Sperimentazioni di geoingegneria: gli effetti disastrosi sono reali

mercoledì 16 luglio 2014

Il rapido declino dell'ossigeno

La Geoingegneria sta distruggendo lo strato di ozono

La Geo-ingegneria sta distruggendo lo strato di ozono

Da un po’ di tempo sapevamo che i livelli UV stavano peggiorando rapidamente, causa la continua attività di aerosol nei cieli. Chiunque sia almeno un po’ risvegliato e consapevole…avrà notato come sia diventato molto inteso l’effetto del Sole sulla nostra pelle. 

Molte specie di piante mostrano almeno qualche segno di stress in vari punti. In molte regioni le foreste sono in declino vertiginoso. Peggiora di giorno in giorno.

ozonovaya_dyra

Sebbene l’estrema siccità e le piogge tossiche (dovuti in gran parte alla ricaduta di metalli pesanti da geoingegneria) cominciano a farsi sentire, di recente la misurazione dei livelli di UV in California del Nord indicano che vi è un elemento che è molto peggio di quanto avevamo capito, un’incomprensibile elevato livello di radiazioni UV.

Con l’assistenza di una persona molto generosa e coscienziosa, la geoengineeringwatch.org ha acquistato attrezzature top-of-the-line per la misurazione dei livelli di UV ed i risultati sono molto scioccanti e preoccupanti.
Da un recente studio scientifico effettuato sui raggi Uv è emerso che:

L’UV-B è solamente una componente minore della radiazione solare totale. Secondo una recente misurazione c’è stato un aumento esponenziale nella radiazione UVB. Grazie alla sua alta energia, il suo potenziale potrebbe causare danni biologici alle piante, agli animali ed agli esseri umani. Ci sono numerosi studi che hanno verificato questo fatto.

chemtrails_theusindependent
I risultati
Secondo le agenzie come l’OMS, (World Heath Organizatin) e una lunga lista di altre fonti governative riconosciute di informazione UV come il NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), non più del 5% del totale UV raggiunge la superficie della Terra. L’altro 95% dovrebbe essere UVA.
Queste agenzie continuano ad affermare che l’UVC dovrebbe essere pari a zero.

Cosa hanno dimostrato questi test?
UVB – la forma più letale delle radiazioni UV – ora è aumentata a quasi il 70% del totale UV, dunque c’è un’alta percentuale di UV che raggiunge il nostro pianeta. Almeno questo secondo i diversi punti misurati negli Stati Uniti (Questo può solo significare che il totale Ultra-Violare esposizione è aumentato notevolmente, rendendo i livelli complessivi UVB peggio ancora.) .
I test hanno rivelato inoltre che quasi il 70% della radiazione UV in arrivo è attualmente nell’ordine di UVC e UVB.

Questo si traduce in un incremento di quasi 1.400% in UVB come percentuale di UV totale. Se UVA è anche aumentato a causa della stessa distruzione dell’ozono che ha spinto l’UVB, ciò indica un rischio che il totale UVB e UVC sia ancora più alta.

Screen-Shot-2013-07-23-at-9.38.12-AM
ozono2

Quali sono i noti effetti negativi di una eccessiva esposizione ai raggi UV per la vita vegetale?
Nelle foreste della California del Nord, la corteccia viene letteralmente bruciata dagli alberi. Su molti esemplari, solo una sottile striscia di corteccia rimane nella zona all’ombra dell’albero. Molte specie autoctone di piante non riescono più a spuntare. Gli organismi che ancora riescono a crescere appaiono miniaturizzati in alcuni casi.

Quali possono essere alcuni dei risultati dovuti all’eccessiva esposizione ai raggi UV per le piante?
Cessazione della germinazione dei semi,
Riduzione del fogliame
Danni al DNA,
Modifiche della distribuzione dei nutrienti,
Mutazioni
Effetti fotosintesi
Aumento notevole della mortalità.
Vediamo invece cosa determina un’eccessiva esposizione ai raggi UV per la vita acquatica:

Tutta la vita acquatica è particolarmente vulnerabile ad elevati livelli di UV. Il fitoplancton rappresenta circa il 30% della dose mondiale di proteine animali. Il fitoplancton ed i microrganismi che consumano vengono uccisi dai livelli di UV eccessivi. (Popolazioni di plancton globali sono già stati ridotti dal 40% al 50%.)

Meno plancton = minor assorbimento di anidride carbonica.
Meno plancton = meno produzione di ossigeno. (Contenuto di ossigeno atmosferico in tutto il mondo in rapido declino)
Meno plancton = meno pesce.
L’eccesso di UV inoltre uccide le barriere coralline. Vediamo alcuni degli effetti noti di un eccesso di raggi UV sugli esseri umani:
Sistema immunitario danneggiato,
danno al DNA
danni alla vista
rischio di varie forme di cancro.

Satellite-Chemtrails

Conclusioni:
Se la geoingegneria continua senza tregua e lo strato di ozono viene completamente distrutto, per noi sarà la fine . No strato di ozono = no vita sulla terra. E’ semplice.

La geoingegneria globale sta:
- facendo a pezzi tutto il tessuto della vita sul nostro pianeta
- avvelenando la nostra aria, acque, suoli
- spingendo sempre piu’ processi atmosferici erratici
- sconvolgendo la jetstream e tutti i modelli atmosferici naturali, cosa che in cambio alimenta delle continue retroazioni climatiche catastrofiche
- distruggendo la protezine contro la radiazione solare stratosferica, che protegge tutta la vita sulla terra.

Allarmismo? Fate una vostra onesta ricerca e tirate le somme…
C’è una coscienza globale di questi programmi letali che sta rapidamente salendo, ma non abbastanza velocemente . Dipende da ognuno di noi dare il contributo perchè la luce risplenda su questa questione di morte. Ogni giorno conta.

Fonti:

 

La Geoingegneria sta distruggendo lo strato di ozono - See more at: http://guardforangels.altervista.org/blog/geoingegneria-sta-distruggendo-strato-ozono/#sthash.mh8Q5Eju.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

TANKER ENEMY TV

TANKER ENEMY TV
La Guerra del Clima

Ricordando Giorgio Tremante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page