Intervista di Florinda Balli a Giuliana Conforto

martedì 14 maggio 2013

Comprendere l'élite al potere





Andy Thomas, New Dawn 

La speculazione intensa sulla 'classe dirigente'.
Molti credono sia in esecuzione un mondo da dietro le quinte da far presumere che sia onnipotente e infallibile. Ma è vero? Identificare le debolezze umane e dei desideri di base di coloro che stanno progettando il dominio centralizzato potrebbe portare ad una maggiore possibilità di compensare i loro ordini del giorno.


Comprendere l'élite al potere

Nel mio libro L'Agenda Verità, esploro una ipotesi largamente diffusa in certi ambienti: nel quale il mondo potrebbe essere controllato da una potente élite dominante, che mette i propri
ristretti interessi e le convinzioni di cui sopra della nostra vita attraverso la manipolazione e ingegnerizzate crisi globali per contribuire a realizzare uno stile-orwelliano "Un governo mondiale".

Il libro considera anche la possibilità che il nostro pianeta stia per subire un cambiamento enorme, qualcosa di sociale, spirituale e cosmologico, apparentemente anticipato da diverse culture antiche di tutto il mondo nelle ormai famose profezie del 2012. L'esplorazione di queste idee getta delle possibilità inquietanti e varie, a loro sostegno del tutto confortevole.

Tuttavia, se tutto ciò che la speculazione più estrema raggiunge è quello di aiutare a prevenire un tale quadro cupo per raggiungere una piena fruizione, allora sarà servito uno scopo utile. E' anche fondamentale che una nota di ottimismo venga percepita.

Una critica spesso valida di teorici della cospirazione , o 'truthseekers', è che le loro indagini febbrili nei peggiori incubi dell'umanità possono lasciare alcuni ascoltatori a sentirsi più timorosi, e vari rischi li guida in uno stato di paralisi impotente, tirare su le tapparelle quando ciò viene reso necessario è un impegno. Ma la verità è inevitabile, guardando
negli occhi una situazione potenzialmente difficile, vuol dire confrontarsi con realtà inquietanti, le quali potrebbero essere state spazzate sotto il tappeto, per esse potrebbe richiedersi un intervento urgente.

Sollevando la benda anche solo un po' significa che non possiamo correre oltre il muro che si avvicina ad una grande velocità. Se l'idea di una cabala segreta, che tutto pervade in esecuzione nel mondo, lascia qualche sentimento scioccato, l'atto semplicemente di contemplare una simile idea pone in sé la scintilla di un nuovo risveglio della coscienza.

Che cosa motiva psicologicamente questa élite, invece? Con quale tipo di mente abbiamo davvero a che fare? Come possiamo tentare di comprendere loro, in modo che le soluzioni e le strategie per trattare con le loro azioni possano diventare più chiare?

L'Elite e le sue motivazioni

Troppo spesso abbiamo perso tutte le speculazioni delle cospirazione realizzando così che veniamo governati da una potente cabala che sta cercando di far girare il mondo per i propri fini, ed eccoci allora che siamo ancora lì essenzialmente a trattare con altri esseri umani (mettendo da parte per un momento gli ET/ e/o teorie sulla stirpe rettiliana).

Come ogni altra persona sul pianeta, abbiamo bisogni fisici, sociali ed emozionali, anche se quest'ultima facoltà può essere troppo facilmente accantonata nel tipo di mente che avrebbe pianificato scenari come il tipo 9/11 (un evento ampiamente sospettato di essere stato deliberatamente messo in scena da fonti occidentali come parte di una marcia verso il ' Nuovo Ordine Mondiale'). Le personalità coinvolte devono aver care le loro, esperienze e pensieri, i sentimenti e i pensieri, almeno in alcune direzioni. Inoltre, come la maggior parte di noi nella nostra vita, probabilmente pensiamo che stanno facendo la cosa giusta, per quanto possiamo vedere i loro programmi come fuorvianti.

Questo è un punto importante. Abbiamo tutti le ragioni per fare quello che facciamo, e che spesso possono giustificare azioni a noi stessi di fronte alle gravi sfide provenienti dall'esterno. Difficile anche se può essere quello di comprendere la motivazione di coloro che potrebbero pensare che cancellando il proprio popolo sarebbe una mossa positiva, o che credono che le guerre di pianificazione e le ripartizioni economiche per effetto della creazione di un governo mondiale unificante è una strategia accettabile, il fatto è che molti visionari apparentemente con buone intenzioni nel corso della storia hanno espresso la necessità di tali approcci.

