martedì 29 dicembre 2015

GERUSALEMME CELESTE

 
NUOVO ORDINE MONDIALE & NUOVO ORDINE CELESTE

Quando Nostradamus evoca <<un altro Regno di Saturno e un Secolo d'oro>>, difficilmente ci si trova difronte a una semplice coincidenza. Il nuovo Ordine Mondiale potrebbe anche cedere il passo al Nuovo Ordine Celeste e, l'Angelica <<Gerusalemme Celeste>>, suggestivamente citata alla fine dell'Apocalisse di San Giovanni, potrebbe allora scendere dal cielo, e anche atterrare sulla Terra. Sì, perché in effetti si tratta a tutti gli effetti di una immane città volante.

Eccone infatti la testuale e dettagliata immagine:

"L'angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa. Gerusalemme, che scende dal cielo, da Dio, rispendente della sua gloria. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come una pietra di diaspro cristallino.

E' cinta da alte e grandi mura con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d'Israele. A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e a occidente tre porte.

Le mura della città posano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell'Angelo (Cristo). Colui che mi parlava aveva come misura una canna d'oro per misurare la città, le sue porte e le sue mura.

La città è a forma di quadrato: la sua lunghezza è uguale alla sua larghezza, la larghezza e l'altezza erano uguali. >Ne misurò anche le mura: sono alte centocinquantaquattro braccia, secondo la misura in uso tra gli uomini operata dall'Angelo.

Le mura sono costruite con diaspro e la città è di oro puro, simile a terso cristallo. I basamenti delle mura della città sono adorni di ogni specie di pietre preziose. Il primo basamento è di diaspro; il secondo di zaffiro; il terzo di calcedonio; il quarto di smeraldo; il quinto di sardonice; il sesto di cornalina; il settimo di crisòlito; l'ottavo di berillo; il nono di topazio: il decimo di crisopazio; l'undicesimo di giacinto; ol dodicesimo di ametista. e le dodici porte sono di dodici perle; ciascuna porta era formata da una sola perla e la piazza della città è di oro puro, come cristallo trasparente.

<<In essa non vidi alcun tempio: / il Signore Dio, l'Onnipotente, e l'Angelo / sono il suo tempio. / La città non ha bisogno della luce del Sole / né della luce della Luna; / la Gloria di Dio la illumina / e la sua lampada è l'Agnello / le nazioni cammineranno alla sua luce, / e i re della Terra a lei porteranno il loro splendore. / Le sue porte non si chiuderanno mai durante il giorno, / perché non vi sarà più notte. / E porteranno a lei la gloria e l'onore delle nazioni. / Non entrerà in essa nulla d'impuro / nel libro della vita dell'Angelo>> (Ap 21,10-27)

Si tratta solo di una descrizione un po' cervellotica ma puramente allegorica? Forse. Ma a ben vedere questa volante <<Città di Dio>> di provenienza celeste definita la <<Dimora degli Eletti>> (in quanto questi ultimi - che poi siano i biblici 144 mila espressamente menzionati, o di più o di meno poco importa - portatevi materialmente a bordo per salvarli dalle distruzioni del conflitto finale in corso sulla terra, vi abiteranno fisicamente per mille anni prima di poter poi ridiscendere sul nostro mondo disastrato e ripopolarlo dopo il giudizio finale dei Reprobi e degli Angeli caduti) effettua la sua lenta discesa dal cielo <<con la gloria di Dio>>, ovvero mediante una radiante energia luminosa (divina), ovvero grazie a quella stessa <<gloria>> (energia luminosa) che caratterizza nel linguaggio biblico sia il manifestarsi di Jahvè dal Sinai al tempio di Salomone sia l'aspetto della Shekina (il <<carro>> di Dio) discesa di fronte al profeta Ezechiele.

M a forse la cosa più interessante è che si tratta a tutti gli effetti di una sorta di <<contenitore abitativi>> (naturalmente <<sacro>> perché vi risiede Cristo fisicamente asceso dal cielo) che presenta dimensioni immani ma anche ben definite: si tratta, per essere precisi, di una colossale struttura quadrata dal perimetro all'incirca di 2400 Km. quadrati e dunque 600 x 600 chilometri di lato )più o meno la distanza che separa Bologna da Napoli).


Il 2 Dicembre 2011 la sonda spaziale della NASA Stereo (Secchi HI-1A) ha registrato una eiezione di massa coronale dal Sole, diretta verso il pianeta Mercurio. Durante il suo tragitto, la massa coronale ha evidenziato la presenza di un misterioso oggetto spaziale abbastanza grande da incuriosire ricercatori e appassionati di UFO. Nelle immagini che vi proponiamo si evidenzia, durante l’espulsione di massa coronale, la presenza massiccia di uno strano oggetto spaziale abbastanza grande, vicino il pianeta Mercurio. All'interno di questo LINK è stato rimosso il video.

