venerdì 18 novembre 2022

A noi plebei ...

L'Uomo che ha "Inventato il cambiamento climatico" e ha influenzato la Agenda del Great Reset di Schwab
di The Exposé 23 ottobre 2022 dal sito web Expose-News traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in ingles
Secondo certi "luminari" di Great Reset come Bill Gates, il principe Carlo, Michael Bloomberg, Mark Carney e Klaus Schwab, ci si aspetta che l'umanità risolva la duplice minaccia di Covid e riscaldamento globale con un'unica riforma rivoluzionaria.
 
A noi plebei è stato detto che tutto quello che dobbiamo fare per far ripartire l'economia è rivedere tutto ciò che riguarda il nostro comportamento, valore, finanza ed valori etici per schiacciare la civiltà sotto un nuovo regime mondiale dei banchieri centrali e nuove valute digitali verdi come delineato dal Vertice Green Horizon tenutasi dal 9 al 10 novembre 2020. 
 
Il Summit è stato ospitato dalla City of London Corporation, in collaborazione con il Green Finance Institute, e sostenuto dal World Economic Forum ("WEF"):

"È ora di ristabilire il rapporto tra finanza ed economia reale.

 

È tempo che la finanza pubblica e privata si occupi della transizione verso un futuro sostenibile e resiliente per tutti".

Forum economico mondiale - Vertice Green Horizon 
È stato a questo evento che il relatore principale Mark Carney ha annunciato che la transizione totale dello zero netto rappresenta,
"la più grande opportunità commerciale del nostro tempo". 
 
"Il cambiamento climatico, la crisi che coinvolge il mondo intero e da cui nessuno potrà auto isolarsi... 
 
126 governi si sono ora impegnati a raggiungere lo zero netto, inclusi tre giganti globali - Cina, Giappone e Corea del Sud, nelle ultime settimane... 
 
Dato il cambiamento all'ingrosso dei driver economici e sociali dei valori dal Covid... le aziende di ogni tipo riconoscono sempre più che le mutevoli preferenze dei consumatori e le nuove politiche climatiche stanno creando la più grande opportunità commerciale del nostro tempo...
 
Il nostro obiettivo per la COP26 è costruire il quadro in modo che ogni decisione finanziaria possa tenere conto del "cambiamento climatico".
La cartografia di Crescita verde post-COVID-19, Mark Carney, 9 novembre 2020
 
C'è un piano distruttivo per trasformare il sistema finanziario globale con il pretesto del "cambiamento climatico" e dovremmo essere preoccupati per la truffa finanziaria "verde" che è in corso.
 
Non è solo una truffa finanziaria, ma una delle più grandi prese di risorse naturali nella storia del nostro pianeta, leggi di più QUI
 
In un articolo del 2019, Paul Gallagher ha descritto Carney come, 
il banchiere centrale più influente del mondo. 
Ha ricoperto le posizioni più importanti nella Banca Centrale Globale in un brevissimo lasso di tempo ed è probabilmente più responsabile di qualsiasi altra figura - tranne forse il suo partner miliardario Michael Bloomberg - per l'attuale furia degli assalti ambientalisti alla moderna società industriale. 
 
L'eco-fascista canadese Mark Carney, ex governatore della Bank of England, fa parte del consiglio di fondazione del WE Fed è inviato speciale delle Nazioni Unite per l'azione e la finanza per il clima. 
 
Sembra avere molto in comune con l'eco-fascista canadese Maurice Strong - "inventore del 'cambiamento climatico' alias il riscaldamento globale" - che è stato co-fondatore del WEF e artefice di Agenda 21, che ha portato alla sua brutta copia Agenda 2030
 
Maurice Strong il padrino del "cambiamento climatico" 
 
Alla sua morte nel 2015 The Telegraph ha salutato Maurice Strong come l'uomo che ha inventato il cambiamento climatico: 
"fino ad oggi, la politica climatica globale è ancora modellata dall'agenda di Maurice Strong, un multimilionario canadese". 
Ma per coloro che hanno guardato dietro il velo della propaganda dei media aziendali, è conosciuto come il Padrino del cambiamento climatico, il Padrino, come il capo del crimine. 
 
