienza personale ripetuta.
 
Ad esempio, di recente ho dato un'intervista su WWUH, una stazione radio con sede presso l'Università di Hartford, Connecticut. (È possibile ascoltare effettuando una ricerca su Internet per "WWUH 9/11 Wake-Up Call").
Durante l'intervista, ho espresso le stesse idee, e hanno citato gli stessi fatti, che hanno caratterizzato le mie colonne d'opinione a Press TV. Ho presentato prove empiriche che Israele ei suoi sostenitori americani hanno orchestrato il 9/11 al fine di ingannare gli Stati Uniti sulla distruzione e la destabilizzazione di "sette paesi in cinque anni" - così come il generale Wesley Clark ha rivelato. Quei sette paesi erano quelli che bloccavano la ricerca di Israele per il dominio regionale.
 
Ho anche spiegato il motivo per cui il sionismo è moralmente indifendibile e, infine, condannato, ma persiste nel controllare la politica mediorientale degli Stati Uniti.
Com'era prevedibile, è seguita una reazione dal ZPC. Una denuncia è stata presentata contro WWUH e presentata all'Università. Secondo la denuncia, avevo consegnato "un sermone anti-sionista" e le mie parole erano "di parte".
L'implicazione: gli americani non devono mai sentire nulla, ma i sermoni pro-sionisti dei media mainstream infliggono continuamente su di loro. Le viste alternative sono vietate.
 
L'Università del Connecticut sa che la CPS è ben organizzata e finanziata da centinaia di milionari e un considerevole numero di miliardari. Denunce sionistihe come quella del targeting della mia intervista sono dotate di una minaccia implicita nel trattenere i finanziamenti all'Università se si continua a consentire la libera espressione di opinione anti-sioniste.
 
Tale censura sionista è una caratteristica pervasiva della vita universitaria americana. Mentre nell'insegnamento presso l'Università del Madison-Wisconsin sono stato due volte attaccato dalle legioni del CPS. La seconda volta, nel 2006, dopo che sono apparso su Fox News sostenendo che l'11/9 è stato un lavoro interno, l'Università ha perso più di 500.000 dollari in contributi annullati in meno di 24 ore. Attualmente vivo disoccupato in una accademia americana perché qualsiasi università che mi avesse assunto avrebbe dovuto affrontare questo tipo di attacco finanziario da parte dei sionisti.
"Non sono solo le università che sono terrorizzate dalla censura sionista. I media americani, troppe volte, è punito nelle rare occasioni che diverge anche leggermente dalla linea del partito pro-Israele. Un giornale, una rivista o una uscita nelle trasmissioni che consentono a una voce anti-sionista di essere sentita, vengono prese di mira con una raffica di denunce, e forse essere colpite anche nel portafoglio, con un boicottaggio pubblicitario, da parte del CPS."
I politici sono censurati ancora più strettamente. Ogni volta che un uomo di Stato americano si alza in piedi per gli Stati Uniti piuttosto che Israele - come nel caso di William Fulbright, Paul Findley, James Abourezk, Cynthia McKinney, James Trafficant, e molti altri - sono cacciati fuori ufficio da parte del CPS.
Anche i presidenti sono vulnerabili. Molti analisti ritengono che Jimmy Carter è stato fatto presidente a termine da parte del CPS a causa dei suoi tentativi di forzare la pace su Israele. Alcuni addirittura sostengono che John F. Kennedy è stato rimosso dal suo incarico anche in parte perché aveva scommesso la sua vita su un tentativo per impedire a Israele di ottenere armi nucleari.
 
Anche le riunioni di musulmani americani sono soggetti a censura sionista. La settimana scorsa, quando Obama ha ospitato alla Casa Bianca Ramadan iftar (rottura veloce durante la cena) per i musulmani ha anche invitato l'ambasciatore israeliano Ron Dermer, un noto razzista che di recente ha detto che i figli-dell'esercito israeliano che uccidono dovrebbero ottenere il Premio Nobel per la Pace. Obama ostinatamente intonato il mantra orwelliano "Israele ha il diritto di difendersi" e chiaramente non era preparato ad ascoltare le opinioni dei suoi ospiti musulmani.
 
Poco dopo il fiasco di Ron Dermer alla Casa Bianca, io stesso sono stato brutalmente aggredito da un Ebreo sionista in un iftar Ramadan a Madison, Wisconsin. Il sionista ha iniziato una conversazione sul "diritto di difendersi di Israele" e ha proclamato che Hamas era un gruppo terroristico. Quando ho risposto spiegando delicatamente alcuni dei fatti circa il conflitto, il sionista iftar-infiltrato ha cambiato atteggiamento e più volte mi ha chiamato nazista. Poi ha presentato una denuncia con l'organizzatore dell'iftar.
 
A quanto pare la prospettiva a maggioranza musulmana non può essere espressa ovunque in America - nemmeno a una festa musulmana! Sembra che ogni gruppo in America - ogni gruppo civico, gruppo di chiesa, ONG senza scopo di lucro, e anche i gruppi musulmani - sono infiltrati dalla polizia dal pensiero sionista, che si dedicano alla prevenzione del popolo americano per ascoltare qualsiasi versione dei fatti, tranne la loro.
 
Perché i sionisti sono così disperati nel sopprimere il libero pensiero e il libero dibattito sul Medio Oriente? La risposta è ovvia: la posizione sionista è indifendibile. Se gli americani avessero saputo degli orrori che i sionisti hanno inflitto non solo la Palestina, ma anche agli Stati Uniti - tra cui l'assassinio a sangue freddo di quasi 3.000 americani con l'11 set 2001 - il sanguinoso esperimento sionista avrebbe dovuto affrontare la sua finale resa dei conti.
_____________
Il dottor Kevin Barrett, ha un dottorato di ricerca Arabista-islamologo, è uno dei critici più noti americani della Guerra al Terrore. Il dottor Barrett è apparso più volte su Fox, CNN, PBS e altri canali di trasmissione, e ha ispirato le storie di funzionalità e op-eds del New York Times, il Christian Science Monitor, il Chicago Tribune, e altre pubblicazioni importanti. Il dottor Barrett ha insegnato presso le scuole e università a San Francisco, Parigi, e Wisconsin, dove ha diretto il Congresso nel 2008, Egli è il co-fondatore della Muslim-Christian-Jewish Alliance, e autore dei libri Verità Jihad:. My lotta epica contro il 9/11 Big Lie (2007) e mettendo in discussione la Guerra al Terrore:. A Primer per Obama elettori (2009) Il suo sito è www.truthjihad.com.
Tradotto da wlady
 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page