In altri termini, considerato l'ambiente da cui proviene (l'alto dei cieli, cioè le estreme profondità dell'universo), le definite caratteristiche funzionali e strutturali, le titaniche dimensioni e il suo ruolo assimilabile a quello di una sorta di <<unità militare>> angelica, potremmo anche dire tranquillamente che potrebbe trattarsi di una colossale fortezza spaziale descritta di forma cubica e munita di 12 portelloni di accesso (tre su ognuno dei suoi quattro lati) di grandi veicoli <<angelici>< di taglia minore: in pratica, una stazione cosmica a tutti gli effetti ( o se preferite nave-madre) in grado di orbitare come pure di procedere autonomamente nello spazio, sul tipo dei pianetini artificiali della classe <<Morte Nera>> nella fantascientifica saga di Star Wars, delle titaniche <<unità d'invasione da sbarco>> aliene di Indipendence Day, ovvero di una versione enormemente maggiorata dell'Interprise di Star Trek.

Solo che qui la science fiction non c'entra affatto. Perché nella Bibbia le <<guerre stellari>> sono una realtà a tutti gli effetti. A suo tempo, come leggiamo nell'Apocalisse di san Giovanni (12,7-9)
Ci fu gran guerra nel cielo. Michele e i suoi Angeli guerreggiavano col Drago. E il Drago guerreggiò insieme a lui e ai suoi Angeli. ma non prevalsero, e non si trovò più posto per loro nel cielo. E fu precipitato giù il Gran Drago, il Serpente Antico che è chiamato "Diavolo" e "Satana", il seduttore di tutta la Terra. Fu precipitato sulla terra e tutti i suoi Angeli furono precipitati con lui.
La descrizione, fin troppo minuziosa e accurata, che del Gran Drago ci dà il libro di Giobbe è piuttosto sconcertante. <<Leviatàn>>, il nome con il quale il Gran Drago è chiamato in tale libro, come pure in altri libri dell'Antico Testamento, è una parola ebraica dal significato quanro mai oscuro.

La traduzione letterale di tale termine, infatti, è propriamente: <<qualche cosa che è avvolta a mo' di spira>>. La sua identificazione, pertanto, non è assolutamente stabilita; sappiamo comunque, come ci fa notare il Ricciotti, che, sebbene esso venisse solitamente raffigurato come dimorante del mare (donde il termine finì poi, nel linguaggio poetico, col venire applicato, impropriamente, al coccodrillo, creatura acquatica), gli ebrei gli attribuivano un'origine e una provenienza celeste, dal momento che lo ritenevano il diretto responsabile delle eclissi solare.

In ogni caso, esso simboleggia le potenze del cielo avverse a dio. Allusioni bibliche al mitico Leviatàn come un mostro marino, ma anche come un serpente <<alato>> (nahash hariah), oppure come un serpente <<tortuoso>> (nahash aqalaton), il Leviatàn è richiamato dai testi biblici che si possono leggere nella Bibbia.  

Prima edizione giugno 2013
p: 350-351-352-353  

sabato 26 dicembre 2015

"stacanovisti"

Dalla Germania con amore 
 giorno e notte gentilmente offerto dal Bundestag

Natale 25 dicembre 2015 ore 20:30 
 
Dintorni di Regensburg (alias Ratisbona) ore 10:30
 
Così come di notte anche di giorno per non farci mancare nulla
della nostra dose geo-ingegnerizzata di chimica


Il delirio di oggi ore 12:30


 I risultati della conferenza di Parigi ...
alla faccia del riscaldamento globale della CO2

wlady
http://ningishzidda.altervista.org/

mercoledì 23 dicembre 2015

- Religione - il Re dei Re -

 

LE ORIGINI DELLA RELIGIONE 


I video sulle origini della religione sono ripartiti in tre parti. Altri video successivi (in coda), ci parlano di come si è evoluta la macchina della religione nel tempo.


Fonte: RaDihauti

domenica 20 dicembre 2015

"artigli che si uniscono"

In Europa bisogna stare con Renzi, o italioti

di Maurizio Blondet

Premessa:
Sono molte le cose che non condivido dell'attuale governo italiano, ma condivido pienamente l'articolo che qui sotto viene esposto da Maurizio Blondet.

L'intervento che ha fatto il nostro presidente del consiglio alla UE, sulla infrazione che l'Italia avrebbe fatto nei confronti dei migranti per non rilevare le impronte digitali è puerile se non addirittura offensiva nei nostri confronti, e badate bene, nei confronti di tutti noi italiani. 