Questo non gli rende ragione, naturalmente, ma non vi è chiaramente una significativa, anche se piccola, cucitura di umanità che creda che una immagine più grande dovrebbe essere messa prima dei bisogni delle masse. Coloro che hanno espresso sostegno per l'eugenetica e strategie di spopolamento, (per esempio), hanno spesso problemi ambientali profondamente radicati o sentono fortemente che abbiamo perso il nostro equilibrio con la natura e dobbiamo mettere il futuro del pianeta in vista delle esigenze della gente comune.

Uno dei promotori più importanti del termine 'Nuovo Ordine Mondiale' è stato il famoso e tanto venerato scrittore HG Wells, il quale, credeva fermamente che l'unica risposta al conflitto globale sarebbe stata la creazione della gerarchia omonima, attivamente proponendo nel suo libro del 1940 Il Nuovo Ordine Mondiale . Questo chiaramente non è un concetto moderno, e ha radici che risalgono addirittura oltre Wells  e 'la visione idealistica di esso. Alcuni credono che entrambe le guerre mondiali siano state deliberatamente coordinate, o per lo meno utilizzate, per contribuire a realizzare il mandato del governo mondiale. Già nel 1913, scrivendo nel suo libro The New Freedom, il presidente Woodrow Wilson ha chiarito che una forza formidabile aveva già sostenuto l'infrastruttura commerciale, e probabilmente politica, degli Stati Uniti:

Alcuni dei più grandi uomini negli Stati Uniti, nel campo del commercio e della produzione, hanno paura di qualcuno, hanno paura di qualcosa. Sanno che c'è un potere in qualche luogo così organizzato, così sottile, così vigile, così intrecciato, così completo, così pervasivo, che farebbero meglio a non parlare della loro esistenza evitando la condanna dello esso potere.

Ciò che colpisce in scritti HG Wells, tuttavia, è il suo senso di eccitazione e di entusiasmo per l'idea di un collettivo dominante che avrebbe messo tutti i diritti e di evitare "l'estinzione disastrosa dell'Umanità." Non vi è alcun senso di intenzione negativa né una malthusiana antipatia per l'umanità. Eppure, allo stesso tempo Wells era un sostenitore dell'eugenetica. Molti trovano questo concetto completamente ripugnante, ma qui è il paradosso - gli stessi tipi di persone in cerca di verità tendono ad individuarli come i nemici dell'umanità, è molto probabile che si vedono come i suoi salvatori. E' tutta una questione di prospettiva e di cui uno sceglie di disegnare la linea morale.

Il filosofo Bertrand Russell ha apertamente accettato l'inevitabilità di un controllo per Un governo mondiale, fondato sulla base di valori scientifici duri, ed era francamente inquietante circa la cultura che ne deriverebbe. Scrivendo nel 1953 il suo libro L'impatto della scienza sulla società, egli afferma:

Dieta, iniezioni e ingiunzioni si combineranno, a partire da un'età molto precoce, per produrre il tipo di carattere e il tipo di credenze che le autorità considerano desiderabili, e qualsiasi seria critica dei poteri diventerà psicologicamente impossibile ...

... A poco a poco, con l'allevamento selettivo, le differenze congenite tra governanti e governati aumenteranno fino a diventare quasi specie diverse. Una rivolta della plebe diventerebbe impensabile come una insurrezione organizzata di pecore contro la pratica di mangiare carne di montone.

In superficie, i pensieri di Russell sembrano incoraggiare un tale mondo, invece di condannarlo, e questo modo di pensare sembra scandaloso, anche se lo fa venire vicino alla individuazione stessa filosofica che può ora essere plasmata attivamente nella nostra società. Tuttavia, anche se sembra difficile, quasi di cattivo gusto, per un po' a contemplare, c'è un pensiero da considerare qui: E se questo pensiero fosse definitivamente dimostrato di essere di una destra conservatrice? Che cosa succederebbe se la stessa sopravvivenza del genere umano ha fatto il resto sulla nozione del più controllo e, non per il meno controllo? E se la scelta fosse dimostrata di essere tra distruzione totale attraverso la sovrappopolazione, inquinamento e risorse troppo esigue, o una selezione mondiale di razza, strettamente monitorata che viene regolamentata di continuò? Che cosa sarebbe successo se un post-2012 della società apocalittica avesse cavalcato l'anarchia, potrebbe essere mostrata alcuna reale possibilità di sopravvivenza, mentre una civiltà disciplinata e strettamente controllata lo farebbe?