Tra le altre cose, Strong era
  • Segretario Generale della prima Conferenza delle Nazioni Unite sull'Ambiente e la Popolazione nel 1972
  • Presidente della Fondazione Rockefeller
  • capo della Banca Mondiale
  • capo del Programma ambientale delle Nazioni Unite
  • membro del Consiglio di fondazione del World Economic Forum 
  • un socialista e globalista impegnato...
Fu anche uno dei mentori di Klaus Schwab
 
L'altro mentore di Schwab era Henry Kissinger
 
Kissinger reclutò Schwab attraverso il "Seminario internazionale", un programma finanziato dalla CIA all'Università di Harvard, e lo presentò a Ken Galbraith. 
Galbraith era un economista canadese-americano, diplomatico, responsabile delle politiche pubbliche e intellettuale di Harvard. 
 
Kissinger e Galbraith sono stati la vera forza trainante e hanno aiutato Schwab a creare il World Economic Forum. 
Alla morte di Strong nel 2015, Schwab ha pronunciato le seguenti osservazioni
"[Strong] è stato il mio mentore sin dalla creazione del Forum: un grande amico, un consigliere indispensabile e, per molti anni, un membro del nostro consiglio di fondazione.
 
Senza di lui, il Forum non avrebbe raggiunto il suo significato attuale".
Il video clip qui sotto, tratto dal documentario della CBC del 2004 "Life and Times", mette in evidenza la velocità vertiginosa con cui Strong è salito al potere, così come le sue numerose associazioni "d'élite". 
 
Nella sezione della descrizione di YouTube, Matthew D. Jarvie ha scritto: 
"Nonostante avesse poca istruzione e quasi nessuna credenziale, Strong ha rapidamente scalato i ranghi del potere dopo essere stato testato dal boss globalista David Rockefeller a metà degli anni '40, presso la sede delle Nazioni Unite a New York City, dopo che Strong ha ottenuto lì un lavoro con l'aiuto di persone che avevano legami con l'ONU". 
 
"Questa clip dà uno visione di una delle figure di spicco del mondo dietro l'agenda del Nuovo Ordine Mondiale e qualcuno vicino al vertice della truffa sul riscaldamento globale/tasse globali/un governo mondiale... 
 
Mentre il documentario getta una luce sfacciatamente favorevole e brillante su Strong, coloro che hanno svolto la ricerca e hanno studiato il background e le associazioni di Strong capiscono che non è proprio così".

MDJarv: L'ascesa al potere senza precedenti di Maurice Strong

Nel 1947,Maurice Strong ottenne il suo primo lavoro come impiegato presso le Nazioni Unite a New York.
 
Lì fece amicizia con David Rockefeller, che aiutò a far avanzare Strong e gli fornì una rete di contatti influenti.
 
Nel 1966, Strong divenne capo della Canadian International Development Agency ("CIDA").
 
Nel 1971, mentre era ancora a capo della Canadian International Development Agency, Maurice Strong divenne un membro fondatore del 1001 Nature Trust, un'organizzazione internazionale d'élite creata dal principe Bernardo dei Paesi Bassi e dal principe Filippo Mountbatten. 
 
Il 1001 Trust ha lavorato in tandem con l'altro club segreto del principe Bernardo noto come il "Gruppo Bilderberg", che ha fondato nel 1954 ed è stato progettato per finanziare il movimento emergente della nuova ecologia.
 
Tutti i membri del 1001 hanno pagato $ 10.000 per la loro adesione, che è stata riunita per finanziare il World Wildlife Fund e altre organizzazioni ecologiche.
 
Strong è stato il membro più attivo e influente della Commissione Brundtland, un panel che l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito nel 1983 per promuovere lo "sviluppo sostenibile".
 
Ha contribuito a produrre il rapporto della Commissione del 1987, "Our Common Future", che a seguito dell'influenza di Strong, ha posto un forte accento sui pericoli del cambiamento climatico "antropogenico" (il cambiamento climatico causato dagli "umani") - e le virtù del socialismo di redistribuzione. 
 