Con i giochetti che i vari burattinai hanno messo le mani sul nostro paese ci hanno portati non all'austerità, ma decisamente all'indigenza di milioni di persone, in tutti i settori della vita, salute, economia ecc. Sanno come prenderci per i fondelli deridendoci, lo abbiamo visto con (l'ultimo vero statista italiano), Craxi, sappiamo tutti da molto che il dividi e impera è un buon viatico per creare fazioni avverse tra la popolazione e, "loro" lo esercitano molto bene. 

Nessuno si è mai domandato perché Craxi è stato fatto fuori dalla magistratura italiana, (queste sono due ipotesi: Ipotesi 1 Ipotesi 2) non certo per disonestà, in quel periodo tutti da destra e sinistra facevano i loro affari come è sempre stato in Italia, non è una novità, il motivo è molto più truculento e va ricercato nello sgarbo fatto agli yankee in quel di Sigonella (fate una ricerca e andatevelo a leggere), così "l'ultimo statista vero" è stato cacciato con disonore, (lanciandogli anche le monetine), costretto all'esilio in terra straniera.

Poi, è arrivato il Berlusca con tutti i suoi difetti e addentellati, amico di Putin, amico di Gheddafi. Gli interessi italiani (perché erano nostri interessi di tutti noi non va dimenticato) sull'energia (gas petrolio), davano molto fastidio (come ha dato a suo tempo fastidio Mattei ed eliminato fisicamente) al triunvirato Francia, Inghilterra, USA e anche alla Germania che adesso fa i suoi affari prevaricando l'embargo imposto dagli yankee. 

Tutti contenti che il Berlusca sia stato costretto a lasciare, (pena la distruzione delle sue aziende in borsa) e tutti pronti ad andare addosso all'untore di turno (noi italiani siamo fatti così, facili da strumentalizzare).

Sappiamo cosa è arrivato dopo ... "il castigamatti" Dragone che a messo in difficoltà (compresi suicidi di imprenditori dignitosi) migliaia di famiglie; massimi livelli di disoccupazione, esodati destinati (ancora oggi) ad un limbo interminabile. Colpa nostra? Sì colpa nostra! Perché con la paura di fallire gli abbiamo "concesso cessioni di sovranità". 

Tre governi si sono succeduti e senza essere mai stati eletti dal popolo; ora abbiamo un governo, nella figura del suo leader M.R. anche lui non eletto, ma solo per grazia ricevuta, è stato fulminato sulla via di Damasco, parlando chiaro alla UE, buono o cattivo che sia il premier, in questa sua presa di posizione verso la Comunità Europea, va sostenuto e non demonizzato, perché sono sicuro che tra non molto le ingerenze politiche estere faranno in modo di cacciarlo come è stato fatto per gli altri e, quello che lo sostituirà, sarà ancora peggio.

Difficilmente mi cimento nella politica e non sono nemmeno uno scrittore provetto (prevalentemente copio e incollo articoli di mio gradimento raccolti nel web) ma, come me penso siano tanti altri che leggono nel web e questo articolo di Maurizio Blondet merita di essere letto, auspicando un risveglio delle menti ormai atrofizzate degli italiani da molto tempo. wlady.

*********************************    

Un giornalista idiota ha goduto pubblicamente, sul suo giornale, di come la Merkel ha umiliato e deriso Matteo Renzi “il parolaio”. Mettendone in rilievo il fatto che Renzi in Europa non conta nulla, non lo invitano ai pre-vertici, ci minacciano di infrazione europea perché non abbiamo preso le impronte ai clandestini, eccetera.

Ora, lo so che sono prediche inutili. Ma se in Europa Renzi non conta nulla, è colpa di noi italioti. Non è Renzi; è l’Italia a non contare nulla, perché è divisa e proclama di avere schifo dei suoi leader, e pronta a dargli torto e sbranarli, al minimo segnale che venga da Berlino, Washington, Bruxelles. 

Gli stranieri sanno che possono fare qualunque cosa, contro il nostro governo di turno, e trovare in Italia una parte, magari grossa, che applaude – per odio al governante di turno. E’ successo con Berlusconi: lo hanno addirittura mandato via e sostituito con un uomo loro, facendoci per giunta pagare miliardi perché, per cacciare Berlusconi, ci hanno fatto espandere lo spread di 500 punti.

Berlusconi è un pirla, e da pirla s’è lasciato cacciare; ma l’insulto, la diminuzione e l’umiliazione, l’abbiamo subita – e pagata – tutti noi. Metà di noi, pure scodinzolando, e prestandosi al golpe. Dovevamo difendere tutti insieme non Berlusconi, ma la violazione del diritto, della democrazia contro l’ingerenza straniera più offensiva. Non l’abbiamo fatto. 