Il disagio, alla luce delle attuali questioni difficili del mondo, possono essere considerate, almeno in piccola parte, come argomenti, potrebbero essere realizzate in queste direzioni quando si esamina da una certo punto di vista. Il problema è, come sempre, con l'emissione massiccia di chi deve decidere. Quelli in circostanze comode guardando dall'alto dovrebbero vedere inevitabilmente cose piuttosto diverse da quel punto di vista raschiando un'esistenza più in basso nei gradini, alla loro mercé.

Abbiamo già, e deteniamo il potere della manipolazione genetica nelle nostre mani, e non passerà molto tempo prima che le caratteristiche richieste per i bambini saranno in grado di essere regolarmente selezionate e progettate. Inoltre, con la vita che si estende sempre più, e la nostra comprensione del tessuto cerebrale e la rigenerazione delle cellule in crescita, già dal primo anno, quanto tempo ci vorrà prima che la vita potrà essere sostenuta indefinitamente? In tal caso, il problema della popolazione sarà chiaramente esplosivo se è consentito l'accesso illimitato a tale potenza (cioè, se la maggioranza del genere umano è consentito di sopravvivere, in primo luogo - lo spopolamento teorie del complotto sono all'ordine del giorno). Un mondo di immortali rischierebbe la stagnazione, ma anche la dominazione da parte di chi ha raggiunto "prima" lo status di immortalità. Dovrebbero effettivamente decidere a chi sarebbe stato offerto questo dono dell'immortalità. Alla fine, il pool genetico sarebbe quasi certamente controllato da tali autorità, la nuova eugenetica, che è arrivata attraverso la porta sul retro.

Questi problemi sono già realtà, non fantascienza distopica. Il potere di ingegneria genetica, che c'è attualmente sta cambiando il nostro cibo, l'aria e l'acqua (il corsivo è mio) sia animale che vegetale - e quindi tutto il nostro ecosistema, come i geni giuntati e alterati fanno strada nella natura attraverso l'impollinazione e incroci - significa che l'umanità ha già preso l'intero pianeta il destino evolutivo nelle proprie mani, e non c'è modo di tornare indietro. Fare queste cose, a dettare legge sono la bussola morale di portare una tale enorme responsabilità? Possono servire come per gli dei che si sono istallati in passato?

In una società di angeli, forse un noleggio di rigida regolamentazione, sorveglianza e controllo genetico della popolazione potrebbe essere applicato con la compassione e l'ampio consenso di un consenso comune - ma non c'è vicino da nessuna parte a un tale stato d'essere. Con la motivazione di coloro che governano il nostro mondo di oggi chiaramente in questione, sembra impossibile che i tipi di agende di molti sentano, la classe dirigente sta attuando e potrebbe funzionare in modo diverso da essere un semplice attacco alla più grande percentuale del genere umano. Senza consenso comune, qualunque siano le presunte buone intenzioni che potrebbero esistere da qualche parte dietro i piani, ogni tentativo di regolare il mondo con la coercizione e di misure draconiane rimane uno, l'immoralità.

L'inganno insito

Il problema con il global cover-up è che arrivano e costruire - come un inganno lo fa spesso per tutti noi - per mancanza di onestà in gran parte innescata dalla paura di quello che la gente potrebbe pensare o fare se dovesse percepire la vera vulnerabilità all'interno. L'elite sembra aver paura di noi e le nostre reazioni tanto quanto noi possiamo temerla - altrimenti non avrebbe bisogno di manipolare e controllare. Molte azioni in malafede sono a carico della psicosi interiore, una mancanza di fiducia che gli altri capiranno. I nostri leader sembrano aver ottenuto così abituati a giochi ingannevoli che non possono ora operare qualsiasi altra strategia. Tutto, dal sistema bancario  all'amministrazione parlamentare sembra essere basato sul sotterfugio. In questo momento sono chiaramente e fortemente non attendibili da quello che interessa la nostra vita e di conseguenza non ci fidiamo di loro.

