lunedì 25 gennaio 2021

La Cina ne sa qualcosa in quanto reprime in modo molto efficiente

 

Xi Jinping apre il WEF a Davos e si impegna a sostenere il "grande ripristino"

In quanto tecnocrazia, la Cina è al cento per cento dietro il cosiddetto "grande ripristino" del World Economic Forum che getterà il mondo nella tecnocrazia e nella dittatura scientifica. La Cina ne sa qualcosa in quanto reprime in modo molto efficiente il 18,5% della popolazione mondiale nel proprio paese. ⁃ TN Editor 

Parlando virtualmente il primo giorno del Forum economico mondiale di Davos lunedì, il presidente cinese Xi Jinping ha tenuto il  suo primo importante discorso pubblico da quando Joe Biden è entrato alla Casa Bianca , adattando il suo messaggio per calmare le tensioni tra i rivali globali e sollecitando un ritorno alla "risposta reciproca ”Ma anche sottolineando che Pechino è pronta a forgiare la propria strada a prescindere.

Sottolineando che le nazioni devono "abbandonare i pregiudizi ideologici" e abbandonare immediatamente  una pericolosa "mentalità da guerra fredda",  ha invitato le potenze mondiali a "rimanere fedeli al diritto internazionale e alle regole internazionali invece di rimanere impegnate per la supremazia".

"La differenza di per sé non è motivo di allarme, ciò che porta allarme è arroganza, pregiudizio e odio", ha detto Xi all'evento Agenda di Davos, dopo quattro anni di politiche anti-Cina dell'amministrazione Trump che hanno portato le relazioni sino-americane al loro punto più basso in decenni. "Il confronto ci condurrà a un vicolo cieco." Va notato che in precedenza ci sono pochi dubbi sul fatto che i partecipanti a Davos disprezzassero Trump, e ora quest'anno Xi del Partito comunista cinese sta aprendo l'agenda di Davos.

"Costruire piccoli circoli e iniziare una nuova Guerra Fredda, rifiutare, minacciare o intimidire gli altri,  imporre volontariamente disaccoppiamento, interruzioni dell'approvvigionamento o sanzioni, o creare isolamento o alienazione, spingerà il mondo solo  alla divisione e persino al confronto " Egli ha detto.

Ricordiamo che questo è un linguaggio simile ai suoi “avvertimenti” di crescente anti-globalizzazione e protezionismo durante il suo precedente discorso di Davos del 2017, dove disse: “Perseguire il protezionismo è come chiudersi in una stanza buia. Mentre il vento e la pioggia possono essere tenuti fuori, quella stanza buia bloccherà anche la luce e l'aria. Nessuno emergerà come vincitore in una guerra commerciale".

Tranne che ora il mondo è stato devastato dalla continua e lenta combustione della pandemia globale, che ha avuto origine a Wuhan, in Cina lo scorso anno, rendendo l'Agenda 2021 di Davos un anno di "grande ripristino'' dubbiosamente sperato, come ironizza Rabobank:

Oggi prende il via l'annuale World Economic Forum, che questa volta è online e quindi non può addebitare a nessuno $ 43 per un hot dog. Aspettatevi varie iterazioni lungo il tema di "Builders 'Bums Better" dalle teste parlanti mentre il  taglio "Great Reset" "Great Reflation" penzola davanti ai mercati.

“Stiamo attraversando la peggiore recessione dalla fine della seconda guerra mondiale. Per la prima volta nella storia le economie di tutte le regioni sono state duramente colpite allo stesso tempo… ”ha detto Xi

"Nonostante i trilioni di dollari in pacchetti di soccorso in tutto il mondo, la ripresa globale è piuttosto traballante e le prospettive rimangono incerte ... Il sostegno della politica macroeconomica dovrebbe essere rafforzato per portare l'economia mondiale fuori dal bosco il prima possibile", ha aggiunto il presidente cinese.

Leggi la storia completa qui ..

Pubblicato su: https://www.technocracy.news/xi-jinping-opens-wef-in-davos-pledges-support-for-the-great-reset/

®wld

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Niente più Cinema, tutto sarà in streaming – indipendentemente dal Covid o dai vaccini

E c'è chi ancora nega affermando che non siamo una colonia USA…

Stato di emergenza, Tarro contro Conte: “voglio sapere i nomi degli esperti”

Stato di emergenza, Tarro contro Conte: “voglio sapere i nomi degli esperti”
Leggi QUI L'articolo di imolaoggi.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GUARDA IL CIELO! CHE COSA STANNO FACENDO?

Come osano? come osano fare questo? Questa deve essere la reazione dell’umanità.

Perché questa mancanza di interesse dei nostri cieli?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...