Gli stranieri non dimenticano, e ce lo fanno continuamente pagare. Ci hanno fatto versare 125 miliardi al Fondo di Stabilità, la Germania se n’è servita ampiamente prendendosene 418 per salvare le sue banche, la Francia da sola se n’è accaparrata 128 – e desso a noi negano il diritto di salvare le banchette. E metà di noi godono, la maggior parte dei nostri media applaudono, perché ciò inguaia la ministra Boschi, “l’amante di Renzi” – ma vergognatevi, italioti..

Lo so che è una predica inutile. Siamo il paese che da secoli chiama lo straniero sul suo territorio, perché distrugga la fazione avversa. Però ci provo. Vi siete accorti che giornali prima favorevoli o rispettosi, cominciano a trattare Renzi come hanno trattato Berlusconi? E’ che dall’estero hanno dato l’ordine di linciaggio – perché Renzi dice cose che l’Europa non vuol sentire. Prima, Renzi piaceva alla Merkel; adeso non piace più. Ed è stata avviato il tritacarne dell’italiota.
La Nuova Europa
Riusciamo ad essere tutti d’accordo, anche la cosiddetta opposizione, sui punti in cui Renzi ha ragione di fonte alla oligarchia d’Europa?
La Nuova EuropaHa ragione a dire “surreale” l’apertura di una infrazione contro di noi per come non abbiamo registrato i profughi. Con queste scuse, la UE i profughi continua ad accollarceli sul gobbo, e non se ne prende che 160. 

Ci obbliga a mantenerli a 30 euro al giorno, che non ci rifonde. La Merkel, che ha provocato ed aggravato l’ondata immigratoria, non ha alcuna fretta di risolvere il problema: “Ci sono problemi che noi europei abbiamo avuto bisogno di dieci anni per risolvere, e qui sono passati solo cinque mesi”.

“Ci sono un partito e un leader che controllano l’Europa in modo inaccettabile”, ha detto Renzi a preventive dei socialisti. Siete d’accordo che ha ragione? Allora sostenetelo, italioti.

La nuoa sede NATO a Bruxelles: atigli che si uniscono.

La nuova sede NATO a Bruxelles: artigli che si uniscono.

Renzi ha ragione: con la sua imposizione dell’austerità, Berlino ha trasformato la recessione in depressione profonda, in deflazione invincibile: è un comportamento per cui la Germania dovrebbe essere messa sul banco degli imputati, non lasciata alla guida.

Renzi ha più che ragione. “Le imprese tedesche fanno affari con la Russia contraddicendo le sanzioni contro Mosca per la crisi ucraina”. Ha ragione: la Germania fa’ pagare agli altri europei le sue idiozie e errori. Preferibilmente ai mediterranei. E ai piccoli (ungheresi). L’Italia è un paese grosso, che potrebbe essere temibile se dicesse qualche “No”. Bisogna deriderlo, perché se no potrebbe aggregare alleati attorno alle sue posizioni. 

Ieri al pre-vertice dei socialisti europoidi, la sua posizione ha incontrato l’approvazione portoghese, belga, dell’inglese Corbyn; l’Austria si è smarcata da Berlino perché è nelle prime linee di invasione di immigrati…chi invece ha mandato a monte la giornata?
I tedeschi- naturalmente col reggicoda francese, il Moskovici. “Di sinistra”, ma quando si tratta di difendere gli interessi tedeschi, anche i più sporchi, sono indistinguibili dalla Merkel.

“Il tedesco Sigmar Gabriel, vice cancelliere, non c’era al vertice”, riferisce Huffington Post,“ E il tedesco Schulz ha parlato prima di Renzi. Il che significa che ha potuto evitarsi l’imbarazzo di commentare i toni forti usati dal premier italiano contro la Germania”. Conclusione del medium italiota: “Schulz non accoglie”.

Schulz il Kapò, è quello stesso che il giorno prima aveva commentato le elezioni in Polonia, dove ha avuto la maggioranza il partito di Kacszynski, “un golpe”.
Capito? Schulz trincia giudizi sulle elezioni altrui. Su un partito che “ha vinto le elezioni in modo legittimo e giusto, un partito che rappresenta una forte e vibrante presenza nella società polacca, che s’è sentita spinta al limite dalla precedente elite liberale e filo-europeista” (come ha scritto il giornale ceco Hospodářské noviny ). 

Ma sul governo tedesco, rispetto al quale dovrebbe essere all’opposizione, nemmeno una parola di critica. Sapete cosa vuol dire questo? Che la Germania ci sta dando di nuovo una dittatura europea. Persino senza volerlo. Una dittatura di cui stiamo già cominciando a pagare il prezzo, ed ancor più lo pagheremo, perché – lo sappiamo – quando questi ritengono di aver ragione ( o temono di non averla, o la loro coscienza di bottegai li avisa che c’è da perdere a dar ragione agli altri) vanno fino in fondo.