Nelle parole di un rapporto dell'American Thinker, il rapporto Brundtland:
  • era un appello all'egualitarismo sociale ed economico all'interno di una semplice cornice dialettica marxista;
  • [affermava che] l'antagonismo tra capitalista e lavoratore proletario rispecchiava l'antagonismo tra nazioni industrializzate e nazioni in via di sviluppo;
  • identificato [il Primo Mondo] come il principale colpevole del sottosviluppo del Terzo Mondo [e] del degrado ambientale;
  • [ha sostenuto che] più soldi al mondo in via di sviluppo dalle nazioni occidentali ricche [era] la soluzione;e
  •  Sarebbe divenuta così influente che i governi occidentali cercherebbero di invertire gli effetti della rivoluzione industriale nei propri paesi attraverso restrizioni sulle emissioni di CO2 e una crescente dipendenza da biocarburanti inaffidabili e tecnologie verdi.
Nel 1988, Strong convinse il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente ("UNEP") e l'Organizzazione meteorologica mondiale ("WMO") ad accettare la formazione di un "meccanismo intergovernativo" per monitorare il riscaldamento globale antropogenico e suggerire raccomandazioni politiche per l'ONU e i governi dell’Occidente. 
 
Questa organizzazione era l'Intergovernmental Panel on Climate Change ("IPCC").
Attraverso l'IPCC e altri organismi delle Nazioni Unite, enormi somme di denaro sono state trasferite dall'Occidente ai paesi del terzo mondo. 
 
Nel 2010 è stato istituito il Green Climate Fund ("GCF").  
 
Il suo scopo era promuovere l'obiettivo delle Nazioni Unite di ridistribuzione socialista in nome dello sviluppo sostenibile.

Nel 1990 un giornalista canadese, Daniel Wood, ha intervistato Strong.

Le osservazioni di Strong includevano:
"Non è l'unica speranza per il pianeta che le civiltà industrializzate crollino? Non è nostra responsabilità realizzarlo?"
Glenn Beck di Fox News ha evidenziato questo commento nel 2010 durante la prima parte di una serie intitolata "Exposing Crime Inc.'

 

Glenn Beck Parte 1: ONU Maurice Strong Nazioni Unite Fox News


Come riassunto dal rapporto Geller, Strong ha quindi visitato il suo sito Web per affrontare il problema e ha scritto: 
"Una dichiarazione particolarmente disonesta... che cita un racconto di fantasia che è stato chiaramente affermato come uno scenario estremo di ciò che potrebbe accadere entro l'anno 2030 se non avessimo agito".
In un'intervista, il Guardian ha chiesto a Strong di Glenn Beck che ha dedicato uno spettacolo per attaccarlo.   
 
Strong ha risposto: 
"Sai una cosa? In realtà non ho visto quello spettacolo. Ma non avremmo questa conversazione se non mi avesse attaccato. Non sarò mai immune dalle critiche".
Nel 1993, Strong è stato uno degli organizzatori chiave e il presidente dell'Earth Summit delle Nazioni Unite del 1992 tenutosi a Rio de Janeiro.  
 
Uno dei maggiori risultati del Summit è stato il documento Agenda 21, di cui Strong è stato uno degli autori.  
Dal suo inizio nel 1992 al Vertice della Terra delle Nazioni Unite, 50.000 delegati, capi di stato, diplomatici e organizzazioni non governative (ONG) hanno salutato l'Agenda 21 come il "progetto globale per la riorganizzazione della società umana". 
 
Il documento di Agenda 21 di 350 pagine e 40 capitoli era piuttosto dettagliato ed esplicito nel suo scopo e negli obiettivi.  
 
Ci hanno avvertito che la riorganizzazione sarebbe stata dettata da politiche onnicomprensive che interessano ogni aspetto della nostra vita, usando la protezione dell'ambiente semplicemente come scusa per tirare le nostre emozioni e farci rinunciare volontariamente alle nostre libertà.  
 
La sezione I descrive in dettaglio le "dimensioni sociali ed economiche" del piano, inclusa la ridistribuzione della ricchezza per sradicare la povertà, mantenere la salute attraverso le vaccinazioni e la medicina moderna e il controllo della popolazione.
 