Non che alcune delle élite sarebbero lontanamente preoccupate di quello che ognuno di noi pensa delle loro azioni. Per coloro che possono sentire e per spiegare tale motivazione è troppo generosa con le persone che mutilano, uccidono e ingannano per ottenere la loro strada, per qualsiasi motivo, si deve rilevare che non solo certuni, ma anche quelli che tirano i fili semplicemente cercano la potenza per il potere. Le lezioni della storia ci dicono che l'egoismo, l'avidità e la sete di sangue eccita e non può essere esclusa come motore primo, almeno in alcuni casi. E, di riconoscere i sospetti non-inconsistenti di un 'agenda rettiliana', se dovesse risultare che questo club molto esclusivo era infatti il risultato di un gene dominante extraterrestre teste di serie eoni fa (come alcuni credono, sulla base di antichi miti) e di essere sfruttati e/o attivata da visitatori celesti, oggi, allora certamente si potrebbe spiegare perché la preoccupazione per i bisogni dell'umanità sembrerebbe essere più in basso nella lista delle sue priorità come oggi, la nostra preoccupazione generale per il benessere del bestiame.

Per quanto riguarda che tipo di persone potrebbero comprendere l'elite globale, il ben intenzionato e il non-così di buone intenzioni, molto probabilmente ci stiamo occupando in gran parte di politici di alto rango, accademici, intellettuali (come con Wells e Russell), monarchie, molto ricche e influenti famiglie - con una miscela di correnti sotterranee politiche, religiose ed occulte. In altre parole, tutti gli ovvi candidati. Numerosi libri e siti web vanno nel dettaglio, quindi qui non c'è molto bisogno di esplorare. Quanta parte delle persone sanno del grande piano tutti sanno, però, e se ci sono piramidi-in-piramidi tra anche nelle strutture di potere nella parte superiore, è un'altra questione.

Fazioni all'interno Fazioni


La presunzione è spesso un fatto che l'esistenza di una classe dirigente significa che gli interessati devono essere onnipotenti e di una sola mente, che manipola correttamente i fatti di domino che ha colpito il posto richiesto ogni volta, tutto a un ordine del giorno prestabilito. Ma questo può ripartire loro una infallibilità ingiustificata.

Non ci sono prove per dimostrare che non ci sono fazioni e le dispute all'interno delle alte sfere di coloro con grande influenza sulle nostre vite. Dopo tutto, il mondo è un posto grande e complesso. Anche con un accordo generale su come dovrebbe andare avanti, le pressioni dei bisogni regionali e pregiudizi personali, sono quasi certo che ofuscherebbero la chiarezza di obiettivi di volta in volta. Andando sulla parola che fa sgattaiolare fuori dalle riunioni del Bilderberg e la cose del genere, sembra che come molti disaccordi, compromessi e negoziazioni lì nascono come all'interno di qualsiasi Parlamento presumibilmente democratico. Se questo non fosse il caso, le riunioni non avrebbero probabilmente bisogno di prendere posto, se fossero pre-orchestrate sarebbero intriganti.

Come con le strutture delle società segrete massoniche e altri, vi è anche una gerarchia da considerare. Non è detto però che tutti quelli su di una cospirazione globale che cerca il controllo centralizzato sarebbe partito per ogni macchinazione, e certi giocatori potrebbero essere manipolati da dentro senza rendersene conto. Da fuori, per esempio, sembra che l'ex-primo ministro inglese Gordon Brown, per tutti i suoi molti riferimenti alla creazione di un 'Nuovo Ordine Mondiale,' sembrava destinato ad essere un capro espiatorio da subito, istituito per arrivare al potere proprio come l'economia mondiale è caduta. La domanda è: Brown conosce il piano completo? Stava forse qualcuno fedelmente facendo un gioco con un risultato noto di fallimento verso l'esterno, mentre segretamente garantiva il successo in un ordine del giorno per indebolire il Regno Unito sulla scena mondiale per accelerare un movimento verso un governo mondiale? O aggrapparsi nella convinzione genuina che tutto sarebbe venuto a destra e che lui un giorno sarebbe stato salutato come un eroe politico?