Allora: vogliamo provare una volta a dar ragione al governante – che ce l’ha? A non indebolirlo e deriderli preventivamente quando va’ in EU a difendere non solo i nostri legittimi interessi, ma il principio stesso dell’uguaglianza degli stati-membri, che vengono, se sono piccoli e deboli, trattati come straccioni e riempiti Magari raccontiamoci che stiamo “vigilando contro la dittatura fascista risorgente”. E’ vero, anche se non è fascismo questo. E’ peggio.

http://www.maurizioblondet.it/ 

http://ningishzidda.altervista.org/

sabato 19 dicembre 2015

Le pieghe dell'apparenza


La realtà è solo un sentimento

La realtà è un mito. Come dire: tutto ciò che ci sta intorno non è quello che sembra, cioè molte cose stanno lì, davanti ai nostri occhi, eppure non le vediamo. Ossia ciò che percepiamo non è tutto il reale.

A pensarci bene la storia dell'arte non è altro che il tentativo di <<riprodurre>> la realtà nella sua veste completa. I primi grafiti delle caverne ci mostrano i diversi tentativi dell'uomo primitivo di rappresentare sulle due dimensioni virtuali gli animali che gli facevano paura, quasi a esorcizzarli, a domarli in un'eterna immobilità, ma anche a farli riconoscere ai piccoli, una volta capaci di muoversi da soli.

Le scoperte della prospettiva pittorica, delle profondità, del trompe l'oeil, di una possibile resa della terza dimensione attraverso i chiaroscuri, ci racconta di una vocazione al realismo mai abbandonata dall'essere umano.

Prima Raffaello poi Caravaggio creano spazi, profondità e luci che Giotto non poteva neanche immaginare. E Michelangelo ha addirittura capito che sembrano più vere le cose false.

Basta dare un'occhiata alla Pietà: Maria, seduta ha tra le braccia il corpo di Cristo. A guardare bene la scultura ci si rende subito conto che se la madre si alzasse in piedi sarebbe alta quasi il doppio del figlio. Invece in quella posizione l'immagine è perfetta e congrua nelle proporzioni.

La pittura del seicento, i manieristi, fino agli iperrealisti e allo stesso Andy Warhol, si avventurano nel realismo approdando quasi alla fotografia. Solo con la coscienza di una realtà altra, non formalizzata, invisibile a occhio nudo, nascosta nelle pieghe dell'apparenza, comincia a prendere piede l'arte dei nostri tempi, anche in coincidenza con la scoperta dell'inconscio e con la crisi delle filosofie totalizzanti.

Le figure cominciano a sfumare, a farsi indiziarie (impressionismo), a spezzarsi (Picasso), a diventare astratte e informali, dove il colore e linee <<dicono>> della realtà più cose di quanto possano dire le forme.

Alla base di questa vocazione mai abbandonata dall'uomo c'è la necessità, da parte sua, di raccontarsi nelle sue verità più recondite. E non c'è modo migliore di raccontarsi se non mostrando con quale sguardo viene inquadrato il mondo, cioè la realtà circostante.

L'arte, quindi, produce oggetti testamentari che narrano la storia dell'uomo dal punto di vista del suo sentimento della realtà. Una storia più veritiera di quella appiattita sui fatti e sulle vicende politiche ed economiche che è scritta sui libri di scuola.

Ho fatto l'esempio della pittura ma se si va a confrontare il discorso con le altre arti, si noterà che la spinta a raccontare il reale è da tutte condivisa e perpetuata. La letteratura e la musica (con l'innesto di nuove sonorità) hanno attraversato gli stessi processi della pittura. Sono in perenne viaggio verso il mito della realtà, di cui è sempre impossibile un inventario definitivo.

"Pensieri Così" 
di Vincenzo Cerami  

giovedì 17 dicembre 2015

Geo-ingegneria un progetto commerciale



Il progetto commerciale delle Chemtrails al vertice sul clima 

Gli obiettivi del vertice sul clima e il cambiamento climatico di Parigi è stato un "successo completo". Gli obiettivi ambiziosi del vertice di Parigi sul cambiamento climatico può essere difficile da raggiungere senza il documento commerciale delle scie chimiche. Perché quello che si deve sapere è che l'irrorazione delle scie chimiche (= geo-ingegneria solare o "iniezioni di aerosol"), è l'unica tecnologia nel repertorio di scienziati dove il loro lavoro viene sempre discusso nell'ambito della geo-ingegneria.

Da un lato, i media si defilano sul problema delle irrorazioni (scie chimiche) che sistematicamente vengono effettuate sui nostri cieli. Sull'altro lato (ipocrita) del vertice sul clima si rivolge ai tecnocrati facendo passare le scie chimiche come metodo di salvezza del clima. Non è forse questa schizofrenia? (...)

Anche le unità dell'IPCC ("IPCC") sostiene l'uso di sostanze chimiche nel cielo sopra di noi.