Per presentare il piano, il presidente dell'Earth Summit, Maurice Strong, ha coraggiosamente proclamato: 
"Gli attuali stili di vita e modelli di consumo della classe media benestante - che coinvolgono l'assunzione di carne, l'uso di combustibili fossili, elettrodomestici, aria condizionata e alloggi suburbani - non sono sostenibili".
Certo, secondo il piano, se non è “sostenibile” va fermato.

Il New Deal verde rivela la nuda verità dell'Agenda 21

American Policy Center, 25 febbraio 2019
L'American Policy Center ha anche osservato che l'Agenda 21 è stata riassunta nei documenti giustificativi in questo modo:  
"L'attuazione efficace dell'Agenda 21 richiederà un profondo riorientamento di tutta la società umana; diversamente da qualsiasi cosa il mondo abbia mai sperimentato.  
 
Richiede un cambiamento importante nelle priorità sia dei governi che degli individui e una ridistribuzione senza precedenti delle risorse umane e finanziarie.  
 
Questo cambiamento richiederà che la preoccupazione per le conseguenze ambientali di ogni azione umana sia integrata nel processo decisionale individuale e collettivo a ogni livello".
Come riportato nel 2019 da The Times of India, la questione specifica dell'allarme climatico è nata nell'ambito del Club di Roma del 1968 e del suo rapporto 'Limiti alla crescita' del 1973.  
Uno dei soci del Club di Roma era Maurice Strong, che svolse un ruolo particolarmente insidioso nel suscitare una serie di isterie anti-poveri... Aveva una repulsione per le persone.  
 
Nella sua autobiografia del 2000, sognava il giorno in cui i due terzi della popolazione mondiale sarebbero stati spazzati via.  
 
Strong è stato ampiamente supportato da migliaia di persone influenti che la pensano allo stesso modo, molte delle quali sono estremamente potenti oggi: 
per esempio, William Nordhaus... [che] ha iniziato a concentrarsi per tutta la vita sulla CO2 e ha raccomandato a lungo una tassa sul carbonio senza mai preoccuparsi di verificare se la CO2 sia effettivamente un inquinante.
Il Club di Roma e le sue organizzazioni associate rimangono attive e operano dietro le quinte.
 
Esiste una potente rete di persone determinate a utilizzare l'allarme climatico e la propaganda anti-GM come strumenti per frenare la produttività agricola e soffocare l'uso di energia da parte dei poveri.  
 
Al Gore è forse il più noto, ma il gruppo include innumerevoli "scienziati" che sono felici di falsificare i dati.
 
 Le e-mail di Climategate dimostrano come questi "scienziati" operino nell'ombra per distorcere i fatti e fuorviare il pubblico.  
 
 
I tempi dell'India.25 agosto 2019
Quattordici anni fa, nel video qui sotto, Matthew D. Jarvie ha evidenziato il collegamento tra il movimento ambientalista e coloro che si stanno impegnando per realizzare un nuovo sistema di controllo nel mondo.  
 
Jarvie iniziò nominando importanti membri del Club di Roma.  
 
Il primo membro che ha nominato è stato... Maurice Strong...

 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Sempre più vicini all’orlo di una guerra nucleare con la Russia

CO2 – una copertura per la povertà forzata e il minor consumo di energia

NASA: ha scelto di lasciare che la bufala del riscaldamento globale causata dall’uomo persista e si

La comunità scientifica del clima continua a fingere

COSA ACCADE NEI NOSTRI CIELI? - GIORGIO PATTERA

Un buco aperto nella matrice economica – siate felici. Va tutto bene

L’OZONO POTREBBE INDEBOLIRE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI MECCANISMI DELLA TERRA

Una nuova classe globale che modella il nostro futuro comune in base ai propri interessi

Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! – Parte 21: LA VERITÀ NON DETTA SUI TAMPONI NASALI

Gli umani non sono sovrappopolati - Stiamo invecchiando e diminuendo

Li chiamano effetti collaterali - quando sapevano che sarebbe successo ... Essi sapevano che questo

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...