lunedì 6 maggio 2013

Planet X e Blu Kachina (Parte 2 di 3)

Planet X e Blu Kachina (Parte 2 di 3) – Red Kachina, il “Purificatore” che stravolgerà il Sistema Solare

Planet X e Blu Kachina (Parte 2 di 3) – Red Kachina, il “Purificatore” che stravolgerà il Sistema Solare

 L’arrivo del Pianeta X potrebbe rappresentare il primo “vero evento” che causerebbe un notevole mutamento nel Sistema Solare. Ma i maggiori cambiamenti che colpiranno la Terra verranno causati da quello che gli antichi Hopi definivano il “Purificatore” il Messaggero Fiammeggiante.



Nel silenzio dello Spazio profondo la stella Red Kachina (il Distruttore nella Bibbia e nella Kolbrin Bible) si prepara ad attaccare il nostro Sole.
Si dice che gli antichi Hopi avrebbero avuto, in un passaggio “fondamentale” della loro storia, un contatto con una civiltà extraterrestre che ha lasciato le proprie tracce in quelle che sono note come “le profezie”, incise su di una antichissima roccia. La profezia Hopi afferma che un giorno nei cieli sarebbe apparsa una stella luminosa dal “Volto Blu” e con una “folta traccia di piume dietro ad essa”. Il suo nome è Na-Ga-Sohu, la stella Blu Kachina.

L’apparizione di Na-Ga-Sohu avrebbe coinciso con il ritorno del popolo stellare dei Kachina.

Ci sono persone che da tempo osservano il cielo e attendono la comparsa della stella Blu Kachina. Essi sono convinti di poter vedere arrivare un giorno una incantevole cometa dal colore blu, ma questo “Astro Blu” potrebbe presentarsi con un “volto” ben differente da una semplice cometa, portando con sé le risposte a tutti i quesiti.

Non una cometa, ma un enorme pianeta Blu.

L’arrivo del Pianeta X potrebbe rappresentare il primo “vero evento” che causerebbe un notevole mutamento nel Sistema Solare, coinvolgendo di conseguenza anche la Terra.
Le “folte piume” appartenenti a questo Astro, descritte dai nativi americani, potrebbero essere frammenti rocciosi collegati ad un fievole sistema di anelli costituito in gran parte da polveri che orbiterebbero attorno al pianeta e di numerosi detriti che trascinerebbe con sé.

La stella rossa Red Kachina, il Purificatore

Ma i maggiori cambiamenti che colpiranno la Terra verranno causati da quello che gli antichi Hopi definivano il “Purificatore” il Messaggero Fiammeggiante. Si dice che una “Stella Oscura” di enormi proporzioni stia procedendo in direzione del nostro Sistema Solare. In questo momento non è visibile all’uomo, neanche al telescopio, ma sta orbitando in una rotta che la porterà ad incrociare il nostro sistema planetario. E’ la Red Kachina, la Stella Rossa, che innescherà stravolgimenti senza precedenti al nostro pianeta. Questo è quanto gli Hopi asseriscono nelle loro profezie.

Da diversi anni la stella Red Kachina, la possibile compagna binaria del Sole, dovrebbe trovarsi nell’oscura Nube di Oort, poco fuori dal nostro Sistema Solare. I pianeti appartenenti a questo “Astro Rosso” compiono i propri periodi orbitali tracciando un destino che probabilmente segnerà l’evento più significativo per l’intera umanità. Nel silenzio dello Spazio profondo la stella Red Kachina (il Distruttore nella Bibbia e nella Kolbrin Bible) si prepara ad attaccare il nostro Sole, ma prima “guiderà” le proprie “Avanguardie” tra le orbite più interne del nostro Sistema Planetario.

Un ciclo che si ripete nel tempo

Il Sistema Solare potrebbe fare parte di un sistema stellare binario che porta ciclicamente il Distruttore ed il Sole ad avvicinarsi reciprocamente, questo darebbe luogo ad un’interazione di proporzioni bibliche tra le due stelle, un vero scontro distruttivo tra titani di fuoco che arriverebbe a coinvolgere entrambi i sistemi planetari appartenenti alla propria stella.

Da tempo le Avanguardie del Distruttore si muovono nello Spazio a noi vicino e alcune di loro passano costantemente a ridosso della Terra “circondandola”, talvolta arrivando anche a colpirla. Si tratta di meteoriti, asteroidi e comete che per prime sarebbero giunte sino a noi precedendo l’arrivo della stella Blu Kachina, ovvero un pianeta dal colore blu intenso e brillante.

Certo c’è da considerare il fatto che se un Pianeta X, con le stesse caratteristiche di Nettuno, arrivasse ad orbitare nei pressi di Giove o di Marte, si innescherebbero mutamenti inaspettati anche tra i pianeti situati nelle regioni interne al Sistema Solare; di conseguenza anche la Terra e il Sole verrebbero coinvolti dalle energie gravitazionali sprigionate da questa nuova forza planetaria in fase di avvicinamento. Persino lo stesso “Intruso Planetario Blu” verrebbe coinvolto in cambiamenti atmosferici e climatici prorompenti.