Ma non solo i tecnocrati del vertice sul clima, ma anche il loro cosiddetto "IPCC" spinge per la legalizzazione delle scie chimiche di cui sopra, questo ha causato irritazione anche all'interno della comunità scientifica:

Per la prima volta il tema della Geo-ingegneria è stata esplicitamente affrontata in una sintesi dai responsabili politici, scritto nella parte superiore dell'ultimo paragrafo - La conclusione contiene molti rapporti, nelle pubblicazioni scientifiche spesso viste in "prospettiva", come scrive la rivista scientifica Scinexx.

Ulteriormente, la rivista scientifica Scinexx riporta questo:

"Quello che è appena emerso sulla geo-ingegneria, ha sorpreso molti. Tanto più che sorprendentemente questo non è accaduto ad esempio nella parte 3 della relazione del clima, che si occupa delle possibili misure per combattere il cambiamento climatico, effettivamente la prima parte dovrebbe fornire l'unica base fisica."
"Questo paragrafo avrebbe dovuto far indignare il critico Gruppo ETC ancora politicamente corretto. Il rapporto non ha discusso né l'energia solare, né le auto elettriche. Quindi, la domanda pertinente che il Gruppo ETC, avrebbe dovuto fare è questa: "Perché gli autori hanno deciso di dedicare l'ultimo paragrafo a questa speculativo e pericolosa Tecnologia?" (Scinexx, Conoscenza Magazine, 2013/02/10)
"IPCC" come strumento di propaganda delle élite

A questa domanda possiamo rispondere che: L'IPCC è stato istituito principalmente per cercare di convincere che "la crisi della CO2 affligge il mondo", una cosa che ogni scolaro dovrebbe apprendere, anche se in realtà la CO2 non è così come viene prospettata, perché la NIPCC, è una rete di scienziati indipendenti, correttamente dichiarati. Questa cosiddetta crisi climatica non è solo un nuovo anello del paradigma economico, e anche un mezzo per far rispettare il cosiddetto "New World Order" (NWO), che sono sotto la guida delle élite. Principalmente la geo-ingegneria, viene utilizzata dai responsabili politici sulle loro popolazioni, vale a dire il controllo tecnico del clima e del meteo per renderlo appetibile - come una sorta di necessità contro il "malvagio cambiamento del clima". La menzione della geo-ingegneria nel rapporto dell'IPCC, al vertice sul clima è stato quindi pianificato bene e la geo-ingegneria (= scie chimiche), è stata per un po' di tempo praticata e tenuta "segreta", e poi successivamente introdotta con la politica applicando ufficialmente norme specifiche per essere praticata.


Questo è un lucido Video promozionale sulle scie chimiche del ministero federale dell'Istruzione e della Ricerca

Pertanto, senza problemi, sono stati fatti spot sulle Scie chimiche, senza problemi anche in un lucido video promozionale con i nostri soldi delle tasse. Soprattutto dal IASS di Potsdam (Istituto Superiore di sostenibilità Studies Association), il ministero federale dell'Istruzione e della ricerca (BMBF), lo stato di Brandeburgo e il BMBF nel quadro di ricerca per lo sviluppo sostenibile (FONA).

Si può visionare qui: il video promozionale sulle scie chimiche del Ministero federale dell'Istruzione e della ricerca (BMBF) 


Vedi anche: 
La Geo-ingegneria trova la sua strada nel Bundestag tedesco (Printed Matter 18/2121 da 2014/07/15) 

Studio esplorativo di ingegneria del clima Institute Kiel per conto del Ministero federale dell'Istruzione e della ricerca (BMBF) 

http://www.sauberer-himmel.de/ 

 Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da
 

mercoledì 16 dicembre 2015

Stanley Kubrick: il falso del falso




IL GIOCO DEL DOPPIO FALSO

"Gira in rete una presunta intervista a Stanley Kubrick, nella quale il regista scomparso dichiara di essere stato lui a realizzare la messinscena dei finti allunaggi delle missioni Apollo. Il video in realtà è molto facile da smontare. Talmente facile, che ci si domanda perché gli autori di questo video abbiamo voluto disseminare intenzionalmente le prove della sua falsità. Ed è qui che inizia la parte più interessante di tutta la faccenda."


Di Massimo Mazzucco
http://www.luogocomune.net/
La "presunta" Intervista con video correlati 

sabato 12 dicembre 2015

Le Banche dei Rothschild


Articolo di http://vaticproject.blogspot.it/
Parziale traduzione di Nin.Gish:Zid.Da
 
Nel 2000 c'erano 7 paesi, che avevano le loro banche centrali, oggi queste banche centrali sono di proprietà dei Rothschild!