Allo stesso modo, quando Bill Clinton si trovò sotto la minaccia di impeachment dopo la Lewinsky, lo scandalo sessuale di Monica, era questo tutto parte di un dramma artificioso, o un segno di fazioni all'interno di fazioni molto sinceramente che cercano di rimuovere lui dopo una gaffe non pianificata? E il fatto di Richard Nixon  canaglia o stava solo giocando un ruolo di pre-provino? Su un livello più piccolo, quando un uomo in mezzo alla folla è morto dopo essere stato spinto a terra da un poliziotto nel corso del 2009 le proteste del G20 a Londra, ci volle tutta l'attenzione apparentemente artificiosa lontano da immagini di alcune persone smashing una finestra di banca, e all'improvviso tutti i titoli sono diventati urla circa la brutalità della polizia. Questa una torsione continua a suscitare deliberatamente disordini civili o era (come molti sospettano) qualcosa che va inaspettatamente sbagliato a cambiare il copione? In ogni guerra e di attacchi terroristici false flag davvero sono realizzate da un piano, o c'è il più 'cock-up' coinvolto come cospirazione?

Come è organizzata, allora, questa élite globale, ed è davvero così unita come alcuni cercatori di verità per dare credito? L'evidenza suggerisce che ci sono crepe nella corazza e disaccordi all'interno, e le debolezze e gli elementi imprevedibili nascono sempre in ogni grande piano. Questo offre la speranza. Le debolezze della natura umana e l'universalità della pura teoria del caos possono garantire che gli eventi inattesi e le piste laterali peculiari minano la solidità apparente del programma di controllo solo quando sono meno attesi. Potremmo dunque avere a che fare con qualcosa di molto meno di quanto temuto coordinato - anzi, l'ampia verità la ricerca presuntuosa di potenza della élite può far scaturire r sembrare più di un problema di quanto lo sia in realtà. Ma possiamo correre il rischio di diventare compiacenti?

E' chiaro che alcuni eventi e le tendenze sembrano essere parte di un modello di dispiegamento che suggerisce un tentativo di progettare un mandato per potere centralizzato. Mentre noi non dobbiamo diventare pietrificatori azionisti di questo, né, comunque, dovremmo correre il rischio opposto di supponenza che non vi è alcuna reale minaccia, anche se i cospiratori si trovano ad essere meno competenti che alcuni credono. In entrambi i casi, è importante per lo meno per richiamare l'attenzione sulle gesta terribili commessi da coloro che almeno cercano di essere una forza onnipotente.

Consenso da Apatia

Se i piani per la dominazione del mondo vengono licenziati a qualsiasi livello, un semplice fatto ha bisogno di essere riconosciuto - che va solo sul perché collettivamente lo permettiamo. Anche con evidenti mistificazioni governative come le armi di distruzione di massa debacle in Iraq, queste cose continuano solo a verificarsi quanto più lo fanno perché troppo poche persone stanno solidamente contro di loro o chiamare pienamente ai loro leader di conto. Abbiamo permesso l'apatia e le distrazioni di (apparente) comfort, curiosità e intrattenimento per tenere noi immobili nelle nostre poltrone, nella speranza che qualche cosa oscura 'là fuori' porrà rimedio a se stessa, a tempo debito, senza il nostro ingresso, con energia o anche elettoralmente (affluenze elettorali per le elezioni occidentali, ciò che valgono, sono generalmente pericolosamente basse).

Con un divenuto così scollegato con ciò che accade intorno a noi nel nostro nome, non abbiamo resistito al nostro potere collettivo - e siamo quindi responsabili quanto qualsiasi élite globale per aver creato il mondo in cui viviamo oggi. Con il consenso concesso dalla nostra passività, abbiamo guardato evidenti bugie e manipolazioni toglierci la forza, la determinazione e la libertà, e abbiamo fatto poco o nulla. Come tale, abbiamo dato via la nostra responsabilità personale. L'energia spesa lamentarsi ad alta voce, ma l'emphatia al pub o coda di autobus circa le carenze della società di oggi, se applicato in direzioni più attivo e positivo, potrebbe essere utilizzato per compensare le stesse cose che vengono lamentate. Il problema è che siamo stati addestrati a pensare che non siamo in grado di fare la differenza - quando, in verità, si può, soprattutto se abbiniamo il potere tangibile della mente collettiva con i frutti concreti di azione diretta, come quello di esplorare più nell ' Agenda della verità.