Planet-and-comet-in-space_WEB

Inoltre, interpretando la profezia Hopi sulla Blu Kachina, dovremmo considerare anche l’influenza gravitazionale esercitata dagli “ipotetici” satelliti naturali appartenenti a questo Ciclopico Pianeta Blu; corpi planetari dalle dimensioni considerevoli che di fatto entrerebbero nello Spazio a noi vicino. Essi potrebbero causare violentissimi mutamenti atmosferici e geologici con conseguenze climatiche sconvolgenti tra i pianeti coinvolti. Questo sottolineerebbe quanto potrebbe davvero verificarsi uno stravolgimento al senso di rotazione sul proprio asse della Terra.

L’inevitabile catastrofe

Questa Stella Blu potrebbe rimanere per lungo tempo in un’orbita ravvicinata alla nostra provocando mutamenti devastanti al nostro pianeta. Se questo accadesse, la Terra non troverebbe mai pace, ma questo sarebbe solo l’inizio. Gli eventi terribili giungeranno numerosi, le Avanguardie del Distruttore porteranno i primi segni dell’ira dissennata che si avvicina.

Uragani violentissimi, immense onde anomale, piogge di rocce infuocate si abbatteranno sugli uomini. Le Avanguardie che precedono l’arrivo del Distruttore saranno spietate e inarrestabili, l’influenza gravitazionale della Blu Kachina sarà il primo vero evento terribile che segnerà gran parte del tragico destino che colpirà la Terra. I Guardiani Multidimensionali non potranno nulla contro la furia del “Volere Divino”, sarà troppo grande anche per Loro e non potrà essere contrastato.

“Questo evento ci avrebbe detto che i tempi finali sono molto vicini. Quindi la Stella Blu Kachina sarebbe apparsa fisicamente nei nostri cieli e avrebbe significato che siamo nei tempi finali”. (Hopi Prophecy)



I “Nipoti” della stella Blu Kachina

Non possiamo ancora sapere se o quante lune possa avere il Pianeta X, ma se continuassimo a fare un paragone con 2 pianeti (conosciuti) che potrebbero possedere le medesime caratteristiche, come appunto Nettuno e Urano, potremmo immaginare di veder comparire nei cieli uno spettacolare “grappolo” di pianeti e corpi celesti. Nettuno possiede 13 satelliti naturali, mentre Urano ne ha ben 27.

Se il Pianeta X possedesse anche solo una dozzina di lune lo spettacolo nei cieli apparirebbe magnifico, ma aumenterebbero anche i pericoli di collisione con uno di questo corpi celesti, poiché uno di essi potrebbe venir attratto o deviato dalla gravità di uno dei pianeti del Sistema Solare…forse anche dalla Terra stessa. Un evento che, anche se ciclico, incontrerà sempre condizioni differenti, specie dopo un periodo lungo migliaia di anni.

Inoltre, questo sistema planetario “Red Kachina/nana rossa o bruna” potrebbe avere un “certo” numero di pianeti. Molti astronomi sanno bene che anche sui pianeti che orbitano attorno a stelle nane rosse (ma anche nane brune) possono crearsi condizioni fondamentali per la vita. La profezia Hopi descrive eventi che non possono venire assolutamente trascurati e che coincidono con diverse teorie e scoperte astronomiche.



La Red Kachina, stella compagna del nostro Sole, si avvicinerebbe ciclicamente al nostro Sistema Solare provocando pesanti interazioni che porterebbero questa stella e il Sole a “disturbarsi” a vicenda durante la sequenza di “incrocio” sul sistema binario (o multiplo) del quale fanno parte.
La Blu Kachina pare non essere affatto una cometa, ma un enorme pianeta blu con caratteristiche simili a Nettuno e Urano; un pianeta con numerosi satelliti e polveri, che orbita molto distante dalla propria stella rossa (Red Kachina) e che potrebbe quindi attraversare le regioni vicine alle orbite di Marte e di Giove.

Se la stella compagna arrivasse ad avvicinarsi molto al Sole, vivremmo diverse fasi evolutive all’interno del nostro Sistema Solare. Gli altri “ipotetici” pianeti (oltre alla Blu Kachina) che orbitano attorno a questa stella rossa si avvicinerebbero ulteriormente e ridurrebbero drasticamente le loro distanze anche dal pianeta Terra.

Tra i diversi corpi celesti legati alla Red Kachina, potrebbe infatti esserci un “pianeta” che possiede tutte le condizioni necessarie per ospitare la vita. Questo pianeta sarebbe di conseguenza uno tra i più vicini alla propria stella rossa.

Quel pianeta potrebbe essere proprio Nibiru…il pianeta degli Anunnaki.
(fine seconda parte)
Scritto da Dan Keying
Per Segnidalcielo.it

Articolo riproducibile citando autore e fonte
Leggete la prima parte: Planet X e Blu Kachina (Parte 1 di 3) – La “Luna Blu” che illuminerà la notte:
http://www.segnidalcielo.it/2013/04/26/planet-x-e-blu-kachina-parte-1-di-3-la-luna-blu-che-illuminera-la-notte/

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page