Nota del Vatic: Ricordo di aver letto, molti anni fa, che i Rothschild sono entrati in Israele quando quella regione era ancora Palestina, negli anni '20 i Rothschild acquistarono 200.000 acri di terra. Se non mi sbaglio, era quasi tutto il paese. Quando allora lessi l'articolo lo pensai alquanto strano, ma era molto prima che accadessero alcuni eventi che si sono verificati, quindi le informazioni dal mio punto di vista di allora, oggi sono diverse.

Per comprendere la paura di molti leader nello schierarsi contro la mafia Khazara internazionale, si dovrebbe prestare particolare attenzione al quel piccolo pezzo di terra che era una volta la Libia di Gheddafi. La Libia stava giocando un ruolo importante nel liberare il continente africano dai banchieri e dal corso della moneta forzosa. Credo che questo sia il motivo per cui è stato ucciso. Questo, è stato un forte messaggio inviato a tutti gli altri leader, che come JFK, resistettero ai piani dei malvagi.
http://politicalvelcraft.org/2012/06/03/in-the-year-2000-there-were-seven-countries-without-a-rothschild-owned-central-bank-now-there-are-more/
By Admin,  Political Velcraft,

Una conoscenza di base del sionismo

I mercati dei sionisti Rothschild, sono parte del 'nazionalismo' ebreo. Il paese di Israele è stato acquistato dai Rothschild, appena sono stati cacciati e buttati fuori dall'India. Avevano bisogno di un altro paese ospitante per poterlo controllare e sfruttare! Si tratta di una perversione di una parte degli ebrei abramitici, così il sionismo è stato dirottato dal cartello bancario Rothschild, un parassita che inquina e distrugge.

Il livello dell'ideologia fondamentale sionista dei Rothschild deve essere intesa come una comunità che opera all'interno di un'altra comunità per il bene della nazione 'ospite' non la nazione ospitante.

Il Sionismo dei Rothschild ha infettato l'Europa per oltre 2.000 anni anche se negli ultimi 60 anni ha drenato la ricchezza nazionale del paese ospitante convogliandola nelle loro banche.

Con il notevole contributo di Moses Hess conosciuto come il padre della filosofia sionista, Marx ha prodotto materiale lavorando su 2 livelli. Sul primo livello, inerente al capitale, promette al 'lavoratore' un'uguaglianza utopica attraverso il comunismo.
Tuttavia, sull'altro più profondo livello è quello di offrire e ridurre il minimo denominatore comune, perché solo così può una massa essere se stessa.

Naturalmente tutto questo ha un prezzo, la vera 'uguaglianza' non esiste in natura. Così, per il comunismo è stato necessario formulare dei meccanismi per far rispettare 'l'uguaglianza'.

La moderna politica nazionalista 'multiculturale' che vive in Europa dovrebbe fornire qualche informazione sul funzionamento interno.


    Putin vieta ai funzionari russi di possedere conti di banche estere dei Rothschild, chiudendo così il NWO alla cabala ...

Fu durante il 19° secolo che Karl Marx ha sviluppato lo strumento più pericoloso del Sionismo Rothschild con l'inganno del comunismo.

Nel 1917 Rothschild finanziò Vladimir Lenin per mettere termine alla Monarchia in Russia, per stabilire il comunismo e, quindi, centralizzare le finanze all'Impero bancario Rothschild.

Nel 2006 Putin aveva finito di pagare il debito della Russia ai Rothschild. La Dipendenza finanziaria della Russia era ormai finita.

Putin ha così potuto stabilire quello che nel 2007 divenne il suo slogan per l'Unità e la campagna del Partito: Putin ha messo in atto Mezzi e Piani per portare alla vittoria la Russia! Questo slogan continua ad innervosire i piani del Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild ... Qui

Ora che la Russia ha cacciato i Rothschild - gli stessi Rothshild attraverso gli studiosi di strategia militare hanno influenzato la Casa Bianca inserendo all'interno dei Rhode (polli), scatenando un confronto con la NATO e Vladimir Putin.

L'inganno secolare più diabolico del Congresso Sionista, è la pretesa di voler unire tutto il popolo ebraico all'interno di una nazione ebraica in cui tutti si sarebbero trovati sicuri, quando in realtà durante l'Olocausto hanno girato le spalle la maggior parte delle persone ebraiche. (VN: Abbiamo pubblicato un link su questo che è indispensabile leggere, giusto per capire il livello d'inganno che viene utilizzato da queste persone per manipolare l'opinione pubblica).

La
limitata leadership elitaria di questi laico sionisti desidera una nazione politica per mettere in scena le proprie ambizioni globali, hanno iniziato immediatamente con il terrorismo, l'insediamento di immigrazione ebraica presa con la forza dalle circostanti nazioni arabe costringendole a fuggire dalla Palestina.