Parlando fuori

Gran parte del processo di risveglio che ha iniziato è venuto dal tipo di persone disegnate per essere una parte della verità in cerca di comunità. Purtroppo, i loro sforzi spesso invisibili sono generalmente premiati dal ridicolo e immeritato sberleffo da una cultura che ha chiuso gli occhi e le orecchie a qualsiasi cosa, ma la visione distorta è alimentata da coloro che preferiscono tenerci muti. Le persone che mettono in discussione lo status quo sono facilmente castrati nel mainstream da essere bollato con stereotipi false 'wacko' creata da un media che è troppo spesso o direttamente controllato, timoroso o semplicemente pigramente stupido.  A volte verità, ricerca, entusiasmo, non vanno lasciate sconfinare nel fanatismo e la mancanza del discernimento, non c'è dubbio, ma il fatto è che ci sono anche questioni assolutamente vitali e osservazioni sollevate da molto ragionevoli, le persone normali, che potrebbero dare un reale e positiva differenza alla vita delle persone - se gli viene data una possibilità.

Non ci vuole molto alla persona media per vedere attraverso la manipolazione qundo una volta evidenti anomalie sono evidenziate. Assumendo le masse saranno sempre mute potrebbero essere un errore di arroganza enorme da parte dei nostri padroni. Quando ha discusso in modo accessibile e oggettivo, il concetto di una elite globale dominante, il quale ritiene che un qualche tipo di cambiamento catastrofico cosmologico o climatici potrebbe essere imminente e ha così attuato un regime di restrizioni draconiane per mezzo nefasti per assicurarsi e mantenere il controllo durante e dopo il caos, non è neanche lontanamente inverosimile come potrebbe sembrare a prima vista. Tutto può essere fatto per sembrare credibile quando espresso in toni equilibrati, e quando si presenta evidenza sensibile.

I toni sono importanti. Estrema cospirazione dogma, con passione ma indiscriminatamente gridato, può respingere un potenziale sostegno e fa il gioco di caratterizzazione della corrente principale di tutti i pensatori alternativi come fanatici ignoranti. Quelli con il potere della conoscenza che può superare questo abbiamo la responsabilità di trasmettere una visione user-friendly del programma di controllo. Il successo di sensibilizzazione richiede moderazione iniziale - e compassione. I nuovi arrivati possono essere confusi da tutte le numerose fonti complesse di informazioni là fuori, e può ridursi dalla-prima idea inquietante di una classe dirigente manipolativa se non adeguatamente affrontata. L'epoca incerta in cui viviamo ora, con scorci di verità che splende attraverso le fessure, offre un'occasione unica per chi ha le intuizioni di offrire un'altra visione del mondo.

Ci possono essere più di un motivo per cui un mondo di controllo centralizzato sarebbe voluto da una classe dirigente, e non possiamo pretendere di comprendere appieno dall'esterno. Ma nessuna strategia che impone un ordine del giorno non dichiarato senza trasparenza o scelta può essere giusta, e qualsiasi regime di subdola manipolazione deve essere contrastata. Per resistere con successo, tuttavia, quelli con la consapevolezza devono tenere su l'ottimismo e colpire un tono adeguato, se si vuole essere ascoltati e di persone risvegliate in modo che la visione di una minoranza auto-eletta e discutibile per il mondo non venga permesso di calpestare i bisogni della gente comune.

Nessuna elite, di qualsiasi tipo, può essere infallibile, e questo offre una vera speranza per il futuro - se abbastanza persone possono superare le loro paure parlando, forte e chiaro.

Adattato da L'Agenda Verità da Andy Thomas   (Segni vitali Publishing 2009, riveduta 2011)

Traduzione curata da wlady


2 commenti:

  1. E' probabile che esistano divergenze e talora faide tra i potentati, ma sulla Biogeoingegneria, vista la sua scala mondiale, paiono tutti d'accordo. A dire il vero, le scie chimiche sono probabilmente imposte da chi controlla i controllori... da un'altra dimensione.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vi è dubbio alcuno Zret, tutti stanno nella stessa situazione, controllati da controllori occulti, consapevoli o no fanno il gioco di queste nefande presenze che dominano la nostra Terra dagli inizi.

      Ormai la terra-formazione è in atto dagli anni 50, siamo come la stirpe di Mosè che ha vagato per quarant'anni nel deserto per estinguere una generazione intera, noi siamo quei peccatori a detta del demiurgo che ha incaricato i "Kapò" di estinguerci.

      Ciao

      Elimina

Tutti i commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Nin.Gish:Zid.Da

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torna all'inizio

Torna all'inizio
Home page