Tutto ciò è stato fatto con gli attentati terroristici di questi insediamenti ebraici, il sionista ha accusato come antisemitismo i popoli arabi. Questo male dei leader sionisti è stato scoperto durante l'olocausto, conseguentemente molti ebrei non-necessariamente sofferenti per l'orrore e la morte, pubblicarono le loro accuse contro il sionismo attraverso un documento "Noi accusiamo".

Chi ha del tempo, potrebbe leggere questa verità relativa a quello che è stato fatto a spese di devoti ebrei contro il sionista.

        1743: Mayer Amschel Bauer, nato Francoforte, in Germania, figlio di Mosè Amschel Bauer, un usuraio e proprietario di una importante casata. Sopra la porta d'ingresso egli pone un segno rosso.
        Questo segno è una stella a sei punte (che geometricamente e numericamente si traduce nel numero 666), che sotto l'indicazione dei Rothschild finirà sulla bandiera israeliana circa due secoli dopo.
        1753: è nata Gutele Schnaper (futura moglie di Mayer Amschel Bauer).
        1760: Nel corso di questo decennio, Mayer Amschel Bauer lavora per una banca di proprietà del Oppenheimer 'di Hannover, in Germania, è di grande successo e diventa un partner minore. Mentre lavora in banca fa la conoscenza del generale von Estorff.
        Dopo la morte di suo padre, Bauer torna a Francoforte per prendere in consegna l'attività del padre. Bauer riconosce l'importanza del segno rosso e cambia il suo nome da Bauer in Rothschild, dopo il cartello rosso che indica 666 viene appeso sopra la porta d'ingresso ("Rot" in tedesco significa "Rosso", "Schild", significa segno, "Scudo"). 


Nel 2000 c'erano otto paesi, senza una banca centrale che fosse di proprietà dei Rothschild: Erano in Afghanistan, Russia, Iraq, Sudan, Libia, Cuba, Corea del Nord e l'Iran.


Russia Tells United States Citizens Not To Give Up Your Guns: We Learned From Experience Fighting Rothschild’s Banking Schemes!

La Russia dice ai cittadini di stare uniti e di non mollare le loro armi: ABBIAMO Imparato dall'esperienza e dai progetti di combattimento del Settore bancario dei Rothschild!

    Poi è arrivato il comodo terrore del 9-11. Naturalmente il Sionista Rothschild supportato dal (CFR) si è messo subito in azione per incolpare la serie di attacchi alle Torri Gemelle di New York il gruppo militante islamico di Al-Qaeda.

    Quello che seguì fu un profondo assalto dell'America alla politica terroristica interna e il suo approccio verso i Paesi arabi.
    Presto Iraq e Afghanistan erano stati aggiunti alla lista dei paesi che avevano una banca centrale di proprietà Rothschild. Ora solo cinque paesi sono stati lasciati senza una Banca Centrale di proprietà della famiglia Rothschild: Sudan, Libia, Cuba, Corea del Nord e l'Iran.
       A quanto pare è consapevolmente 'sicuro' che l'Iraq e l'Afghanistan sono stati opportunamente 'domati', successivamente, dopo, l'inquisizione (sionista) americana è andata da Gheddafi. Non appena essi e i loro mezzi hanno arbitrariamente etichettato lui un mostro. 

         Il mostro è stato brutalmente assassinato da cosiddetti 'ribelli' (Il Video è stato rimosso). Poco prima della sua morte, questi "ribelli" ancora in guerra hanno avuto abbastanza tempo per stabilire una nuova Banca Centrale of Libya e formare una nuova compagnia petrolifera nazionale.

     

    Nel 2011 gli unici paesi rimasti senza una Banca Centrale di proprietà della
    famiglia Rothschild sono: Cuba, Corea del Nord e 
    l'Iran. Tuttavia, nel 2012 il presidente Obama ha firmato una 'legge' e un disegno di legge per la difesa creando nuove dure sanzioni, contro di tutti i paesi, compreso l'Iran. Anche in questo caso proprio come con l'Iraq, l'Iran viene accusato di ammassare armi.

    Un'altra scusa per l'inquisizione sionista in America, per mettere in scena un attacco. Quanto tempo ci vorrà prima che la banca dell'Iran diventi una proprietà della Banca centrale Rothschild? (Il video è stato rimosso)?
    Seguici su Twitter - http://twitter.com/TheAZL


    1. The New World Order is “Communism”: Also Known As Rothschildism Or More Bluntly Robbery!
    2. Obama Shuts Down Air Defense System On US/Mexico Border!
    3. Foreign Troop Buildup In Colombia: To Confiscate U.S. Citizen’s Defense Weapons In The United States Of America.

    Related articles

    Fonte originale in lingua inglese: http://vaticproject.blogspot.it/ 

    Traduzione e adattamento: Nin.Gish:Zid.Da
    Articoli correlati:  


     
    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Nin.Gish:Zid.Da

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Torna all'inizio

    Torna all'inizio
    Home page